AVVISO AL LETTORE : Il Blog CAMBIO GIORNO, dal 31 Gennaio 2023, ha chiuso tutte le sue rubriche. E’ attiva solo la sezione Parlare e dire di politica.

IL PERCORSO, AMORE, LETTERATURA.


In quale città hai detto ” ti amo “, ” TI VOGLIO BENE “, hai avuto una storia. Il nostro romano, nella domus esercitava il completo controllo sulla moglie, da questo rapporto nasce la parola struttura sociale per sapere cosa sia ereditato e trasmesso oggi : La struttura sociale, con religione e tradizione, le regole erano in mano agli uomini e ci si aspettava che le donne le seguissero. Noi abbiamo il problema della differenza tra un testo tecnico, rispetto ad uno che serve solo alla divulgazione, alla lettura, passando il tempo. Direbbe Giuseppe ” coming up go to the step one :cover story about us “.


IL MODELLO OPERATIVO.

Iniziamo col politico, che ha saputo fare il discorso della Montagna, non solo per dire sono nella tua casa con gli alpini, dicendoti guarda che sono io che ti faccio domanda, “come potrai dire al tuo fratello ‘permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio’, mentre nell’occhio tuo c’è la trave?”. Giuseppe risponde, con un testo.


COSA IMPARARE.

Ti presento una recensione di storia, scritta negli anni 90, quando si diceva si saprà la verità sul Fascismo, si direbbe quindi, come è stato,che ogni politico che aspira ad una direzione politica, lo dovrà sapere, come dire il ” buffone ” sarà sostituito, da chi è nella ” realtà “, quando uno nella vita scrive di quelle che sono opere, buone o meno, deve aspettarsi lo ” pseudonimo “, un modo di dire ” alleato “, se quindi l’opera non è completa non sarai compreso ed appoggiato.


Nel solo ricordo possibile, nel silente mare azzurro, la vita insegna molto, vedi le stelle lontane

Giuseppe Di Summa

“Dance Like a L.E.D.”

Cafè Deja Vu apre la sua programmazione artistica con una rassegna musicale, “Dance Like a L.E.D.”, firmata ARTEN e curata dal direttore artistico Andrea Rizzo, al fine di garantire un’atmosfera indimenticabile durante le serate primaverili ed in vista di quelle estive, ormai alle porte.

Dopo un lungo inverno, durato oltre i limiti stagionali per motivi arci-noti e trascorso tra infinite restrizioni, questo luogo prezioso, nato nel cuore di “Parco Nelson Mandela” a Merine, ad un salto da Lecce quantificabile in un paio di chilometri circa, offrirà la possibilità di trascorrere ore spensierate nel verde, con la possibilità di far giocare i bambini al sicuro nell’ampio parco giochi, degustando un hamburger o altre sfizierie gastronomiche e sorseggiando una birra fresca, del buon vino o un cocktail a regola d’arte.

Questo per descrivere in breve la cornice di questi concerti, disegnati con la chiara intenzione di donare all’ascoltatore un momento di libertà e svago, ad un ritmo decisamente più coinvolgente del semplice ascolto, ma comunque all’interno di un progetto culturale incentrato sulla qualità.

I primi appuntamenti della rassegna:

8 maggio
Mino De Santis
Canzone d’Autore

13 maggio
Mundial
Electro Tribal

21 maggio
La Malasorte
Hip Hop senza Paradigmi Musicali

27 maggio
P40 & Lucia Minutello
Bucolic Storytelling in Opera

3 giugno
ReVersa + Giallo
Giradischi Pop by Citro

10 giugno
Monoi Poke
Electro Cumbia & Tropical Bass

Direzione artistica:
Andrea Rizzo – ARTEN

Info e prenotazioni:
Cafè Deja Vu
dejavucafe20@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: