CAMBIO GIORNO SPECIALE NATALE

Hai domande o hai bisogno di aiuto? Siamo qui per aiutarti. Contatta il nostro amichevole team di supporto tramite la mail : trentoex@libero.it. Vai nella categoria scrittori e scritture del blog.

  • Vanessa Valente – Tre Natali- Racconto- segui il link
  • Valentina Ottaviani – Ricordami a Natale – Racconto- segui il link
  • Grazia Riggio – La Palla di Natale – Racconto- segui
  • Intervista a Christian Narciso- segui il link
Photo by Anton Belitskiy on Pexels.com

Ecco cosa abbiamo creato

Abbiamo creato in questi anni uno spazio autogestito del blog, per la web radio, con un programma. Abbiamo creato le rubriche scrittori e scritture e gli anni della musica. Abbiamo creato lo spazio sportivo La filastrocca del Minibasket. Diffuso il saggio Parlare e dire di Politica, realizzato i Racconti di Jack il cuoco.

Maritino di Provincia

LA SCRITTURA DELLA STORIA.


Parte il collegamento, raccolta di materiale ad uso ricreativo, esiste anche il senso pittorico, architettonico, l’uomo occupa un posto, sull’ambiente terrestre, le figure, la didascalia, sono fornite per informazioni autonome di Giuseppe, è una ricerca ” chi , chi o who / who “, per arrivare al nome dello studioso, who is / who are you, il tempo è la diffusione spaziale, arriva all’atteggiamento sociale nei confronti del tempo libero.


NETWORKING COME CURIOSO E COMPLICE.

Guarda il nostro circuito, il nostro networking, mente e capacità amministrativa, di un progetto informatico. Dovrai scoprire ” che la città è carta, è carnet, è cartello “, nel nostro racconto. Prima precisazione, se hai studiato non andare dall’Avvocato per il voto, puoi stare certo che in Italia, chi scrive non mette voti, non conosce i programmi per farlo, come vedi si estende un ” caso multidimensionale “, del suono che entra nella tua stanza, tecniche di analisi, per presentare delle illustrazioni, che spesso dipendono dalle dimensioni del punto vendita, di quello che viene considerato di ” largo consumo “, presente in ogni stanza, oppure suono, come vittoria sportiva, di una prova, di una sequenza di prove, per non realizzare un trasferimento di suono di tipo ” unidirezionale “, come nel caso di aiuto, sussidio, programmi, non di vittorie, programmi per persone bisognose, anche nello sport, nella musica, nel cinema.


NOI SIAMO QUESTI, CHE SONO QUESTI, CHE GIA’ LO SANNO.


Qualcuno ha vinto ? Come sempre si. Come leggi, prima della scrittura di Giuseppe, lo spazio era disponibile solo per i professionisti del settore, ora sono anche disponibili al pubblico le immagini, come ricorda Nash, ogni giocatore ha bisogno della sua nozione di equilibrio, ogni giocatore ha una sua strategia, una risposta ottimale, da qui si impara come diffondere sul monitor la propria offerta competitiva. Se hanno detto, già lo sappiamo, che quelli dello scientifico sono avvantaggiati in matematica, se hanno detto in un aula, questo suono, se hanno detto di entrare nel mio spazio, se sei concittadino, ami il mio paese, un altro suono, nulla è di male, come offerta, sono le qualità che portano alla nostra vittoria, le informazioni sono trasmesse da operatori informati, i più informati, sono quelli che sanno i prezzi, lo sforzo di un appassionato, come sforzo di attenzione, è diverso come sforzo.


IL RIASSUNTO COME TEMA DI UNO SOLO.

Monofasee e monosessuale, quando dare corda con la rima, a uno formato da uno solo, sei seguace di uno solo, magari solo di Spinoza, i corpi, le anime, il loro, pensiero e la loro estensione.

Ogni fatto è in rapporto di strumentalità al concorso amministrativo, la prima domanda ” è lei quale sforzo farebbe “, che si deve vincere, con il concorso, noi abbiamo da classificare, in modo statistico, un attività, che sia terziario, turismo, oppure consumo, un problema demografico, economico, sensibile territorialmente, all’aula di Economia, del Sindaco, che ha un’altra domanda ” Dio ti ha risparmiato da bambino “, che rapporto hai con i tuoi ricordi d’infanzia, Dio, è vita cristiana, tra i cattolici, non vita, nel mono del massimo della superstizione, che è lo sport. Ora il sapiente si confronta, con il cuore dei volgari, spesso la Chiesa, molto spesso, sceglie la forma di assistenza del letterato nativo, del luogo, del posto.



IL TEMPO PARTE DA NESSUN CAMBIAMENTO.


Tutti sono stati in gita scolastica, in ritiro con il mister, con la consegna alle 22.00 tutti a dormire. A molti viene voglia di entrare in stanza, fare due chiacchiere lo stesso, a noi il preciso stop dobbiamo prendere il voto, quindi dopo le 22.00 tutti a dormire. Sembra strano che l’alimento sia il commissario tecnico, di calcio, di basket, che sia un voto, da coach, da medico, con studente. Va bene ci vediamo alle 23.00 per un ripasso di filosofia, la metamorfosi, dell’occhialuto, in sportivo, sapendo che ” fare l’amore fa vedere “, un pò come non guardare la tv, leggere troppi libri, si decide, con strumenti tecnici, di decidere se partecipare o meno a dei programmi, oppure dire solo ” io dormo “. Ho deciso di scrivere, quello che si ridice, che si riscrive, per superare la sola idealità, dire è visibile, si vede, con il corpo. Lo spazio lo vivo, non lo conosco da un testimone delle immagini, per dire che l’uomo al mondo sono io, interrogato a raffica, sulla scia magica della suggestione delle immagini, poi sono solo voti, di alimenti, di sport, dei medici.



I PREFER TO STUDY AT NIGHT – IL CALCOLO DELLE PREFERENZE


Giuseppe Di Summa presenta un ” testo a cui credere “, non i documenti precisi accademici, della scuola, dei testi liberi, che non sono programmi d’esame, che non hanno nessun collegamento con il nostro Riassunto. E’ una questione d’immagine questo testo del nostro Giuseppe, che sarà visibile da Novembre 2022, sino ad Aprile 2023. Molti si dicono ” scrittore emergente “, noi facciamo solo ” Riassunto “, lo schermo serve per fare due chiacchiere, conoscere persone nuove, come se si guardasse un ” bel film “.



Si parte da una buona trama, poi s’individua il target, la nostra audience, l’emozione da far vivere, persone, ospiti, della storia, che fanno vedere il conflitto, il nostro avversario, poi il nostro scrivere è auto- referenziale, non sappiamo se il lettore vuole leggere, avremo sempre dei consigli di stile. Nasce il ” Maritino di Provincia “, l’amore della terra di nascita, è diverso, di solito da il ” blocco dello scrittore “, mischia il racconto, alla satira, il lettore non si aspetta di essere ” meravigliato ” dal difficile linguaggio filosofico, se la poesia diviene narrativa è difficile, è ovvio, che il canone artistico giusto, viene dalla buona scuola. Non ti aspettavi, uno in più, uno in meno, un quasi zero, all’esperienza sul palco, a quella della visione televisiva.


PEZZI VIRTUALI DA INCOLLARE.


INTRODUZIONE: ” CAMBIO GIORNO NON HAI RIASSUNTO DI STORIA, SPOSTATI, NON HAI TITOLO !

Che programmi hai ? Prendi un libro per dire ” ti amo ” , rimani nel programma, devi dire la voce in biblioteca, diversa dalla voce saluti, ciao, quando entri nella stanza, ho detto programma associato a bollettino di Biblioteca, voglio un frequentatore della cultura, a cui dicono ” ti aspetto qui e benvenuto “. Il Notaio, aveva ragione, tutti gli esseri umani hanno desiderio di sapere, il sillogismo di Aristotele, quindi sono in azione, sono intelligenti, hanno capacità di apprendere, la persona plurale, il ” noi “, deve rispondendo al Notaio, dire ci accontentiamo di idee, numero, come persone plurale ” essi “, quindi le idee sono sostenute dalla forza plurale del ” noi ci accontentiamo “.



L’uomo è il mondo, la sua epoca, l’apertura profana della comunicazione, il bene dell’uso della filosofia, per la questione dell’uomo ” scrivere del maritino non della nostra società “, che deve rispondere all’interrogativo di Kant, dato che noi viene solo scritto ” gradiamo una risposta “. Kant si fa 3 domande :

  1. Che cosa posso sapere?
  2. Che cosa devo fare?
  3. Che cosa ho diritto di sperare?
Autore : Giuseppe Di Summa per il blog ” Cambio Giorno “. Autore del saggio Parlare e dire di Politica, i Racconti di Jack il cuoco, disponibili sull’account Facebook dell’autore ( il profilo da conoscere per l’impresa ).



COME L’OMBRA E COME IL SOGNO.
La biblioteca di Giuseppe ha preso fuoco ci vogliono la biblio-patente, il patentino del buon pedone, il mio E- book di Amazon non ha venduto nemmeno una copia, il minibasket da deciso di far sentire male il testo, è meglio la Ragioneria, Professore e Tecnico Federale( apparato tecnico del set da scoprire ) , s’infiamma la biblioteca con il diritto commerciale delle storie, il testo è ” pesante ” ha bisogno di tutto il territorio, di tutta la gente della Provincia. Nulla di male la pesantezza viene da volere un lavoro sicuro, il pesante si lega all’ortodosso ( chiamare in causa lo spettatore da casa senza vederlo ). Come si dice siamo nel momento del ” vedere senza sapere ” la lotta tra imago e verbum. ” Lei si prenda un calmante ha contro un medico ! Andatevene da questo Paese !. Prende fuoco la scrittura, la parola si prende tutta la miglior parte, rimane un E- Book ” minimalista “, da sola immagine, è stato un architetto, a darci fuoco, nelle vie dei musicisti, con forme di valore, di massima funzionalità della sanità, meno è meglio, scegli di essere un minimalista, scegli la narrazione domestica dell’esistenza, Carver, un vero scrittore americano, nel Prize Stories del 1975 venne incluso un suo nuovo racconto, Are You A Doctor?. Questa sembra una domanda facile. Nel 1974 ricevette il secondo O. Henry Short Story Prize per il racconto Put Yourself in My Shoes (Provi a mettersi nei miei panni). In The Best American Short Stories 1984 il racconto Where I’m Calling From (Da dove sto chiamando), Lui dirà della sua vena creativa : «Non ho mai vissuto prima un periodo in cui scrivere mi abbia dato tanta gioia. Mi sentivo ardere.» ( Lui arriva a starsene a casa nella Sky house ).




NON RIVELI IL PROGRAMMA DICI SOLO LE TUE ” PAROLE “.

Un orologio per CAMBIO GIORNO sapere esplorare una approccio. Dice di si ( amore, gioia, sorpresa ) oppure Dice di no ( rabbia, tristezza e paura ) oppure dice ” lei sta dicendo ” ( un desiderabile obiettivo finale )

Cose deve valorizzare la tua intelligenza ? La componente tempo – l’orologio- deve arrivare alla qualità.

Ogni città ha il suo soprannome,Cuore di Dixie, spetta all’Alabama, come leggi in Provincia, ci tengono, come nelle grandi città, ad uscire giusti, come matrimonio, quindi la ” domanda è : Quale è la terra che suona questo suono ? La notte ( dove scorre il tempo della vita ), rispondi con questo breve testo, per fare vedere come scompare, immagine, testo, suono, foto, video, con quella notte ( quella che fa comparire il tempo della borsa e degli indici di mercato ), si perdono collegamenti, mi piace, ” aveva fatto ” ( l’orologio ), così la nostra notte, arrabbiato e triste, non una persona disponibile troverà da sposare, per dire ” would be a great chance “, sarebbe una grande occasione, avere una storia matrimoniale, sarebbe un punteggio da Chiesa, ASL, dipendente pubblico, non da poveraccio (soggetto concreto con relazione con gli altri).



Recuperiamo il nostro orologio per dire ” CAMBIO GIORNO “.

LA TOTALITA’ DELLE COSE.

Lancette dalle 0.00 alle 06.00 del mattino.

Ogni incanto, incantesimo, ha la sua logica, anche di editore( ho un azienda ed è viva ) , che sceglie la notte, per ” dire Dio “, come scrittura, come storia, da scrivere per il matrimonio, chi scrive sceglie altro dire, non essendo cattolico, il discorso della metafora, deve sempre superare la notte dell’ambiguità linguistica ( quanto tempo vivi tuo oppure è virtuale, del social ). La meraviglia è collegata all’ignoranza, il pigro, si perde, su una via battuta dalla scuola, sino a giungere alla parola giusta, tutta la sentenza in un ” suono “, il libro per eccellenza è la Bibbia, che ogni Primario vuole come ” documentazione “, non sai che il volume, ha il suono, che deve penetrare nel tuo racconto, molti vogliono conoscere un tipo sullo schermo, che sia nazionale, per esprimere le classiche parole che sono il suono d’amore, arriva il meraviglioso 4, diligere, amor, caritas, pietas.

Lancette dalle 07.00 alle 12.00 del mattino

Per bocciare il manager sulla cultura d’impresa, quello che di notte ha dichiarato non so parlare, leggere, scrivere, non ho un lavoro, ci vuole un ” maritino acceso “, un personaggio con il quale l’azienda funziona, è la tipica azienda italiana, che al cuore, per arrivare la casa dolce casa, aggiunge, il cervello, sono la ” tipica azienda italiana funziono bene e lo scrittore, il cinema, la musica, lo sport, lo faccio bene ( il profilo social, il blog, deve essere giusto, potere identificare la mia azienda )



Lancette dalle 12.00 alle 16.00 si entra nel pomeriggio.


Caro Manager è giunta l’ora per Giuseppe Di Summa della tua bocciatura, la missione democratica, per il lettore, è l’alfabetizzazione informatica, quindi anche la lettura online, la tecnologia è registrazione digitale del nostro momento di lettura, per dire che è ” instabile “, ” poco funzionale ” per l’impresa quello che non è dipendente pubblico, non è ASL, per dire che sono loro che danno le infrastrutture, con cui facciamo rete, la nostra azienda ha vita, con le loro palestre, le loro aule ( perseveranza comportamentale verso l’obiettivo )

Lancette dalle 16.00 alle 20.00 arriva al sera

Caro Manager creati uno spazio tutto tuo, abbi il ruolo, della tua comunità, non di una comunità in eredità dalla scuola, alla quale bisogna ridare il suo, anche per dire, con quelle immagini con me non avrai una storia, altro che storia del cinema, quando si svela la notte, la sua manovra sotterranea, per dire sempre quello scritto non ha nessuna credibilità ( perseveranza cognitiva verso l’obiettivo )



Lancette dalle 20.00 alle 0.00 si arriva alla notte

Sei giunto al testo a cui credere per dire che questo lo mando in onda, questo me lo registro, questo non leggo, questo non mi piace, per dire che i copioni vanno recitati, oltre che in un clima aperto ed informale, anche nel clima rituale e prescrittivo ( continua ed elevata richiesta di conoscenza serve una adeguata rete di profili )

FILOSOFIA COME AMORE PER LA SAGGEZZA.

La lancetta è sulle 23.00 l’ora esplosiva ” ogni fallimento personale è una interpretazione drammatica “, Sono le 23.00, sono arrivati gli americani, comunque vada sarà un successo, un maritino reale, della sua esperienza, con una cultura da portare fuori, all’esterno. Il maritino è ora ” Signor, Signorino “, nella tradizione americana che da nobiltà alla filosofia, quella di differenziare ” anime del mondo americano “, contro ” anime di altri mondi ” ( Un Professore di ecologia voleva diventare famoso ” si apra il dibattito tra la forma di vita umana, il matrimonio, con la forma di vita non umana, il collegamento via satellite ).



PARLA SOLO E RIDE ?

Sono finite le 23.00 ora le conosci ” dai a quel verso la parola che è poesia”( la fine delle pacifiche osservazioni ) . Quel ragazzo, che parlava, con il nome Giuseppe, alla sua scrivania a 12 anni, il programma dei verdi alle elezioni, in pieno stile networking, ora vede lo ” spazio chiuso “, dai concetti fissi di un programma, radio, tv, da un centro sportivo, con la parola che dice cose fortemente sentite,dato che questo è il mio Paese, si dice, in questo modo, con concetti fissi il programma. Ora Giuseppe, sa il risultato del programma dei verdi, hanno scelto un esecutore, che non è lui come portavoce, quindi la sua presenza in politica, diviene, come vedi nella storia, molto coreografica ( momento di stallo e momento di accellerazione )


AVANZARE LUNGO IL PERCORSO.

Giuseppe ha 50 anni ( è in movimento non a riposo ), non si occupa di scuola, di studi e di apprendimento accademico, non è interessato ai concorsi pubblici, è nel mondo della impresa, dei suoi studi (Max Weber definisce la conoscenza della vita che ci circonda ), molto spesso ” i tecnici si affollano con dei bei colpi di mercato, dei ” gioielli “, spesso noi deboli, sappiamo che nell’impresa, in ambito gerarchico ci sono i forti, i Manager, di sopra, come le aziende, sanno dire chi è ” dentro “, chi è “fuori ” la cultura d’impresa. Giuseppe( il lussurioso, il libertino ) è fuori dalla scuola, ti spinge al godimento affettivo, al Maritino, per arrivare anche al confidenziale, dai dimmi, che credi, sia quello che leggi, non un altro, non cadere nel tranello di chi ” lavora per la sua scuola”, che continuamente, allo scrittore, gli presenta giudizio, conto dei propri diritti ( è la maestra che apre tutte le porte dell’insegnamento ). Chi ha accompagnato la Nottola di Minerva nel nostro testo ? La nottola, o civetta, di Minerva, è l’essere alato che accompagna Athena glaucopide nei miti dell’antica Grecia, nei quali simboleggia la saggezza e la filosofia, come con Vico, la domanda è questa, abbiamo scoperto un linguaggio, oppure possediamo solo il linguaggio scolastico, di pochi filosofi, non completo, è un percorso credetemi ancora lungo.

LA DEFINIZIONE COME LUBRIFICANTE DI CAMBIO GIORNO.


Fai la lezione a scuola ? Fai la lezione in Chiesa ? Chi scrive non è crediti formativi dei docenti italiani ( i furbi direbbero ma le parole di David Bowie cosa significano ? ), non ne riconosce i programmi ai fini dell’insegnamento, è un settore dove non è presente. Non è collegato con gruppi sportivi militari, è il concetto di ” posto di lavoro “( significato intrinseco ) , come individuazione della mansione fisica, qui lo trovi con la mansione di ” blogger “, un linguaggio mutuato dalla mia esperienza, che spesso risolve il giallo, della teoria, come un detective che recupera l’orologio rubato, caso successo veramente a chi scrive, nella città di Bari, è chiaro che la gerarchia formale esiste ( significato possibile in base al contesto ) come il fattore umano, le reti informali, chi scrive come blogger, non conosce nessun personaggio famoso, italiano, di radio, giornali, televisione, la vita sociale, la fidanzata, è qualcosa di fatale, una attrazione fatale, viviamo nella prospettiva della fatalità. Hai sbagliato a scrivere che Giuseppe va a benzina, non avendo la macchina, usa, invece, il lubrificante per il suo pensiero, pensa all’inverso, usa una strategia per la lettura scolastica, mette un filtro, altrimenti sarebbe molto vulnerabile, al giudizio del credito formativo ( l’esperienza passionale è differenza – astratta ). Ora rodati i motori stiamo e tre con Kant e speriamo bene e speriamo in Dio.



ERA UNA NOTTE BUIA E TEMPESTOSA.
Spieghiamoci le categorie professionali hanno le loro macchine, un Satellite di Giuseppe, spaventerebbe gli accademici che farebbero dire con i parenti ” chi è questo “, per dire Bauman, non esiste luogo, non esistono espressioni, non esiste quella parola, per noi cioè ” Giuseppe è satellite “. L’immaginazione di Giuseppe quindi, filosofica, prova a fare il testo, seleziono informazioni, ho creatività, sono fuori dalla categoria di chi mette i voti, il senso di smarrimento, di non essere docente, con il senso di appartenenza di essere famiglia, lo smarrimento da collega del docente dura poco, senza nessun attacco all’immagine sociale.
SCRIVERE IN CASA PER ” HOBBY “.
Il dialogo inizia con Paola, sai sono qui per bloccarti la tv, dopo che hai parlato, con ho appena saputo una brutta notizia, mia moglie non sta bene, dice che il parmigiano è andato a male, che Parma ama il diritto commerciale, che lo mette in stanza, con una nuova libreria, confusione, caos, inizia la macchia gialla alla tv, ti spia, la notte, verrà in voce, la via del dolce, la via per Roma, con lo psichiatra che ti blocca i tasti del telecomando, con zelo, con devozione, dovrai seguire la setta dell’Amleto estinto. Paola fa uscire la sua voce filosofica alla radio ” La notte è sentimento di sicurezza di Isabella per il diritto commerciale in biblioteca “, il segreto del bravo bibliotecario non leggere mai i libri loro affidati, sapere solo titolo ed indice, Isabella, cerca il commercio, nella biblioteca è sempre stato il fuoco, come con Paola, la loro biblioteca di Parma, che fa ” boom ” in casa, arriva il filosofo Nietzsche dai dillo ” che una biblioteca ti fa stare male “, dillo a Parma, le vanità, le vane speranze, che hai con Paola.

NON FARE COSì !! FAI LO SCRITTORE.

Sarà guerra, con il distretto, è nel vademecum, se scrivi del pensiero, ti accompagna da, in verde, il comportamento umano, è quello di stare dietro, vuoi essere suo narratore, di tua moglie, vuoi farei un personaggio e la guerra, le religioni, prima solo sul corpo, poi, grazie a Paola, in casa, è come Voltaire, con catastrofico terremoto, il consumato protagonista, ha avuto la sua vendetta, da Paola, mettiti al pari con le ” coccole “. Paola fa uscire fuori la sua voce filosofica alla radio : Non è raro vedere la fine di una calda giornata.


GIUDICARE UNA STORIA.

Pensavo di essere al riparo, l’anno dopo Paola ritorna, gli amici mi dicono ma cosa ci fai con Paola, è strana, posso campare rispondo, ha potere, sa sopravvivere al dialogare, mi dice il filosofo, inizia a fare il tamburo che risuona e non sa perchè. Gli amici il filosofo, ah quello ti ammazza, di parole, sul dialogo tra becchini, s’inventa le rime, ti manda a lezione, ti presenta Marcella che se la fa con Paola, arriva la glaciazione del Generale corpo d’armata, lui vuole fabbricare più forte, vedi l’Amleto, è lui Amleto che ti mette la voce, il becchino è quello che fabbrica le case che durando di più, ti lascia in casa solo quello che è durato, dopo il terremoto, solo una analogia ideologica e fonetica, con il Generale. Il polo sud è oro zecchino risposi agli amici,per fonetica, il geografo avverte la scossa,per analogia. Il filosofo, entra nelle orecchie, nella testa, per l’esame filosofico di Paola, le nubi velano la faccia del sole.

UNA CLASSIFICA DELLA NOSTRA ESPERIENZA DI SCRITTURA ( IL CAMPIONATO )


Paola, Marcella, sono scosse, è il genere voluttuario di spezie, caffè, dolci, per salvare il medico, con effetto sonoro, da glaciazione e terremoto, si fermano le nostre possibilità comunicative, che gli dici la notte, a Paola e Marcella, se non che un uomo sdraiato che fa l’amore fa la felicità, sono preziose le donne per quello, hanno fame. Ora Paola e Marcella sono testimoni filosofiche del tutto è bene, della Provvidenza, della nostra felicità. Hai fatto la felicità del Generale con voce di Amleto ora sei uno che arraffa nelle tenebre,aiuti il peccato, sei promosso a Mago hai tolto l’incanto, forza e potere, sono in senso contrario, hai dato lo smacco. Paola è tornata, ritornata con adunanza di accademici, magistrati, per fargli dire dai fai poesia, fai l’ultima strofa di una canzone, non fare il Mago. La notte della mia mamma che vuole il collegamento finì all’alba, con un stai dritta, con schiena dritta, è finito il ” non esiste, non so il perchè “, sei collegata con il tuo arcobaleno, Africa, Asia, Oceania…..La storiella tenta di diventare ” poesia comica “, la realistica storia di vita e amore.

NON MODERATO : DAL BANALE AL RELIGIOSO.

Giuseppe esce vivo da una notte di filosofia, la velenosa morsicatura della patatina, la tua forma nella grossezza, sei stato chiuso nel calore, una sola notte, è un giusto motivo, per non fare il consenso matrimoniale, trovi tutto fecondato da altri, la frase famosa, quella vincente è ” Il Signore riconosce i suoi “, bisogna riconquistare il luogo santo , matrimoniale, senza la filosofica Paola, per sposarsi, senza una notte di calore, troppo fuoco per la religione dell’amore. Giuseppe a te è successa una cosa mai successa al mondo, lo Scientifico ti ha chiesto, con ogni studentessa, se hai musica soave sotto i piedi, se sai come ti chiami, se dici, oltre al nome ” paese e nazione “, altro che ” arcobaleno “,non devi sindacare, con voce notturna il ” lei non ci sape proteggere “; gira voce che si protegge come il segretario, musica intima fatta dai denti, devi stare qui come dice lui nella infelicità, non esistono amori felici, da filosofica hit parade, hai sentito la serenata di Felice, chi ti passa vicino ti sente cantare, non amare, l’alma partita, ti dissero ” partire “, come vedi Paola, lasciamo molta poesia, per zittire ogni tua orazione, per dire lo Scientifico ha deciso ai voti, ai voti, Giuseppe ubbidirà ai voti, amore da incerta notte, amore da tempesta, con lei che mi assicura che era, sara, è, amore. Giuseppe ora è nel suo momento caricaturale, di linguaggio molto popolare, conosce quelle classi sociali, che sanno cosa farsene dei voti, una competenza lessicale minima, seppure autentica, non caricaturale, non popolare.

COME USCIAMO DALLE DOMANDE DI KANT CON UNA STORIA ?

Socrate si chiede ” Come conoscere te stesso “
Goethe si chiede ” Cosa significa essere un uomo felice “
Eraclito si chiede ” Il cambiamento è perpetuo “
Camus si chiede ” Come ottengo il successo “

Buona lettura.



IL PERCORSO, LA LETTERATURA, PER ENTRARE IN CONSIGLIO COMUNALE.

La politica ha il suo percorso certo per entrare, con la documentazione, in Consiglio Comunale, per entrare sulle piattaforme online, con il codice, la sequenza, che ritengono di sicurezza, per il proprio consiglio comunale. Attenzione a pubblicare quello che è un ” commento del nostro tempo “, una testimonianza, sulla vita collettiva, sulla sua utilità e felicità, per la politica. Paul Cartledge, è uno storico, accademico inglese, che scrive come fare Riassunto di storia, sui romani, sui cattolici, sulla dittatura, questione di autorità e sicurezza dello Stato, lui studia la Grecia, risponde alla cultura del Consiglio Comunale, che è ” polis “, con il concetto di democrazia, lui usa, come scrittore, quello che serve uno stile colloquiale e da vecchio conoscente. La polis, deve aprire il confronto con i verdi, il partito da votare, in tutto il mondo, per chi scrive, in ogni Consiglio Comunale. La domanda è di Erodoto meglio la monarchia, l’oligarchia, la democrazia ? Il governo popolare ha il nome più bello di tutti.


IL SUONO IN UNA STANZA COME LUOGO CHE NON C’E’

Dentro casa tua abita con te la musica, il cinema, la farina del diavolo va tutta in crusca, la roba male acquistata, non passa l’esame di matematica, al mago, del tipo ” dimmi è farina del tuo sacco ? “. Ricorda le ” chiacchiere non fanno farina “. Allora, facciamo vedere, l’uomo medio di Cambio Giorno, il cosiddetto ” the man in the street “, siamo a diventare rosso, arrossire, come ” maritino ” ( to set on the fire / to flash ), per ricordare il momento del ” testimonial “, il personaggio scelto, per la pubblicità, che non sempre giunge al certificato di matrimonio, a volte, molto spesso, per le sue peripezie, si prende il benservito. Siamo nell’epoca del video- gioco, del network globale, ricorda gioco, è pensiero agile, utile, per risolvere un problema.



LA RADIO E’ IL MIO MONDO ?

Come si articola un discorso specializzato ?La televisione, il telefilm, la merendina, cose ovvie alla radio ( siete ), dove la questione è sono un sofficino, mi segue il numero magico, non matematico, di ascolto, faccio ” the meal in my country is delicious “, il pasto nel mio paese è delizioso. Ti svelo un segreto, quando ero bambino ad 8 anni circa, è partito il radiofonico, Caro Giuseppe ( habla todos ) cosa ti dice una poesia, quando riacquisterai la vista, le tue immagini ? Formalizzati sull’essenziale.Rispondo ” Babbo Natale a cui piace giocare, riesce a mettere daccordo, il gatto ed il cane ( dias ) “. Giuseppe invece è ” un nome che non si può sapere “, quindi diviene in spagnolo ” cuyo nombre no he podido saber “, non potevi saper il suo nome, non è nobile, non ha fatto il militare, si tratta di come un opera abbia influenza letteraria, non sia pacifisti, pro- globalizzazione, in italiano ed inglese, nella storia, l’ostacolo maggiore è la ricerca del genere.


ENTRARE IN UN AMBITO LINGUISTICO E SETTORIALE.

Frosty il pupazzo di neve del cinema, affronta, con il suo amico lo stregone per fare trionfare la giustizia, siamo a Natale, ora lo puoi vedere, come in Bianco Natale, sempre con un amico, un cantante e ballerino, devono riaccendere un albergo, con la magia del sogno natalizio, seppure lo spirito natalizio, lo da il Miracolo della 34esima strada, si vive lo spirito natalizio, Kringle viene dichiarato pazzo e viene processato, sei sull’orlo del caos, del linguaggio creativo, la poesia, il poeta, ti fa sentire il suo testo, con la giustizia, quella vera, non di Babbo Natale ( No soy extraño. …), il tuo gioco, deve diventare spazio regolato, non devi fare il ” verboso “, scritto, articolo, predica, insegnamento, verboso , quindi usa il gioco come lente, devi sapere dare una cornice interpretativa all’azione ( Donde no puedas amar, no te demores)




ONCE UPON A TIME.

Questa non è una burla ” Maritare l’acqua al vino !!!. Si passa lo scoglio dello ” scherzo comunicativo “, abbiamo bisogno di nuove parole, per dire opinione, per fare sentire, con il suono, la musica, tutti i cuori ( haec venus in latino questi venuti qui sulla home page ). Anche se il marito, in viticoltura, è un alberto, acero, olmo, pioppo, che fa da sostengo alla vite, è quindi anche un terreno, con rapporti comuni, con del materiale( caja de cartón ), con i doveri, di uomini e donne, nella educazione, per dire la nostra società coniugale, che è cura reciproca . Lei è amico della città di….., qui, entra in gioco l’educazione, le sue circostanze, per dire che queste rendono la compagna felice ( estas libre hoy ? ), del suo uomo, gli grida ” un maritino “. In senso mistico, ” maritino ” è riferito al Capo della Chiesa, il Pontefice, che è sposo della Chiesa, è un concetto vitale per il nostro rifornimento di testo, il contadino, la Chiesa, per citare Dante, Inf. XIX, 109: Quella che con le sette teste nacqueE da le diece corna ebbe argomento, per dire siamo figli di un amore, che si conclude con il matrimonio. Ci sei cascato all’esame d’amore ? Sit an exam ? What aspect of your music life do these photo show ? ( el planeta de este – el pequeño planeta )


NORMAL DAY OR CLUBBING EVERY NIGHT ? ( IL MARITINO DELLA MUSICA )

Chi scrive ha grande stima della Chiesa Cattolica, quindi preferirebbe rimanere in silenzio, quando dici ” in questa città ho capito che ti voglio bene “, ricevi come risposta ” la radio non ci deve mettere tra la gente di Milano o quella di Hollywood “, noi usiamo la parola inglese ” the gap to decide the word you need “, il problema delle parole, su un incontro, per dire hai incontrato una frase, un ” you need a preposition “, per dire ” the location “, per prezzo, cibo, bar, servizio, clienti, assistenza, per dire che si presenta in un locale il linguaggio di un giornale, di una radio. Come passare dal ” ti aspetto ai cancelli “, al ” ti aspetto alla fermata dell’autobus “, con il ” moglie e buoi dei paesi tuoi ” ( tan bueno que )


ONLY SPEAK FOR 45 SECOND…..

Chi scrive a Bari ha provato a sposarsi, non lo nega, mi diranno una sola parola, Pascoli è la Tessitrice, non il suono di una parola, Gautier, è la Rosatea, come nobile tinta abbronzata, Su Wu, è a Sua Moglie ( mi amada esposa ), goditi i fiori di primavera, non scordare il nostro tempo d’amore “. Come vuol dire ” se la ride “, il grande Meleagro, ho sfiorato la bocca chiacchierina, della amorosa. Vediamo adesso cosa cambia in stile Di Summa, ricordando che i cartelli con donne nude, sono vietati per le strade, abbiamo anche il dress code, anche se Giuseppe, visto i 50 anni, nel 2023, per usare il poeta è una canzone con in testa i capelli bianchi ( esta bien mi amor )



SOMMARIO

” SELF STUDY USE – VEHICULAR LANGUAGE “


SOMMARIO

Il testo è la verbalizzazione del ” motto del nostro Giuseppe “, si dice motto di spirito e di azione, nella ” logica della creatività “; come è cambiato il nostro spazio di scrittura. La lista degli argomenti è sparsa nel testo, diciamo che risponde all’esame ” presto che è tardi “, con espressioni idiomatiche, tipiche di presto ” al più presto, prima è meglio è, prima o poi, appena in tempo, detto, fatto, in un battibaleno “; con questo testo Giuseppe recupera il suo orologio a Bari (  presto di mano: rápido de mano ) Un giorno a Giuseppe arriva una telefonata, di due ragazze che gli piacciono, non era ancora il tempo dei messaggi e dei social, non si poteva navigare, mi chiedevano non riusciamo a trovare la risposta a questa domanda, tu hai la pronta risposta, da quel momento è studio del talento, inteso come ” talento negoziale “, essere pronti a ricevere ( preparato- pronto, dispuesto )


SO WELL THAT ( così bene che )

Come leggi, in questo testo, è questione di ” scrittoio “, di amore per il ” papiro “; per dire che la striscia, la storia, ha una sua lunghezza, oggi, la tecnica del ” tweet “, dell’uso di topic e hashtag, cambia la scrittura, anche le tesi sono meno lunghe, anche se il ricordo personale, è l’unico che può fare riemergere la storia, anche se poi il soggetto e sceneggiatura, ne cambia la qualità ( ha molte buone qualità: posee muchas cualidades ). Si dice che i ” traduttori ” sono grandi ” traditori “, che l’azienda ti vuole attento ai sentimenti, con personalità devi essere un ” organization man “. Vedi questo è il voto a scuola la traduzione dei Ragionieri della frase ” togheter or against we are always friend “, per dire che ci vuole capacità di analisi scientifica (  qualora si presentasse, avvertimi: en caso de que se presentara, avísame)


  • VISIBILE IN THE SET
  • STORIA MIA, LA BELLA ACCOGLIENZA SI AVVICINA AD AMORE
  • FINE DI IPOTESI E PARENTESI DI EMINENTI MATERIE TECNICHE
  • POTENZIARE LA SCRITTURA CON LA TECNICA CINEMATOGRAFICA
  • IO VADO CON IL CUORE NON CON IL MOTORE
  • LA MALATTIA DEL PENSIERO
  • STILE DI VITA : A BARI C’E’ IL SOLE
  • VERSO LA FORMULA SEGRETA DELL’ODISSEA DI OMERO
  • CARTA VINCENTE
  • ACCOMPAGNAMI DA IMPRENDITORE, GIURISTA, ECONOMISTA
  • I SALUTI : NON VOGLIAMO UNO SCRITTORE E VOGLIAMO CHE BEVE ACQUA
  • ALL’USCITA SOGNI D’ORO


VISIBLE IN THE SET

Giuseppe fa un esercizio da ” blogger ” colui che propone ” letture “, sapendo che l’educatore di un centro ricreativo, si occupa anche spesso di ” letture morali “. Spesso molti di noi cercano di risolvere il problema di un ” affettuoso pensiero “, noi vogliamo per questo ridurre, il nostro Eroe del Pensiero, ad una sola frase. Spesso con le donne viste muse, se si esagera, rispondono le amiche, non solo, il nostro centro ricreativo, il primo giorno apre con delle storie, si dice il voto in pagella ( report card ), si dice il voto che circola nell’ambienta culturale ( report in round ). Per le letture, la scrittura delle storie, si cercano gli specialisti, per fare la domanda ” mi accompagni in questo centro culturale ? Il problema è il ” calcolo mentale “; se io ti do gli esports, il ping pong, il biliardo, la sala lettura, la sala ascolto, la sala cinema, riceverò un ” grazioso componimento letterario ? Con belle parole dobbiamo fare la nostra relazione, nel caso di Giuseppe, come consulente socio- educativo, economico- finanziario; per dire la nostra simpatia, la nostra ammirazione, per quello che per noi deve progredire, utili cognizioni, uso di una buona lingua, deve entrare in città, quella relazione che il Paese non ha voluto, superare il transito, la denominazione, chiedere quante ore cammini, quanto dormi, dei buoni precetti da tenere a cuore, aprire allo psicologo, capire quale sia la poesia per la nostra anima, fare partecipare uomini e donne, dare respiro, è il momento della ” terapia ricreativa “, hai alcuni, molti, nessun problema, per dire con” cultura e benessere “; che un malato partecipa, rimane con noi, che per le patologie, del pensiero, neurologiche, vi è il contributo informativo, di chi le cura, noi, abbiamo presentato un progetto ricreativo, ora è il momento delle sue fantastiche storie.


OPENING TEXT.


