blur break breakfast bright
Photo by Pixabay on Pexels.com

Spesso tutti ci aspettiamo uno ” schermo gigante “, una bella cucina, un computer, cose che sono nella nostra casa, come nel passato, le portano le parole della pubblicità.

Nel 1986, viene realizzato il film Peggy Sue si è sposata, inserito dalla Rai nella rassegna ” sogni ed incubi del 2000 “, un ottimo esempio di programmazione, dove si sente ” ragazza à la page ” , alla pagina, quindi al corrente di tutte le novità della letteratura, della musica, dell’arte, che conosce le novità.

La promessa di matrimonio è ?

Quando inizia l’articolo !!!

Quando lo dividi in paragrafi !!!

Dimmi mai !!!

Il suggerimento è alla ” bella ” di insistere, di non chiamare inesistente la pagina, di dare retta con calma, di non eccedere nella confidenza, si tratta di passeggiare, di fare nascere un numero, come nel caso del mio blog, che passa da 6 a 45 lettori, come obiettivo.

Peggy Sue ha 43 anni, non è forse interessata a scrivere, deve ripercorrere il suo matrimonio, la sua storia d’amore, viene raccontata nel film, non basta solo che ” la vita è bella “, poi scorrono le immagini, ritrova l’amore, quindi anche un racconto della storia d’amore fa bene, spesso quando rintracci la lettera nel cassetto, il ragazzo, la ragazza del liceo, le frasi storiche da tramandare, sai che hai fatto una bella strada, oppure ti ricordano solo per cose detestabili, stupide, criticabili, eri sulla via dell’essere un incapace, non sempre lo scontro con la lettera nel cassetto è amichevole.

S’impara con la maturità, a non eccedere in parole, s’impara nei rapporti, anche sentimentali a non essere nevrotico, non solo spesso il tempo dei teen-ager è pieno di divertimento, marca da condividere, spesso in comitiva si vogliono le stesse cose, poi s’inizia a scrivere dopo la maturità, la fine di questo viaggio insieme, per arrivare ad altre promesse, altre parole, a convincersi in modo diverso, non tutti hanno, nella vita, qualcosa su cui scrivere, molti la cercano in tutto quello che hanno vissuto, altri leggono solamente.