Presentazione : Il ritorno del Campanile.

L’esperienza di scrittura

Se vi è Parlare e dire di Politica, è per il fatto, che ho scelto questo testo, non per essere famoso, ma per il fatto che con il mio nome da sempre, per questioni di mobilità, soprattutto a fini elettorali, vi è la storia di una malattia psichiatrica, che riguarda la scrittura clinica. Posso svelarti un segreto, essere autore di economia, spiegare il miracolo economico, la crisi, la recessione, crea scrittori che hanno  “ grande fascino “. Giuseppe Di Summa come politico non lo vota nessuno, non lo legge nessuno, non solo ho dal 2014 deciso di lasciare la politica, come partecipazione diretta, non avere la forza per farlo in Italia, non sempre è viltà, è anche questione di democrazia, il politico sa ripetere, come l’impiegato, quello che deve deporre a suo favore, poi a decidere è la scelta di chi vota. L’uomo ha le sue richieste, vede il comportamento della materia, per questo nasce il Ritorno del Campanile, parlare e dire di politica, la via della ricerca, seppure nella diffusione rimane una storia non scritta, non solo i “ sogni di anime malate “, sono spesso “ autodistruttivi “. Il testo è scritto non è “ autodistruttivo “, i politici fanno politica godono di buona salute, la materia si sviluppa, si fanno richieste, questo ci tengo a dirlo, seppure spesso accade che un  Onorevole, Senatore, Sindaco, ti denuncia per un ambiente sociale politicamente pericoloso, soprattutto se lo guardi con ottica marxista, la legge di ieri del padre, continua con la legge di oggi, come un autore di economia che con fascino spiega il miracolo economico, è per molti la soluzione, la spiegazione, non si offende e si tratta da parente, quando si scrive di qualcosa. ” Stai attento se guardi un allenatore di Pallacanestro famoso “, un sogno pericoloso, ti diranno ” allenatore chi ? “. Un uomo come il politico è spesso rappresentate anche dello sport, con chi scrive non puoi legare sport e politica, avendo chi scrive lasciato la politica ad altri, la proprietà e l’aspetto fanno molto nella vita, quindi come non devi dire sport e politica, non devi dire che io sono, grazie al mio aspetto sul web, proprietario di nulla che l’allenatore ritenga essere della ” nostra società “. Io ti consiglio questi consigli elementari di formularli nella mente, di non esprimerli a parole, seppure di osservarli. La discussione per funzionare deve essere ” personalizzata “, anche se nuovi diritti, nascono da questo, sapendo che con questo percorso non si può rendere troppo semplice una ” forma mentale comune “, soprattutto ad un partito che discute e conversa della ” democrazia in Europa “. I Parlamentari sono comunque esperti nella problematiche sociali, individuano quello del quale non si parla, non si legge, non si scrive, quello che non è lavoro. Ogni dibattito, ogni influenza ideologica, crea una cultura contemporanea. Se decidi come ho fatto io di parlare, accetti la sfida, capisci che la forza è alta, nel consenso politico, capisci che un occhiata non guasta, che la presenza non deve essere al dibattito inaspettata e sgradevole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...