blur close up floor focus
Photo by Flo Dahm on Pexels.com

Da ” bianco ” passiamo ” rosso “, con un’immagine, il vestito è ” un immagine “, fatto anche di ” decorazioni popolari “, spesso per un vestito, il cappello, le chiavi, in mano o meno, ci si ritrova con attenzioni positive oppure negative.

woman in red tank top
Photo by Thierry Fillieul on Pexels.com

Molto spesso è nella notte degli Oscar, che nella storia, s’indossano abiti costosissimi. L’abito firmato Givenchy di Audrey Hepburn nel 1954 fu venduto a 131.300 dollari nel 2011, un esempio di come acquisti valore nel tempo l’immagine.

La domanda che fa le fortune di molti potrebbe essere ” lei quanto ha speso ” ?

Io nulla, una Signora in rosso in questo modo, l’ho vista solo con il biglietto del cinema, quando andai a guardare La Signora in Rosso, di Gene Wilder, con la bellissima Kelly LeBrock, attirce e modella britannica, un icona sexy degli anni ottanta.

Anche i vestiti sono un modo per comunicare, conoscersi, mi si creda, vale la pena ricordare un grande scrittore, che ci fa riflettere sulla parola ” solo “, un grande italiano.

Tutto il problema della vita è questo: come rompere la propria solitudine, come comunicare con gli altri.
(Cesare Pavese)