AVVISO AL LETTORE : Il Blog CAMBIO GIORNO, dal 31 Gennaio 2023, ha chiuso tutte le sue rubriche. E’ attiva solo la sezione Parlare e dire di politica.

IL PERCORSO, AMORE, LETTERATURA.


In quale città hai detto ” ti amo “, ” TI VOGLIO BENE “, hai avuto una storia. Il nostro romano, nella domus esercitava il completo controllo sulla moglie, da questo rapporto nasce la parola struttura sociale per sapere cosa sia ereditato e trasmesso oggi : La struttura sociale, con religione e tradizione, le regole erano in mano agli uomini e ci si aspettava che le donne le seguissero. Noi abbiamo il problema della differenza tra un testo tecnico, rispetto ad uno che serve solo alla divulgazione, alla lettura, passando il tempo. Direbbe Giuseppe ” coming up go to the step one :cover story about us “.


IL MODELLO OPERATIVO.

Iniziamo col politico, che ha saputo fare il discorso della Montagna, non solo per dire sono nella tua casa con gli alpini, dicendoti guarda che sono io che ti faccio domanda, “come potrai dire al tuo fratello ‘permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio’, mentre nell’occhio tuo c’è la trave?”. Giuseppe risponde, con un testo.


COSA IMPARARE.

Ti presento una recensione di storia, scritta negli anni 90, quando si diceva si saprà la verità sul Fascismo, si direbbe quindi, come è stato,che ogni politico che aspira ad una direzione politica, lo dovrà sapere, come dire il ” buffone ” sarà sostituito, da chi è nella ” realtà “, quando uno nella vita scrive di quelle che sono opere, buone o meno, deve aspettarsi lo ” pseudonimo “, un modo di dire ” alleato “, se quindi l’opera non è completa non sarai compreso ed appoggiato.


Nel solo ricordo possibile, nel silente mare azzurro, la vita insegna molto, vedi le stelle lontane

Giuseppe Di Summa

P40 ” BAR ROYAL BAR “

Una canzone pensata e scritta per un bar, luogo dove prendere il caffè, leggere il giornale, etc…Cosa è nel tuo immaginario un bar? Cosa è, per te, il bar che racconti?


L’hai appena detto: un bar. È un luogo dove prendere il caffè, leggere i giornali etc…Il Bar Royal, che racconto nella mia canzone dal titolo “Bar Royal Bar”, è (oltre quello specificato di base, poco sopra) «fuori dal tempo qui troverai il tuo tempo… Bar Royal Bar… Ognuno col suo stile qui ognuno c’ha da dire… Bar Royal Bar… personalità variegate non omologate… Bar Royal Bar… Ci entri da Lecce ma qui troverai la tua città…». Mi sembrava immediato rispondere con il ritornello della canzone.

Hai scelto di presentare il pezzo a Lecce, proprio nel bar di cui parla, in data 15 settembre.

Raccontaci come è andata…?


…è andata. Condivido le emozioni con il pubblico che c’è stato, con il luogo e la parte gestionale. Sto ancora elaborando alcune sensazioni… è stato come rendere in 3D una canzone. La musica è fatta di radio, magliette, fan, ma anche di notti di ordinaria follia all’interno di un bar…

Come hai vissuto il momento creativo della canzone, come autore, e come quello organizzativo, al fianco di un operatore culturale come Andrea Rizzo, direttore artistico di ARTEN?


L’ho vissuto d’istinto, una notte pensando ai miei incontri con il Bar Royal, un bar H24, che io incontro di solito a tarda notte. È nato il ritornello nel quale disegno, attraverso la contemplazione del Royal, i tratti salienti dell’umanità che osservo passarci attraverso, compreso me, e poi nelle strofe ho pensato di raccontare il mio tragitto per andarci, quello che faccio spesso quando sono dentro… quello che osservo, è come se mi fossi messo una telecamera in testa. Per farvi vedere la scena attraverso il mio sguardo. Dal punto di vista organizzativo insieme ad Andrea l’ho vissuta in modo conviviale anche perché anche lui lo frequenta il Royal e ci siamo incontrati varie volte. È stato come stappare una bottiglia (nella quale ci stava la canzone) e condividerla con l’intorno attraverso l’aiuto di Andrea, che mi supportava a distribuire i “bicchieri musicali” tra il pubblico e il locale tutto, comunicazione compresa, che impacchettava la bottiglia prima di essere aperta.

Il pezzo si collega ad altri lavori? Cosa hai in cantiere in questo momento? Si tratta del secondo singolo ufficiale dopo “Nu me ‘mbrazzi mai”, possiamo aspettarci il nuovo album di P40?


Da un po’ vado avanti a singoli, oltre a “Nu me ‘mbrazzi mai”, con il quale attraverso la collaborazione di Lucia Minutello sto sviluppando una serie di iniziative collaterali.

L’idea di sviluppare un videoclip intorno a “Bar Royal Bar” ci sta.

Un nuovo album?!… Penso che è lui che sta aspettando me.
Le canzoni ci sarebbero, mi serve “una carta regalo con un fiocco” e completare delle registrazioni audio. La tua domanda la prendo come stimolo a concretizzarla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: