Quando si fa sport non si parla, è quasi sempre così, pensate poi quando siete in casa, se vi entrasse in casa una superficie sportiva, se nella vita hai avuto un contatto sbagliato a piedi nudi, sia sulla terra, che in casa, se ti sei ferito, non sarai generoso, a questa entrata.

Prevenire le malattie autoimmuni è importante, se da piccolo ti sei ferito nessuno ti ha consigliato il grounding, nonostante la ferita a piedi nudi, ha sbagliato, nelle parole vitali c’è la vittoria, il contatto tra i piedi e il terreno è cosa seria.

photo of person right foot
Photo by Belle Co on Pexels.com

Camminando a piedi, immaginiamo camminando a piedi nudi, si comprende il potere di guarigione, come si comprendono le malattie croniche, come che l’età avanza.

Incontrare la nostra ansia, la nostra paura, ogni esperienza di trauma, la resistenza ad esso, se stiamo con i piedi per terra incontriamo la pace e la sicurezza.

Qui il proverbio portoghese arriva in nostro soccorso :

Non cammini scalzo chi semina spine
(Proverbio portoghese)

Vediamo quali spine incontra il nostro cammino :

  • ansia e apprensione
  • senza carattere
  • senza serenità
  • essere tormentato

Ricordiamo quindi Chi era qualcuno prima di seminare spine. Esiste il dolore del ritorno, spesso per molti tornare a scuola vuole dire, ad esempio, ritornare a vivere i momenti felici della propria vita, le immagini del passato rivivono subito, tutte le canzoni e i film ne sono pieni.

Bisogna fare proprie le culture della salute, avere una idea progettuale, appena si presenta la nostalgia, un cammino del genere, entrato in casa come se fosse uno sport, il terapeuta può subito dare il farmaco, farti perdere la voce della tua musica preferita, quella della tua nostalgia, proprio per legge visto che la letteratura, la retorica, va via quando vi è l’assenza di quella porzione di cammino, di quei momenti felici della propria vita.

E’ ovvio che il cammino, t’insegna che non puoi ritornare su una superficie, non può che essere arrivato a quello che sosteneva Milan Kundera e cioè la nostalgia è la sofferenza provocata dal desiderio inappagato di ritornare.