Togliere il ” tarlo “.

Quante persone usano un suono per parlare, lo possiamo sapere da come si parla davanti ad una telecamera, non solo spesso, in passato almeno era così, un buon suono per far parlare la gente faceva i miliardi.
Come si scrive in politica un suono, partendo dal ” non lo conosce nessuno e non lo vuole nessuno “, non è facile. Sappiamo che molte società hanno questo motto molto ” militare ” delle parole, che non sono accette, la lingua, della propria nazione, ha un significato, un tono giusto, dei contenuti, che bisogna rispettare,
In politica si può criticare il famoso assioma, il patito sono io, come in economia aziendale, si può criticare la chimica sono io. Anche Marx, nel suo Manifesto del Partito Comunista, lui che è stato un scrittore di politica, si confronta con queste speculazioni letteraria, tedesche, francesi, che non fanno apparire nella nostra società il valore dell’essenza umana. Il matrimonio, dimostra spesso, che l’evento, in questo caso di tipo affettivo, ha una importante valenza espressiva.
Dopo ” non la conosce nessuno e non la vuole nessuno “, si cercherà, la frase ” lei non sposerà una ragazza di questo paese “. Parole spesso che sentiamo in bellissime canzoni, delle quali si ripetono le parole, uno che non ha saputo mostrare il crescente interesse, dal punto di vista emozionale, per l’argomento matrimonio.
I grandi produttori cinematografici, per farti vedere le immagini i suoni, per parlarne ti fanno investire tutti i tuoi soldi, in negozi, scarpe, è il loro lavoro.
Marx ha dato la risposta giusta : la comprensione della concorrenza e della borghesia, che oggi nella politica sono una situazione ontologica, dai politici determinata, non scritta ” liberamente “, in modo che la lettura di un film, di un libro, come la visione, sia più critica ed informata.

Photo by cottonbro on Pexels.com

La risposta è nel mito di Adone, uno con il titolo di Signore amato dai fedeli, che era legato alla rinascita della vegetazione, che era presente nella mitologia greca, rappresentato come un fanciullo. Conteso, quando divenne adolescente, per la sua bellezza, per decisione di Zeus dovette dividersi tra i due contendenti, anche se poi fu ucciso, ancora giovane e bellissimo, Rappresenta l,a natura che si risveglia in primavere e muore in estate.

Vogliamo vedere apparire la bellezza che abbiamo vissuto nella natura ?

La possiamo trovare nella citazione, completa, di un documento audiovisivo, che sicuramente contiene il suono e le immagini, per farci dire le parole che la natura è bella ai nostri occhi. Gli attori hanno un buon vissuto emozionale, quando hanno avuto dei buoni docenti di recitazione, dobbiamo superare a volte il problema di essere formali, parlando da spettatori, della recitazione, come se fossimo solo dei semplici conoscenti, non, invece, persone catturate da un immagine.

Arriva per tutti, un momento storico, in cui la politica decide di parlare di qualcosa, anche della natura, diviene ” verbosa “. Si dice di una ideologia politica, oltre che può essere coercitiva, anche con Marx che raggiunge una espressione simbolica corretta.

Negli anni novanta decido di scrive la parola ” dittatura “. Oggi il significato appare, dopo la mia esperienza di scrittura, posso dire che usando de Tocqueville, la società. la nostra società, per rafforzare la parola, si serve del giudizio politico come un arma.
Spesso il giudizio politico, non possiamo esprimerlo noi obiettori di coscienza, già Machiavelli, nel Principe, diceva quando si deve fare tacere, per non fare crescere la fama di stranieri potenti.
Max Weber, ha cercato nella scienza, il modo di dare un giudizio parlando di politica, è lui che ha colto come il dominio dell’arte è un regno di magnificenza, dove si mescolano sacro e profano. I metodi di interpretazione, di un pensiero politico, di un giudizio politico, per molti sono quelli di un giudice, che si esprime con il diritto e il pensiero giuridico.
Machiavelli, nel Principe, propone a chi deve governare delle regole infallibili, quindi anche lui propone delle regole, che non solo quelle dell’impara l’arte e mettila da parte. La politica, con Machiavelli insegna le due nature del principe, che non sono quelle della bellezza artistica, bensì quelle di volpe e leone che nel buon principe devono sapere convivere.

LEGGI LA RECENSIONE SUL FASCISMO.

Oggi nel 2020 ogni autorevole giornale si esprime sulla presenza governativa, nel proprio paese, anche di governi stranieri, ognuno di noi vedi caso Regeni e del ricercatore bolognese, in Egitto, pensa di poterlo fare. Vale la pena ricordare, un grande premio Nobel, nel sapere essere reciproci tra governi e paesi, che è Modigliani che metteva in evidenza come la libertà di giudizio sta nel sostenere quello che è giusto. Oggi abbiamo l’uomo intelligente, lo stupido, il servo, non sono molti a volere rimanere ” per il servo “, quindi molto spesso vale la pena ritornare alle nostre case, rimanere nelle nostre quattro mura, in virtù del detto popolare ” Cu avi la cummirità e ‘un si nni servi, mancu lu cunfissuri lu pò assolviri “, “Chi ha le comodità e non la sfrutta, neanche il confessore può perdonarlo“, quindi è meglio non divenire ” stolto ” perdendo tutte le fortune a propria disposizione.

Pubblicato da cambiogiorno

Un progetto web concluso ed archivato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: