Dream Music.

Photo by Markus Spiske on Pexels.com

Bari ha scritto bene ” non vede “, con la musica, che respiriamo, in giro con l’aria, anche sotto la pioggia. ” Dream Music “, ha la domanda, in inglese, quella giusta, un bel ” lei chi è “, che a me hanno fatto solo per sapere se sono di Grottaglie ( Ta ) e vivo a Francavilla Fontana ( Br ), questione di farmaci, per capire come mi trovo in un sito, se sono un sito web. Succede solo questo, se puoi fare l’esperto a disposizione in una scuola elementare, per il fatto che sai camminare, giungere al sito giusto, che fa apparire il sito web. Una cosa banale vuoi solo dimostrare ” che i nostri figli non vedono “, un operatore di camera televisiva di una televisione straniera. Il Sindaco ti dice, con Platone, che siete smarriti, voi non potete vivere gli amori, da fanciulli, che non sanno come la gente mette gli occhi addosso, tu ricordi che fatti riferimenti persone sono puramente casuali, prepari una riflessione su soggetto e sceneggiatura, ti ricordi di avere letto programma televisivo a cura di.

Vediamo di spiegare, come gestire l’eredità, della trasmissione, in una struttura sportiva, dal punto di vista sociale, oggi ai tempi dei social, la nostra lingua inglese, deve oggi ai tempi di BREXIT, essere nuovamente aggiornata, per potere essere insegnata, le tasse inglesi a noi stranieri sono già salite, un muoversi verso un Regno Unito costa di più. Lo scrittore, quello bravo, come Shafetsbury sa che chi scrive lettere, che creano entusiasmo, sono passione, non sono denaro, crea uno spazio molto vasto.

La risposta, nella vita a questa domanda, la ho data ad un filosofo, dobbiamo essere ” quality of life before the birth ” per il fatto che come insegna Platone, nessuno deve avere figli che nascono bastardi e deboli, da nessuna parte, a Bari, giustamente, nasce la ” tattica ” di dire con entusiasmo, creare delle zone in cui si fa per ” passione “; la scrittura, la lettura, la cucina, potrebbe venire in faccia, persino, può capitare a dirti ” vuoi fare l’amore “, quando dici che viene da un posto dove vivi, sei nato, che fa le cose per passione. Poi abbiamo sempre il genere, quello dello scrittore americano, che nell’inglese va considerato, come Fitzgerald, che ti dice che tu hai immaginato qualcosa, come se lo avessi preso dallo scaffale del supermercato, hai inseguito un alimento, poi non lo hai trovato e te lo sei immaginato.

A me, prima del Blog, era solo venuto in mente di scarabocchiare un ” mi hanno attaccato al palo per un gioco alto con prezzo basso “, non avevo un desiderio irresistibile, una passione, al massimo, per me uno spazio vasto, da timido, era dire ” sei bella, anche sei bona ” vicino ad uno studio d’Avvocato, oppure dire ” vedi quello ha una donna bella, una fidanzata bellissima “; cose che dicono tutti, in campo di bambini, basta che la scuola riceve la lamentela ho paura che mio figlio non faccia un lavoro, stai creando situazioni pericolose per il suo avvenire, il gioco è fatto, la situazione pericolosa, che io scrivevo come ” attacco al palo ” si è verificata, uno si sta fermo per non avere studiato.

Stare all’aria aperta.


Caro Maritino ti scrivo c’era da scriverti, devi sapere da maritino, che ” non devi rovinare la reputazione della tua scuola “, quindi succede che se senti un fulmine un suono, devi non prenderti paura, anche questo dicono al maritino sul suono, non solo gli spiegano, che le vie sono colorate dal suono, anche il suono appare con la luce, cose da scuola elementare, dove il Professore di francese, a ragione, ti ricorda, il suono di una buona pronuncia. Caro Maritino avevamo da scrivere, sopratutto ti devono insegnare, che a tutto abbiamo un limite, che il Professore della Ragioneria, non è un ” contabile cosmico “, come il Professore dell’industriale ” non è uh esperto a disposizione per lo spionaggio industriale “, anche se entrambi, sanno la materia. Posarsi sul suolo, con un racconto, quando il sole sulla terra cadrà il nostro amore scomparirà, vuole dire un ” chiedo scusa ” , allo Stato Francese in caso di deplorazione, sono loro che hanno vissuto il racconto del Re Sole, Le Roi Soleil, Luigi il Grande, il numero del suo regno è 72 anni e 110 giorni, è lui il maritino più famoso in politica, ha iniziato a fare il Re all’età di cinque anni, è famoso anche per avere rischiato la morte 5 volte durante la sua infanzia, ma ha il regno più lungo della storia. Quindi dire che un ” corso per diventare Istruttore, deve essere lungo, lunghissimo, “, non è semplice da spiegare, chi vuole completata una cosa in modo così lungo, non solo fermarsi alle questioni principali, per il fatto che il territorio vuole un corso lungo, quindi il Luigi sindacalista, degli Istruttori, presenta 2000 pagine, dettagliate, da completare per finire un corso, va spiegato al maritino, che un corso quindi non deve essere così lungo, che il servizio civile non si fa per un testo del sindacato, per dare un lavoro, basta una sola questione, piccole cose. Quali sono le questioni principali, lo dice bene un medico, ” io non so come lei “, al posto ” io non lo so e lei mi sta dando fastidio “, soprattutto un medico dice bene, ” in questo centro abbiamo una staff una equipe apposita “, quindi, adesso arriva il senso, nel senso di cosa lampante, di facile significato, quindi chiaro come il sole, anche se in molti cercano, anche nel sole, la perfezione ideale, dicono anche ” questa casa “, con un ” tiene anche questa casa “, il nostro re Sole, insegna le parole che dice, in modo sobrio, un medico che ha un ruolo pubblico, ci tiene che le cose siano, come la casa, molto ” solide “, ma il nostro Re Sole, come il maritino, come noi, attorno a lui, voleva anche lo spettacolo, quindi come ricorda il medico, abbiamo questa casa, che è vissuta con un ruolo pubblico ed anche questa casa che ci fa vivere uno spettacolo intorno a noi. Molti ti vogliono, lontano da divano di casa, davanti allo show del migliore giornalista, ti vogliono uno che ” riesce a stare qui con noi , a prendere una bella boccata d’aria. 

Se tu sei il maritino io sono un libro


Il corso di Giuseppe Di Summa nel minibasket è concluso, vale la pena scrivere come è finta, il punteggio finale. Sono le scuole diverse, confrontate con loro, che possono capire i significati, come sono i dirigenti, che vogliono capire che  tipo di formazione ci vuole per i loro Istruttori. Così finirebbe in ” capirsi è bello “. Diciamo, che il minibasket è bello, forse noi lo facciamo meno comprensibile, seppure come ogni Istruttore, siamo stati allievi, abbiamo avuto i nostri gruppi di merito, Ogni Istruttore condivide le sue idee, con il gruppo di Istruttori, quindi la massima condivisione richiesta è per ” capirsi è bello “. Chi decide di aderire ad un programma lo fa nella consapevolezza, che è l’esperienza formativa che gli serve, nulla puoi se le scuole, ti chiedono questo tipo di comprensione, che è quella che vogliono, nei significati da comprendere, non solo, siamo sotto la guida di un allenatore, di un capo allenatore, che da i suoi input, anche nel Minibasket, quindi il libro, che io sono, potrebbe nel caso mio sentirsi dire  non hai realizzato ” capirsi è bello “,  quindi ti tocca non essere letto da nessuno. Diciamo che sono molti i candidati che chiedono i voti, per i loro programmi, mai nessuno ha visto candidato alle elezioni, uno con lo slogan ” votate il maritino “, quindi gli Istruttori, possono chiedere un voto di Scienze Politiche, da dare a loro, con il significato della scuola, la competenza specifica personale, in ambito motorio, può anche non bastare, si vuole un apprendimento specifico di gruppo. Quando uno psicologo, uno psichiatra, scrive il testo, spesso lo fa per la televisione. Giuseppe Di Summa, scrive del maritino, che in questa presentazione puoi ” pescare “, nel testo, come sempre senza andare in tv, alla radio, sui giornali, dove in Italia non è mai stato pubblicato, riesce il ” suono ” immediato per il fatto che un testo già esiste, che per la felicità della tv, le cose si fanno così tra sportivi. Il messaggio, che qui leggi, che viene trasmesso ” scrivere del maritino non della nostra società ” non è sapere che è mai apparso sui media ufficiali, lì è tutto registrato, i nostri non sapendo come si fa tra media, rimaniamo ai ” pensierini “, L’abbondanza di afferenza, del testo, di un programma che non è tuo, con i media, non ti deve inibire, oggi con i social, ci si può fare uno spazio, anche se non appare mai alla televisione, sui giornali, alla radio. Alla  tv, non interessa la vita delle persone, mansuete ed inquiete, spesso scrivendo di esse non si fa molta letteratura, seppure è stato detto al maritino ” stai buono “, Una famosa lettera, in Italia, è datata 10 Dicembre 1513, chiudiamo con essa, Machiavelli la scrive ad un ambasciatore, quindi insieme al ” capirsi è bello “, non ci si deve scordare di trovare un buon ambasciatore, si legge una cosa interessante, da Machiavelli, trasferendomi nella vita dell’osteria, ho incontrato diversi uomini di vari paesi ho sentito le fantasie degli uomini, quindi caro Maritino, vi sono anche le cose vietate di adulti, che non ti possiamo dire, come scrive Machiavelli, gli ambienti di certi giochi, sono come il cervello di muffa, che si calpesta sulla via, questa è un lettera all’ambasciatore del Papa, che fa sapere che anche la Chiesa è esperta di gioco, caro maritino, è bravissima. Caro Maritino ti scrivo, nel caso tu voglia andare, solo per capirsi è bello, con il tuo Istruttore in tv, io sono già pronto al doppiaggio, del testo, dato che io in tv, sulla radio, sui giornali, non sono  mai andato, per questo uso il mio Blog, puoi leggere caro maritino solo qua, ricorda che Giuseppe Di Summa, non lo dice nessuno, se non esplicita tutti i suoi compiti di apprendimento, che fanno dire, in tv, sulla radio, in televisione, la risposta giusta, sui media ci va chi ha risposto ai docenti, qui sul Blog, io sono al doppiaggio, caro maritino, puoi fare senza, andare in tv, dove non ti vogliono se non hai studiato, una bella ” auto-descrizione “, Caro Maritino ” alzami un pò la voce “, del doppiaggio, qui sul Blog, per andare tra quelli della televisione, altrimenti, il suono sul mio corpo rimane ” stravecchio “. Se pensi, che quello che so lo ho detto live, dove vivo ogni giorno, sbagli, caro maritino, questo lo puoi leggere in esclusiva solo qua, ricorda che quando l’orario è passato, è faticoso rifarlo, se non riesco che a scriverlo qua, è per questo, il tuo stimolo, la tua soddisfazione, non serve altro che a dirlo, anche live, dove vivo, magari in tv, altrimenti la fatica rimane per il web. E’ quello che so, su di te, caro maritino, speriamo che di essere gradito, conto su di te, proprio stimolo, è quel suono, di fame, di sete, di sesso, so che giustamente, su queste cose, il maritino, è parsimonioso, è un procedimento scientifico, che lascia solo poche parole.  Caro Maritino dammi un identità per parlare in televisione, che quei testi si aspettavano, da me, da bambino, nel futuro incontro con te, se non vuoi  lascia pure le identità che andavano, in tv, alla radio, con i testi che dici ” stravecchio “, senza questo incontro, televisivo, che piace a te, con te maritino sono in buona compagnia, ti ringrazio se per la strada mi farai fare degli incontri interessanti e stimolanti, quelli che vanno oltre al ” saluto “, che vogliono una visione, di una immagine, della mia faccia, in tv, certo i miei amici della televisione, che hanno ispirato il maritino, non sono creature della notte, che possono farti perdere l’autocontrollo, devi comunque salutare ancora, non dire che faccia di m…..ora in tv non ci sono più i miliardi, siamo passati in euro, il movimento dei miei amici, nel gioco, è molto bello, non sono passi sbagliati, sono precisi come il sole, permettono persino di stare bene, di fare il buffone, di stare là, mangiando e bevendo, sono di compagnia ancora, anche se non escono con te. lo so la tv dei tempi dove le immagini vivevano con i miliardi di Berlusconi, non ti piace, noi la amiamo sempre, può rivivere, è un diritto umano. Ricorda che i titoli sono profetici, per quelli della televisione, fanno dire subito ” te lo ricorderemo noi “. Caro maritino, dammi una mano, risolvi l’unico, problema che è quello che le studentesse che mi hanno incontrato, nei programmi, negli anni, non hanno riconosciuto in me, il loro maritino, quindi sono ancora ” single “, con qualcosa di me, da mettere, nelle donne al posto giusto, dammi una ispirazione. Sai trovare un orario, per incontrarsi, entrare nei programmi non è facile, visto che 3.19 am, come orario, sono diversi da 3.19 pm. quando una vuole il ” pm “, noi cosa possiamo fare se siamo liberi per lei, in ” am “., quindi ” pm ” va dalle dodici a mezzanotte, noi invece, vogliamo un appuntamento, dalla mezzanotte alle 12, quindi, caro maritino, tu a quella ora dormi, ma preparati, anche tu, a conquistare la notte. 

Da “io non dico niente ” a Basket & Comunicazione.


Il nostro slogan ” scrivere del maritino e non della nostra società ” , ha bisogno adesso delle conferenze stampa, del nostro amatissimo basket, che dicano qualcosa al ” maritino “. Ovviamente ti chiederanno di avere buoni basi nella scuola,, in modo che la scuola faccia la sua bella figura, possa essere il sostituto pubblico, del nostro scritto, è un modo sociale di essere ” la nostra società “. Dopo la doverosa stima, che si manifesta ai docenti, che sono capaci di farti ” sposare ” un programma di studio, passiamo alla ” solidarietà “, oggi fondamentale negli strumenti come il reddito di cittadinanza, cosa fondamentale della nostra società. Al cognome Di Summa ci devi pure mettere qualcosa di fianco, che abbia a che fare con la ” solidarietà “, ricordate di insegnare al maritino, che le persone, spesso per vivere, per togliersi un suono sul corpo, nello sport, hanno fatto i salti mortali. Giuseppe Di Summa, ti chiede gli 89 centesimi dell’ E- Book, anche per rientrare nelle spese, essendo sempre stato un Istruttore che si è autofinanziato, in 20 anni non ha mai guadagnato nulla, tranne in rari casi, non andando mai oltre alla richiesta del rimborso di spese di viaggio. Devi sapere che lo sport per me è stato solo passione, nonostante quando fossi piccolo, ho scritto la sceneggiatura di un film, che recitavo da bambino, dal titolo Olimpia, non sono mai entrato con qualifiche, che mi permettono alti redditi, nelle attività del CONI, che ovviamente per essere Olimpia, di effetti sonori ne mette tanti, non è come Telemaco, figlio di Ulisse, che ha poche speranze, di portare a termine qualcosa, per il fatto che ha contro un popolo saggio e scaltro, qui si tratta del CONI, che porta, con grande professionalità a termine, rende continui, i progetti del popolo italiano. Non è il tempo, per me che non sono nessuno, non vivo di soldi dello sport, se non nei rimborsi spese, che sono nello sport dei dilettanti, degli amatori, di continuare le cifre dei Maratoneti, nel Palazzetto dello Sport dove vivo, non mi riguardano per me non hanno mai nemmeno vinto New York, nel pensiero, tanto sono lontani distanti, nella carriera, che hanno fatto con i progetti del popolo italiano, sono loro la risoluzione dei tuoi problemi, ti rendono subito cortese e chiaro. Chi scrive può dare solo un piccolo aiuto, da dilettante, agli allenatori e agli Istruttori di basket, in piccole palestre, non nell’impegnativo Palazzetto, dei progetti, che non si possono fermare, essendo attivo in quei contenuti che sono chiari, con l’aggiunta, che nella scuola, io, ovviamente, quelle persone non sono capendo quello che io non sono capace di dimostrare, arrivare alla forza che esprime un risultato di resistenza fisica di quel livello, quindi ogni tanto quando si sente un suono, anzi per me spesso, è meglio guardarsi un bel film alla tv, leggersi un bel libro, dormirci su. Ricordare al maritino, subito, chi è che progetta robot, oppure muscoli e cervello d’acciaio, cose serie nello sport, non da ” maritino “, Non solo, i grandi giornalisti hanno fatto le interviste, con la parola show, i programmi, con la parola test, in Italia, sanno scrivere benissimo ” noi italiani “, quindi ” questi ” i rompiscatole, gli sportivi, non si fanno una bella passeggiata, ci invitano a un colloquio per noi immaginario, che non vogliamo fare con i Docenti, quindi uno schiaffo, in faccia per noi, Caro Maritino ti scrivo, per il fatto che il ” nonno non ti ha perdonato “, magari di avere sposato progetti lontani, anche di Bari, non quelli del suo ” amato Paese “, questo fa parte del gioco, quindi ricorda il rapporto tra i termini giornalistici e,i nostri, e gli ascolti tv, noi non scriviamo per gli ascolti televisivi, con il maritino, siamo di parte, magari la prossima volta chiedi a tuo nonno, se devi andare alla Bocconi, per farti uscire da un piccolo spazio, per farti entrare in uno spazio a posti limitati, a numero chiuso, dove spesso d’impara l’eccellenza, si decide di non chiamare quelli ” rompiscatole “, Il maritino, ricorda anche, che se vuoi fare qualcosa con gli artisti, quelli noti alla Zecca di Stato, devi capire il rapporto nell’arte tra persona e società, non è facile, ci vuole una buona lezione di educazione artistica, come per capire il suono ci vuole una buona docente di musica, ricorda che l’opera e il suo autore, sono due cose inseparabili, chi è autore conosce la sua opera, chi scrive non ha mai conosciuto artisti di livello per poterti aiutare, quindi attento ai falsi, rispetta la doverosa cifra della firma, anche in biblioteca,.

Stop.


Giuseppe Di Summa si sta riorganizzando, per passare dopo i bambini, nel mondo molto semplice del CSI, non mi occupò più di Minibasket, piano nel tempo, non essendo facile ” convincere il maritino “. Lo schema è sempre il carico di lavoro, in base alle qualità fisiche, per un obiettivo prefissato, nel nostro caso sarà solo sport amatoriale, quando supereremo questo brutto periodo. Io che non sono nessuno voglio dire come ho visto ” la pandemia “, così come ho visto le fasi ” psicologiche “, la ho vista proprio così nel cambio dei metodi applicativi del carico di lavoro, cosa che renderà difficili le Olimpiadi a tutti, se si faranno, nel 2021,. Ci auguriamo un ritorno presto del basket ai giochi olimpici, da grandi tifosi del basket italiano, lo stop dell’applicare sport come lavoro, è tipico della pandemia, ci ha aiutato l’aria aperta, seppure ora guadiamo con curiosità ai tempi di prestazione., Caro maritino, arriviamo a fare sport, il Presidente, il patron, di una società può chiedere che tu, oppure il suo allenatore abbiate un trattamento sanitario, lo staff medico nello sport è sempre attivo, Chi scrive ha avuto un intervento serio, per un incidente a calcetto, nell’Ospedale di Brindisi, dove mi è stato detto da un infermiera, che si trattava di un problema di allenamento, infatti se interrompi, l’allenamento arriva l’infortunio, quindi spesso i consigli arrivano nei posti giusti, bisogna fare tesoro, come anche sempre lì qualcuno, non facciamo il nome mi ha insegnato, che bisogna mangiare in modo che la massa grassa non sia da ostacolo ai muscoli. Ti ho detto il motivo del mio infortunio, quindi ricorda che lo sport fa male tutti lo sanno spesso nessuno lo dice. Il patron della società, spesso per pubblicità, non te lo dice, quindi, cosa diversa è fare solo deambulazione, in questo caso il muscolo, fa un lavoro diverso, mi hanno anche detto, che fare deambulazione, non a passo svelto, vuole dire litigare per le strade con la prestazione sportiva. Caro Maritino, ti tocca, che ti dicono anche la parola ” scandalo “, in molti vogliono fermare un pubblico scandalo, cose che qui non ci interessano. Per rendere felice il pubblico, nelle scuole elementari, i migliori testi, quelli che dicono al maritino, non sono l’apparizione al maritino della grazie di Dio, che toglie gli scandali, bensì i testi dei produttori televisivi, che sanno che Cuore è il libro migliore, da sempre, per fare studiare il nostro maritino, speriamo te lo dicono. Devi sapere che la Signora, che ti fa dire, voglio vedere te, con tua madre,  ha avuto questa apparizione, il Cuore, a tua madre non risulta, il produttore cinematografico è bocciato, magari la Signora, ti avrà salutato, fuori dalla sua casa, con un ” buonasera ” e ti vuole rivedere, nella maniera che è Cuore, il grande libro. La Signora, non ti vuole solo ricordare il Cuore, con il quale chiudiamo, ti vuole ricordare che il medico cura la malattia, l’agricoltore la sterilità della terra, cosa hai chiamato a fare un Giuseppe che non lo sa. Una Signora vuole vedere te e tua madre, per sapere come sei nato, chi ti ha battezzato. Cuore, dimostrerà a tua madre, come a tutti, da sempre, essendo il migliore libro, il valore della regolarità della frequenza scolastica. Proprio per il fatto, di insegnare a tua madre, come a te, questo valore, il libro fa lo sviluppo dell’anno scolastico in ordine cronologico, dal 17 ottobre 1881 al 10 luglio 1882. Quindi attento maritino a seguire, una donna, che vuole diventare Signora, senza avere frequentato bene. Quindi noi obiettori di coscienza va detto al maritino, riportiamo sempre la pace, quindi a lui riportiamo l’aiuto di un Istruttore. Non solo, spesso abbiamo anche di aiuto per questo il catechismo, siamo tanto obiettori, che chi vede la nostra maturità, può fare la scommessa che saremo un prete. Nell’indicare il mezzo, lo strumento del libro, bisogna anche svelare l’errore, nel guardare, noi non siamo prete, siamo per l’aiuto al maritino degli Istruttori, sperando che siano molto per la pace. Abbiamo anche la possibilità dell’astrologo, capire che influenza abbiano gli astri, cosa che va spiegata al Maritino, in molti credono all’oroscopo. Abbiamo, però sempre da soddisfare, Caro Maritino ti scrivo la Ragioneria, quindi bisogna sapere fare, del suo Comune, l’inventario sapere tutte le cose che si trovano in luogo, per sapere se si stanno toccando cose non proprie, anche questo va detto al Maritino, ricordando, che il Sindaco del Comune, giustamente, si può servire di quel piccolo spazio, di ronda, una bella camminata, per vedere se tutto è a posto in base all’inventario. Per fortuna in Italia è tutto a posto, ogni Ministro che si rispetti, appare al Maritino, come ” maestro “. Caro Maritino ti scrivo è finito, Giuseppe Di Summa, non riesci a riconoscerlo, non se è Istruttore Minibasket, ti sfugge  come testo, immagine suono, se è uno scrittore in italiano in inglese, pro- globalizzazione, sopratutto se è ” pacifista “. Questo scrittore ho cercato di presentarti, a cui rispondono  ” a me non mi pagano “, è vero non è che posso spiegarti, dopo Istruttori, gli Ingegneri, gli Avvocati, i Commercialisti, etc,….che ti dicono di questa scrittura ” che soldi per noi non ne esistono “. Abbiamo una soluzione, è lui l’Istruttore, il nostro angelo custode, che ci deve dare per un E- Book, gli 89 centesimi, così a tutti ci pagano. Ognuno di noi è riconosciuto dalla sua categoria professionale, non se ne deve, giustamente, andare in giro. L” angelo custode deve essere quello giusto, per stare in pace, quindi caro maritino ti scrivo il motivo per cui chiedo 89 centesimi agli Istruttori, partendo da quando bambino andavo e venivo da Roma, per curarmi, dove ho conosciuto la Città che amo di più, che ha un suono meraviglioso, bellissimo, che ha una grande tradizione cattolica, quindi sa fare l’angelo custode, quindi la Chiesa da sempre, ti spiega, con grande successo, che non si vedono nullatenenti e fannulloni in genere, privi di ogni onore sociale. E’ vero la povertà aumenta, arriva anche a noi, chi fa, poi, come lo sport, le cose in grande stile, alla fine vuole vedere il saldo, magari non ha bisogno per farlo, dei nostri 89 centesimi. Per la pace lottano ogni giorno i preti, che portano la vita dove spesso si trova il dolore, la morte, quindi chi ha questa missione, di fare uscire certe cifre, viene visto come un prete, non certo come un progetto sportivo in grande stile. Se l’istruttore deciderà per il noi non vogliamo uno scrittore, caro Maritino ti scrivo,  non ci resta che proporci in inglese, partendo dalle abbreviazioni, quindi tagliare i testi che gli Istruttori non vogliono, cosa sempre utile nello sport. Avremo un 2DAY, abbreviazione della parola oggi, BTW, un by the way cioè a proposito, JK, che è abbreviazione di sto scherzando, quindi con la parola, anche io caro maritino, come tutti gli Istruttori sto scherzando, quindi anche io cerco di svelare il testo OT, cioè off topic per sapere che ci azzecca con noi,  Ti devo quindi spiegare il ” noi chi siamo “, voglio subito spiegarti, che in Italia, quando un personaggio cerca un autore è subito scritto dalla penna magistrale di Pirandello, quindi sono nato, ho avuto meglio i natali, come scriveva lui, in un mondo contadino, ho avuto delle aspirazioni, ho capito che esse si verificano anche per questioni di sanità morale o meglio. Gli Istruttori italiani sanno Pirandello, non è questo il problema, dobbiamo capire cosa sappiamo di Oscar Wilde, ci possiamo solo arrivare, considerando le immagini che sono 10 per Giuseppe Di Summa, sono tutti film in bianco e nero, custoditi nella mia casa, io non amo i film a colori, come Istruttore puoi vedermi in ” bianco e nero “. Il docente che ti ha messo il suono sul corpo, con tutti gli Istruttori, ha fatto bene, lo ha fatto perchè si è preso paura, vai come scrive Pirandello, un pò di qua, un pò di là, proponi un ” grande cambiamento “. Possiamo ora vedere, se muovendo gli occhi, di questo grande cambiamento, possiamo scriverlo con Oscar Wilde, i nostri occhi sono in bianco e nero. Il cambiamento, è una cosa seria, in inglese si dice ” written law and legislative body “, un Avvocato può ovviamente mettere un suono per un concorso di Giudice, caro Maritino, su ogni nostra parola, anche qui sul web, ricordalo Caro Maritino ti scrivo, chi ha vissuto bene il problema del ” pubblico scandalo “, è Oscar Wilde, «gross public indecency»,, lo porta ai lavori forzati. Ha utilizzato nella vita, anche altre firme, quindi ricorda che tutte queste cose sono in giro con le firme giuste, per lavoro, lui il grande Oscar, si è fatto chiamare, con un O.FO.F.W.W., C.3.3., Sant’Oscar di Oxford, invece, Giuseppe Di Summa, ha usato solo un GDS, più il nome con cui non lo conosce nessuno e non lo vuole nessuno, come tutti quelli che scrivono, se Caro Maritino hai bisogno di una firma mia per un concorso, posso firmarti solo la Filastrocca, del Minibasket, io non ho mai firmato altro. Wilde ha vinto ad Oxford, come forse vuoi tu lo sportivo, noi, ovviamente no, possiamo tentarci, ci respingono, se non facciamo prima l’esame di lingua del loro Paese, fu a Napoli, Capri e Taormina, chi scrive solo a Taormina, dove non ricordo di averlo incontrato, lui è l’opposto di me, quando scrive ad una donna, dice di avere scritto bene, quando non conosceva il senso di una vita, visto che a me il Minibasket mi ha detto ci conosciamo, ho dovuto fare il contrario, un bel ” sono innamorato di una sfida che si chiama vita. 

Stop and go.


Siamo giunti, a comprendere, come il maritino, che con noi è stato sempre onesto, dimostrerà di sapere risolvere il problema dell’accoglienza con banda e tappeto rosso, ascoltare un suono che piace ad un Sindaco, senza fare il ” pappagallo “. Molti si fermano, anche più di alcuni giorni nelle città, gli piace andare in giro, non stare in gabbia, altri decidono di fermarsi, di volere rivedere tutte le sere un posto. Leopardi, insegna, con il padre a volte, ti chiedono di fare il rivoluzionario, camminare per il paese, salutare i poveri. Altri, non si ricordano di Leopardi, di rivoluzionario ti ricordano che non sai Masaniello. Il vero Professore, sappi, caro maritino, ti scrivo l’avviso di sicurezza per te, si accorge sempre quando fai il ” pappagallo “.Quindi, ora, in conclusione di questa lunga presentazione, non possiamo che dire il motivo per cui ti deve cadere l’occhio, su dove è caduta qui la parola suono, sul motivo per il quale sulla superficie cade un suono che nessuno sente. Il motivo è presto detto ti fai due passi con un amico atleta, per comprarti un bel cd musicale, oppure l’accompagni in pista, a correre, dove ti fai anche due chiacchiere di basket, l’allenatore, subito, di basket, capisce che ora esiste tutto quello che piace a te stesso, seppure non vi è nulla che piace al basket. Ricorda che il credito, è cosa anche ideale, possederlo nello sport è questione soprattutto di forza fisica,. Ad avere il credito, sono con le bevande gassate, con l’acqua non arrivi, bisogna anche bere il vino, quindi non solo le cose che piacciono a te, ai tuoi amici, questa mente appartiene al modo di pensare dell’anima vivente, gli amici hanno le stesse pretese, chi non è amico invece no. Caro Maritino, non esistono pubblicazioni impossibili, esami impossibili, corsi lunghi, stancanti, i miei nel minibasket durano massimo 3 mesi, poi mi affianca sempre uno che ne fa un’altro con me, per fare un esempio. Esiste la voglia di trovare il corso giusto, guardando alla FIBA, per riportare l’Italia ai giochi olimpici, nel basket, se tu continui a presentare cose insignificanti. nel lavoro, nell’ufficio, che sono solo un espressione di te, passerai il tempo, non arriverai a quell’obiettivo, di partecipare, al lavoro dello sport che ti piace, ti deve piacere. Quello che ha detto no, alla voglia di Olimpiadi in Italia, non lo sappiamo, il punto di vista giusto, va cercato facendo basket, non vivendo di una ” pretesa di realtà “, che siccome è logico che abbia i crediti, ottimi docenti di Basket e Tecnici Federali, cosa che confermo, siamo approdati ai tornei olimpici, bisogna capire nel campo, quale sia la vera cifra del basket di oggi. Ovviamente se non te la aspetti da noi, questa cifra, visto che non siamo nessuno, non ci leggerai, ci dirai ma come si permette, non ha un lavoro, non ha mai fatto campionati, non è facile per me, infatti, rimanere nell’amatoriale, nei dilettanti, come ho sempre fatto. Gli allenamenti, quelli che servono, al movimento, vanno monitorati per capire quelli che servono, noi, che spesso siamo fermati, agli anni 5 e 6, abbiamo gli altri gruppi, per pochi mesi, non possiamo ripetere, per chi ci sceglie il movimento del basket italiano, abbiamo comunque conosciuto il ” maritino “, che ci è piaciuto, è stato onesto, al quale dedichiamo questo E- BOOK. Tutta la Federazione, deve sapere proiezioni individuali, sui suoi coach, sui gruppi, che devono svilupparsi, per risolvere il problema di andare alle Olimpiadi. Non si fa il giocatore di una nazionale, lavorando solo per la propria scuola, oppure rimanere fermi ad ognuno ” lavora per la sua scuola “, ci vogliono test sul campo, videoregistrazioni, parole autentiche dei membri di una Federazione. Giuseppe Di Summa, nei referti delle sue vecchie partite, lo togli guardano i tiri liberi, come Istruttore ovviamente lo puoi togliere dato che le mie autentiche parole sono solo ” ecco la palla, tieni la palla, vuoi la palla “, non arriverai mai con me al tiro da 3, magari di una star della Nba, non solo il mio nome non è famoso, Giuseppe Di Summa, nel basket al massimo può essere usato per alcune riflessioni di economia aziendale, su queste cifre del campo, non solo, come tutti, mi sforzo di avere uno stile di vita attivo, con un ruolo sociale dello sport, seppure oltre che con i bambini, convivo con gli anziani, si sa il successo è qualcosa sempre di più sociale, che entra in gioco, nello sport, per la ripetizione dello stesso comportamento. Oggi tutti dobbiamo prendere l’attestato per rispettare i diritti dei minori, non solo dobbiamo sapere che noi che non siamo genitori non possiamo dire le cose che sanno la mamma, il padre di un bambino, non solo chi fa il servizio civile, oggi deve vincere un bando di concorso, come chi lavora per un albergo, deve essere legato e conoscere il territorio. Oramai, a 48 anni per, fare sport, per vivere, come atleta, sarebbe come creare il cadavere di quell’uomo, la sfida di fare rinascere l’atleta che davamo morto, va conclusa, il suono dal corpo, va via, era arrivato, per gli stessi motivi per cui era presente, dimostrare, in uno spazio, che il testo è già scritto, da altri, quando si sente un suono, quindi Giuseppe Di Summa è la prima volta che scrive un testo per fare comparire un effetto sonoro. 

Pubblicato da cambiogiorno

Un progetto web concluso ed archivato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: