AVVISO AL LETTORE : Il Blog CAMBIO GIORNO, dal 31 Gennaio 2023, ha chiuso tutte le sue rubriche. E’ attiva solo la sezione Parlare e dire di politica.

IL PERCORSO, AMORE, LETTERATURA.


In quale città hai detto ” ti amo “, ” TI VOGLIO BENE “, hai avuto una storia. Il nostro romano, nella domus esercitava il completo controllo sulla moglie, da questo rapporto nasce la parola struttura sociale per sapere cosa sia ereditato e trasmesso oggi : La struttura sociale, con religione e tradizione, le regole erano in mano agli uomini e ci si aspettava che le donne le seguissero. Noi abbiamo il problema della differenza tra un testo tecnico, rispetto ad uno che serve solo alla divulgazione, alla lettura, passando il tempo. Direbbe Giuseppe ” coming up go to the step one :cover story about us “.


IL MODELLO OPERATIVO.

Iniziamo col politico, che ha saputo fare il discorso della Montagna, non solo per dire sono nella tua casa con gli alpini, dicendoti guarda che sono io che ti faccio domanda, “come potrai dire al tuo fratello ‘permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio’, mentre nell’occhio tuo c’è la trave?”. Giuseppe risponde, con un testo.


COSA IMPARARE.

Ti presento una recensione di storia, scritta negli anni 90, quando si diceva si saprà la verità sul Fascismo, si direbbe quindi, come è stato,che ogni politico che aspira ad una direzione politica, lo dovrà sapere, come dire il ” buffone ” sarà sostituito, da chi è nella ” realtà “, quando uno nella vita scrive di quelle che sono opere, buone o meno, deve aspettarsi lo ” pseudonimo “, un modo di dire ” alleato “, se quindi l’opera non è completa non sarai compreso ed appoggiato.


Nel solo ricordo possibile, nel silente mare azzurro, la vita insegna molto, vedi le stelle lontane

Giuseppe Di Summa

Intervista a Roberta Calce.

images

Nasci nel mondo della radio, sei giunta ad esso come, quali notizie puoi darci sul tuo impegno radiofonico di ieri e di oggi ?

E’ una lunga storia, lunga come gli anni che ho 😊 Ho iniziato perché amavo la musica, la poesia e una voce alla radio…cominciai a telefonare in diretta al conduttore , declamai le mie poesie e ci innamorammo…Avevo 16 anni . Da quel momento non ho più lasciato la mia passione per la radio…l’amore invece finì

Da allora ho intrattenuto milioni di persone con programmi di ogni genere, perfezionando la mia dizione e ovviamente aggiornandomi sul modo di fare radio , cercando di tenere i tempi .

Oggi sono impegnata nel web e conduco dei format che girano in oltre 70 radio nazionali e alcune internazionali, dando spazio a giovani emergenti …mi sento tanto talent ! 😊

Si chiede, ovviamente di essere professionali, al microfono, poi abbiamo bisogno del resto, quindi sei anche una giornalista, oltre che conduttrice, cosa vuole dire raccontare, ad esempio per te, una città di Roma, non solo dal punto di vista del mondo dello spettacolo ?

Raccontare Roma..??.Roma si ama  , si ama e basta…è la mia città, ma non so se ci tornerei a vivere, dall’età di 23 anni ho scelto di vivere in provincia…non amo il caos

Arriviamo alla passione per la poesia, tu stessa declami poesie, le fai ascoltare, oltre che a scriverle, ha intrapreso anche il percorso delle audiopoesie ?

Più che poetessa mi ritengo una dispensatrice di emozioni…amo scrivere ciò che vivo o che vedo vivere

Fino allo scorso anno avevo anche un sito di poesie nato nel 2009 , ma visti gli impegni non ce l’ho più fatta a portarlo avanti…lì c’erano audiopoesie e videopoesie…inoltre c’era anche un pulsante ideato per gli ipovedenti

Hai pubblicato le tue poesie, 4 raccolte  si pensi a Sottosopra, come nasce questo titolo ?

Nasce dal fatto che mi sento SOTTOSOPRA in un mondo in cui tutto va al rovescio…o quasi tutto cosa ti guida nella scrittura, i miei stati d animo

Non solo quando dalla voce, si passa alle conferenza, a fare vedere il tuo volto, cosa ti piace fare conoscere subito della tua poesia, grazie al contatto diretto con il pubblico ?

Mi piace avere un diretto contatto con il pubblico , in radio come su un palcoscenico, è con la televisione che non ho un bel rapporto…non mi ci vedo ecco

Della poesia vorrei  possa entrare nell’anima del lettore

Quali sono i tuoi progetti per il futuro ?

Di laurearmi, fare carriera, girare il mondo , sposarmi e fare almeno 3 bambini

(ops , non ho l’età , almeno per l’ultima cosa hahaha )

Penso che faccio radio da una vita e spero di farla per tutta la vita

Se dovessi dire qualcosa alla radio su questa intervista, con la tua voce, cosa diresti ?

Seguite sempre i vostri sogni e obiettivi , perché anche se arriverete alla mia età , e avete ancora voglia e piacere di fare ciò che fate , vuol dire che non invecchierete mai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: