Sullo schermo ” Preparazione atletica “

Nell’attesa di ritornare a leggere sul Blog, non prima di Dicembre la pagina giusta, abbiamo usato la nostra rete per la rubrica SULLO SCHERMO, che si è occupata anche di preparazione atletica con Matto Riva.

Differenti tipi di informazioni che riguardano lo sport, il settore giovanile, l’atleta.

Sport e turismo.

Dopo la pausa, parte il nostro laboratorio di scrittura, nel rispetto della nuova organizzazione dello sport, le sole lezioni di minibasket di Giuseppe Di Summa che potrai vedere riguardano il programma Sport e Turismo, sono rimaste poche ore, si sa, indagando sui nostri anni di Istruttore, classificando in modo paziente la nostra pazienza, si deve rafforzare il corpo e la mente, del nostro piccolo viaggiatore, sapendo che con la ” quarantena ” il turismo ha sofferto, ha una nuova diagnostica, per il nostro fisico, la nostra motivazione, ad essere un ” turista “. Speriamo, che come tutti noi, il grado di reazione, del turismo, sia quello che tutti si aspettano.

Il genere dell’E-Book.


La formazione per scrivere questo testo passa per la parola CLINIC, che è il corso di formazione, nel percorso ufficiale di un Istruttore, questo è un lavoro che da una certa stabilità al testo, visto che sono saperi condivisi da tutti. La disciplina sportiva ha la sua retorica, chi scrive ha seguito diversi corsi online di lingue, per preparare la conoscenza della lingua straniera, ha seguito dei brevi corsi anche per il brand, l’uso dei social, le tecniche di comunicazione, i social. Per quello che concerne la parte educativa, oltre ad una serie di corsi sul territorio, operatore socio-educativo, operatore di sostengo per disabili, psicologia dello sport, oltre alla conosce in inglese, della psicologia, dell’allenamento del giovane atleta, del rapporto tra sport e società, qui usando molto i MOOC, che attualmente offrono una buona formazione. La comunicazione arriva, al testo, grazie ai moderni mezzi, che permettono il funzionamento, in rete, di un blog, di un sito web, il comportamento, dell’Istruttore Giuseppe Di Summa, passa nella valutazione, come per tutti gli Istruttori sportivi, dell’evento che nella nostra vita è la ” precarietà “, la mancanza di lavoro, non è facile rispondere all’ambiente esterno, dal punto di vista lavorativo. Non solo lo sport richiede anche accortezza per questioni di salute pubblica, quando si scrive, si lavora, si deve fare attenzione al valore dello stato di salute. Il ruolo, dell’E- Book, qui sul progetto web, introduce dal Maggio del 2020, il valore dell’abbreviazione nella comunicazione, si sa che come si arriva alla comunità sportiva, si entra nel loro lavoro, con un testo, passa anche per il tipo di educazione che da tale comunità è consentita di comunicare, non solo, non tutti gli Istruttori sono connessi con l’industria dei media, con i loro testi, con scrittori, giornalisti, tutti sanno di dovere esprimere il genere dominante, per chi educa, per avere la maggiore condivisione possibile. Non solo lo sport, per esprimersi, ha il suo linguaggio colloquiale, la sua tradizione linguistica, spesso lo schermo del computer serve solo a fare uscire fuori i giovani incollati al pc, ai social, i vecchi, ancora in edicola per il giornale. Chi scrive sul web sa di rivolgersi a chi lo usa, si gioca la chance di essere compreso, con un allenamento, con un apprendimento. Siamo nel Maggio del 2020 in aggiornamento, tutti abbiamo vissuto un periodo a casa, chi scrive, ad esempio, dal 8 Marzo al 16 Maggio, è uscito solo 5 volte, per pochi minuti, non più di 20, è stata una scelta, la casa, etimologicamente, tutti sappiamo essere un luogo protetto, come una stirpe, una dinastia, non solo lo stare a casa, ci ha subito ricordato il luogo nativo, che abbiamo scelto per il commercio, dove lavoriamo, quindi questo valore, anche etimologico di casa, è ritornato a tutti. L’altra parola, da spiegare etimologicamente, è ombra, uno spazio privo di luce, ombra intendesi una immagine senza corpo, quindi è nato quello spazio, che molti si aspettavano, dove noi siamo sempre stati, nel tempo, che è rimasto là fuori, con la nostra ombra, senza la nostra presenza, mentre eravamo, stavamo a casa, noi siamo andati subito SULLO SCHERMO, come insegna il motto ” sono pronto ad una pittura “, proprio da una terra d’ombra, abbiamo preso la luce, il colore, per il nostro schermo. La lezione da imparare, per molti, sullo schermo, è cosa ” significa ” per noi che parliamo italiano, ” questa casa !!!” . La terza, ultima parola italiana, è ” bisogno “, tutti hanno molto spesso il segreto, con attenzione, di quello che ci manca, del nostro spazio, quando non lo abbiamo avuto più con noi. 

Ti ricordo dove puoi acquistare il nostro E- BOOK

Come ti avevo indicato nei post, nel testo vi è un pausa sino al Dicembre del 2020, vedrai solo dei post che ti invitano a conoscere il mio E- BOOK. Il messaggio arriva quindi al cliente, un esperto che usa il web, costruisce un messaggio di testo per interagire con il suo cliente, in questo caso l’Istruttore Minibasket, proponendo come leggi nel sito web lo studio del lavoro, descrivendo quello che si fa, sapendo che ogni messaggio, sarà sempre personalizzato, da ogni Istruttore, che potrà arrivare in caso di coincidenza con quello di cui si occupa con noi. Leggi sino al Dicembre 2020 il messaggio che noi abbiamo personalizzato per il nostro Istruttore. Se vuoi o meno questo E-BOOK vuoi che Giuseppe Di Summa abbia il suo numero di Istruttori, che tutto sia all’attenzione dei clienti che si occupano nello sport, di queste tematiche. Dal Gennaio 2021, il progetto web cambierà con una tecnologia ad hoc realizzata per CAMBIO GIORNO, che si trova attualmente in fase di progettazione, che cambierà la messa in rete del progetto.

Sullo Schermo ” Francesca Gargiulo “.

Con noi ospite, in questa puntata di SULLO SCHERMO, la psicologa dello sport Francesca Gargiulo, che si occupa di calcio femminile. Alle atlete vengono insegnate delle tecniche per sviluppare le loro capacità mentali, parliamo di questo nell’intervista, non solo poniamo l’accento sulla comunicazione, intesa non solo come informazioni all’atleta, al genitore, all’allenatore che uno psicologo dello sport deve sapere gestire, vediamo anche come possibilità, nella buona comunicazione, di presentare lo psicologo all’interno della società, per fare comprendere come sia supportata l’iniziativa che riguarda il suo intervento. Non solo, in conclusione, chiediamo come sarà gestita, l’intenzione di molti di continuare la propria attività fisica, dopo la lunga pausa.

Sullo Schermo ” Diritti a casa “

Come fare bene, con i social, una pagina, una rubrica.Ne parliamo con l’ideatore di Diritti a casa, Sergio Tatarano, ricordando in partenza come usare oggi il web. Non solo, il commento in genere viene fornito da tutti gli utenti comment, come si dice in inglese, abbiamo anche ascoltato il comment field, il tipo di commento nel campo della rubrica in questione, che si occupa, pur essendo aperta a tutti di questioni giuridiche. Si chiede pazienza, nell’ascolto, dato l’uso del social, visto che l’obiettivo del clarity of sound, chiarezza del suono, non è sempre possibile al massimo. Comunque, grazie al web, alla quarantena diversi FORMAT VIDEO si configurano, si animano, hanno successo. La sistemazione di questa rubrica, tra quelle scelte da SULLO SCHERMO, fa guadagnare livelli ai nostri argomenti, ci porta anche fuori dallo sport.

Sullo Schermo ” la fase finale “

Dal mese di Giugno si concluderà la rubrica SULLO SCHERMO, sapendo che le questioni si considerano da addetti ai lavori, non da cittadini, anche se spesso dietro allo schermo, ci sono i cittadini, i loro problemi, altre questioni, ecco il motivo per il quale gli schermi sono pieni di politica e di candidati. il controllo del proprio lavoro, in questo periodo di quarantena ha aperto spazi molti democratici per comunicare, il bello è stato che un problema di salute comune, ci ha messo in contatto, ci ha fatto conoscere una lingua comune. L’esperienza di una persona, in questa ” quarantena “, è cosa fondamentale, dato che molti hanno accettato di vivere periodi di formazione, hanno scelto di comprendere fenomeni sociali e culturali. Il compito di SULLO SCHERMO è finito. Dal mese di Giugno 2020, il blog sarà senza connessione, si prenderà un periodo di pausa sino a Settembre del 2020, lascerà solo i dati di un laboratorio di scrittura, come previsto, già dall’Aprile del 2020. Grazie a chi ci ha seguito per noi, l’aiuto dato a noi a stare SULLO SCHERMO, ha un valore positivo, ha aumentato la voglia di comunicare, speriamo abbia avuto questo effetto su molte persone, spesso è la vendita o meno, che libera la terra, oppure il mercato, come insegna l’economista, fa sapere che il migliore schermo, è oltre a quello desiderabile, per il cittadino, sia politico, che acquirente, è quello che con la fine del lockdown ha il ritmo dell’economia, ricomincerà a conquistare lo schermo il problema economico, con la crisi,la parola sarà io sono efficiente, sono una radio, tv, giornale, che funziona, lo dice il mercato, che crede che questo virus, sarà fermato dal miglioramento di tecnologia e ricerca . Noi in questa pausa ci siamo divertiti, a funzionare, ad usare uno spazio tecnologico, cercando gli ospiti, sulla base della nostra ricerca online, su musica, sport, scrittura, comunicazione, per promuovere sia la libertà, dei nostri ospiti, che la possibilità di dare a noi e loro una forma di espressione. Ogni esperienza individuale, oggi, viene poi presa in carico, anche dalla rete, economicamente parlando, la nostra accoglie oggi, sia lo sguardo generoso, che ci ha spinto online, sia quello diciamo negativo, che dice che per molti, ci sono periodi poco profittevoli.

COSA RIPRENDERA’ CON CAMBIO GIORNO ?

Nel febbraio del 2020, sul Blog, le varie rubriche hanno conosciuto la loro conclusione, non solo anche le pagine di Giuseppe Di Summa scrittore, diciamo per il web, sono concluse. Abbiamo registrato sui domini la loro archiviazione, come previsto, con l’aggiunta di una nuova rubrica dal titolo ” SULLO SCHERMO “, che è potenzialmente utilizzabile per la questione vissuta in quarantena, come per la nostra questione, che era e rimane quella dei dati di un laboratorio di scrittura. Il ritardo con cui riprende l’attività nel proporvi questi dati, è anche subordinato alla lenta e graduale ripresa delle varie attività che hanno conosciuto lo stop. E’ attiva, per alcuni mesi, a partire da Giugno, la recensione di alcuni libri che sarà fatta a mia cura. Le pagine, di tutte le rubriche sono concluse, archiviate.

Sullo Schermo ” Angelo Fanizzi “

Nelle piccole storie, di questa rubrica, arriva quella del Digital Caffè, di cui ci parla Angelo Fanizzi, Presidente di NetProf, rete tra professionisti. Oggi non è un segreto che nelle nostre case si anima lo schermo del computer, che racconta questo periodo di quarantena, che da la possibilità di commentare come procede l’ attività lavorativa. Forse la ” porzione dello schermo “, nella nostra giornata, è superiore alle nostre aspettative, anche se fa parte dei tempi moderni di lavoro, di relazioni amichevoli, il nostro ospite riesce a comunicare quello che è stato appena detto dalla sua rubrica online, invitandoci a continuare a seguirlo, per tutto il periodo che questa comunicazione sarà ritenuta utile.

Post e comunicazione.

Continua la rubrica SULLO SCHERMO. Abbiamo altri due incontri. Il primo dedicato alla pallacanestro. Il secondo al calcio.

Ci sono due momenti di cui comunicare, quello affidato alle agenzie di marketing e pubblicità, che si occupano, ad esempio, di basket e comunicazione, che riescono a creare un collegamento, quello dei compagni di squadra, dei coach, degli addetti ai lavori, che si conoscono e si presentano. E’ ovviamente una impresa diversa. Molto spesso piace, a chi gioca fa sport, qualcosa con cui identificarsi sul campo, anche per quello che riguarda i piccoli bambini. Poi il gioco, si svolge in una grande città, in una comunità online, dove, ovviamente, il ruolo di una agenzia di comunicazione è fondamentale.

Il ruolo di chi guarda le partite, che deve fare capire i progressi o meno, nella competizione calcistica, sappiamo tutti che la performance tattico, tecnica, fisica, incontra un esperto, che sa cogliere, il modo con cui non la sola intuizione che noi cogliamo dal campo, possa valutare, questi progressi o meno.

Noi abbiamo la pallacanestro.

Chi scrive ha ovviamente già descritto l’Istruttore considerandolo educatore, forse non si capisce il profilo, di chi opera nel basket, oltre a quello dei miei colleghi, considerato spesso figlio della scuola, dei grandi allenatori, del proprio territorio, questo profilo. Spesso, per trovare un corso, raggiungere un programma, si fanno tanti km, gli fanno pure gli Istruttori. I temi che ho scelto, sono affidati, grazie al profilo Linkedin, a degli ottimi allenatori.

Ecco il mio link che attivo ha organizzato questi due incontri.

Il primo ruolo è quello del TEAM MANAGER, conosciamo Mauro Giancarli, del Latina Basket. Una esperienza e conoscenza, che ci descrive quello che gli altri, stanno facendo intorno a noi, per considerare l’impatto di questo momento sulla performance.

GIUSEPPE SICLARI.- Coach del settore giovanile della Pallacanestro Nole Ciriè, parliamo dei suoi momenti alla guida di una squadra di basket, del suo rapporto nel tempo con altri team che ha allenato, di come immagina la performance dei giovani.

Sullo schermo ” immagine registrata “

Continua la nostra rubrica sullo schermo, oggi conosciamo il termine ” taped image “, che in italiano significa ” immagine registrata “, non solo ogni file crea una “ image area “, una area dell’immagine, non solo il file giusto, anche scritto, di foto, testo, che accompagna l’immagine, riduce la possibilità che essa sia sbagliata. ( In questo momento testiamo sketchpad )

Molti sono i programmi che ci permettono di fare immagini, di colorare lo schermo, qui vedete uno schermo in cui non ha luogo nessuna azione, essendo il nostro schermo attualmente solo il volto dell’intervistato, nel caso del file, per fare una immagine, possiamo usare il termine inglese ” press sheet to feed “, premi il foglio per alimentare, incontriamo quindi SULLO SCHERMO un ospite del quale, nel tempo, abbiamo ospitato molti articoli.