Gestione e partecipazione.

QUI SUL BLOG VI E’ GIUSEPPE DI SUMMA……

Ho scelto al termine della scrittura questo consiglio :
La scrittura è l’ignoto. Prima di scrivere non si sa niente di ciò che si sta per scrivere e in piena lucidità.
MARGUERITE DURAS
Molto resterà ora ignoto, la scrittura è fatto di occhi che non dormano, che sono penetranti nel dolore, per molti scrittori queste visioni sono importanti. Come scriveva il poeta Neruda, i ricordi esistono, compaiono, anche all’improvviso. Non sempre escono, se ne fa scrittura, quindi molto di me resterà ignoto, non messo per iscritto.



Posso affermare e stabilire, come filosofia personale, che l’impresa e la sua attività è da condividere. Dal punto di vista individuale e sociale, dobbiamo accumulare anche altro, non solo le chiare lettere della cultura d’impresa. Per me è facile dato che non mi definisco un economista, seppure la scrittura in stile manageriale, pro-globalizzazione, in italiano ed inglese, rimane nel mio DNA. Dovendo rispondere io alla domanda : lei chi è ? Non sono un politico, non dispongo di grandi capitali, posso solo dire di avere raggiunto il livello, nella produzione scritta di un programma, che volevo raggiungere, con una certa soddisfazione. La formula segreta di una ” base testuale ” per un buono studio dell’economia, non è facile, per me che ho solo, in Italia, una Laurea Triennale, comunque le relazioni efficaci, in economia, come dei buoni rapporti periferici, fanno molto, anche io condivido l’espressione che bisogna ” lavorare sul territorio “. Sappiamo poi da grandi maestri, come Adam Smith, che il criterio che vince, spesso, secondo me, sempre è la divisione del lavoro, la creazione di un ottima squadra, staff. Oggi, tutti viviamo in zone del Sud, i problemi del lavoro, si pensi all’Ilva di Taranto, molto vicina al Comune dove vivo, sono in molti a volere essere svegliati da una nuova anima, dopo che hanno conosciuto i limiti del mercato. Chi scrive viene da una scuola, la Ragioneria, che obbliga, nel curriculum, a scrivere la tematica economica, che per chi scrive è essenzialmente un problema di scelta, seppure questo non basti alla scuola in questione, si deve, in aggiunta, nella tematica economica essere utili nel tempo speso, quindi da qui nasce il nome CAMBIO GIORNO, ricordare proprio il giorno in cui ti hanno ricordato come si scrive una buona tematica, non solo economica, per sapere cogliere, nei modi giusti, la ricchezza di una cultura, di una scuola.

Appare piano la mia cultura di base, che è quella di Ragioniere, non una cosa ” meravigliosa “, il minimo per la gestione di un blog, anche se ho dovuto togliere lo sport, dato i miei 46 anni, quindi l’alta possibilità di infortunio.

IO : Non voglio qui presentarti notizie personali, ti dico che sono Italiano, di 46 anni, sono single, vivo nella Puglia, in Provincia di Brindisi, le notizie base, per non sbagliare. Il primo contatto, se poi vuoi conoscermi devi farlo direttamente, anche con la mediazione del blog, che non riguarda questioni personali, diciamo che sono molto ” spontaneo “, nella descrizione. Tutti vogliono essere in grado di realizzare la ” migliore candidatura”, per le aziende soprattutto, visto che cerchiamo sempre tutti lavoro. Se tutti gli accademici dicono che parli solo per il fatto che non piaci ad un commessa, non ti sorprendere, fa bene, chi modifica il lavoro, compreso il farmacista, intercetta la moda il sentimento, di quel momento. Qui si entra in un’altra tematica, per essere precisi, che è quella del ” mondo del lavoro “. Potrei aggiungere, esperienza in web radio, esperienza in un centro minibasket, esperienza sul web, con un blog, dicendo subito cosa facevo ? Molti a 46 anni, scriverebbero subito ” direttore artistico “, ” istruttore responsabile “, ” direttore del blog “, dato l’età matura, dobbiamo essere ” capaci di fare “, io spingo sempre, invece, per formazione e orientamento professionale in corso, sapendo che generalità, posizione lavorativa attuale, motivo di ricerca di un impiego, sono altrettanto importanti, rispetto a quello che sai fare.  Questa moderna tecnologia, comunque, ti fa acquisire il programma che leggi su CAMBIO GIORNO, che è il mio compito principale, essenzialmente, la figura professionale che si può rilevare, in questo blog, è quella che ti presento in questo momento, non sono anonimo, nel lavoro CAMBIO GIORNO, al momento, rimane un’attività in proprio

Sappiamo che tutti vogliono un ” formato audio e video ” dai ” professionisti “, quindi siamo tutti soggetti partecipanti, anche io come leggi, anche se vi sono delle regole per la circolazione della partecipazione.

Il DOTT. GIUSEPPE DI SUMMA è cosa diversa, facilmente, lo puoi trovare con una ricerca scritta, in fase di completamento, su ACADEMIA.EDU.  Chi scrive non è nessuno nell’Università, ovviamente, tutti siamo grati ad essa per il fatto di custodire il patrimonio scientifico dell’umanità, la mia ricerca non fa parte di questo ” patrimonio “, non ho superato la tentazione di ” cultura e benessere “, la diagnosi della cultura della nostra epoca, seppure il senso intellettuale e il pathos politico, hanno preso un’altra via, che è quella della scrittura, nella mia lettura, della storia della Chiesa, del Fascismo, dei romani, senza essere uno storico, non mi vergogno di avere approfondito tale tematica, dal punto di vista ideologico, politico, seppure non è usata nella pratica degli studi, nemmeno da chi scrive.

Ora ci siamo conosciuti, in modo concreto, come piace a me. Possiamo dopo i saluti, presentare quello che leggi, i simboli della mia comunicazione, che sono oltre al Blog CAMBIO GIORNO, anche i siti web MAI SCRITTORE E FILASTROCCAMB.IT, due siti che si occupano del rapporto con l’editoria, la letteratura oggi, come il Blog, seppure presentano il mio modo di scrivere. GIUSEPPE DI SUMMA E’ MAI SCRITTORE, il giudizio che do di me stesso è questo, aggiungo poi la mia visione della lezione Minibasket, che spesso è un progetto educativo e didattico, lo è anche per me, seppure nella stesura del mio E-BOOK la parte aziendale è importante.

Finalmente in Italia, nella vita, abbiamo fatto conoscenza. La musica, un bel racconto, sono ancora oggi passi fondamentali per ” noi italiani “, che abbiamo queste cose nel sangue. Spesso il cinema, la radio, la tv, presentano benissimo il ” rinnovamento del nostro linguaggio “, compito che a me spetta soprattutto nel percorso di FILASTROCCAMB.IT. La mia competenza, fuori dal nostro paese, mai richiesta non esiste al momento, resto nel mio prodotto sul web italiano al 100%, non solo la possibilità di capire, offerta in questa presentazione, deve arrivare agli amici, che spesso ci insegnano molte cose delle quali dobbiamo essere grati. L’aumento della COMUNICAZIONE su CAMBIO GIORNO, è avvenuto anche grazie al fatto che alla gente piace essere amici sul web, percorrere insieme un pezzo di vita, pianificando insieme quella che possiamo dire ” comunicazione “.

CAMBIO GIORNO non è Giuseppe laureato, poco ci interessa, non è un ” parallelo “, quindi i passi di autori diversi non sono concordanti , per la critica, anzi sono rilevanti le differenze in CAMBIO GIORNO con Giuseppe Di Summa. In Italia, nella vita, abbiamo ottenuto questo spazio, che dobbiamo coltivare anche nel 2020, che non è quello ” sopra descritto ” , le definizioni, di sopra non si estendono al programma che abbiamo in corso. Spazio a SCRITTORI E SCRITTURE dove non si chiede conto, per usare Melville, il suo Moby Dick, di tutto quello che è ” inspiegabile ” su una persona,  qui siamo nel ” trascendentalismo “, un movimento poetico, che spiega quello che va oltre un certo grado. Quindi si cerca una sintesi dell’essere e del conoscere, non abbiamo bisogno di tutti quei dati su Giuseppe, ci basta il titolo ” SCRITTORI E SCRITTURE “. Si sa, è anche scrittore chi è incaricato di cercare, da sempre dei buoni manoscritti, delle buone stampe, oltre a chi si dedica ad una attività letteraria. Proporsi per le ” scritture “, vuole dire chiedersi come risultare ” leggibile “, come realizzare le creazioni letterarie, cosa importante per noi, quindi siamo alla ricerca, come sempre, di SCRITTORI E SCRITTURE.  Giuseppe Di Summa parte giustamente dall’essere MAI SCRITTORE, a contatto con il sapere letterario, deve sapere conservare la sua umanità. Siamo quotidianamente al lavoro per questo percorso, che discusso sul Blog, vuole portare alla luce la principale lingua parlata, oggi sul web, in tema di libri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...