Storia Mia ( inizia la pausa )

pexels-photo-209717.jpeg

 

Nonostante alcuni post programmati che ci saranno nei prossimi mesi, la prima parte del 2018 non prevede un impegno di Giuseppe Di Summa nella scrittura.

Siamo classificati sul web, per la nostra attività, come per il budget che usiamo per comunicare. A molti interessano le news, le storie che vengono lette sui giornali, per facilitare il lettore, chi scrive non è  molto interessato, seppure seguo ogni giorno un telegiornale, non solo in lingua italiana.

Su questo Blog, potremmo essere tentati di conoscere uno staff che deve operare in una formazione,non è un servizio che offro visto la rapida evoluzione della comunicazione, il contatto non c’è, vi è la possibilità di riflettere su un cambiamento del modo di fare sport.

A molti piace la ” cultura “, fare toccare con mano le tradizioni della propria regione, interessarsi di come gli uomini si vestono, si parlano, questa se è virtuale è poco desiderabile, non sappiamo se ” legarla ” al benessere, come proposta generazionale, per noi quarantenni, sia giusto. Non abbiamo tutta questa conoscenza in eccesso, molto spesso l’impatto con quello che ci piace, sappiamo essere questione di impatto sul business.

Nella vita in un contesto urbano, grande o piccolo che sia, dire delle parole, oppure non dirle, da la possibilità di fare o meno il migliore giro turistico.

Non sappiamo se la cultura, lo sport, il turismo, la formazione, la comunicazione, siano ancora argomenti perseguibili, certamente nel mio caso vi è una pausa.

Non è che si può tornare indietro sempre facilmente, correggersi, a volte si deve decidere che il budget, l’impatto economico ha la priorità.

Tutti fanno polemica, ad esempio sulla cultura, si pensi a quella del 68, quasi tutti fanno polemica su ogni questione politica. Posso garantire che la politica non è più nei miei interessi e non prevede nessuna attività.

Oggi ci si educa con i social, anche in essi per me c’è bisogno di una pausa, quindi per molti condividere una stessa passione, oltre che a far superare la noia, può anche far superare la pigrizia per non scrivere.

Chi ha compiuto studi importanti, proposto dei contributi, sa che è fondamentale essere compresi, soprattutto dalla gente.

Molte discipline variano, nel tempo, bisogna avere l’età giusta, per dare luogo all’esame, fisico, con ore di letture, ad esempio, del materiale. Bisogna sapere discernere tra possibilità di riuscire nello studio e di non riuscire.

Un servizio intelligente, su un Blog, sa che non deve prendere un tono politico, oppure riferire di economia, non vale la pena aprire altre discussioni.

Mi prendo questa pausa, stando fuori anche dagli eventi live, c’è bisogno di riposo e di risparmio di tempo e di energie economiche, nel generare un testo mio, proprio per idee e grammatica, superiamo l’ispirazione del suono, oppure la tentazione di dire il reale.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...