Risotto ai frutti di mare

Cucina

Risotto ai frutti di mare ,mantecato con crema di spirulina blu e menta disidratata.

Ingredienti: per 4 persone . Brodo vegetale oppure di pesce . 4 scampi 300 gr di cozze 300 gr di vongole veraci 400 gr di riso Carnaroli 200gr di spirulina blu oppure colorante per alimenti naturale. Prosecco oppure vino bianco 100 ml latte intero 100 gr di parmigiano 100 gr di burro Menta Olio evo Aglio tritato. Procedimento: Cominciamo con la preparazione della crema spirulina: In un pentolino mettiamo a bollire il latte un cucchiaio di parmigiano e scegliamo all’interno l’alga spirulina teniamo da parte. Ora possiamo preparare risotto, in una casseruola aggiungiamo un filo d’olio ,aglio tritato facciamo rosolare aggiungiamo il pesce che abbiamo scelto ben pulito facciamo rosolare lo togliamo. nella stessa casseruola mettiamo il riso che tosteremo, sfumiamo con prosecco. Aggiungiamo gradualmente il brodo di pesce portiamo la cottura del riso al 80%, ora aggiungiamo il pesce che faremo cuocere altri 10 minuti e spegniamo. Mantechiamo con burro e crema di spirulina. Il tutto dovrà essere completamente cremoso. infine aggiungiamo la menta disidratata in un microonde oppure fresca tritata.

#giuliadelia_chef #frantoiofratelliPalma #cucinagourmet #frutteriabruno #boutiquedelsalume #giannimicelli

Spaghetto fresco  con saute’ di cozze e menta .

Cucina

Ingredienti per 4 persone

400 gr spaghetti freschi

1 kg di cozze nere fresce

500 gr datterini gialli

2 spicchi d’aglio

1 peperoncino rosso piccante

1 tazzina di prosecco

prezzemolo fresco

menta fresca

olio evo

Procedimento

Cominciamo con  il Sautè di cozze nere

Prima di tutto, occupatevi di PULIRE LE cozze.

In una casseruola soffriggete gli spicchi d’aglio sbucciati e leggermente schiacciati, con peperoncino e un generoso filo d’olio.

Poi aggiungete le cozze, saltate a fuoco vivace qualche secondo, aggiungete il prosecco  e fate sfumare a fuoco medio.

Eliminate le valve e lasciate nel saute’ solo il frutto.

A parte i datterini gialli  tagliati a meta’,cuoceteli in filo d olio ,aggiungendo un cucchiaio di acqua.

Aggiungete una manciata di prezzemolo fresco tritato.

Il tempo di cottura dipende dalla grandezza dei molluschi!

Ora  in acqua salata cuocete gli spaghetti al dente .

Scolate gli spaghetti e saltateli nella salsa saute’ aggiungendo i pomodorini, e una manciata di menta fresca a finire.

@Chefgiuliadelia

  · Chef

#giuliadelia_chef

#pastaligorio

#frantoiofratellipalma

#itsgiannimic

#dottoressacinierimariangelastudiodinutrizioneconsulenza0aziendale

#cambiogiornocom

Pacchero al nero di seppia

Cucina

(Pacchero al nero di seppia su coulisse di caciocavallo e tartare di gambero rosso di Gallipoli)

Ingredienti per 4 persone

300 gr di paccheri rigati al nero di seppia

400 gr di caciocavallo a scaglie

100 gr di latte intero

50 gr di parmigiano grattugiato

6  gamberi rossi di Gallipoli freschi

Zesse di limone

Olio evo

Sale

Pepe

Procedimento

Cominciamo con la preparazione della coulisse di caciocavallo:

in un pentolino mettiamo il latte  eil parmigiano ,portiamo a ebollizione mescolando.

Spostiamo a  bagnomaria.

  con l’aiuto di una frusta aggiungiamo le scaglie di caciocavallo,

il tutto risulterà molto cremoso.

Tenete da parte.

Ora prepariamo i gamberi:

togliamo il carapace e l ‘intestino, li tagliamo a pezzetti,

in una ciotola mettiamo i gamberi e aggiungiamo:

olio un pizzico di sale ,pepe e  e  la buccia del limone grattugiato molto finemente.

Ora cuociamo il pacchero al dente.

In una casseruola mettiamo due cucchiai di coulisse a e saltiamo il pacchero ,aggiungendo un mestolo di acqua di cottura.

