Un primo per il pranzo di pasqua?

Cucina

Un primo per il pranzo di pasqua?


Foglie d’ulivo bicolore(pastificio Ligorio) con astice in salsa di datterini e erba cipollina

Ingredienti per 4 persone:
Due astici piccole Intere
400 grammi di foglie di ulivo bicolore (pastificio Ligorio)
1kg di datterini
Brodo di pesce ricavato dal carapace delle astici filtrato.
Erba cipollina
cipolla
aglio
prosecco
Olio EVO sale
pepe
Qb
Procedimento
Cominciamo con la pulizia dell’astice:
Togliamo tutto il carapace recuperiamo la polpa e suddividiamo la polpa tagliata a pezzettini che servirà per fare la salsa cercando di lasciarle intere le chele, che metteremo a cuocere in forno per 20 minuti con un filo d’olio, a 70 ° “forno ventilato”. Tutto il carapace verrà immerso in acqua e verdure dove creeremo un brodo da filtrare e tenere da parte. Ora prendiamo una casseruola mettiamo un filo d’olio cipolla aglio in camicia da togliere successivamente e mettiamo i datterini tagliati a metà allunghiamo solo con il brodo di pesce Fino ad ottenere una salsa consistente.
A parte in un’altra casseruola mettiamo olio ,cipolla , aglio da togliere successivamente, aggiungiamo la polpa facciamo rosolare sfumiamo con prosecco e aggiungiamo la salsa precedentemente preparata di datterini allunghiamo sempre con brodo di pesce. Sistemiamo di sale pepe erba cipollina tritata e teniamo da parte. Adesso cuociamo al dente le foglie d ulivo e le finiamo di mantecare nella salsa di Astice. Nella sistemazione del piatto come vedete in foto, Adageremo la pasta con la salsa all’interno del piatto ,la chela dell’astice che abbiamo cotto in forno la appoggeremo sopra alla pasta, dell’erba cipollina per finitura.
👩‍🍳👩‍🍳👩‍🍳👩‍🍳👩‍🍳

#giuliadelia-chef

#pastaligorio

#frantoiofratellipalma

#itsgiannmic

Insalata di polpo.

Cucina

Voglia di polpo ? 👩 🍳👩 🍳👩 🍳👩 🍳👩 🍳👩 🍳

Insalata di polpo cotto a bassa temperatura con Maionese di soia al Wasabi.

Ingredienti: 1 polpo Brodo vegetale Verdure miste a piacere 1 Limone 1 arancia Salsa di soia Per la crema Wasaby 100 gr latte di soia 200gr olio d’oliva Frantoio Fratelli Palma., Sale pepe

Procedimento : In un brodo vegetale bollire per 15 minuti il polpo, mettere in una ciotola sigillare fino a raffreddamento completo con pellicola, per togliere la gonmosita’. Tagliate le verdure a piccoli pezzi, saltate 5 minuti in padella, aggiungete agrumi, buccia d agrumi grattugiata, salsa dj soia olio sale e pepe. Tagliare a pezzi il polpo aggiungere alle verdure. Per la Maionese,. in un bicchiere da frullatore a immersione mettete il latte sale e pepe, cominciate a frullare, a filo aggiungete l olio, gradualmente vedrete che monterà in modo naturale. Aggiungere Wasabi non più di un cucchiaino se non siete abituati al sapore… Usare per condire il polpo… Io ho messo anche dei semi di cardamomo .

#giuliadelia_chef #frantoiofratellipalma #itsgiannimic #iorestoacasa​

#fingerfood

ORECHIETTE DI GRANO

Cucina

ORECHIETTE DI GRANO ARSO CON BATTUTO DI ZUCCHINE SU CUORE DI BURRATA  E PISTACCHIO

ORECHIETTE DI GRANO ARSO CON BATTUTO DI ZUCCHINE SU CUORE DI BURRATA  E PISTACCHIO

INGREDIENTI: per 2 persone

200 gr di orechiette di grano arso

2 zucchine

Due burrate da 150 gr

100 gr di granella di pistacchio

Olio evo

basilico

Sale

Pepe qb

PREPARAZIONE :

per la preparazione del battuto di zucchine:

con l aiuto di un frullatore a immersione .

lavate le zucchine ,tagliatele a pezzi e metteteli nel bicchiere del frullatore ,aggiungete sale pepe    100 ml di olio ,una foglia di basilico.

Frullate il tutto fino a ottenere un pesto compatto .

La burrata dovra’ essere a temperatura ambiente .

Mettete in cottura le orechiette ,scolatele al dente.

In una casseruola aggiungete il battuto ,allungate con acqua di cottura ,mettete le orechiette,e mantecate il tutto.

Controllate sale e pepe.

Nel piatto aprite a fiore la burrata  e appoggiate le orechiette  con il condimento

Una pioggia di pistacchio per finire.

UN PIATTO SEMPLICE MA MOLTO BUONO

#giulia_deliachef

Risotto con baccala

Cucina

Risotto con baccala marinato al prosecco,agretti crema alla curcuma e croccante di noci.

Ingredienti per due persone

200 gr di riso carnaroli

300 gr di baccala’ fresco

200 gr di agretti (barba del frate)

50 gr di curcuma

200 gr di noci tritate

2 lt di brodo di pesce oppure vegetale

1 limone

Cipolla tritata

100 ml prosecco

50 gr di burro

50 gr parmigiano

Olio evo

Sale

PROCEDIMENTO

Prepariamo un brodo e  teniamolo in caldo.

Tagliamo a piccoli pezzi il baccalà dopo averlo ben lavato dal suo sale, e mariniamo con prosecco limone e olio. Teniamo da parte.

Cominciamo con la preparazione del risotto :

in un tegame mettiamo un filo d’olio la cipolla tritata, facciamo dorare.

Aggiungiamo il riso, passiamo alla tostatura, sfumiamo con prosecco e copriamo con brodo.

Tagliamo sottili gli agretti e aggiungiamoli a metà cottura assieme al baccalà.

Sciogliamo a parte con un po’ di parmigiano e brodo la curcuma che useremo alla fine.

Due minuti prima della cottura completa, spegniamo il fuoco aggiungiamo burro e la crema di formaggio e curcuma e mantechiamo fino a ottenere un risotto morbido e compatto.

Aggiustiamo di sale se necessita.

Nell impiattamento per finire il tutto una pioggia di  granella dinoci .

 E buon appetito.

#giulia_deliachef

Ciceri ,tria con crema di datterino giallo e agretti.

Cucina

Ciceri ,tria con crema di datterino giallo e agretti.

Ingredienti

Per 2 persone:

200 gr di tria

300 gr fi ceci

100 gr di agretti (barba del frate)

200 gr di datterini gialli

2 lt di acqua calda

Una costa di sedano

Una carota

Due patate

Olio

Sale

Pepe

                                                                                         Procedimento

Prepariamo un brodo leggero con dadolata di sedano ,carota e patata (le patate lasciatele intere).

Dopo aver lasciato una notte i ceci in acqua ,scolateli  e immergeteli in questo brodo.

(il sale lo aggiungerete dopo .)

Lasciate cuocere 20 minuti di  ,il cecio dovra’ essere croccante.

Togliete la patata che sara’ cotta ,la frullate e  la tenete da parte.

Per la crema di datterino:

in un tegame mettete un filo d ‘olio ,e direttamente i datterini tagliati a metà, Aggiungete un po’ di brodo ,fate cuocere ,sale e pepe qb.

frullate la salsa e tenete da parte.

Ora siete pronti per mettere tutto assieme:

Aggiungiamo al brodo la crema di datterino ,gli agretti ,la patata frullata ,il sale  e il pepe .

A bollore aggiungete la pasta e fate cuocere, vi accorgerete che nell’immediato tutto diventera’ molto cremoso.

Impiattate e  buon appetito….

Servire caldo.

#giulia_deliachef

#pastaligorio

#frantoiofratellipalma

Laganari alle castagne

Cucina

Laganari alle castagne  con ragù di controfiletto porcini della Sila e datterini gialli disidratati  

                                                                   INGREDIENTI per 2 persone

200 gr di laganari alle castagne

200 gr di controfiletto di vitello intero

2 porcini medi

6 datterini gialli freschi

1 carota ½ cipolla

1 costa di sedano

1 lt di brodo vegetale oppure di carne

100 ml di prosecco

Prezzemolo tritato

Olio evo

Sale pepe qb

PROCEDIMENTO:

preparazione ragu’:

con l’aiuto di un coltello tagliate  a piccoli pezzetti il controfiletto,come se doveste tritarlo a mano ,dovra’ avere l’aspetto di una tartare.

Preparate una bromuose di carote, sedano e cipolla.

In una casseruola mettete due cucchiai di olio ,riscaldate ,aggiungete le verdure e rosolate.

Aggiungete il trito di controfiletto,rosolate e sfumate con il prosecco aumentando leggermente la fiamma.

A parte avrete il brodo sempre caldo e filtrato .

Aggiungete due mestoli di brodo e fate cuocere per 20 minuti.

Prendete i datterini gialli,tagliateli in due ,sistemateli su di una teglia con carta da forno,mettete in forno a 100 gradi per un ora circa,fino a che non si saranno disidratati.

Aggiungeteli al ragu’ in cottura .

Per la preparazione dei datterini:

pulite i porcini con delicatezza senza lavarli,tagliate a fettine sottili ,passateli sulla piastra con un pizzico di sale,anche essa aggiungeli al ragu’ in cottura .

bene! ora siamo pronti per cuocere i nostri laganari alle castagne,cotti al dente ,scolate e aggiungete al ragu’ .

saltate il tutto in modo omogeneo ,il risultato dovra’ essere cremoso ,non secco ,aiutatevi con il brodo ,mantecate per due minuti .

aggiungete del prezzemolo tritato .

 Giulia D’elia.

Foglie d’ulivo bicolore

Cucina

Si avvicinano le feste natalizie Oggi ho pensato di presentarvi una delle mie ricette adatte a qualsiasi
evento.
Foglie d’ulivo bicolore(pastificio Ligorio) con astice in salsa di datterini e erba
cipollina.
Ingredienti per 4 persone:
Due astici piccole Intere
400 grammi di foglie di ulivo bicolore (pastificio Ligorio)
1kg di datterini
Brodo di pesce ricavato dal carapace delle astici filtrato.
Erba cipollina
cipolla
aglio
prosecco
Olio EVO sale
pepe
Qb
Procedimento
Cominciamo con la pulizia dell’astice:
Togliamo tutto il carapace recuperiamo la polpa e suddividiamo la polpa tagliata a pezzettini che servirà per
fare la salsa cercando di lasciarle intere le chele, che metteremo a cuocere in forno per 20 minuti con un
filo d’olio, a 70 ° “forno ventilato”.
Tutto il carapace verrà immerso in acqua e verdure dove creeremo un brodo da filtrare e tenere da parte.
Ora prendiamo una casseruola mettiamo un filo d’olio cipolla aglio in camicia da togliere successivamente e
mettiamo i datterini tagliati a metà allunghiamo solo con il brodo di pesce Fino ad ottenere una salsa
consistente.
A parte in un’altra casseruola mettiamo olio ,cipolla , aglio da togliere successivamente, aggiungiamo la
polpa facciamo rosolare sfumiamo con prosecco e aggiungiamo la salsa precedentemente preparata di
datterini allunghiamo sempre con brodo di pesce.
Sistemiamo di sale pepe erba cipollina tritata e teniamo da parte.
Adesso cuociamo al dente le foglie d ulivo e le finiamo di mantecare nella salsa di Astice.
Nella sistemazione del piatto come vedete in foto, Adagieremo
la pasta con la salsa all’interno del piatto ,la chela dell’astice che abbiamo cotto in forno la appoggeremo
sopra alla pasta, dell’erba cipollina per finitura.
Se vi è piaciuta condividete.

giuliadelia_chef

pastificioligorio

pescherianautilus

ortofruttamonopoli

Spaghetto al limone

Cucina

Spaghetto al limone mantecato con crema di zucchine ,coulis di caciocavallo di grotta e tartare di scottona.
Ingredienti
Per 4 persone
400gr di spaghetti al limone (pastificio Ligorio)
300 gr di scottona .
3 zucchine medie
Scalogno
100 ml di latte intero
300 gr di caciocavallo di grotta .
Olio evo
Sale
Pepe qb
Procedimento
Cominciamo con la preparazione della crema di caciocavallo.
in un pentolino mettiamo il latte portiamo ad ebollizione e aggiungiamo il caciocavallo a scaglie sottili, con
l’aiuto di una frusta sciogliamo a fuoco basso, successivamente teniamo a bagnomaria fino al momento
dell’uso.
Ora prepariamo la tartare di scottona.
Prendiamo il pezzo di scottona e con un coltello ben affilato tagliamo a pezzettini piccolissimi come se
dovessimo tritarlo, mettiamo in una ciotola un pizzico di sale pepe un filo d’olio e teniamo da parte.
Ora prepariamo la salsa di zucchine.
Prendiamo le zucchine tagliamo tutta la buccia ,e l’interno, mettiamolo da parte.
In una casseruola mettiamo un filo d’olio 1 spicchio d’aglio in camicia da togliere successivamente, dorare
lo spicchio d aglio, aggiungiamo le bucce di zucchine facciamo stracuocere e frulliamo, sistemiamo di sale e
pepe.
Portiamo in cottura la pasta mantechiamo nella salsa di zucchine se necessita allunghiamo con acqua di
cottura.
Adesso passiamo alle impiattamento .
Sul fondo del piatto mettiamo un po’ di crema che abbiamo tenuto da parte calda ,sopra adagiamo lo
spaghetto mantecato nella crema di zucchine ,e la tartare di scottona precedentemente preparata ,potete
sistemarla lateralmente al piatto oppure sulla pasta direttamente senza mescolarla.
buon appetito.

giuliadelia_chef

pastificioligorio

macelleriamadaghiele

Laganari di grano duro

Cucina

Laganari di grano duro Senatore Cappelli (pastificio Ligorio) con ragù di scottona e salsa al datterino giallo .

macelleriamadaghiele

pastificioligorio

Ingredienti: Per 4 persone
500 gr di scottona tritata una volta .
2 kg di datterini gialli
400 gr di laganari (pastificio Ligorio)
Brodo di carne
Scalogno
10 foglie di basilico
Prosecco.
Olio evo
Sale
Pepe.
Procedimento
Cominciate con i datterini , tagliateli a metà e frullateli .
Prendete una casseruola mettete l olio , lo scalogno fate dorare aggiungete il trito ,fate rosolare e sfumate
con prosecco .
Aggiungete i datterini allungate con brodo se necessita,fate cuocere per due ore.
Quando sarà ridotto a fine cottura aggiungete il basilico tagliato sottile.
Cuocete la pasta e mantecatela nella salsa .
Se necessita aggiungete un po’ di acqua di cottura .
Consiglio ( a parte potete piastrare dei datterini tagliati a metà e aggiungerli nell impiattamento.

giuliadelia_chef

Risotto con Capocollo di Martina Franca mantecato con crema di Barbabietola.

Cucina

Buon giorno
Aforisma del giovedì :
Quando hai paura, chiediti cosa faresti se non avessi paura e subito dopo fallo.
Oggi uno dei risotti che più mi piace fare in questo periodo .
Risotto con Capocollo di Martina Franca mantecato con crema di Barbabietola.

Ingredienti per 4 persone:
.400 g di riso Carnaroli
.Brodo vegetale o di carne filtrato
.Scalogno
. 300 grammi di Capocollo di Martina a cubetti
. 2 barbabietole cotte
.1 barbabietola fresca
.Prosecco
.Olio EVO
.Sale
.Erba cipollina fresca
.Pepe
Procedimento
Cominciamo con la preparazione dei vari ingredienti.
La barbabietola cotta verrà tagliata a pezzi frullata,
filtrata e la crema ottenuta messa da parte.
La barbabietola cruda verrà pulita dalla buccia grattugiata è messa da parte.
Il capocollo di Martina tagliato a cubetti, una piccola parte lasciata croccante per la finitura del piatto.
Cominciamo con la preparazione del risotto.
In una casseruola mettete due cucchiai di olio lo scalogno e fatelo rosolare aggiungete il riso tostate lo
sfumate con prosecco.
Successivamente aggiungiamo il Capocollo tagliato a cubetti e la barbabietola cruda grattugiata copriamo
con brodo e lasciate cuocere al dente.
Togliete dal fuoco e fate riposare per un minuto successivamente aggiungiamo la crema di barbabietola
cotta ,un filo d’olio, l’erba cipollina precedentemente tritata e se gradite un cucchiaio di parmigiano.
Mantechiamo per bene il risultato dovrà essere colorato e molto profumato.
Correggiamo di sale e pepe .
Impiattiamo e aggiungiamo il Capocollo precedentemente saltato croccante.
Buon appetito
Se vi e piaciuto condividete.

giuliadelia_chef

ortofruttamonopoli