I suoi acquisti.

Giuseppe Di Summa, a casa sua mentre si allenava a basket, provando le varie posture, giocava al Festival Oro, quelle ” posture “, al tempo del fisioterapista, ero bambino, non avevano bisogno, erano il punteggio delle canzoni più famose del tempo, vincevano sempre gli SPANDS, sui Duran Duran, nonostante i secondi avessero un ottimo tastierista, il cantante, non riusciva a bloccare la bellissima voce del ” front man “, che ho sempre amato di più.

Da grande, a Bari, dove ho solo comprato cibo, il suono degli esami, non è mai esistito per questa tecnica, visto che non ho mai voluto sentire il suono di un esame, ho voluto sentire il suono dei baresi, delle loro posture, per capire che tipo di ” festival oro ” sono. Un pò core dire, che invece di W la Regina d’Inghilterra, abbiamo sentito ” I’ll fly for you” , cose normali, nella musica.

Ora abbiamo il referto, una bella voce barese, che dica a noi, per come ci muoviamo “, un bel ” lei sposerà una bella ragazza barese “, chi scrive, non nega di essere sempre andato in giro, a Bari, per cercarla, sono ancora ” single “, dato che la ragazza barese è per la letteratura, per la bandiera.

Diciamo subito che non lo trovato, il mio cantante, per questioni di statistiche precise, si pensi che il 40% degli italiani, più o meno da aggiornare, è poco motivato al lavoro, se te ne vai in giro, per quello, il festival oro, che nessuno sa che lavoro è, ti vedranno, a cura della Statistica, per fare Statistica, poco motivato al lavoro, non solo, sorrideranno l’inglese così non glielo diranno mai.

Le proprie gambe sono importanti, testimoniano la cultura che si rappresenta, che è uno strumento che serve per un lavoro, quindi le ” persone che non ti vogliono nella loro cultura non ci stanno scherzando “, è Joyce, che in inglese, descrive un rappresentante di commercio, della vecchia scuola, uno che crede nella Professione.

Il problema del testo a cui credere è sempre nelle mani, anche in inglese, di grandi scrittori. Devo dire che io ho sempre ascoltato l’inglese, attratto dalle bellissime voce di cantanti come Patsy Kensit ed Emma Bunton, qui di Joyce non abbiamo bisogno, è sicuro ” missione impossibile “; lui direbbe Joyce, che l’intelligenza della ” capo ” è piatta, basta non facciamo, comunque è meglio scriverlo gli ” spoiler “, questa cose sono in tv in ogni telefilm, non sollo la bibliopatente diventa faticosa.

Photo by Pixabay on Pexels.com

I confini e il ” dubbio “


La parte finale, la conclusione, ti dice che la nostra filastrocca sarà completa quando avremmo scritto tutto il testo in inglese, francese, spagnolo oltre che in italiano. Debbo spiegarti il motivo, che è in partenza goliardico, apparendo come leggi in modo ” stravecchio “, qualche attrice, cantante, poeta, medico, vigile urbano, istruttore sportivo, professore, che sono le categorie che dicono ” non la conosce nessuno e non la vuole nessuno “, potrebbe dire che siamo divisi, dalla cultura di oggi, da confini certi, che su quello che scriviamo ci sono da parte di chi studia, chi legge, molti ” dubbi “. Entriamo dunque nella buona sequenza possibile, solo quando si accerta il suono sul corpo, che scatta quando nascono i dubbi, quando non si rispettano i confini. Il suono sul corpo, non è altro che chiedere alla persone le proprie risorse, nella valutazione di una formazione, che se non appare, è considerata ” stravecchia “, che non conosce nessuno e non vuole nessuno, è come dire non si mangia, non si beve, possiedo io tutti gli alimenti per te, come dire che è uno stravecchio, dal punto di vista fisiologico, lo sport ti deve ringiovanire, quando ti vediamo apparire sei solo uno ” stravecchio “.  Ricordate, che tutto deve essere volontario, una persona deve essere ” cosciente “, sapere la finalità, il fine preciso, per chiedere l’applicazione di un confine e di un dubbio. Nel nostro caso, il modello educativo, per gli Istruttori, si trova nella scuola, dove quando noi ” peschiamo ” dobbiamo essere precisi, altrimenti si applicano tutti i confini e tutti i dubbi del caso. Dobbiamo, mettere, anche noi i confini, fare apparire nell’angolo l’istruttore, creare una situazione psicofisica di apprendimento, nella quale togliere uno spazio, magari con tutti che palleggiano insieme, chiudendo lo spazio, facendo vedere questa buona sequenza, come ricordare a lui che alle nostre orecchie, sul nostro corpo, arriva la frase ” non la conosce nessuno e non la vuole nessuno “, un modo di dire la causa del tuo errore, non in modo ansioso, seppure risiede nella velocità, nello spazio e nel tempo di una lezione. Esistono molte leggi dello sport, che tolgono i confini, che vedono riconosciute situazioni di apprendimento, della Spagna, della Francia, dell’America, quindi il dubbio su di esse, il mettere il confine, si toglie, l’Istruttore deve sapere estrapolare, le sue lezioni italiane, devono essere ” migliorate “, che possono togliere la causa del tuo errore, quello scritto definito ” stravecchio “, che se applicato in modo logico, alla tua lezione prova l’errore che sei stravecchio. Cosa significa ” stravecchio “, te lo spiego, Giuseppe Di Summa ha iniziato a studiare la politica economica, che si fa queste pagine, che leggi su questo sito, ai tempi dell consulenze del Governo Prodi, altra politica economica, che, infatti, come testo non può che fruttate un sei ” stravecchio ” e 18. non solo anche un testo stravecchio, potrebbe essere un 14 o 17 in inglese, visto che Giuseppe Di Summa ha iniziato a studiare l’inglese ai tempi che erano quelli del 93, per trovarselo poi adesso, negli anni 2000. Le parole variano, io no mi avvicino, do forza, ad una filastrocca, che considero stravecchia, la tolgo dalla circolazione, condannandola apertamente, come testo. Questo è il divertimento, per me, che scrivo, di oggi, del 2020, proporre un testo nato nel 1985, diciamo un ipotetico, giocoso, centro minibasket, via satellite, che nessuno conosceva, usato a fini ludici, nella scrittura, per creare delle storie. Ti tolgo il dubbio di come nasce Giuseppe Di Summa scrittore, la prima volta che comprai un libro, a Bari, da una nota casa editrice, incontrai fuori dalla libreria un mio concittadino, dello stesso paese, dove vivo, che vive a pochi passi da casa mia, da quel momento decisi di scrivere tutto. Naturalmente, avere in tasca, subito, le parole per rispondere, a chi ti mette ogni giorno i soldi in tasca, ti da i soldi per mangiare, non è facile, quindi da quel saluto si può trarre questo insegnamento, le parole dell’economia, quelle straniere, non sono facili da trovare, quindi in quel saluto di quel paesano, le parole sono quelle del Professore della Ragioneria, che entrambi conosciamo, che si fa vivo per dire ” lei ci deve cedere un bene “; un libro, la scrittura, cosa divertente, seppure nel caso del bene, dell’E- Book, vi è la caratteristica, della non- escludibilità del testo che leggi per presentarlo, questo nella scuola già era nato. Giuseppe Di Summa non chiederà mai soldi al maritino, per il bambino, la bambina, come sempre è tutto gratis, quindi le cifre, dell’E- Book, le devono mettere gli Istruttori, gli si chiede 89 centesimi, se pensano che un docente sia meglio, avranno i saluti ed un sorriso, nulla da dire come sempre, Giuseppe Di Summa non è collega dei Professori. Le immagini, i  suoni, la scrittura, che per me è dieci viene dagli Stati Uniti d’America, come sempre, per arrivare a dieci, ci vogliono prove, accurate, anche esperimenti, che spesso gli Istruttori non sopportano, preferiscono il loro paese, nulla di male. Ricordate, che poi arriva la medicina, che ricorda che le posizioni degli arti, come vengono usati, durante il giorno, non sono purtroppo, soltanto un gioco. 

Il magnetismo della tecnica.


Giuseppe Di Summa, potrebbe avere come Istruttore Regionale Minibasket, una attrazione fatale, sentirsi nuovo dopo gli studi universitari, una laurea triennale. Non è possibile, chi scrive rimane ” stravecchio “, nel senso che non spetta a me parlare, leggere e scrivere, delle materie, impegnative, che s’insegnano, il cui insegnamento non mi riguarda. Sono loro i docenti, gli accademici, che sanno che la prima cosa è fare arrivare per lo schema di sviluppo cultura e benessere, il messaggio pubblicitario, spesso di sicurezza, che la cultura e benessere inizia dalla spese quotidiana, se hai una malattia genetica, manca la cifra della spesa, le cose non vanno bene. Risolto il problema del magnetismo di una tecnica, dei grandi maestri, che la sanno come Professori, passiamo all’alito cattivo, che possiamo capire noi, che già svela, il tuo segreto, che non mangi bene. Stiamo dando nell’occhio, quindi ritorniamo alle nostre case, sapendo che la sicurezza vigila per noi, un docente a scuola, all’università di te si sarà accorto, non sei invisibile, avrà detto che hai fascino, che sei simpatico, che studi, avrà anche detto che non sai mangiare, magari anche che esageri nella scelta di valori teorici che non ti competono. I russi, nella storia, insegnano cosa si faceva ai kulaki, sotto gli occhi della gente, ognuno ha i suoi ” show “, spettacoli, lo sport, è molto moderato, per gli occhi della gente, la pubblicità è perfetta, la sicurezza, si deve preoccupare di cosa fare apparire agli occhi della gente, una buona spesa per ritornare alle proprie case. Agli studenti universitari si dice oggi di farsi due passi, non di non farsi i fatti propri per leggere, quando non serve, che il fascismo era pronto a muovere gli studenti universitari, facendogli marciare verso occidente, nei ricordi scolastici la valutazione del docente è sacra. Il problema è solo il galateo di un invito a pranzo, insomma il ritratto della società, lasciamolo a Plinio il Giovane, non al maritino. Scriveva di letteratura, manteneva i  contatti con tutti, che dicevano per quello che lui ci scrive, non solo dimostrava di sapere dare del lei a tavola, dicendo che a tavola le cose si godevano con moderazione, anche la filosofia. Spieghiamo al maritino, una storia tipo Dallas, Dynasty,, in modo che capisca il valore dei ” soldi “, Se un agricoltore di successo, di fama, va a fare la spesa in un alimentari, le cifre che si scambiano i due, interessano al Sindaco, in modo che si possa sapere, dove un paese agricolo, con una buona consulenza di chi sa di finanza e diritto commerciale, possa capire dove vanno gli investimenti. Non solo, questo sapere di soldi, sta anche nella brutta figura che una compagna, ti fa fare a scuola, entrando in un negozio facendo bene, poi ha diritto che la risposta alle domande, sia sua, le risposte si danno per lei, che fa una buona spesa. Sono le attività possibili, che esistono, che interessano le delibere del consiglio comunale, quindi un buon Sindaco, cerca il rialzo, in modo che negli atti economici, sia possibile una buona professionalità. Un esempio da fare, per il fatto, che non è tutto gratis. Per quale motivo si è parlato questo suono, questo sapere, in questa presentazione, che ha presentato ” scrivere del maritino non della nostra società “, è facile da dire, se si è speculari con i soldi, la parola suona male, in campo letterario, artistico, musicale, quindi Giuseppe Di Summa, potrebbe essere frainteso, da uno sport, se per lui, da bambino, la musica era un festival oro, i titoli individuali, non sono quelli di tutti, quindi quando si costruisce il sapere della scuola, dell’asilo, sul terreno entrano altri concetti, che non riguardano Giuseppe Di Summa, seppure vanno sempre chiesti ai docenti, che fanno un lavoro in cui meritano stima. La pronuncia, la dichiarazione, il labiale, di un Professore si estende, sul terreno, ha costruito un edificio, quello della cultura, con successo. Il medico, è stimatissimo, fa il medico, anche se va raccontato al maritino, che non sempre fa un bellissimo sorriso, quando sbaglia l’anestesia il dentista, può tremare la bocca, oppure non sempre si possono ” inghiottire dolci “, a volte ti mettono a dieta, cose che vanno dette al nostro piccolo ” maritino “. Spesso, chi ti cura, si chiede come ti sei procurato il dolore, cosa fare per attenuarlo, quando una psicologa ha visto il tuo esame di studi, sa che hai davanti a te una dolorosa cura, ecco che appare l’anestesia per il dolore, il suono serve anche a questo a convivere con il dolore. Non scompare, non solo i nostri neuroni lo registrano, non solo spesso in bocca, l’amaro dura, non si riesce a registrare con il palato, quel bel odorino del cibo che appare fumoso. Come il cervello scarica, il dolore nell’ambiente, anche a che temperature, con lo sport, è cosa che sa il nostro anestesista, bravo medico, tu già non ti preoccupare, va raccontato al maritino, ricordargli, nel finale, della scrittura di un suono in una stanza, che noi non possiamo vincere con un esame di filosofia, punto e basta, non siamo come Aristotele, che classifica gli odori, noi i suoni, per un aggiornamento, della nostra classifica, del suono, ci vuole sempre il medico che si occupa di come l’orecchio umano ascolta il suono.  

