Da MAI SCRITTORE nel TRANISTO DELLA PAROLA

Le denominazioni in epoca di devianza

Photo by Jean-Daniel Francoeur on Pexels.com

Il nome dato all’ordine, della nostra scrittura, consiste e vuole dire, recuperare espressione, scritta, orale.  E’ evidente, come nasce per lo scrittore la possibilità di perdere il frutto del proprio lavoro, sapendo che il potere di governo della parola, spesso nelle mani degli accademici italiani, fa riconoscere i Professori dotti, con la popolazione locale, nazionale, che ha il suo diritto di resistenza, a frasi e verbi, dello scrittore. Se sei fragile, poco resistente, una forma più piccola del testo, la minaccia di “ morte “, della scrittura s’intende, il piccolo testo, è in agguato, lo si sa a molti scrittore piace dire che la bella lezione di un Professore è quella che dice il “ dottore “; nel senso di medico, con le sue parole.  La voce dotta del “ latino “ presenta, per il nostro MAI SCRITTORE, la giusta denominazione nel transito dei nostri testi, visto che nel latino “ affliggere “ è stata parola dotta, anche se per molti secoli non è stata riconosciuta, è stata considerata triviale. Preparatevi alle denominazioni di transito, con noi, passare con una licenza temporanea di scrittore, accade, ci puoi credere, non solo la scrittura è territorio contestato, il pianeta delle parole è molto ipotetico. Nella Università italiana, nella scuola, noi non “ transitiamo “, non siamo presenti, il nostro soppressore migliore è l’onda radio, anche se il “ lessico “ dell’informatica oggi, pone in essere il significato in termini di “ truffa “, nel transito, della parola “ satellite “, che è sicuramente uno spazio che contiene teoria, spesso quella “ quantistica “, non solo un “ emissione stimolata “, di un compagno, di una guardia del corpo, per un semplice “ ripetitore di immagini “, non ci sembra il caso.  Quando arriva la quota di suoni, immagini, che esistono, se non piace scriverli, giustamente ci si sgancia.

Stiamo scrivendo nel 2020, un nuovo testo, partendo dalla lingua morta, che è il greco, sapendo che non possiamo mettere piede in biblioteche di scuole, università, per trovare i testi, che siamo nel transito, come scrittore, abbastanza “ clandestino “.  Quando non si seguono i metodi degli scrittori, entrando nei posti sbagliati, infatti, si può cadere nel ridicolo, a noi deve toccare per il testo, un posto tranquillo. Per avere un  lavoro è necessaria la comprensione di molte parole, quindi questo testo dovrebbe servire a questo, sicuramente serve a questo, ma stati calmi chi scrive non darà mai un lavoro alla scuola, all’università italiana, nemmeno con il volontariato, il servizio civile, il percorso è un altro, quindi “ adattatevi “ nel transito che stiamo completando, visto che i concetti sconosciuti al lettore, che fa il furbo, nel transito, chiariti sono questi. Poi il lessico ritorna normale, come quello dei libri, che tutti possono leggere. Siamo alle abilità procedurali di chi ha scritto al “ Recensione sul Fascismo “, al mettere in campo un concetto, una teoria, nonostante i dipendenti pubblici difendono, con i loro dotti, i loro punteggi. Non sto vivendo, nel linguaggio storico, la mia “ catarsi “ di scrittore, super uomo di destra, che non vuole la massa, che è difesa dal dotto del popolo, non mi piace nemmeno fare vivere la vittoria del consenso della democrazia totalitaria, nel nostro transito quando gli storici sono di sinistra, purtroppo, non essendo chi scrive di sinistra, deve ricordarsi della democrazia liberale, accertare se vi è discussione, se la ragione è figlia di essa, oppure dobbiamo vivere in clausura, in nome del dogma, Sapendo che i Carabinieri sono autorità, seppure anche loro, debbono fermarsi davanti alla maggioranza, che spesso vince le elezioni, con la sua ragione.  Diritti sociali, esercizi abusivi di professioni o arti, sono sostituibili con la parola “ diritti civili “, nel nostro transito, che nasce dagli studi storici, quindi guardiamo alla Carte Costituzionali, che sono “ garantiste “. Quindi, nel transito, la recensione sul fascismo, sia il chiedersi cosa sia un sistema capitalistico oggi, la cultura d’impresa, in genere, visto che fascismo uguale senescenza del capitalismo. Poi se volessimo dire, con Croce, grande maestro di tutti, il termine malattia morale, oggi sarebbe un azzardo con i docenti che abbiamo, visto che un onesto non si nega a nessuno, fermiamoci alle questioni riguardanti il denaro.

