Festival Oro – Novembre.

Spesso guardiamo ” al suolo “, invece di vedere in alto, tra le cose belle, non sempre possiamo guardare dritti negli occhi un amico, ricordare quando siamo stati felici. Nel locale, come scrive Dostoevskij, si ha coscienza delle voci, se è taverna, oppure bar, di quelle voci che cantando, fanno godere assai. Ecco una voce che difficilmente è da bar, seppure, alla nostra coscienza può fare godere molto.

Photo by Luis Quintero on Pexels.com

Ecco una canzone bellissima che descrive la ” nostra coscienza “.

Il testo fa così :

NON SONO AL MONDO

Pour tuer des pauvres gens

PER AMMAZZARE DEI POVERI INNOCENTI

C´est pas pour vous fâcher

NON LO DICO PER DARVI FASTIDIO

Il faut que je vous dise

BISOGNA CHE VE LO DICA

Ma décision est prise

LA MIA DECISIONE E’ PRESA

Je m´en vais déserter

IO DISERTERO’

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...