Stare all’aria aperta.


Caro Maritino ti scrivo c’era da scriverti, devi sapere da maritino, che ” non devi rovinare la reputazione della tua scuola “, quindi succede che se senti un fulmine un suono, devi non prenderti paura, anche questo dicono al maritino sul suono, non solo gli spiegano, che le vie sono colorate dal suono, anche il suono appare con la luce, cose da scuola elementare, dove il Professore di francese, a ragione, ti ricorda, il suono di una buona pronuncia. Caro Maritino avevamo da scrivere, sopratutto ti devono insegnare, che a tutto abbiamo un limite, che il Professore della Ragioneria, non è un ” contabile cosmico “, come il Professore dell’industriale ” non è uh esperto a disposizione per lo spionaggio industriale “, anche se entrambi, sanno la materia. Posarsi sul suolo, con un racconto, quando il sole sulla terra cadrà il nostro amore scomparirà, vuole dire un ” chiedo scusa ” , allo Stato Francese in caso di deplorazione, sono loro che hanno vissuto il racconto del Re Sole, Le Roi Soleil, Luigi il Grande, il numero del suo regno è 72 anni e 110 giorni, è lui il maritino più famoso in politica, ha iniziato a fare il Re all’età di cinque anni, è famoso anche per avere rischiato la morte 5 volte durante la sua infanzia, ma ha il regno più lungo della storia. Quindi dire che un ” corso per diventare Istruttore, deve essere lungo, lunghissimo, “, non è semplice da spiegare, chi vuole completata una cosa in modo così lungo, non solo fermarsi alle questioni principali, per il fatto che il territorio vuole un corso lungo, quindi il Luigi sindacalista, degli Istruttori, presenta 2000 pagine, dettagliate, da completare per finire un corso, va spiegato al maritino, che un corso quindi non deve essere così lungo, che il servizio civile non si fa per un testo del sindacato, per dare un lavoro, basta una sola questione, piccole cose. Quali sono le questioni principali, lo dice bene un medico, ” io non so come lei “, al posto ” io non lo so e lei mi sta dando fastidio “, soprattutto un medico dice bene, ” in questo centro abbiamo una staff una equipe apposita “, quindi, adesso arriva il senso, nel senso di cosa lampante, di facile significato, quindi chiaro come il sole, anche se in molti cercano, anche nel sole, la perfezione ideale, dicono anche ” questa casa “, con un ” tiene anche questa casa “, il nostro re Sole, insegna le parole che dice, in modo sobrio, un medico che ha un ruolo pubblico, ci tiene che le cose siano, come la casa, molto ” solide “, ma il nostro Re Sole, come il maritino, come noi, attorno a lui, voleva anche lo spettacolo, quindi come ricorda il medico, abbiamo questa casa, che è vissuta con un ruolo pubblico ed anche questa casa che ci fa vivere uno spettacolo intorno a noi. Molti ti vogliono, lontano da divano di casa, davanti allo show del migliore giornalista, ti vogliono uno che ” riesce a stare qui con noi , a prendere una bella boccata d’aria. 

Pubblicato da cambiogiorno

Un progetto web concluso ed archivato

One thought on “I suoi acquisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: