mount rushmore
Photo by Pixabay on Pexels.com

Hai detto Roosevelt ?

Frase di F.D Roosevelt : “Tutti sappiamo che i libri bruciano, ma sappiamo anche che i libri non possono essere uccisi dal fuoco. Gli uomini muoiono, i libri non muoiono mai. Nessun uomo, nessuna forza possono abolire la memoria.”
( Frase di Roosevelt )

Tutti posso vedere il GRANDE PRESIDENTE che ha aiutato gli americani a resistere durante la grande depressione. Ha avuto un grande numero di ascolti alle sue trasmissioni alla radio. Lotta nella memoria degli americani con Lincon per essere il migliore Presidente. La tradizione di un Presidente ” giusto ” e democratico nell’attività politica è molto importante.
Guardare, scrivere, discutere e poi leggere, domandare le letture, sono la conoscenza di grandi pensatori, ma anche dei grandi parlatori.

Fra i grandi problemi internazionali si inserì il PIANO MARSHALL, un problema da capire, comprendere, al meglio. Siamo agli equilibri strategici e politici, dell’effetto sull’economia europea di questa programmazione, che era la lotta appunto tra chi aveva saputo fare le giuste stime o meno. Il Piano Marshall con i suoi aiuti apriva lo spazio per le ” produzioni di massa “. Nell’ottica degli Stati Uniti l’aumento della produzione industriale significava aumento del consumo di beni. Con Piano Marshall si evitavano gli errori burocratici a danni delle imprese.

Visto che parliamo di “ amministrazione “ è necessaria una riflessione sulla nostra attuale Costituzione.

La Costituzione Italiana nasce dopo la fine della seconda mondiale, all’interno di una cultura democratica in tutta Europa.

Riferendosi agli USA :
“nient’altro che un paese ricoperto di boschi, incolto, ed abitato solo da alcune tribù di selvaggi nudi e miserabili” (Adam Smith)

Le cose per i popoli cambiano a volte. Quando si scrive c’è la classica storia della fonte ove si è appreso quello che si riporta, il segnale televisivo, le news, i comunicati stampa, si aggiungono oggi ai libri, alle memorie, spesso dolorose dei protagonisti, dei loro scritti.

Facciamo un esempio di nuove fonti.

Ormai la Cina è uno “ spetto che si aggira per l’America “.  Il linguaggio giornalistico americano ha coniato un termine “ CHINA BASHING “ ( PICCHIATI DALLA CINA ).

Il 16 Settembre del 2014 si legge sul SOLE 24 ORE.

In Italia recessione anche nel 2014 con il PIL al -0.4 e stagnazione nel 2015. Lo prevede l’Ocse si chiedono all’Italia “ necessari sforzi di riforma ambiziosi “.

C’è chi nel divulgare l’economia, nella ricerca del vero, ha anche una responsabilità didattica, deve insegnare a degli studenti. Non è grazie al cielo il mio caso.  Prestigiose firme presentano progetti culturali pensati per gli studenti.

Oggi si deve sapere divulgare il concetto di Europa.

Si parte con la dichiarazione Schuman, che nel 1951, diventa il Trattato istitutivo della Comunità Europea. La comunità economica ha il compito di promuovere mediante l’instaurazione di un mercato comune ed il graduale ravvicinamento delle politiche economiche degli Stati membri, uno sviluppo armonioso delle attività economiche nell’insieme della comunità, un’espansione continua ed equilibrata, una stabilita accresciuta, un miglior manto sempre rapido del tenore di vita e più strette relazioni tra chi vi partecipa.

Nel 1962 nascono le organizzazioni comuni di mercato. Si sviluppano i rounds ( negoziati multilaterali ). Viene gradualmente una banca comune degli investimenti. Dal 1985 con l’attuazione del libro bianco la comunità ha eliminato la maggior parte delle strutture passando al libero mercato.

Trump scrive su Twiitter, il 3 Dicembre del 2018, queste parole :  La Cina “ha concordato di ridurre e rimuovere i dazi sulle auto provenienti in Cina dagli Usa” che “attualmente sono al 40%”