Siamo in epoca di devianza, lo leggi, in questa presentazione, che blocca, sino alla fine del 2020, i nostri testi, fino all’arrivo di un testo sugli scrittori, che se hanno scritto la storia, sono dannati, come sempre, il giusto, dagli studenti, dai professori, dai critici, dai governi, dai carabinieri, soprattutto visitati dai medici. Si sa, in agguato, vi è sempre qualcosa che ha a che fare con il fondamentalismo, soprattutto per noi obiettori di coscienza, in noi arriva sempre qualcosa di “ satanico “, che rende dura la nostra reazione, quando scriviamo di cattolicesimo, nel nostro transito, per il fatto che non crediamo in Dio, come nel mio caso. Molti, per arrivare ai partiti politici, si prendono la critica per essere, come nel mio caso, vicino al “ multiculturalismo “, quindi nel transito che tipo di studente è, quello che scrive, è abbastanza chiaro, alla fine dello studio, è uno nell’olismo, quindi gli uomini fanno la propria storia, ne leggi i testi, solo per il fatto di averla scritta, non fanno quello che vogliono. Se scrivi la storia, come nel mio caso, non è detto che fai lo “ scrittore “, anche se vuoi farlo, spesso, chi non vuole un concorso, non si ferma alla parola status, vede i tuoi disturbi di personalità, preferisce chi ha un ruolo stabile nella cultura.  Il transito ha altre denominazioni, come razzismo, realpolitik, seppure lo spazio è quello di chi ha vinto, la scrittura, della realtà della storia, sapendo che quello che scrivo io, con la mia ricerca, non è “ sommativo “ al lavoro di un docente italiano, la tradizione culturale, va ovviamente rispettata.

Ora sai che tipo di studente è, quello che scritto di storia, non ho lasciato, come leggi nella presentazione del Ritorno del Campanile, una scia di fortuna, nel mio cammino di studio, per gli accademici, non lascio loro nessuna eredità, nessun punteggio, seppure puoi leggermi tranquillamente. Non sono anarchico e schiavo con le dottrine, seppure le interpretazioni sono conformi alle direttive della maggioranza della teoria, mostrarsi modesti, durante la guerra non è il caso. Quello che si chiede e l’amore, la tradizione, della comunità nazionale, come amore dei dipendenti pubblici, qui si risponde, con la filosofia del diritto, lo spazio che si da “ alla società civile “, non con parole tipo “ si è risentito “, cose personali. Il partito politico, che fa vivere il risveglio di ogni nazionalismo, per chi scrive sbaglia, il campo è della “ democrazia europea “.

Quindi con questa ricerca, nella vostra vita arriva DEMOCRAZIA EUROPEA, non essere disorientato, come leggi, nel transito è una cosa “ intesa “ ma non “ assoluta “, non solo non ha avuto inizio nessun “ inseguimento “, la zona dove si scrive e si legge, delle mie ricerche, non da il diritto all’inseguimento, non solo la manipolazione, a fini elettorali, aggiunge delle difficoltà per ogni scrittore di storia. Quindi per chi scrive “ vota chi vuoi “, non chiedo il voto per nessuno, sapendo che scrivere di storia, vedi Hegel, è anche la saggezza di arrivare alla soppressione della storia, a farla finire. Non bisogna perdere l’etica, la moralità, il diritto, nemmeno quando gli avvocati non riconoscono, appieno le sentenze, forse torniamo indietro a Hegel, nel nostro transito, alla formazione di una cultura “libera” contro l’insegnamento ai fini di un’educazione specializzata e “pratica” come quella impartita nelle scuole nelle quali i governi assolutisti preparavano i loro funzionari.

LEGGI GIUSEPPE DI SUMMA TEMPORANEO SU ACADEMIA EDU – SIAMO MAI SCRITTORE –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...