AVVISO AL LETTORE : Il Blog CAMBIO GIORNO, dal 31 Gennaio 2023, ha chiuso tutte le sue rubriche. E’ attiva solo la sezione Parlare e dire di politica.

IL PERCORSO, AMORE, LETTERATURA.


In quale città hai detto ” ti amo “, ” TI VOGLIO BENE “, hai avuto una storia. Il nostro romano, nella domus esercitava il completo controllo sulla moglie, da questo rapporto nasce la parola struttura sociale per sapere cosa sia ereditato e trasmesso oggi : La struttura sociale, con religione e tradizione, le regole erano in mano agli uomini e ci si aspettava che le donne le seguissero. Noi abbiamo il problema della differenza tra un testo tecnico, rispetto ad uno che serve solo alla divulgazione, alla lettura, passando il tempo. Direbbe Giuseppe ” coming up go to the step one :cover story about us “.


IL MODELLO OPERATIVO.

Iniziamo col politico, che ha saputo fare il discorso della Montagna, non solo per dire sono nella tua casa con gli alpini, dicendoti guarda che sono io che ti faccio domanda, “come potrai dire al tuo fratello ‘permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio’, mentre nell’occhio tuo c’è la trave?”. Giuseppe risponde, con un testo.


COSA IMPARARE.

Ti presento una recensione di storia, scritta negli anni 90, quando si diceva si saprà la verità sul Fascismo, si direbbe quindi, come è stato,che ogni politico che aspira ad una direzione politica, lo dovrà sapere, come dire il ” buffone ” sarà sostituito, da chi è nella ” realtà “, quando uno nella vita scrive di quelle che sono opere, buone o meno, deve aspettarsi lo ” pseudonimo “, un modo di dire ” alleato “, se quindi l’opera non è completa non sarai compreso ed appoggiato.


Nel solo ricordo possibile, nel silente mare azzurro, la vita insegna molto, vedi le stelle lontane

Giuseppe Di Summa

Gli anni della musica

866_10200240121508116_546753601_n

ALFREDO TAGLIAVIA

La mia passione per la musica è nata probabilmente insieme a me. Tempo fa ho ritrovato un nastro di quando avevo tre o quattro anni, dove avevo registrato una specie di Festival musicale tutto da solo, inventando di sana pianta i nomi dei cantanti in gara ed anche le parole delle canzoni. Ricordo che un vicino di casa non gradiva che battessi i piedi sul pavimento a mo’ di batteria e mia madre mi tolse per un periodo la coca-cola perché secondo lei era la causa delle mie “eccitazioni musicali” ! Con il tempo ho sognato di diventare un chitarrista, prima rock e poi jazz, passando ore e ore ogni giorno in camera con la mia Fender Stratocaster, che spesso e volentieri mi distoglieva anche dal fare i compiti pomeridiani a casa. Dopo qualche anno è cominciata la mia attività didattica da maestro di chitarra, che ancora porto avanti con molta convinzione, nel difficile tentativo di trasmettere ai più giovani il senso di questa magia. Da grande poi sono tornato alla mia antica passione, le canzoni, che non ho mai smesso di scrivere. I cantautori italiani che apprezzo di più sono Fabio Concato, Pino Daniele, Samuele Bersani e altri. Ho anche una grande passione d’oltreoceano per la musica brasiliana, in particolare la bossa nova, e per il chitarrista jazz fusion Pat Metheny. Da circa sei anni ho preso il coraggio in un manico e sei corde e faccio il cantautore suonando in giro per i locali di Roma. Ho pubblicato due cd autoprodotti, il secondo molto recentemente, dal titolo “Frammenti di versi” che è disponibile anche su Itunes. Buona musica a tutti da Alfredo 🙂

b77eb3_506d16cffaa34d299dc51a6eef721dc3 (1)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: