E’ meraviglioso.

Parlare e dire di politica

Parlare a lei, beata lei, concedere questo privilegio non è sempre utile, seppure serve per capire dove si trovano le parole di quei ” buontemponi “, che ti hanno fatto sentire le loro voci davanti alla televisione, che spesso sono i politici, che si dice parlino per la gente, non sappiamo dove nome e cognome si trova queste gente, fino a quando ” beata lei “, non riesce a dirlo. La lotta, tra il lei, persona presente, con l’astratto Signoria- Vostra,

Photo by Pixabay on Pexels.com

Nel percorso per trovare la gente, arriva il ” tu “, a Firenze è anche esercizio di pronuncia tipo ” Tu Mamma “, in Italia, questo tu, è forma confidenziale, prendendo a prestito un film americano, L.A CONFIDENTIAL, anche noi dobbiamo sapere stare ” zitti, zitti”, con un ITALY CONFIDENTIAL.

Photo by Budgeron Bach on Pexels.com

A San Remo, nel 2021, abbiamo fatto un vincere un ” la gente purtroppo parla “; quindi questi ” buontemponi “, gli stiamo trovando, che fate, leggendo, vi è venuta in mente la parola ” «viveurs» ?

Photo by Ece AK on Pexels.com

Abbiamo, da concludere con il ” voi “, che serve solo a costruire, il famoso testo, il ” messaggetto “. nel Sud dell’Italia, però, si riscatta sopravvive, per un testo importante, in teatro e cinema. Al Sud spesso ci avvisano sul questi, che sono questi, che già lo sanno “, con ” le persone che ti abbiamo mandato noi “, Un modo di dire, molto elegante, alla Masaniello, che ” beata lei “, si sono conosciuti, si usa la voce, noi, invece, ci blocchiamo sempre per problemi alla gola. si tratta di trovare la voce di onesto patriota. ai tempi di Garibaldi, si sarebbe detto rapporto tra proclamazione e diritto di conquista. Un uomo di Stato, va giustamente creato così, con conoscenza umanitaria e del mondo civile, nella politica, quindi non vi preoccupate, ” beata lei “; sta creando un grande funzionario, Sappiamo, siamo in Politica, vogliamo presentarvi, in modo abbastanza meraviglioso, come diviene viva, molto nel linguaggio, nell’azione, una positiva opposizione materiale. Visto che la vita è fatta a scale, a molti non basta il consulente economico di un Governo, ci vuole il sottosegretario, a furia di opposizione anche il Ministro e semmai anche il Presidente del Consiglio, anche della Repubblica, quindi chi si è fermato alla base, il gradino più basso, come consulente di Economia, viene in mente che non deve superare i limiti, ricordandosi la storia di Sovrani, anche loro hanno sposato il concetto di limite, sul territorio, con frasi famose tipo ” qui finisce il mio Regno “, quindi ricordate sempre, per noi repubblicani, lo status nella nostra repubblica, non è altro che una idea repubblicana, seducente, per l’uomo di cuore, anche per l’uomo positivo, che dia grande senso pratico, quindi, a noi può anche bastare il consulente economico. Dopo tutto questo dire ” meraviglioso “, abbiamo incontrato il buontempone, che non capiva il problema dandogli la risposta, che è puoi capire quello che vuoi, come gente, facendo nel tuo Consiglio Comunale, una persona, Consigliere, Repubblicano oppure Umanista, solo lui può darti risposta, solo in Consiglio Comunale si può fare, come ricorda Tocqueville, infatti, il popolo conquistato è civile, quindi, sempre come ricorda il filosofo, solo quando l’uomo civile ha il suo emulo, apre le sue scuole. Ci si chiede dunque quale concorso sia un Consigliere Comunale, che deve esprimere le conquiste di libertà, in modo civile ? Per chi scrive ne esiste uno solo, se sei capace di vedere un satellite, calcolare a cosa serve, per quale motivo è usato, per capire, come un ” buontempone ” riesce a risultare ” ospite “, per capire, chi ha avuto il permesso, per visitare una rara specie, in quello che chiama il mio ” Paese “. Il personaggio politico, che vorrei avere nella mia casa ospite, che mi parla di Roma, di cinema, è Veltroni, come Rutelli, che si sono fermati a Sindaco di Roma, in Italia, per me dovevano fare il Presidente del Consiglio, come ricorda Turi Vasile, in Paura del Vento, esiste pure il personaggio che non ha lo spazio, non può allungare le gambe, ad esempio, stando seduto, è sottoposto a lunga attesa. Giuseppe Di Summa, prima della pandemia, è stato due volte, senza potere essere ospite, in casa con un gesso per una operazione chirurgica la prima volta, la seconda volta mesi prima del servizio civile, per riguardami la salute, una volta per obbligo, una per scelta, ha sbagliato posto, stando in una casa che ha molti ospiti, non è semplice, rimanere in casa, la terza volta, per tutti, è questo scomodo stare nel letto tutto il giorno, per fare una battuta, per trovare la comodità di uno spazio di quarantena, per identificare quale sia la parte comune, come sempre bisogna aggiungere gli esempi delle persone, quindi anche tu dovrai dire quando sei ospite, lo spazio è comodo, oppure ti senti scomodo, persona noiosa ed indesiderata, abbiamo gli stati d’animo ed i sentimenti, che vogliamo vivere, seppure anche gli stati d’animo possono essere depressi. Concludo, con Melville, il suo Moby Dick, le sue facce curiose e prive di apprensione, per uno spazio chiuso, è vero, non si sa se potremmo resistere, a questi spazi, con l’aggiunta, che si è laboriosi, l’opera degli uomini viene richiesta, dove lavoro manca, ne manca sempre di più, diminuirà la richiesta di partecipazione, non serviranno tutti gli uomini, siamo parlanti, ascoltatori tutti, dobbiamo stare attenti ai buontemponi, dobbiamo stare attenti tutti alle parole da noi sentite e pronunciate, non si sa mai che i ” buontemponi ” avessero ragione da vendere. Bisogna quindi consigliare in film, anche se lo spazio diviene sempre più scomodo,da vedere per me è Thor della Disney, che spiega qualcosa a riguardo, oppure come dice lo sport tv, i migliori di New York, dopo un numero consistente di episodi, di Law and Order, come testo, invece, ci vuole Pablo Neruda, che scrive di un ” Vasaio “, per dire che ad un uomo, mancano pure, si sente nel vuoto, le ginocchia, i seni, della sua donna, un’altro vivere in spazio scomodo, in questo caso molto scomodo, come ricorda sempre Neruda, in una sua poesia, per molti il ragazzo e la sua ragazza sono obbligati a fiorire. I ” buentemponi ” si sono solo svelati con classe, se un Professore Universitario Americano, è ospite, viene in visita tra di noi, possiamo accoglierlo con la banda, il tappeto rosso, con il Cinema, come ha sempre voluto, che sa fare le registrazioni, gli possiamo fare vedere lo spazio, in campo politico, ad esempio, che racconta come Mussolini abbia rivoluzionato la città di Roma, con che ascolto, investimento, narrazione, anche se tipica della città di, non di una città con potere giurisdizionale, come, invece, è oggi, per Roma, basta trovare il documentario giusto, io vi consiglio in questo caso History. Scoprirete, che da sempre vi è opposizione, per chi vuole fare piazza pulita della concorrenza, magari dicendo che mancano angoli, non ci sono spazi, che ha importanza, in ogni campo, per tutti una memoria, che ci renda concreti, per dare consigli agli altri, non invece, finire nel vino, con i buontemponi, dove si tratta solo di giocarsela, magari a carte, su chi può gridare di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...