SUPER COACH

gray newspaper
Photo by rawpixel.com on Pexels.com

Sto seguendo un corso online, sportivo, su come diventare SUPER COACH. Oltre al problema etico del guadagno ( che non tutti si aspettano di dovere vivere, per le fortune proprie o della propria famiglia ) si affronta l’argomento della sede e dei clienti, cose importanti per un coach, quindi location, permesso, area, costo, tempo di uso e durata, di una sede sono legati ai clienti. Non posso scrivere altro, su questo corso, su lezioni sportive, che si seguono, siamo in aggiornamento virtuale, si direbbe quello scritto una specie di studio di fattibilità sullo stare o meno in una struttura. Le attività del basket, quello a cui prepararsi, sono lezioni, che fanno allenatori, assistenti, che hanno un’inizio e una fine, hanno un costo, fanno raggiungere delle abilità. Molti scelgono di giocare la nostra pallacanestro, in generale, pagano la tradizione, altri girano, cercano altre proposte,
Frank Martin è il coach della squadra di basket della University of South Carolina.
“Sono forse il coach più vivace che possiate vedere su una panchina, ma quando vado a vedere i miei figli giocare non mi vedrete mai fare “booo”, o agitare le braccia. Mi siedo sugli spalti e non dico niente. Con tutto il rispetto per i genitori, conosco il basket molto meglio della maggior parte di loro“.
Questo è un ottimo esempio da seguire e cioè ” io non dico niente “. Lasciamo nel silenzio fare il coach, con tutti i problemi, senza dire niente, senza dire nemmeno cosa insegnare ai colleghi, con il massimo rispetto.
Poi se venendo a lezione, nella palestra, si fa o meno il RECORD, di iscritti, oppure si vive in un ambiente difficile, senza successo, non diciamo niente.
La voce del mio progetto è stata La filastrocca del Minibasket. La voce, intesa come proiezione vocale, una voce usata per parlare e cantare, per essere compresi chiaramente è importante, è un esempio di importanza della comunicazione, seppure io scelgo in questa stagione di non dire niente, tanto l’allievo del coach quando lo si vede si comprende se sa o meno eseguirlo, quello che gli hanno insegnato.
Diciamo ” bravo ” al coach di South Carolina che ha progettato una voce con la quale è riuscito ad ottenere tanti commenti.

UC-6FT8ZDIF

Il collegamento online è importante, anche se chi fa Economia, non vuole la connessione, visto che la cifra, che riguarda il nostro allenamento, è una soddisfazione lavorativa che riesce, se lo scopo della prestazione, è stata ben descritta dall’analista, non quello in questo caso della facoltà di Economia.  Con la disciplina accademica, ci faranno fare degli esami con i quali  operano professionisti, con il curriculum giusto, la puntualità con cui vengono analizzati, le varie componenti del lavoro di coach, da chi come noi opera sul campo, è molto importante. Il possesso di modelli mentali comuni è molto importante, se poi  si vuole la lettura del curriculum,  cosa importante, soprattutto se, in questi allenamenti, si è medico, si vuole fare un equipe chirurgica, per l’uso o meno del computer, qualcuno può sentirsi meno coinvolto nel lavoro. Sappiate che vi è anche chi non è riconosciuto, quindi SUPER COACH, vuole dire anche collaborare, avanzare nel rapporto con i professionisti, anche se poi vi sono gli stop da rispettare. Non fatevi fermare dal medico, che va a protestare da qualche parte, fatevi aiutare subito, a comprendere, quali sono i vostri, quelli dei vostri allievi, bisogni formativi. Il coach non deve parlare arabo, nel suo viaggio, nemmeno quando è sotto esame, per un valore che si presuppone preciso, nell’essere coach, abbiamo bisogno di buona capacità di giudizio, di sapere comunicare, ovviamente, sapendo che quando si vuole una remunerazione maggiore, vi è una sola strada, che è quella di alzare il proprio percorso formativo. Qualcuno ti potrebbe chiedere come sei ” ancora tu ” il suo coach, visto che nello spazio non ti danno nemmeno del ” tu “, in questo caso, devi capire l’errore, di avere ragionato con quel ” tu “, ” ancora tu “, dentro casa tua, mentre pianificavi, quando si esprimono le idee, anche con i post, bastano anche solo cinque minuti ,per capire se si lavora da soli o meno.

In Italia, nella nostra vita, ci sono molti giornali sportivi, con argomenti figli delle nostre vittorie, che si vedono davanti alla televisione, che dovrebbero stare attenti a quello che scrivono di queste vittorie. Se, ad esempio, un coach, sbaglia sede, Palazzetto, forse questo si trova in un’area depressa della città, del paesino, accetta lo stesso la sfida, anche se sa che è difficile, per me, questo, è un impegno che fa storia, in un settore, quello sportivo, dato che chi fa risultato senza Palazzetto, è da encomiare, da premiare, fa recuperare alla sua città sul piano culturale. Difficile che in quella sede possa uscire la massima cifra su un campo di basket, che ci fa vincere Olimpiadi, Europei, Mondiali, etc….che se ne possa dire il suono, felice, delle parole, delle immagini viste alla televisione, della propria nazione, sarebbe un tentativo solo di ” propaganda “. Anche se nei ghetti etnici degli States, nei playground, ci sono tante cifre del genere, è cultura diversa, rispetto, ad esempio, all’Italia, spesso chi gioca non ha nemmeno un posto di lavoro, nonostante i bellissimi canestri. Lo sport, ha un grande valore d’interazione, quando utilizza le immagini della città, questo lo dimostra l’America, che sa superare il problema dei suoni, immagini, che non esistono.

Per ogni coach, esiste un periodo di transizione, prima di realizzare grandi sogni, come si dice in inglese arriva anche il momento, essendo precari, di sentirsi dire ” to be fired “ cioè essere licenziato.

cooltext301073764185675

Non si diventa ricchi, statisticamente con tanti ” zero “, soprattutto in classifica, oppure come praticanti, a volte non ci si salva nemmeno con tanti pareggi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...