AVVISO AL LETTORE : Il Blog CAMBIO GIORNO, dal 31 Gennaio 2023, ha chiuso tutte le sue rubriche. E’ attiva solo la sezione Parlare e dire di politica.

IL PERCORSO, AMORE, LETTERATURA.


In quale città hai detto ” ti amo “, ” TI VOGLIO BENE “, hai avuto una storia. Il nostro romano, nella domus esercitava il completo controllo sulla moglie, da questo rapporto nasce la parola struttura sociale per sapere cosa sia ereditato e trasmesso oggi : La struttura sociale, con religione e tradizione, le regole erano in mano agli uomini e ci si aspettava che le donne le seguissero. Noi abbiamo il problema della differenza tra un testo tecnico, rispetto ad uno che serve solo alla divulgazione, alla lettura, passando il tempo. Direbbe Giuseppe ” coming up go to the step one :cover story about us “.


IL MODELLO OPERATIVO.

Iniziamo col politico, che ha saputo fare il discorso della Montagna, non solo per dire sono nella tua casa con gli alpini, dicendoti guarda che sono io che ti faccio domanda, “come potrai dire al tuo fratello ‘permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio’, mentre nell’occhio tuo c’è la trave?”. Giuseppe risponde, con un testo.


COSA IMPARARE.

Ti presento una recensione di storia, scritta negli anni 90, quando si diceva si saprà la verità sul Fascismo, si direbbe quindi, come è stato,che ogni politico che aspira ad una direzione politica, lo dovrà sapere, come dire il ” buffone ” sarà sostituito, da chi è nella ” realtà “, quando uno nella vita scrive di quelle che sono opere, buone o meno, deve aspettarsi lo ” pseudonimo “, un modo di dire ” alleato “, se quindi l’opera non è completa non sarai compreso ed appoggiato.


Nel solo ricordo possibile, nel silente mare azzurro, la vita insegna molto, vedi le stelle lontane

Giuseppe Di Summa

Gli anni della musica

18767553_10155272777149361_5040686484653739725_n

GIOVANNI PELI

La mia passione per la musica è nata all’età di 8 anni quando convinsi i miei genitori a comprarmi una chitarra, a loro piaceva l’idea che poi sarei andato a suonare in chiesa. Lo feci e sfruttai l’oratorio anche come sala prove del mio gruppo di cover rock, i Club revolution, adolescenti smanettoni con vari strumenti. Ero molto piccolo. Crebbi e studiai chitarra classica per cinque anni. Alla cresima (ma questa è l’ultima informazione religiosa) nel 1992 mi regalarono una stupenda Gibson Les Paul Standard che ho tuttora e suono con grandissimo piacere i due generi musicali che ho davvero imparato: il rock anni 70 e le mie canzoni… in prima superiore conobbi la poesia di Dylan Thomas e di Pier Paolo Pasolini e ciò contribuì a creare quella creativa e inutile confusione che aleggia da sempre nella mia testa. Ora ho quasi quarantanni, le mie esperienze musicali e artistiche sono molteplici e questa attività è diventata un secondo lavoro. Mi piacciono artisti completamente diversi fra di loro, sia nella letteratura sia nella musica. Luciano Berio, Frank Zappa, Bob Dylan, David Boqie, Prince, Sting, Sanguineti, Antonio Porta, Attilio Bertolucci, Elio Pagliarani, Georges Perec, Thomas Bernhard, Giovanni Pascoli l’elenco è infinito, perché infinite sono le possibilità dell’amore e della riflessione… e poi i filosofi… i registi cinematografici… fruire di queste cose è la mia vita. Concludo consigliando a tutti di acquistare il mio ultimo libro Albicocca e altre poesie appena uscito per Sigismundus Editrice (ci ho messo l’anima e non si vive di solo pane, buona lettura!)

GUARDA IL VIDEO

b77eb3_985de4d74c704fdc9832be15e9aa0e45 (1)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: