durango and silverton on brown stained train
Photo by pascal claivaz on Pexels.com

Il termine storico è importante, il nostro è ” occidente “, per dire che apparteniamo alla cultura europea. Sul piano culturale siamo anche ispirati al cristianesimo, giustamente siamo una democrazia europea, con una forte dimensione cristiana, spesso aiuta a comportarsi da cristiano, con urbanità, in modo decoroso, fare la propria scelta civica. Nella società occidentale, non solo per i secoli della storia, abbiamo anche le parole dei partiti, non solo dei romanzi, è ovvio, lo scrivo spesso che non tutti vogliono parlare di politica.

Politica verrebbe da dire ” ti voglio ” ?

Spesso l’identità dell’occidente è contrapposta all’oriente, il punto di vista politico cambia le cose, soprattutto in economia, ognuno ha i suoi eroi, spesso si dice che l’occidente è dannoso per il ” consumismo “.

Con il mondo moderno bisogna dialogare, in spazi culturali, che spesso coincidono con le scelte della politica, che non scelgono solo un canone poetico delle parole, soprattutto sulla società dei consumi.

Una grande opera, il Parsifal di Wagner, presenta la vita di un vecchio nella pace, poi entrano delle identità in lotta con bene e male, tutti attendono il redentore, che deve salvare il ” folle di Dio “.

Parsifal, il ragazzo, che deve lottare tra bene e male, viene interrogato da precise domande :

“Chi sei? Come ti chiami?”

Parsifal nulla conosce, nulla risponde, non si può dire di lui ha risposto.

Si arriverà ad un finale di altissima sacralità.

Non a tutti è concesso fare gli zingari, come ritirarsi in casa propria, se si deve dimostrare di essere dei bravi cristiani.

Chi scrive non è cristiano, cattolico, seppure è per la democrazia europea, la scelta civica, da quando il computer, ha reso protagonista il calcolo matematico, sappiamo che il computer serve solo a comparare per ottenere la somma netta, insomma ci serve per i numeri.

Il canale di comunicazione dei dati, non è tanto la musica, la filosofia, se essa viene messa sul computer, può essere pure il Parsifal, a tutti interessano il numero, il contatto, le visualizzazioni, i mi piace. Poi per i partiti, sul computer, sulla scheda, oramai interessano solo i numeri.

Come vedi, quando leggo, io cerco di avere il dubbio, indagare su quello che non piace a te. Chi ha avuto nella mente il suo ” dream music “, spera sempre che dopo di lui, vengano i giovani, che sappiano conquistare una grande platea.

La musica dei nostri sogni, è difficile, che sia una preghiera sulla nostra madre terra, sui pasticcini, i pomodori, nemmeno può essere una continua riflessione sul telefonino, qualcuno la vorrebbe sul romanticismo, che sappia spiegare il fare giorno, partendo dai primordi, che ci porti anche in una ” nuova era “, proprio per usare un termine legato al concetto di secolo.

Si dice, per iperbole, è un secolo che non lo vedo, ci hai messo un secolo, si dice anche del nome d’arte Totò al secolo Antonio De Curtis, quindi nel mio caso GDS al secolo Giuseppe Di Summa.

I suoni possono essere doppi, molto forti, non solo le notizie, lo fa sapere il termine ballon d’essai, lo insegna il giornalismo, possono essere date per sondare le reazioni, tutti dobbiamo rinunciare a creare un suono molto forte, scegliendo la via del gentlemen’s agreements, senza sovrapporci gli uni a gli altri, per creare notizie, anche per cortesia, sincerità, spontaneità, capendo che chi vuole emergere sulla scena, fa a volte del male, che si può evitare.

Un audio in due, ad esempio, non è necessario, in un centro sportivo, che ha già suoni, immagini, di un professore, una professoressa, non per il fatto, che la richiesta sia diversa da questa, per la tranquillità. lasciare fare questo progetto. E’ anche una questione importante dimostrare la propria ” vocazione “, altrimenti, sul programma scritto, sul testo, del tuo programma, sarà notato un errore, vi sarà la chiamata per richiamarti al rispetto di questo insegnamento. Poi se non condividi, cambi centro, oppure te ne apri uno tuo, se dalla designazione come collaboratore, non hai scelto la via della successione.

Come si scrive il TESTO ?

cooltext301950422709723

 

FIAMMAGRAMMA è la parola, per dire di non scrivere il fuoco, come manager e non solo, dei colleghi, dei compagni di scuola, degli amici, per il fatto di non essere senza senza lavoro, oppure avere fallito in un impresa.