brown yellow tortoise
Photo by Pixabay on Pexels.com

Un grande studioso è Darwin, che ogni buon biologo conosce, grazie alle sue precise osservazioni sappiamo che sviluppando i propri organi una specie trasmette qualcosa, in eredità, alla discendenza.

Un caso di trasmissione, una forma di progresso e passaggio di vita, come caso di studio, delle scienze naturali.

Ci vuole la fisica per arrivare ad un’altra trasmissione, quella ad esempio della temperatura, quella della resistenza termica delle case dove abitiamo, in base al fatto se sono ben costruite e pulite.

La musica, nelle sue etnie, è un’altra forma di trasmissione, di nome contaminazione, si conosce se abbiamo una tecnica in assenza di testimone o meno, proprio per il fatto che un testo viene tramandato se è originale, dopo la sua stesura, da uno oppure più testimoni.

Copertina
childhood memories.

Questo è l’unico testo di Giuseppe Di Summa, sino a quando si è posto il problema se è o meno trasmissione, ho dovuto ampliare il mio testo, passare da un solo verso ” quando il sole sulla terrà cadrà il nostro amore scomparirà ” , presente per fare una battuta in tutti i film e i telefilm di successo, a una serie di parole meno famose, seppure necessarie.

Oggi non pensiamo nella mente alla parola ” trasmissione ” dato che ci viene naturale nelle nostre case avere il calore, i colori, gli animali oramai domestici, non ci viene in mente che un autore che non scrive, che non ha in mente altro, che ha avuto un successo per un solo rigo, poi rimane come ” immobile ” per tutti.

Oggi tutti per risolvere il problema abbiamo gli hashtag, come tutti dobbiamo fare sport, per non restare immobili, combattere malattie, persino la tossicodipendenza.

Spesso non basta rimanere in un estrema sintesi comunicativa, quando si vuole recuperare la parola COMUNICAZIONE, soprattutto si fa istanza per insegnarla, per spiegarla agli studenti, farne dei concorsi. Il problema è che essere ” militante ” di un mondo web, fare parte del mondo dei giovani, porta alle etichette, poi tutti nella nostra mente possiamo pensare ” che quando il sole sulla terra cadrà il nostro amore scomparirà ” non sarà tagliato, breve, espresso in sintesi, dai testimoni, di ieri di oggi, essendo parola di una certa lunghezza, importanza, nei testi.

Poi l’amore per la musica, la sua contaminazione, non è svanito se ieri per sposare me dovevi essere Patsy Kensit, oggi che sono ancora single, devi essere Emma Bunton, nonostante il divorzio, scusate la battuta spiritosa, sempre cantante devi essere.

Oggi gli scienziati dunque ci spiegano come parlare con i nostri cani, i nostri gatti, dicono che è sintomo d’intelligenza, quindi una cosa che abbiamo nel nostro cuore, ci sta a cuore, ci fa bene, Non parleremo soli oggi, con i social, se amiamo la musica, una cantante, dato che possiamo andare sulle fan page a testimoniare di essere fan, la tecnologia ci consente di non rendere un mistero le nostre simpatie.

Prima stare in un piccolo spazio era da ” geni “, ora con le nuove tecnologia siamo tutti ” pazzi “, ci perdiamo nei grandi spazi, poi scopriamo che le cantanti sono persone in carne ed ossa, hanno dei figli e mariti, non sono solo la colonna sonora della nostra vita.

Se l’amore c”è nessuno parlerà con gli animali, vedi il caso del Dottor Dolittle, noto film ove uno che parla solo diventa pazzo, per la sua famiglia, poi è vero, originale, salva un animale e diventa famoso, ha incassato 135 milioni di dollari, nei soli Usa, poi i due film di Murphy hanno incassato 470 milioni di dollari al botteghino, solo per sapere se uno parla solo o meno.