Autovalutazione.

Il momento dei MOOC è molto importante, nella struttura del mio programma, spesso le domande ufficiali a scuola, all’università, sono un punteggio ambito, anche le domande di questionari, che non sono il punteggio ufficiale, possono servire a fare una autovalutazione, soprattutto servono a scrivere un programma. Il concetto che cerchiamo, anche nella lingua inglese, quello corretto, lo troviamo anche nei MOOC, che nella programmazione online sono utili da mettere in calendario, in modo che più che un punteggio, si possa esprimere una esperienza utile e necessaria, per valutare se e gli altri.

Qui abbiamo un esempio, del primo certificato COURSERA, che ho utilizzato per l’aggiornamento del programma del 2020, gli altri due che seguono portano nel link la disciplina che tratta, il mio progetto web.

Noi non abbiamo fatto l’esame universitario, non abbiamo saputo le domande, abbiamo però acquisito concetti utili per un autovalutazione, spesso, come il libro, il corso, manifesta la nostra accettazione del concetto, non solo dal punto di vista del punteggio ufficiale. I nostri interessi necessitano di essere approfonditi.

Il docente americano, che per chi scrive rappresenta il top dell’insegnamento, ci permette, ovviamente di ” scrivere “, senza dovere dire, senza il bisogno della domanda, solo per autovalutazione, non solo ci da tutte le motivazioni sufficienti ad essere attivi, a noi che pratichiamo attività sportiva non agonistica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...