AVVISO AL LETTORE : Il Blog CAMBIO GIORNO, dal 31 Gennaio 2023, ha chiuso tutte le sue rubriche. E’ attiva solo la sezione Parlare e dire di politica.

IL PERCORSO, AMORE, LETTERATURA.


In quale città hai detto ” ti amo “, ” TI VOGLIO BENE “, hai avuto una storia. Il nostro romano, nella domus esercitava il completo controllo sulla moglie, da questo rapporto nasce la parola struttura sociale per sapere cosa sia ereditato e trasmesso oggi : La struttura sociale, con religione e tradizione, le regole erano in mano agli uomini e ci si aspettava che le donne le seguissero. Noi abbiamo il problema della differenza tra un testo tecnico, rispetto ad uno che serve solo alla divulgazione, alla lettura, passando il tempo. Direbbe Giuseppe ” coming up go to the step one :cover story about us “.


IL MODELLO OPERATIVO.

Iniziamo col politico, che ha saputo fare il discorso della Montagna, non solo per dire sono nella tua casa con gli alpini, dicendoti guarda che sono io che ti faccio domanda, “come potrai dire al tuo fratello ‘permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio’, mentre nell’occhio tuo c’è la trave?”. Giuseppe risponde, con un testo.


COSA IMPARARE.

Ti presento una recensione di storia, scritta negli anni 90, quando si diceva si saprà la verità sul Fascismo, si direbbe quindi, come è stato,che ogni politico che aspira ad una direzione politica, lo dovrà sapere, come dire il ” buffone ” sarà sostituito, da chi è nella ” realtà “, quando uno nella vita scrive di quelle che sono opere, buone o meno, deve aspettarsi lo ” pseudonimo “, un modo di dire ” alleato “, se quindi l’opera non è completa non sarai compreso ed appoggiato.


Nel solo ricordo possibile, nel silente mare azzurro, la vita insegna molto, vedi le stelle lontane

Giuseppe Di Summa

VERSO LA FORMULA SEGRETA DELL’ODISSEA DI OMERO.

Ci siamo capito ? Non si capisce molto ? Ma non siamo solo una voce della Radio, per il testo a scuola, della maestra, della lezione, viene da chiedersi alla lettura ? No, con Giuseppe, non esiste questa voce sanremese, abbiamo il set dedicato all’Odissea di Omero, cosa diversa, che non è collegata con i presentatori Rai. Nel 1952, avente valore pedagogico giusto, esce il film Giochi Proibiti, Clèment regista, un film ad episodi sui bambini e la guerra, qui la canzone ha una storia interessante, la voce è incerta, cambia sempre titolo, per il gioco dei diritti d’autore,  molti altri compositori hanno voluto attribuirsi i diritti d’autore cambiando ogni volta il titolo: RomanzaGiochi ProibitiSpanish RomanceRomance D’amourMelodie de SorRomance d’AmorJeux Interdits RomanceRomantico, un banco di prova per il Maritino, la voce dice ” noi non vogliamo un originale “, Kast dice del film «Uno dei pochi film sull’infanzia che io conosca che non sia una manifestazione d’infantilismo da parte dei suoi autori» 

INVERO LA CASETTA BIANCA E QUIETA SEMBRAVA CHE GUARDASSE.

Allora come fare a scrivere di trippa e penetrazione ( la notte che incalza ) ? Sono piccolo ed avaro, non bevo sidro, non amo l’amaro, al sapore di trippa bevo molto, il mio complesso è mancare ragazza, non fare scomparire una stanza, balbuzie, emissione della voce bloccata, niente sospiri, niente ansimo, l’audacia scompare, la casa riappare, la trippa fuma, l’audacia è finita, la Signora è in casa, nella notte rimbombava sono interessato a te, eri persona calda, poi senti dalla Signora ” dai mangiati la trippa che noi non abbiamo bruciato nessuno “, il poeta leggero, aumenta le righe siamo nel romanzo rosa, tipico del sole in terrazza, in Estate, s’accende, parte, s’infiamma d’amore, al calore, vede sotto il costume in spiaggia, si sente vivo, sentimentale, pieno d’ardore, ripensa al bollore, come se ci vuole il ghiaccio sul petto, dopo avere rovesciato il te, una doccia fredda, arriva lei con mangia la trippa che è la sola cosa calda, guarda la stanza, vede tv, divano, tavolo, sedie, niente è scomparso è tutto chiaro, come il piatto di trippa, con lui che ripensa avevo sei anni quando dissi che nella vita volevo infilarlo, alla donna, nel suo punto g, per dare una notizia calda calda, avevo tentato di spiegare con Manzoni cosa sia il colpo maestro ( incalzante ), fare centro, dentro di lei. invece, prima piatto di trippa, poi appare il camino, con lei con tisana calda, per me un piccolo bicchiere di brodo caldo. Quella mi guarda negli occhi, mi dice, di dire il suono in una stanza, con un testo, di quelli famosi, io, disse lei, scelgo per te : : se talora Vedea guatarmi da cupido amanteChinava gli occhi rustica e selvaggia (T. Tasso ). Lei risponde ma dai allenati guarda un puntino rosso fisso ogni giorno nella stanza. Cara, dai è una truffa la mia, nella stanza non vedo il grande amore ( le donne incalzano il nemico ), il tuo incantesimo d’amore non diminuisce nemmeno un oggetto. Lei risponde, Caro, me ne sono accorta dalla tua camicia con il rossetto, che in questa casa non ero io il grande amore, sai tu volevi solo bere il vino, farmi cantare, sciogliermi il trucco sul viso, in giro, intorno, a noi, la casa è ora piena il giusto, sia a ragione che a torto ( è incalzante non ho capito il problema )

Fournier scrive ” Il grande Meaulnes (Le Grand Meaulnes), noto anche col titolo Il grande amico, dove trovi la risposta, per tradurre la parola con ” la neve ma senza te “, trovi scritto :

«La nostra avventura è terminata. L’inverno di quest’anno è morto come la tomba. Forse quando moriremo, forse la morte sola potrà darci la chiave e il seguito e la fine di questa avventura mancata.»
(Alain-Fournier, Le grand Meaulnes)

Il produttore cinematografico è in una botte di ferro, con ricercatore, accademico, si prende il suono della radio, dato che il Maritino sta facendo, come sempre l’esame di maturità, che è tutto del produttore. Il Maritino protagonista della scena ? 1968 Baci rubati di Truffaut, uno che non ha fatto il militare, ritorna dalla sua fidanzata, un altro caso da Maritino, gli accade un fatto spiacevole lavora come portiere di notte in un albergo, ma viene licenziato perché aiuta involontariamente un detective a cogliere in flagrante un’adultera. Poi ripara televisioni, s’innamora e ancora s’innamora, fa l’adultero, poi arriva all’amore  assoluto e «definitivo»,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: