AVVISO AL LETTORE : Il Blog CAMBIO GIORNO, dal 31 Gennaio 2023, ha chiuso tutte le sue rubriche. E’ attiva solo la sezione Parlare e dire di politica.

IL PERCORSO, AMORE, LETTERATURA.


In quale città hai detto ” ti amo “, ” TI VOGLIO BENE “, hai avuto una storia. Il nostro romano, nella domus esercitava il completo controllo sulla moglie, da questo rapporto nasce la parola struttura sociale per sapere cosa sia ereditato e trasmesso oggi : La struttura sociale, con religione e tradizione, le regole erano in mano agli uomini e ci si aspettava che le donne le seguissero. Noi abbiamo il problema della differenza tra un testo tecnico, rispetto ad uno che serve solo alla divulgazione, alla lettura, passando il tempo. Direbbe Giuseppe ” coming up go to the step one :cover story about us “.


IL MODELLO OPERATIVO.

Iniziamo col politico, che ha saputo fare il discorso della Montagna, non solo per dire sono nella tua casa con gli alpini, dicendoti guarda che sono io che ti faccio domanda, “come potrai dire al tuo fratello ‘permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio’, mentre nell’occhio tuo c’è la trave?”. Giuseppe risponde, con un testo.


COSA IMPARARE.

Ti presento una recensione di storia, scritta negli anni 90, quando si diceva si saprà la verità sul Fascismo, si direbbe quindi, come è stato,che ogni politico che aspira ad una direzione politica, lo dovrà sapere, come dire il ” buffone ” sarà sostituito, da chi è nella ” realtà “, quando uno nella vita scrive di quelle che sono opere, buone o meno, deve aspettarsi lo ” pseudonimo “, un modo di dire ” alleato “, se quindi l’opera non è completa non sarai compreso ed appoggiato.


Nel solo ricordo possibile, nel silente mare azzurro, la vita insegna molto, vedi le stelle lontane

Giuseppe Di Summa

Un primo per il pranzo di pasqua?

Un primo per il pranzo di pasqua?


Foglie d’ulivo bicolore(pastificio Ligorio) con astice in salsa di datterini e erba cipollina

Ingredienti per 4 persone:
Due astici piccole Intere
400 grammi di foglie di ulivo bicolore (pastificio Ligorio)
1kg di datterini
Brodo di pesce ricavato dal carapace delle astici filtrato.
Erba cipollina
cipolla
aglio
prosecco
Olio EVO sale
pepe
Qb
Procedimento
Cominciamo con la pulizia dell’astice:
Togliamo tutto il carapace recuperiamo la polpa e suddividiamo la polpa tagliata a pezzettini che servirà per fare la salsa cercando di lasciarle intere le chele, che metteremo a cuocere in forno per 20 minuti con un filo d’olio, a 70 ° “forno ventilato”. Tutto il carapace verrà immerso in acqua e verdure dove creeremo un brodo da filtrare e tenere da parte. Ora prendiamo una casseruola mettiamo un filo d’olio cipolla aglio in camicia da togliere successivamente e mettiamo i datterini tagliati a metà allunghiamo solo con il brodo di pesce Fino ad ottenere una salsa consistente.
A parte in un’altra casseruola mettiamo olio ,cipolla , aglio da togliere successivamente, aggiungiamo la polpa facciamo rosolare sfumiamo con prosecco e aggiungiamo la salsa precedentemente preparata di datterini allunghiamo sempre con brodo di pesce. Sistemiamo di sale pepe erba cipollina tritata e teniamo da parte. Adesso cuociamo al dente le foglie d ulivo e le finiamo di mantecare nella salsa di Astice. Nella sistemazione del piatto come vedete in foto, Adageremo la pasta con la salsa all’interno del piatto ,la chela dell’astice che abbiamo cotto in forno la appoggeremo sopra alla pasta, dell’erba cipollina per finitura.
👩‍🍳👩‍🍳👩‍🍳👩‍🍳👩‍🍳

#giuliadelia-chef

#pastaligorio

#frantoiofratellipalma

#itsgiannmic

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: