Il lavoro del filosofo

In questo spazio web stiamo proponendo i testi in inglese, francese, spagnolo, programmati già dal 2014.  La pigrizia e la bellezza, si confrontano con i dati matematici, non tanto frutto del pensiero, uguali per tutti.

Noi dalla filosofia abbiamo scelto un altro linguaggio, ricordando che l’uomo democratico vive nel contesto giusto, anche se essere sapiente, per essere virtuoso è un percorso affascinante del pensiero. La parola diviene un racconto, la città, le immagini, servono a presentarci le conoscenze dell’epoca in cui viviamo. Ovviamente cronologicamente dal 1 Novembre 2014 ad oggi abbiamo accumulato del materiale, soprattutto dedicato allo sport, che arriva in queste tre lingue.

Altro percorso è quello che fa la lingua dell’anima, definita da me ” MA MAGICAL “, per personaggi, come Scrooge, che abbiamo conosciuto in questo Blog, questo linguaggio nasce nella notte di Natale, una notte magica, nella quale fa un tour con i fantasmi. Noi l’anima la conosciamo, non sapendo subito che non dobbiamo dire ad essa cosa pensiamo, come se fosse una nostra vecchia amica, non tutti riusciamo a liberarci la mente, per arrivare ai fantasmi come Scrooge, noi, molti, di noi rimangono con i propri pensieri, pericolosi se si pensa di essere un professore. Una voce è chiara nel proprio luogo d’origine, fa sapere che tutti partiamo dalla lingua madre, poi passiamo all’italiano, dopo arriviamo alla lingua straniera.

Il Natale dimostra come si vive una festa in allegria, per fare spettacolo, per essere liberi, altro linguaggio rispetto a quello di Sheakespeare, per cui, ad esempio, la vita è una prigione. E’ il programma ” SCRITTORI E SCRITTURE ” che vive il percorso di racconto che animerà le nostre pagine.

Lo spazio cerca una voce, è chiaro che chi non conosce la nostra lingua, non è il nostro luogo d’origine, è spesso un posto straniero, quindi a noi il compito di raggiungerlo.

Satellite
Observer mission. Quale linguaggio scegliere per la propria anima ( anche in ricordo della madre )

 

Uno dei più noti intellettuali spagnoli è Fernando Savater, a lungo docente di filosofia, nel 2001 scrive A mia madre mia prima maestra, un testo che ho letto a lungo.

9788842058663_0_0_300_75

Ascoltando il bambino che si esprime, bisogna fornire dei buoni argomenti, questi vengono dalla riflessione su come un docente parla con i propri allievi, in modo che il bambino non cresca in una accogliente oscurità.  Cosa si crede sull’educazione, quello che interessa le persone, intriga il bambino, sono il bagaglio di un maestro competente.  Non sempre la via migliore è quella della logica, della ragione ( razòn ), la capacità di saperne fare  buon uso.

Una buona educazione deve stuzzicare l'appetito per altra educazione.....

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...