Come dobbiamo ritrovare.

Presentazione ” E- BOOK “.

Photo by Thought Catalog on Pexels.com

Questa parola ” E ” davanti a ” BOOK ” ci dice che non siamo a riportare un testo, di un libro cartaceo tradizionale. Il matrimonio con la parola Book, è possibile grazie al download, la sezione video, audio, i disegni, tutte cose tecnologiche. Non solo il Centro Minibasket, è in lotta tra il voto a scuola, che è un matrimonio sicuro ” si “, con la parola libro, è quello che è, invece, rappresentato dal bisogno di una ” cifra ” tipica della organizzazione d’impresa, garantita da un esperto. In tutto questo si presenta la lezione di un Istruttore, che, come nel mio caso, riconosce al 100% il materiale del Responsabile nazionale del Settore, quindi il resoconto, raggiunge una registrazione specifica, realizzata per un bambino. Buona lettura nella nuova versione della Filastrocca del Minibasket, che riassume questi momenti, con l’aggiunta che il posto in cui il minibasket lavora, deve essere in inglese, francese, spagnolo, oltre che in italiano, viene presentata, infatti, come risultato finale, la ricerca creazione e sviluppo motorio, ad opera di Giuseppe Di Summa, importata da contesti culturali, tipicamente americani. Giuseppe Di Summa, l’autore, laurea triennale classe Scienze dell’Amministrazione, nell’Università Italiana, conferma come con l’E- book, sia arrivato il momento di chiedere, cosa normale, di pagare un bollettino, garantendo con un sito web, gratuito, una sua lettura ottica. Un piccolo prezzo, 89 centesimi, abbiamo imparato, con i nuovi mezzi, che quando il gruppo è virtuale, la comunicazione, gli utenti sono digitali. Si accerta quindi se il gruppo è virtuale, va conosciuto, tramite il bollettino, con comunicazione online. L’Università di Bari, dove Giuseppe Di Summa, si è laureato, è un libro e un gruppo della vita, non di certo virtuale, lo studio, nel caso della laurea, è di tipo selettivo, la tua esperienza viene rappresentata, in attività ludico, formative, sanitarie, che possono essere anche opposte alla tua identità virtuale. Cerchiamo quindi un accordo, qui sul web, per far lezione Minibasket, il banco di prova, è la scena dell’evento sportivo, a cui si deve partecipare o meno. La scena la vivrai completa nella nuova versione del sito web La filastrocca del Minibasket, collegato al progetto CAMBIO GIORNO, sapendo che l’autorità della persona, è quella del Dott. Giuseppe Di Summa, mentre la sua funzione è Istruttore Minibasket Regionale presso la Fip ed Istruttore Pallacanestro presso il CSI, quindi la conoscenza burocratica, dei percorsi, degli aggiornamenti, dei corsi di formazione, per essere Istruttore, si affianca, al titolo di Dottore, come alla formazione, non burocratica, interna, al blog CAMBIO GIORNO.

E- BOOK ” FILASTROCCA DEL MINIBASKET “

PARTE I – GIOCARE CON LA PISTOLA D’ ACQUA

Il suono in una stanza. 

Giuseppe Di Summa, come Istruttore, non è il suono in una stanza di cantanti ed attori italiani, la nostra Filastrocca compare come suono per una tendenza alla verifica logica, di una immagine, che nell’ambiente esterno, è informazione.  Deve nascere, una novità nel panorama italiano, il Centro Minibasket, come luogo, sia di studio, di un testo, come di vendita, del testo che si studia, seppure ad un prezzo definibile di mero ” rimborso spese “. Gli aziendalisti, da sempre, sanno dibattere sul luogo di vendita.

PARTE II – GIOCARE A FARE I GAVETTONI

In Italia ” facciamoci un regalo “, con la versione web della Filastrocca del Minibasket, In molti hanno imparato a rispondere come Garibaldi, il corso, via, molto amato oggi nelle nostre città, con un ” obbedisco “, presento la roba del paese mio. 
Giuseppe Di Summa ovviamente, presenta gratis, alla platea italiana, questo progetto. Spesso, questa è una scena, quella del paese mio, in cui si pensa in aperta campagna. Non potendo riportare questo sul web, dobbiamo far fuoriuscire, quindi il congiuntivo presente, del verbo fare, ci dice ” noi facciamo “, il passato remoto, è un noi facemmo. 
Tra fare e facciamoci, vi sono le coniugazioni, i testi, i suoni, le voci, prendono vie diverse, in base, al completo dizionario, al verbo giusto, quindi la Filastrocca deve dire di obbedire alla lingua del proprio paese. Non sempre tutti capiscono,giustamente, la lingua che è sul tuo viso. 

PARTE III – SUL CAMPO DI PALLACANESTRO- SEGNO IO/ SEGNI TU –

L’effetto sonoro.


Come risolvere il problema ?Se dici al tuo diretto sportivo, il tuo dirigente, che si sente un pessimo suono quando si fa sport, che i tuoi passi vogliono arrivare nella posizione giusta, per sentire bene, vedere bene, in Italia, nella vita, gli sportivi che ci sono, in modo intelligente. dirai subito che farai sentire un effetto sonoro ad un medico, per questo. Risolto il problema la posizione giusta equivale, al suono che senti, per avere applicato bene un testo, italiano, degli italiani. 
La psicologia dello sport, il coaching, la filosofia dello sport, sono molto utili in questo. Se uno sport, ad esempio, anche dopo la legge Bosman, deve creare un punteggio della Nazionale, per andare alle Olimpiadi, sa che il Basket, vuole il tuo momento di contribuzione, il suono che ascolti in casa, infatti, deve essere una posizione, del basket italiano, fuori dalla tua casa. E’ un esempio, per dire, che nell’allenamento abbiamo delle ” soglie “, sia visive, che uditive, se vedi e senti, uno spazio completamente straniero, americano, o meno, il testo, non lo conosce nessuno e non lo vuole nessuno. 
Ricordiamo, infine, come le strutture della nostra mente dipendono dai dati ambientali, viviamo in Italia, ci alleniamo in Italia, non solo il significato delle parole, dipende da elementi lessicali, in Italia, per capirci parliamo italiano.  

Pur essendo Giuseppe Di Summa, solo per lo sport Made in Usa, ha dovuto affrontare questo problema, nello scrivere, un testo di Basket, sulla Provincia di Brindisi, che nasce già da bambino quando mi allenavo e mi segnavo gli esercizi degli allenatori brindisini, che venivano nel mio ” paese “: Sono io, per fare una battuta ironica, uno scherzo comunicativo, che non mando l’Italia alle Olimpiadi, da anni, se il dato fisico, infatti, è spiegabile così sono altro tot centimetri, peso tot kg, ho la seguente pressione arteriosa, il seguente elettrocardiogramma, cose che i medici comprendono subito, il dibattito si apre su quanto sia possibile, la elaborazione, con il nostro fisico, usando esperienze che non sono del nostro paese. Quindi tutti, nella elaborazione, devono stare attenti all’informazione, a non fare scherzi. 

Pubblicato da cambiogiorno

Un progetto web concluso ed archivato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: