pexels-photo-261734.jpeg

Stiamo preparando la nuova stagione del Blog. Come si legge, è un bel termine, nell’Odissea di Omero, dobbiamo svolgere tutto ” con l’ordine dovuto “, cioè secondo il compito.

Non ci manderanno, come si legge nell’opera di Omero, nessuna visione per consolarci ( leggete delle visioni che manda Minerva per consolare Penelope ).

Ad ogni scrittore toccano delle pagine.

art business close up decor
Photo by Pixabay on Pexels.com

Nel solo ricordo possibile, nel silente mare azzurro, la vita insegna molto, vedi le stelle lontane “.

Questo è un modo di dire ” IL BAMBINO ” colui che non sa che ogni viaggio finisce per lui, si torna a casa, non si raggiunge il regno dei cieli, dato che si è molto piccoli e si ha una vita d’avanti a se, battuta che viene però da una visione di un telefilm, Britannia, una produzione Sky. Quindi davanti alla televisione, s’impara, come davanti agli assistenti sociali, seppure molti suoni ed immagini non esistono, seppure davanti alla televisione vince lo spettatore che può cambiare canale o spegnere.

Giuseppe Di Summa che scrive, non può confrontarsi con Omero, si sa Telemaco deve vivere, come figlio nostro, di Ulisse e Penelope, con una speranza che non deve essere vana. Anche lui Telemaco, nel racconto mitologico, come molti ” si dichiara “, dato che vuole che Giove lo ascolti. cooltext296039628338199

Quindi abbiamo ancora un anno di SCRITTORI E SCRITTURE. Sappiamo che la vita, anche una bella bevuta di vino, è piena di parole, musiche. Accade di entrare in spazi in cui ti si chiede il contrario, di non parlare, leggere e scrivere, non basta che l’ospita dica ” Io valgo “, il viaggio non si può fare.

cooltext296032017435344

Noi teniamo aperto uno spazio in cui ospitare la scrittura. Diciamo che la copia che ci aspettiamo non è abbondante, che c’è spazio anche per gli stranieri, sapendo che non c’è spazio qui, come invece molti usano sui social, per ” punzecchiarci “, quindi le domande sulle esperienze devono essere riguardo a quelle professionali, non personali, magari amorose, cose molto da assistente sociale.

cooltext296038574151874

Dalla fine Ottobre 2018 comparirà il nuovo spazio.

Non sfugge il sapere parlare leggere e scrivere, diciamo “classico “, quando siamo ” avvisati “, sempre per usare le parole di Omero, per il nostro aspetto sofferente collegato all’età avanzata, quindi ci aspettiamo anche una lettura attenta, sempre professionale, sapendo che la scrittura non è solo novella, nuova, ma anche ” annosa ” , cioè carica d’anni.

gray double bell clock
Photo by Moose Photos on Pexels.com

Il tempo che spesso ti viene chiesto per studiare, come quello per lavorare, non ti da modo di sognare. Si dice che per molti è tutto questione di tempo, che  esso sia denaro, quindi la giustizia ed i miliardi sbarcano nella nostra vita, come personaggi, come storie, spesso si dicono ” parole grosse “, ci vengono presentati dei veri ” spacconi “. E’ chiaro che se una lei, una donna, da il ” permesso “, si può anche riflettere sull’amore, è chiaro che se al lettore interessa il motto ” il tempo è denaro “, si può anche pubblicare. Non solo dare spazio al percorso professionale di uno scrittore.

pexels-photo-1080751.jpeg
Photo by Brett Sayles on Pexels.com

Sappiamo che tutto quello che ci portiamo dietro a volte finisce, ancora lo voglio sottolineare, una scrittura antica, si pensi a quella che attribuiva alla società militare, all’autorità, frasi tipo non lo conosce nessuno, non lo vuole nessuno, tra parenti ed amici.

Molti non a torto, non si fidano solo del ” marketing ” , nel dare inizio a qualcosa, cercano di capire lo spettacolo della strada, non tanto quello della televisione, della radio.

Qui un’altro piccolo testo di Di Summa pensatore :

Ci sono molte vie nelle memoria, che a volte ritornano, come la nostra storia, mi alzo e corre verso una lampadina accesa “.

Sarebbe ora di iniziare a correre.

Vedremo cosa gli autori vorranno proporci, le mie lettere sono concluse, iniziate e finite per ” prendersi cura “, ora sono arrivati, al mio spazio di scrittura, come una scelta obbligata, prendere o lasciare proprio uno ” spettacolo “, io lascio, sapendo che altri, in puro stile italiano, sapranno ” raddoppiare “:

La Domanda è per la nuova stagione una sola.

  • Mi presenti ufficialmente il suo testo e mi presenti il suo autore/autrice preferito.

nOW