Allora e vedi.

Se vuoi vedere cosa è cambiato rispetto ai tuoi tempi, forse, CAMBIO GIORNO, ancora non è adatto alla generazione 2.0. Questo lo sappiamo, è una scelta, oggi come ieri, è una scelta giusta, fare vedere il bambino animato, paffuto e bello, che gioca. Seppure, sono sempre pronti ai diritti dei bambini, giustamente, quindi vale la pena mostrarlo con un disegno. Hai visto un collegamento via satellite per le strade, hai sentito una voce, non è un sogno, oh oh!non farai sul seriospero! 

Sicuramente ” sale ” la voce, delle persone ” serie “, non è il cantante che dice altro, ” senti la mia voce “, lo dice al poeta, allo scrittore, come sempre, per i diritti d’autore del bambino, come ricorda l’autore : sparando quasi il polmone per farmi udire, … recitai quel sonetto (C. Gozzi) . Il cantante che aveva in Italia ragione, è Umberto Tozzi, con il suo ” prima o poi di follia scoppierà mezza umanità “, bisogna essere ” umani “, non un ” astronave “, un device, un computer, hai visto per questo un ” satellite “.

Non abbiamo ” cambiato idea “, ecco le immagini del bambino, come lo vediamo noi, festoso, animato, paffuto e bello, lo vedi solo in un disegno. Puoi ” immaginare “, vedendo, la fantasia presenta un immagine presente, che è quella della casa lontana, del giardino da piccoli, è facile, è gioia, Il satellite, per le strade, vi è stato solo per questo, vedere e sentire come immagini, che delle immagini siano di un Comune, quando non lo sono, non lo sono mai state, come nel caso di Giuseppe Di Summa che non è nessun ” flash “, da conoscere con i bottoni, del Comune di Francavilla Fontana, dove vive. Che le immagini, non sono del tuo Comune, lo puoi sapere quando non vi è questa risposta affermativa :  «Posso entrare?» «S’immagini!»

E’ il ” nunzio “, il ” messaggero “, che spiega quando non siamo sullo stesso piano, qui usiamo Torquato Tasso : indirizzossi a l’ime Parti del mondo il messaggier celeste [l’arcangelo Gabriele]: Pria sul Libano monte ei si ritenneE si librò su l’adeguate penne.

Ogni comune, ha le sue voci, i suoi testi, nulla di strano : mal comune mezzo gaudio e l’illusione mai finisce, non solo a chi lasciamo immagini antiche, vi è poco da chiedere.

CONCIATI PER LE FESTE ?

Photo by Breakingpic on Pexels.com

Nel 2006 esce un film CONCIATI PER LE FESTE, che parla di ” questa casa ” e ” questo Natale “, una vera battaglia, una vera battaglia tra vicini, per il fatto che uno casa non si veda dallo spazio, il film ha ricevuto un Premio come film con peggiore pretesto per un film su le famiglie. Come vedete, essere visti da un satellite, da uno spazio, non ha avuto fortuna, quando si tratta della casa. Si, la nostra casa, dove abbiamo gli amici, la mamma, tutte le cose della nostra città, ha poco a che fare con lo spazio. Questo è vero, la nostra casa è per tutti così, anche se è una struttura, dove per motivi di risparmio, consumiamo fino all’osso tutte le cose antiche, quindi la generazione, dei suoni, la 2.0, ci vuole portare del nuovo.

CAMBIO GIORNO, non può essere ” imprigionato tra due mondi “, quello del mondo 2.0, quello della vecchia casa di paese, di ricordi, che sono e che furono. Sono tutti alla ricerca della risposta che sia la prova, sapendo che spesso, la vera prova, è un esperienza esistenziale difficile e dolorosa della vita. Di certo io non sono la ” donna “, nella mia scrittura, ne hai la prova, sono sicuro, che in ogni città, in ogni caso, vi è un’amicizia, solida, inattaccabile, a prova di bomba. Come ricorda un bellissimo film, pieno di effetti speciali, I FANTASTICI 4 E SILVER SUFFER, al bambino un bel giocattolo, fa sempre bene, le cose scientifiche, come i satelliti per le strade, lasciamole ai grandi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...