Campo d’ascolto.

Alexis de Tocqueville

Aprendo il libro di Tocqueville, si possono trovare stili di vita e problemi, proprio sulla potenza militare internazionale e le contestazioni, seppure nell’ ottocento, si confrontano francesi, europei, con statunitensi, anche si confrontano, su quando debba governare, o meno, il potere esecutivo, molti ritengono che il migliore governo è quello che governa meno.


Se l’uomo ha avidità di cose vecchie, si può citare l’Iliade, ove il desiderio di vendetta fa dimenticare le offese ed ove si bruciano i cadaveri, spesso gli scrittori il disordine, di chi è alla ricerca del cadavere di quell’ uomo non lo scrivono affatto, seppure gli americani amano conoscere in tv, radio, giornali, i loro nemici, non gli deve sfuggire nessuno.


Nella nostra lettura, che non è pubblicistica, Machiavelli ricorda le città che hanno saputo, in Italia, vivere fino in fondo la loro identità etnica e sociale. Seppure da sempre si rivendica una cittadinanza universale.


La Democrazia in America fa un illustrazione del territorio, non presenta solo la sovranità, riflette
sull’istruzione, la ricchezza, riflette su come uomini con poca istruzione e ricchezza si confrontino con uomini ricchi e colti. Per il filosofo l’indiano dimostra riservatezza e cortesia, ospitando lo straniero che bussava alla sua capanna, anche se poi aveva il cerimoniale dello scalpo. Il filosofo descrive la sposa, scrivendo che l’America è una nazione puritana e commerciante, esige da una donna abnegazione e sacrificio. L’animo spesso ci spiega che non basta il desiderio di denaro, analogie peggiori, alla parola “ vile denaro “, nel caso di un matrimonio non si possono trovare. I meriti personali dello scrittore Tocqueville vanno lodati, sapendo con lui quella parte di cui è figlia la popolazione americana, conoscenza, ad esempio di come le scuole si occupino di scienza e religione, da lodare per come sottolinea il concetto di “ esistenza comunale “.

Pubblicato da cambiogiorno

Un progetto web concluso ed archivato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: