La città -Manchester-

pexels-photo-261734.jpeg

Salford Quays, nella foto, è un’area di Manchester. Una zona dedicata, nel Regno Unito, ad una dei più grandi progetti di rigenerazione urbana, partiti nel 1982.

IMG-20180805-WA0000

Abbiamo trovato, in una città britannica, una vera scritta inglese. Qui Salford Quays si vede meglio

IMG-20180805-WA0002

Meaning : Si dice in inglese per dire che è gratis – on the house – qui una bella passeggiata a contatto con la lingua, dimostra come, invece, parlare e scrivere ha il suo costo. Per parlare sul serio – the mean business – si consiglia una visita.

banner live
Un posto ove stare bene con la testa e il corpo.

Dovessimo essere un Blog scolastico ( non ho nessun rapporto con la scuola ) potrei dire che le domande, della nostra storia s’intende, sono se ” Do you read ? ” cioè se leggi qualcosa, oppure se conosci la school subject, la materia scolastica.

Siccome siamo sul Blog con altre intenzioni posso dirti : lightweight – leggero per il materiale, come  nel significato da usare nella frase :

he’s an intellectual lightweight!

più di tanto non ci arriva.

L’Estate 2018 è il momento di registrare dei luoghi e delle parole, non per fare come i musicisti, che rendono famosi con le loro registrazioni il suono, non per fare come gli alunni di una classe, che mostrano e commentano, non per fare come dei fidanzati, amanti, che fanno vedere i luoghi della loro storia.

Questi luoghi non gli ricordiamo nemmeno per la cultura di due genitori, che spesso è diversa, giustamente, da quello che presenta l’arte. Accade quindi, che senza queste ” basi “, il luogo perda valore affettivo, di ricordo, quindi quello che vedi, quello che leggi, diventa, anche per il paesano del luogo, un ” io non lo so e lei mi sta dando fastidio “. Si sa, anche facendo vedere il luogo famoso, se due o più persone non si possono incontrare, non s’incontrano. Arrivano quei luoghi persi nella memoria, che a volte sono la nostra storia, per vederli ci alziamo e scattiamo verso una lampadina accesa, un modo di scrivere, che c’è lo spazio di parola, per me, per chi vuole leggere, niente altro.

nOW

Il momento, della fotografia, non è politico, dialettico, seppure nella lingua diversa. E’ chiaro che noi siamo interessati al linguaggio da usare, al testo ricercato, dato che l’interazione è con SCRITTORI E SCRITTURE. Il compito di COMMENTI DEL NOSTRO TEMPO non è teorico, non spetta a noi cercare in quei luoghi contatti, abbiamo altri sguardi, che si rifanno ai testi.

Abbiamo tre frasi inglesi con le quali concludere il nostro commento :

  • to cause tongues to wag ( fare agitare le lingue ) alimentare le chiacchiere
  • to know how many beans make five ( sapere quanti fagioli ci vogliono per fare cinque ) saperla lunga
  • ball of fire ( palla di fuoco ) persona molto attiva

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...