white and black soccer ball theme plant pot
Photo by Pixabay on Pexels.com

Lo sport non è solo industria, valutazione critica per fini commerciali, nel 2014 si rilevava che dava  lavoro a 4,5 milioni di persone, nell’Unione Europea, come scrivo nella ricostruzione della materia sportiva, è soprattutto benessere personale.

Oggi lo sport è anche tecnologia, via satellite, grazie alla sua presenza online, anche qui nel Blog, le telecamere nei palazzetti, oltre ad altra tecnologia sono usate anche per migliorare le performance.

Tutti siamo del parere morale che gli sportivi lavorano, non solo, la voce contraria è pericolosa, anche se fa bene scrivere sui social che lo sport è passione.

Un tifoso, crede nel suo idolo, difficilmente, se fa goal, canestro, gli interessano le provocazione dei media, tipo ” lavori ? “. Oggi tutti ci vestiamo di ” costumi tech “, tipo telefoni, televisori, computer, poi scordiamo che la facciata, l’apparenza, per bella che sia inganna, si cerca la sostanza,

Quindi nella ricostruzione di una disciplina, il parere morale deve essere per tutti che gli sportivi stanno lavorando, seppure per lavorare la valutazione critica dell’industria e della tecnologia, se la devono aspettare come tutti.

Molti vorrebbero mettere la voce ” il mio paese !!! “. Qui vale la pena citare la sentenza Bosman, che per legge era il 1995, apriva le frontiere ai giocatori, alla loro libera circolazione nella UE, poi le squadre si sono riempite di stranieri, sport popolari come il calcio, il basket, hanno iniziato ad avere nazionali mediocri, nei risultati s’intende.

Nel 2009 un indagine FIFA si occupava del problema di ” mettere i giovani in campo “, nei vivai l’Italia non brillava per giocatori ” indigeni “. Non solo nel 1989-90 prima della sentenza, in Italia vi erano 52 stranieri, nel 2009 vi erano 228 stranieri vale a dire il 41% del totale degli atleti, vi è stata comunque l’abolizione del tetto di giocatori comunitari nelle rose.

Lavora per il mio paese !!! è una bellissima voce, che ad esempio, possiamo usare per il ct, che tutti gli italiani vorrebbero essere, quello della squadra di calcio, grande uomo e allenatore, ha allenato in Turchia, Inghilterra, Russia, prima di lavorare per noi, gli italiani, dal 14 Maggio del 2018, nel tentativo di rifondare il calcio italiano.

Josefa Idem è stata Ministro nel Governo Letta per le Pari Opportunità, lo sport, le politiche giovanili, si è occupata con merito, nonostante i due mesi di incarico di Ministro, nella sua presenza in Parlamento di diritti umani, società, protezione del patrimonio, formazione e sport.

Ognuno di noi ha vissuto sul posto i suoi match, incontri, è chiaro che chi scrive non si è mai potuto incontrare, per i suoi risultati, con questi grandi personaggi, non solo dovessi scrivere a loro, potrei solo scrivere ” complimenti per la vostra bellissima vittoria che abbiamo appreso dalle pagine dei giornali “. E’ diverso per chi legge, testi, lettere, conosce di persona direttamente, ha incontrato, questi grandi campioni, ha appreso veramente la loro carriera, ha avuto il privilegio.

Da oggi 22.11.2018 il progetto web sportivo è concluso.

Cool Text - BLOG CHIUSO 296032095655402

All’autentico campione, sportivo, vanno i nostri complimenti, la massima stima, nel mio caso non mi ha nemmeno fatto vincere mai le quote giocate alle scommesse, dato che non uso farlo, non può finire a caso, per caso, nella casella postale nulla che non siano i ” complimenti “.