Andrea Ansevini intervista Giuseppe Di Summa

Andrea Ansevini intervista Giuseppe Di Summa
Giuseppe Di Summa in un momento della sua attività nello sport amatoriale. Della esperienza quasi ventennale nel Minibasket presenta su Amazon un E- BOOK DAL TITOLO” LA FILASTROCCA DEL MINIBASKET, UN COMPITO MOTORIO, RELAZIONALE, TERAPEUTICO “.

Siamo alla fine dell’anno è tempo di bilancio, il nostro Blogger Giuseppe Di Summa, che guida CAMBIO GIORNO, risponde a delle domande degli autori ospitati, con molto piacere le domande arrivano da Andrea Ansevini.

1. Cosa ti ha portato a scrivere?

Il ” confronto “, ho iniziato ad amare la scrittura grazie ad Omero, nel libro XIX il confronto tra Odisseo e Penelope, ignara di parlare al marito, ha deciso di ” risposarsi “. La scrittura come ” presenza ” è il banco di prova. Con Omero si vivono momenti del tempo ” dal sorgere dell’aurora fino al sopraggiungere della notte “, con la scrittura dobbiamo guadagnarci la ” notte “. Anni fa, era la metà degli anni ’90 in una visita a Trieste lessi di un concorso di storia per testi sul Fascismo, decisi di fare una ricerca, che ora si legge al seguente indirizzo web : STORIA DEL FASCISMO. Come vedi nella foto, per me è fondamentale, ricordare che la ” cultura di una piazza e di una Università si devono legare nel nostro andare in giro, la foto è quella di Trieste, dove manca la mia presenza, quella di persona, che vede con i suoi occhi, che è fondamentale per la scrittura, quindi mi auguro di tornare a viaggiare “.

Foto della Città di Trieste e delle sue Festività 2021. In primo piano la Piazza Unità d’Italia.

2. A cosa ti ispiri quando scrivi?

Ho iniziato a scrivere di storia, quindi Omero è stato una grande ispirazione, è un momento di conoscenza della trasmissione della memoria. Odisseo è distruttore della città, è audace, anche se a chi scrive è piaciuto sempre l’urbanista e l’idea di città , ho avuto, grazie agli studi, per la scrittura un impulso tecnico e conoscitivo, che ora ho soddisfatto.

3. Chi è il protagonista principale?

Il mio è un E- Book che si chiama la Filastrocca del Minibasket, proprio nell’ottica tecnico-conoscitivo, il protagonista, in un percorso di comunicazione, sono la società sportiva, il bambino, l’Istruttore. In esso si cerca molto spazio al commento, sapendo che hanno importanza ” le letterature del mondo “, guardare il sito web http://www.filastroccamb.it, per avere informazioni.

4. Dove si trova il tuo libro?

Su Amazon disponibile in versione E-BOOK.Il piccolo lavoro si chiama ” LA FILASTROCCA DEL MINIBASKET , UN COMPITO MOTORIO, RELAZIONALE, TERAPEUTICO “, dovendo usare uno slogan per consigliarlo ” BOX FROM BASKETBALL”

5. Progetti futuri?

Al momento non prevedo altri testi scritti, visto che come dimostra l’Odissea, divisa in 24 canti e costituita da 12.000 versi, la scrittura in modo preciso è frutto di molto studio, in questa fase ho delle idee, seppure non ho intenzione di pubblicare a breve.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: