Parlare e dire di politica, cerca tra le parole di Boris Johnson, prima di prendere il suo posto, parlando ad un gruppo parlamentare conservatore “One Nation”, discorsi simili a colloqui di lavoro preliminari per la conquista della leadership. Ha detto “Non voglio un No Deal “.

No deal significa nessun accordo, un uscita senza intesa commerciale, lasciare la UE senza negoziati. Il risultato è successivamente arrivato con queste scadenze ” L’accordo di recesso, ratificato dallUE e dal Regno Unito il 29 gennaio 2020 ed entrato in vigore il 1° febbraio 2020, permette di gestire l’uscita del Regno Unito dallUE in maniera ordinata, a tutela di cittadini e imprese ” ( fonte Wikipedia )

Photo by Anna Shvets on Pexels.com

Cosa intendiamo per ” real deal ” ?

Nella integrazione europea, un accordo politico tra governi, ha creato l’unione doganale, un’apertura commerciale delle diverse economie. Qui il termine, per parlare di politica, è contenuto in un policy paper, dal titolo EU (Withdrawal Agreement) Bill, Johnson ha parlato di volere un accordo commerciale, aggiungendo che lo vuole “senza allineamento politico”, quindi quell’accordo politico, citato sopra viene meno, quindi si manifesta, anche nelle leggi, lo spirito della Brexit, quello di volere recuperare sovranità, nel caso della Gran Bretagna.

Gli obiettivi futuri, come la rinascita in molti stati di un forte spirito nazionale, sono presenti nel dibattito su come sostenere in piena crisi gli Stati membri. Tutti noi, in passato, abbiamo lodato e scritto dello spirito di Ventotene, non solo, a molti non è sfuggito chi ha scritto dell’importanza dell’identità europea. Molte sono le iniziative politiche, anche in questo momento di tipo comunitario, quindi l’Unione Europea deve sapere sfruttare nella vita politica il proprio spazio politico visto che da sempre ci si confronta con due parole che sono ” crisi ” e ” globalizzazione “. Oggi si riflette sulla congiuntura economica, che indica la situazione economica di un paese, si sa che ogni congiuntura crea un livello di sviluppo, alla congiuntura si aggiunge la politica di coesione, che deve individuare le disparità territoriali presenti, sapendo che la teoria economica, deve giustificare il motivo per cui interviene uno Stato, quale forma di intervento sceglie, in linea di principio si ” sposa ” la cooperazione tra gli Stati europei, per condividere sempre le buone idee e le buone pratiche. La parola è diventata ” recovery fund ” , fondo di recupero, un fondo finanziato, per dividere i rischi, dell’attuale emergenza.

Ovviamente si discute insieme, su un’altro principio europeista, che è quello della libera circolazione delle persone, si spinge per riavviare un graduale processo di riapertura delle frontiere, tra gli Stati membri. in modo responsabile.

Si discute di altri importanti pilastri delle politiche comunitarie, l’intervento degli stati, per aiuto di soggetti in difficoltà. come delle politiche di networking, consistenti nello sviluppo dell’innovazione. In Agenda, nella programmazione, ci sono i conti da fare con l’attuale crisi, vi è un continuo aggiornamento delle politiche ambientali, visto che da tempo si è lanciato l’allarme, sul degrado diffuso dell’ambiente, qui ritorna la nostra parola deal, la troviamo nell’auspicio della implementazione del Green New Deal, si è proprio discusso dell’accordo European green deal, si sottolinea il bisogno di ” un accordo per un’Europa sostenibile prevede dunque la trasformazione dei sistemi economici europei
attraverso un insieme di politiche profondamente innovative “, non solo si presenta l’importante passo di includere il riferimento agli investimenti pubblici “verdi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...