Nella fase di impiattamento  adagiamo alla base del piatto la coulisse rimasta,

il pacchero condito,e  adagiate la tartare prima di servire.

##giuliadelia_chef

@Chefgiuliadelia

#pastaligorio

#frantoiofratellipalma

#cambiogiornocom

#macelleriamadaghiele

#boutiquedelsalume

#itsgiannimic

#dottoressacinierimariangelastudiodinutrizioneconsulenza0aziendale

Tagliatella paglia  e fieno alla carbonara con guanciale disidratato

Cucina

Tagliatella paglia  e fieno alla carbonara con guanciale disidratato

Ingredienti per 4 persone

300 gr di tagliatelle paglia   e  fieno

150 gr di pecorino romano grattuggiato

200 gr di guanciale

Olio evo

3 tuorli d’uovo

Pepe

Sale

Procedimento:

cominciamo con la preparazione della crema :

in una ciotola mettiamo i tuorli con il pecorino romano, mescoliamo e lasciate da parte.(dopo aggiungeremo l acqua di cottura della pasta piena d’amido).

Una parte di guanciale lo mettiamo un  minuto in microonde a massima temperatura  e lo facciamo disidratare, teniamo da parte.

L altra parte del guanciale  la  cuociamo in una casseruola con un filo d’olio d’oliva.(nella ricetta madre non si mette l’olio d’oliva, perché il guanciale  e gia’ grasso.)

Togliamo dalla casseruola il guanciale e lo teniamo da parte.

Portiamo in cottura la pasta al dente.

Aggiungiamo due mestoli di di acqua di cottura   alla preparato di uova e  pecorino  precedentemente  premessa da parte e  con una frusta mescoliamo fino a ottenere una crema omogenea.

Nella stessa casseruola dove abbiamo cotto il guanciale mettiamo le tagliatelle ,saltiamo mezzo minuto con il residuo rimasto nella casseruola,ora mettiamo il guanciale messo da parte ,continuiamo a mescolare ,a fiamma spenta.

Ora aggiungiamo la crema, mantechiamo ,se necessita aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura.

Il risultato dovra’ essere molto cremoso e non secco.

Sistemate la tagliatella nel piatto e finite con la crema e  il guanciale disidratato.

Buon appetito.

@Chefgiuliadelia

##giuliadelia_chef

#pastaligorio

#frantoiofratellipalma

#carbonaraday

#macelleriamadaghiele

#boutiquedelsalume

#itsgiannimic

#dottoressacinierimariangelastudiodinutrizioneconsulenza0aziendale

BOMBETTE DI CISTERNINO

Cucina

UN SECONDO SEMPLICE MA D’EFFETTO PER IL VOSTRO PRANZO DI PASQUA?

ECCO A VOI:

BOMBETTE DI CISTERNINO OPPURE MARTINESI SU RIDUZIONE

AL PRIMITIVO E MISTICANZA AROMATIZZATA ALL ARANCIA.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

16 BOMBETTE

AROMI  A PIACERE

1/5 LT DI PRIMITIVO

100GR ZUCCHERO DI CANNA

PER LA MISTICANZA:

VALERIANA

POMODORI SECCHI

FOGLIE DI BASILICO

FOGLIE DI MENTA

DATTERINI GIALLI FRESCHI

MANDORLE E NOCI

ICEBERG

OLIO EVO SALE

UN ARANCIA.

PREPARAZIONE:

COMIMCIAMO CON LA PREPARAZIONE DELLA MISTICANZA:

IN UNA CIOTOLA METTETE TUTTE LE FOGLIE COMPRESA LA VALERIANA E L ICEBERG TAGLIATA SOTTILE,

TAGLIATE A SPICCHI I DATTERINI E INSERITELI.

CONDITE LA MISTICANZA CON SALE PEPE SUCCO D’ARANCIA E  OLIO EVO,MESCOLATE BENE E  INFINE AGGIUNGETE IL RESTANTE INGREDIENTI.

PER LA PREPARAZIONE DELLA RIDUZIONE:

IN UN PENTOLINO METTETE LO ZUCCHERO, A FUOCO BASSO CON L AIUTO SI UNA SPATOLA FATE SCIOGLIERE, ALZATE LEGGERMENTE LA FIAMMA E VERSATE 1 LITRO DI PRIMITIVO  A DISPOSIZIONE.

FATE EVAPORARE PER CINQUE MINUTI,ABBASSATE LA FIAMMA E FATE RIDURRE ,IN MODO NATURALE VEDRETE IL VINO CHE SI DIMEZZERA’ E DIVENTERA’ LEGGERMENTE CREMOSO.

PER LA PREPARAZIONE DELLE BOMBETTE:

LASCIATE MARINARE PER UN ORA NEL RESTANTEPRIMITIVO CON DELLE SPEZIE A PIACERE.

SCALDATE BENE UNA PIASTRA ,OPPURE IN FORNO A 170 GRADI.

METTETE IN COTTURA    .

ORA  IMPIATTIAMO:

CON L’AIUTO DI UN CUCCHIAIO VERSATE PER OGNI PIATTO LA RIDUZIONE AL PRIMITIVO SENZA ESAGERARE ,SUCCESIVAMENTE LE BOMBETTE ADAGIATE SOPRA E LA MISTICANZA LATERALMENTE.

E  BUON APPETITO.

#giuliadelia_chef

@Chefgiuliadelia

#frantoiofratellipalma

  #itsgianni

#frutteriabruno

#macelleriamadaghiele

OSTRICHE GOURMET

Cucina

VOLETE PROVARE UN ANTIPASTO GOURMET  A BASE DI OSTRICHE ?

ECCO QUI’ UNA RICETTA CHE PUO’ INTERESSARVI.

OSTRICHE GOURMET

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

4 OSTRICHE FRESCE

2 FICO D’ INDIA ROSSI OPPURE ESTRATTO AL FICO D’INDIA

1 LIME

QUALCHE FOGLIA DI MENTA

PROSECCO

SUCCHERO DI CANNA

1 PASSION FRUIT

1 MANGO

OLIO EVO

PROCEDIMENTO :

APRITE LE OSTRICHE ,STACCATE LEGGERMENTE IL FRUTTO E  LASCIATELO NELLA SUA CONCHIGLIA.

PER OGNI OSTRICA PREPARIAMO UN CONDIMENTO DIFFERENTE.

1:

 SE  ABBIAMO DEI FICO D’INDIA FRESCHI CI BASTERA’ FILTRARLI E TOGLIERE I SEMI ,UN GOCCIO DI LIME,SISTEMIAMO NELLA PRIMA OSTRICA , UN COLORE ROSSO BRILLANTE E  UN SAPORE INASPETTATO,DA SCOPRIRE.

2:

NELLA SECONDA OSTRICA VERSEREMO SEMPLICEMENTE DEL BUON PROSECCO CON DELLA MENTA TRITATA FRESCA, LE BOLLICINE  E LA FRESCHEZZA DELLA MENTA ,VI FARANNO IMPAZZIRE.

3:

APRIAMO IL PASSION FRUIT ,LO SVUOTIAMO IN UNA CIOTOLINA ,AGGIUNGIAMO  MEZZO CUCCHIAINO DI ZUCCHERO DI CANNA E DUE GOCCE DI LIMEMESCOLIAMO,VERSARE NELLA TERZA OSTRICA.

L ‘ACIDITA’ DEL FRUTTO CONTRASTATO DALLO ZUCCHERO GREZZO…BEH E SOLO DA  PROVARE.

4:

TAGLIAMO  A PEZZETTINI IL MANGO ,  A  FUOCO BASSO UN FILO D ‘OLIO LO CUCIAMO 5 MINUTI AGGIUNGENDO UNA PUNTA DI ZUCCHERO DI CANNA E SFUMIAMO CON PROSECCO,LO FACCIAMO RAFREDDARE E LO ADAGIAMO SULL’OSTRICA.

CHE DIRE DOVETE ASSAGGIARE E  FARCI SAPERE…

#giuliadelia_chef

#pescherianautilusostuni

@Chefgiuliadelia

#frantoiofratellipalma

  #itsgianni

#frutteriabruno

Il cibo davanti alla televisione.

Cucina
Photo by cottonbro on Pexels.com

Gli architetti, spesso tagliano quel nastro bianco, passano quella linea bianca, che tante altre volte vediamo superare da un atleta, con le mani alzate, all’arrivo di una gara, nel caso di chi costruisce le case si tratta di strutture che si vuole, oggi come ieri, sempre più moderne ed igieniche. Della nostra casa fa parte il salotto, nel quale molto spesso guardiamo la cosiddetta tv spazzatura, non sapendo che le moderne stanze di oggi, vogliono che l’abitante, oltre al cibo caratteristico della sua zona geografica, faccia sport, curi la salute, quindi accade, sempre più spesso che viene tra di noi, anche nelle nostre case, chi ci propone il premio del cibo, per una buona attività sportiva. In Italia a nessuno si può negare lo ” spaghettino “, anche con il pesto, seppure nelle case lo spazio informatico, la registrazione del voto con la DAD, siano entrati, quindi a rallentare il moto, il fitness, non vi è solo la televisione spazzatura, che con una grossa bevuta di troppo, può rovinare la nostra” fisionomia “. Tra i piatti, apre la discussione, come mangiamo la nostra frutta, se la trattiamo come ” Oro della California “, quindi un mix di mela, banana, kiwi e pesca, con succo di limone, germogli di trifoglio, chiedendoci se questo è gustoso, indicato alla nostra perdita di peso, non solo, per molti l’obiettivo va oltre la perdita peso, qualcuno è ambizioso vuole sviluppare anche dei muscoli, La lotta è tra pasta e frutta, con l’intruso della minestra di carote, sapendo benissimo che sul peso, sulla nostra forma, agisce, in base alla nostra salute fisica, proprio l’attività fisica del nostro organismo. Quindi che si scelga lo spaghettino, l’Oro della California, la minestra di carote, per noi nulla cambia, l’importante è muoversi, anche se a volte se dici che il movimento è psiche, qualcuno, amante dello sforzo sportivo, ti ride in faccia, per il fatto che mangi patatine, panini, bibite gassate, è un dibattito, non tanto sul cibo, ma sulla sapienza di saper o meno avvicinare il giusto, la propria faccia agli altri, diffidando di visi che non vedono, i panini, le patatine, le pizze, nel mangiare bisogna avere responsabilità, poi arriva sempre chi dimostra, che con il cibo, non si dimagrisce con gli antidepressivi, è più difficile, sapendo che la glicemia troppo alta, ad esempio, diventa indice di irritabilità, aggressività, depressione, incapacità di concentrarsi, affaticamento, insonnia. Noi, invece, abbiamo scelto, dopo il ” brodo ” del bambino, un altro piatto, da condividere, è la ” salsiccia “, pur sapendo che dopo anni il paziente smette di fare lo sperimentatore, ha il ruolo di chi usa compresse, è inerte, si adegua, visto che come paziente, tutti dobbiamo, nel tempo, accettare di essere responsabili. Il più difficile da prendere è il giudice dei cooking show, è ovvio, non solo seguire il cuoco, tra i fornelli, potrebbe provocare stress, quindi pensateci quegli otto dieci secondi, quando cucinate.

La nostra amata ” giornata dell’hamburger, non è facile, oggi, anzi, gli italiani, in casa aumentano, ovviamente di peso, su questo non posso dare nessun consiglio, anche io, come tutti, lotto contro questo aumento, è quello che nella sanità, con dati emersi, si dice ” un impatto non positivo “. Vivere in casa, con anziani, spesso vuole dire capire, come si valutano le ” reali condizioni di salute “, per le quali siamo sempre nelle mani del medico di famiglia, sapendo benissimo, che il titolo di studio, è fondamentale, per attutire, piccole paure ed insicurezza, derivanti dalla malattia, più si è studiato, maggiore è il controllo della paura. Siamo in una difficile transizione, di ogni attività, che viene direttamente gestita dalla sede istituzionale, nella quale, molti di noi, devono anche sapere essere maturi nell’accettare la qualità del servizio, per motivi non dipendenti dalla volontà istituzionale. Un soggetto malato, depresso, bipolare, è diverso da un laureato, che sa gestire il disincanto, è questione di maturità, di sopportazione della malattia, seppure aspettiamo i risultati delle interviste, sui pazienti, che arriveranno dal 2021, per capire l’impatto, di questa stagione, tra le mura domestiche. Capiremo anche quale alimento, compreso l’Oro della California, ha dimostrato, per le strade, la via delle medaglie d’oro, cosa prevalentemente pubblica, che non è facile, visto che la vittoria della medaglia è stata spostata dal 2020 al 2021.

Continuiamo il nostro percorso nella cucina, sapendo che abbiamo perso tanti km,. in base alla visita medica, oppure in base ad essa dobbiamo guadagnarcene altri, nuovi, collegati al nostro sapere mangiare. Tutti abbiamo una serie di strategie, anche personali, con il cibo, il fare sport, attività fisica, spesso distinguiamo molte cose come essere in noi per uno stato transitorio, diciamo temporaneo, i medici, ci presentano sempre con dati normativi, la versione italiana, calcolano la nostra ansia, il senso di insicurezza, di timore, nel fare sport, per molti, molto spesso i brani, le frasi, da dettare, per superare queste incertezze, non stanno in televisione, non sono nella tv spazzatura. In molti, vogliono controllare, tra gli obiettivi la partecipazione che abbiamo tutti, nelle restrizioni, qualitative e quantitative di questo periodo, dovendo tutti accettare gli obiettivi da perseguire. Dopo anni, rispondere ad un Comune, al suo suono in una casa, oltre per la presenza per premiare gli sportivi, il taglio dei nastri di bellissime case, sicure, sane, si arriva anche al passaggio, che tutti viviamo dal Febbraio 2020, che daremo, tutti, come risposte, nei prossimi anni, in testi, interviste, non è bastata la narrazione del ricordo del lockdown, dove tutti abbiamo parlato di lievito, workout, etc…..Molte immagini ci hanno salutato, in questo periodo, il chiederci un modo più modesto, anche di fare, nello sport, può per molti tecnici, atleti, fare nascere una soggettiva depressione, come per il cuoco, quindi molti devono rivedere la giornata, che diviene schema, profilo agonistico, essendo questo ristretto e limitato, dalle attuali situazioni, Anche il cibo, richiede, un profilo modesto, di aiuto, di sacrificio, di certo lo ascoltiamo e lo ascolteremo, la risposta al Comune cambia, le parole che divengono suono radio, tv, hanno subito un cambiamento, come le nostre ricette quotidiane, molti consigliano relazioni, giustamente, di guardare alle nostre famiglie, non alle macchine, alla DAD, molti Comuni, sono impegnati, infatti, a fare cittadinanza, anche con l’identità culturale che sa dare il cibo. I ruoli, anche quello del cuoco, devono mantenere il loro status e prestigio, anche nelle difficoltà quotidiane. Nelle interviste, del futuro, vedremo cosa resta, di famoso, non solo alla nostra sede, la nostra casa, è stato consentito l’accesso a documenti da casa, quindi non sempre, viene detto che la macchina, il computer, è da spegnere, bisogna ritornare faccia a faccia, vediamo i valori, che per tutti noi, permangono validi, dopo questo tempo sospeso, incerto, virtuale, al computer, il modo di fare online, non a tutti piace, telemedicina compresa, entrare in una casa con il suo Comune, per protestare per un collegamento satellitare, in passato era sicuro, oggi, invece, il collegamento è stato praticato, ha preso sul territorio una posizione, con un metodo, anche di cucina, pensate a tutti i video che vediamo per cucinare, alle ricette che ci scambiamo con i social, sapendo, che le misure restrittive, hanno interrotto, hanno ridotto, oramai già da più di un anno, il nostro contatto fisico, in molti di noi, devono riprendersi, lo aspettano da tempo, tutte quelle situazioni, care, amate, reali, che riguardano il luogo di residenza, quindi anche fare colazione al bar, mangiare al ristorante, comprare i cibi amati, con maggiore tranquillità. La parola nella tua casa è ” best ” sia intesa come saluto ” all the best “, sia come ” level best “, si tratta della scelta dei migliori, anche con le attuali restrizioni, Si pensi al telefilm American Dad, che nella prima stagione, ricorda con il simpatico Stan Smith, cosa sia un genitore dissenziente, verso un docente di sinistra, che deve insegnare l’educazione sessuale, ad un figlio, come alunno, si vuole, il meglio, anche quando si deve spiegare il ” lei non sposerà una ragazza di questo Paese “, quindi, la voce del narratore, è stata, ancora lo è, una voce in presa diretta, di quello che ha tutte le immagini, quindi se vogliamo sentire questo ” matrimonio “, non possiamo dire ” ciao immagini “, spesso la voce vera, che è ” true “, come ” level best “, sa che non deve eccedere, registrare un numero troppo alto di parole, rimanere in quel ” level best “. Giuseppe Di Summa per Aprile, Maggio, Giugno è in pausa su CAMBIO GIORNO, è altre registrazioni, sapendo che il problema, anche oggi, è l’integrità territoriale, il mantenimento di quello che si chiama ordine pubblico, quindi in molti monumenti del territorio, si specchiano persone famose.

Photo by Pixabay on Pexels.com

Spesso, le cose che perdono la luce del sole, sono nelle nostre canzoni preferite, come direbbe il grande Carosone ” Canta Napoli in Farmacia “, cosa divertente oggi, visto che lo scriviamo quando usciamo di casa, che lo facciamo per motivi di salute, andare in Farmacia, una cosa seria,. Molti vogliono conservare, nella cucina, nello sport, il valore della parola ” insieme “, soprattutto lo psicologo, autore per copyright, con personaggi famosi, della domanda ” ci conosciamo ” ?. E’ una tattica, pur sapendo, che la musica, aiuta, molto, a togliere il rumore, il fastidio, che non ci fa rispondere a dovere agli stimoli visivi. Prendiamo il tecnico sportivo, che legge, Di Summa, media passi del mese di Marzo 5521, nella seconda parte, del mese, media di 11.917, quindi pensa, che, sul libro, il tecnico, deve chiedere continuità, capire quando si è presenti nello spazio, seppure questi passi non sono fatti insieme, quasi tutti sono fatti dentro casa, per le misure di distanziamento. Quindi così lo psicologo, si toglie, un’altro ” sfizio “, capisce cosa accade quando la ” superficie non compare “. Ognuno di noi ha sempre pronta una scheda individuale allegata, di questo tipo, quando di tratta di una dieta, I tecnici, vogliono sapere come procede con il tuo organismo, con la tua mente, quante volte riesci a fare ” flessioni sulle braccia “, quindi l’alimentazione prende quel valore di aiuto allo sport. Molte sono le proposte di modifiche, dello sport, della dieta, in questo momento, chi scrive non vuole esprimersi su questo, tutti si rendono conto dei turbamenti provocati dalla psicologia, anche noi adesso, ci rendiamo conto, che nella nostra vita di distanziamento, nascono molti turbamenti. Visto che sono le pubblicazioni quelle che contano, non un ” post ” di Giuseppe Di Summa, in conclusione, citiamo uno studio di Uninettuno, si legge chiaramente, il problema, che le nuove generazioni, cresciute, con la televisione, sono testimoni dei cambiamenti dell’audiovisivo, quindi possiamo stare tranquilli.

Un primo per il pranzo di pasqua?

Cucina

Un primo per il pranzo di pasqua?


Foglie d’ulivo bicolore(pastificio Ligorio) con astice in salsa di datterini e erba cipollina

Ingredienti per 4 persone:
Due astici piccole Intere
400 grammi di foglie di ulivo bicolore (pastificio Ligorio)
1kg di datterini
Brodo di pesce ricavato dal carapace delle astici filtrato.
Erba cipollina
cipolla
aglio
prosecco
Olio EVO sale
pepe
Qb
Procedimento
Cominciamo con la pulizia dell’astice:
Togliamo tutto il carapace recuperiamo la polpa e suddividiamo la polpa tagliata a pezzettini che servirà per fare la salsa cercando di lasciarle intere le chele, che metteremo a cuocere in forno per 20 minuti con un filo d’olio, a 70 ° “forno ventilato”. Tutto il carapace verrà immerso in acqua e verdure dove creeremo un brodo da filtrare e tenere da parte. Ora prendiamo una casseruola mettiamo un filo d’olio cipolla aglio in camicia da togliere successivamente e mettiamo i datterini tagliati a metà allunghiamo solo con il brodo di pesce Fino ad ottenere una salsa consistente.
A parte in un’altra casseruola mettiamo olio ,cipolla , aglio da togliere successivamente, aggiungiamo la polpa facciamo rosolare sfumiamo con prosecco e aggiungiamo la salsa precedentemente preparata di datterini allunghiamo sempre con brodo di pesce. Sistemiamo di sale pepe erba cipollina tritata e teniamo da parte. Adesso cuociamo al dente le foglie d ulivo e le finiamo di mantecare nella salsa di Astice. Nella sistemazione del piatto come vedete in foto, Adageremo la pasta con la salsa all’interno del piatto ,la chela dell’astice che abbiamo cotto in forno la appoggeremo sopra alla pasta, dell’erba cipollina per finitura.
👩‍🍳👩‍🍳👩‍🍳👩‍🍳👩‍🍳

#giuliadelia-chef

#pastaligorio

#frantoiofratellipalma

#itsgiannmic

Insalata di polpo.

Cucina

Voglia di polpo ? 👩 🍳👩 🍳👩 🍳👩 🍳👩 🍳👩 🍳

Insalata di polpo cotto a bassa temperatura con Maionese di soia al Wasabi.

Ingredienti: 1 polpo Brodo vegetale Verdure miste a piacere 1 Limone 1 arancia Salsa di soia Per la crema Wasaby 100 gr latte di soia 200gr olio d’oliva Frantoio Fratelli Palma., Sale pepe

Procedimento : In un brodo vegetale bollire per 15 minuti il polpo, mettere in una ciotola sigillare fino a raffreddamento completo con pellicola, per togliere la gonmosita’. Tagliate le verdure a piccoli pezzi, saltate 5 minuti in padella, aggiungete agrumi, buccia d agrumi grattugiata, salsa dj soia olio sale e pepe. Tagliare a pezzi il polpo aggiungere alle verdure. Per la Maionese,. in un bicchiere da frullatore a immersione mettete il latte sale e pepe, cominciate a frullare, a filo aggiungete l olio, gradualmente vedrete che monterà in modo naturale. Aggiungere Wasabi non più di un cucchiaino se non siete abituati al sapore… Usare per condire il polpo… Io ho messo anche dei semi di cardamomo .

#giuliadelia_chef #frantoiofratellipalma #itsgiannimic #iorestoacasa​

#fingerfood

ORECHIETTE DI GRANO

Cucina

ORECHIETTE DI GRANO ARSO CON BATTUTO DI ZUCCHINE SU CUORE DI BURRATA  E PISTACCHIO

ORECHIETTE DI GRANO ARSO CON BATTUTO DI ZUCCHINE SU CUORE DI BURRATA  E PISTACCHIO

INGREDIENTI: per 2 persone

200 gr di orechiette di grano arso

2 zucchine

Due burrate da 150 gr

100 gr di granella di pistacchio

Olio evo

basilico

Sale

Pepe qb

PREPARAZIONE :

per la preparazione del battuto di zucchine:

con l aiuto di un frullatore a immersione .

lavate le zucchine ,tagliatele a pezzi e metteteli nel bicchiere del frullatore ,aggiungete sale pepe    100 ml di olio ,una foglia di basilico.

Frullate il tutto fino a ottenere un pesto compatto .

La burrata dovra’ essere a temperatura ambiente .

Mettete in cottura le orechiette ,scolatele al dente.

In una casseruola aggiungete il battuto ,allungate con acqua di cottura ,mettete le orechiette,e mantecate il tutto.

Controllate sale e pepe.

Nel piatto aprite a fiore la burrata  e appoggiate le orechiette  con il condimento

Una pioggia di pistacchio per finire.

UN PIATTO SEMPLICE MA MOLTO BUONO

#giulia_deliachef

Risotto con baccala

Cucina

Risotto con baccala marinato al prosecco,agretti crema alla curcuma e croccante di noci.

Ingredienti per due persone

200 gr di riso carnaroli

300 gr di baccala’ fresco

200 gr di agretti (barba del frate)

50 gr di curcuma

200 gr di noci tritate

2 lt di brodo di pesce oppure vegetale

1 limone

Cipolla tritata

100 ml prosecco

50 gr di burro

50 gr parmigiano

Olio evo

Sale

PROCEDIMENTO

Prepariamo un brodo e  teniamolo in caldo.

Tagliamo a piccoli pezzi il baccalà dopo averlo ben lavato dal suo sale, e mariniamo con prosecco limone e olio. Teniamo da parte.

Cominciamo con la preparazione del risotto :

in un tegame mettiamo un filo d’olio la cipolla tritata, facciamo dorare.

Aggiungiamo il riso, passiamo alla tostatura, sfumiamo con prosecco e copriamo con brodo.

Tagliamo sottili gli agretti e aggiungiamoli a metà cottura assieme al baccalà.

Sciogliamo a parte con un po’ di parmigiano e brodo la curcuma che useremo alla fine.

Due minuti prima della cottura completa, spegniamo il fuoco aggiungiamo burro e la crema di formaggio e curcuma e mantechiamo fino a ottenere un risotto morbido e compatto.

Aggiustiamo di sale se necessita.

Nell impiattamento per finire il tutto una pioggia di  granella dinoci .

 E buon appetito.

#giulia_deliachef