Non è facile dire a Jack il cuoco, il personaggio che ho creato per le pagine ” Facebook ” ( pitted dates ), che la superficie è della scuola di musica, anche se è sportiva, aumenta il dinamismo, che non si perde per le ” difficoltà scolastiche “. E’ diverso dirlo a Dante che scrive l’Inferno, dove presenta chi fa del male a se stesso, con il suicidio e lo sperpero di tutti i suoi averi, come vedi il programma, il profilo, della valutazione è diverso, sino al grande testo della ” Ginestra di Leopardi “; dove i passi del viandante risuonano, non è diffidente verso quello che lo circonda, vita, civiltà, mondo formalmente sempre si possono scrivere, apriamo quindi con ” sono innamorato di una sfida che si chiama vita “, il delirio dirà che esseri malefici (pitted against ) , hanno invaso il suolo della tua casa, per dire che tutto dipende dalla tradizione, che la tua scrittura ha seguito o meno, per farsi trovare preparata. Va spiegato il termine ” suono in una stanza ( the outlook )”, come dire ho un collegamento con la musica, se suono bene, se scrivo una storia, se ho un manager, noi ricordiamo Berlioz, famoso musicista del periodo romantico, lui prepara un concorso più volte, prende lezioni private, dal 1826 al 1830, per cinque volte tenta di superarlo, poi alla fine lo vince con il primo premio per una cantata, che ti presenta il nome magico, che fa scomparire il suono in una stanza, Sardanapalo, creatore di un erede, fu famoso per essere il primo a credere nella raccolta di testi, un corpus, come è anche un esempio di come, nel mondo della lettura, della scrittura, sempre si dibatta su azioni ribelli e parole non buone.





SEI ARRIVATA ?

Per quello che riguarda gli Album della musica italiana, se non vuoi leggere, questa prima volta, basta il bellissimo album, uno dei migliori dei nostri cantautori ( goodly / considerable ), che è OK ITALIA, del grandissimo e bravissimo Edoardo Bennato. Il migliore testo, è sempre quello di Fabrizio De Andrè, si veda Smisurata Preghiera, lui è il vero re, della ispirazione letteraria precisa, nella scrittura, si dice ” una sveglia ad un ascoltatore pigro ” ( elaborate metaphor ). Molti vorrebbero sempre fare il ” militare “, il piacere della carne lotta contro la verginità, nelle storie, nei numeri, chi scrive è pacifista, anche in questa lotta, gli piace questo vedere il rapporto tra gruppo e legittimazione democratica. La musica direbbe ” ecco le sette trombe per risvegliarti dal peccato “, te lo avevano detto quelli del gruppo, della tua classe di studi, arriverà il momento dei ” risvegli ” ( build up quite ), molti dicono, giustamente, se vuoi guadagnarti il Paradiso, lascia la mala vita, non solo, nella stanza, stai attento alla ombra della tua ” concubina “. La musica direbbe ” drive m to a kiss “, un bel modo di dirsi vivi, Giuseppe direbbe, sotto il suono, che lui è arrivato primo, vuole il primo, quindi il bacio, per dire che siamo ” maturi “, sappiamo i dialoghi, siamo pronti a conoscere la filosofia ( human body ), dopo avere scritto ” un carro armato non lo hai mai baciato “; l’intelletto, ha la sua psiche che entra in funzione, dalla contemplazione, si passa all’azione, non si resta sempre e solo nell’enfasi, diamo tutti quel ” bacio “, anche giustamente si danno il ” bacio saffico “, poi la narrazione, il contenuto, l’argomento, diviene dottrina, nella sua esposizione ( nerves, bones, skin ).



IL SUONO DELLA PROVINCIA CHE NON VUOLE UNA PUBBLICAZIONE.

Il dialogo( lo Scientifico è una scuola via satellite per un testo di storia ) , diviene attività di tipo letterario, la Provincia, con il suono, non vede, non parla, non sente, la tua letteratura, la filosofia insegna Con il Timeo, con un dialogo ha contenuto dottrinale, la filosofia, insegna, che quello che è “bello “( la televisione non è via satellite ), deve oltre che essere in salute, eterno, avere, come modello una immagine, non solo per gli ammiratori prima si rischiava il duello, oggi si rischia il mi piace. Un uomo così a trovarlo, per citare Moby Dick, Melville, uno capace di fare l’atto ( accendere le immagini )


AVREBBE DETTO CHE E’ NECESSARIO LEGGERE.

Non solo, quando i militari vogliono sapere la matematica ( proprietà semipubblica), il mondo è senza ” qualità dopo il primo respiro”, del ” a me non mi pagano “, non ha colto la giusta progettazione urbana ( affluenza in una forma selettiva ) , è difficile dimostrare che esiste il terreno, sul quale stai, in una stanza, che sopra non ci sia solo il soffitto, altro che stelle, nuvole, musica, poesia, film, nel villaggio, si sparge la voce, la previsione sembra giusta, sul terreno troverai il soffitto, ha detto ” entropia ” vuole sfidare la legge della natura, come è possibile avere questa filosofia entropica ( libertà d’impresa ), la letteratura ha la sua vocazione cosmologica” da Dante a Leopardi, passando per Galilei, ha come intenzione di fare dell’opera una “mappa del mondo e dello scibile ” ( la storia è cause strutturali di crisi )


L’ARCHIVISTA E L’ARCHIVIAZIONE DELLA BIBLIOTECA DEL PRESIDENTE.

Entra in una riunione di redazione, dove il manager ( obiettivo di sfondare ) dell’artista dice il mio artista vuole presentato dai ritagli dei giornali, dagli hashtag, non dalle storielle del Di Summa, che magari ancora dice ” mettete dei fiori nei nostri cannoni “, dopo che per i fiori la stilista lo ha fatto nudo, per dire che la road map, ha il suo segno convenzionale, non il segno diverso di queste storielle che passano il segno, non vendono, non ci sono prenotazioni, una parola si legge anche così, ad alta voce, con il Manager ( collocare il proprio tempo nel valore storico ), che vuole trasmesso il suo artista. E’ brutto ” origliare “, senza avere il permesso, si deve potere dire di essere ” epicureo “, quindi leggere, potere contraddire, avendo il permesso per fare lezioni di carattere contenutistico.


ESTRATTO LETTERALE DI UN EPOCA E SUA FORMA.

La donzella, che è l’unica che vede la ” stella polare, il satellite ” ( tolerating person ), dice il passaggio segreto per giungere alla letteratura, dice quella stanza è mia, l’eroico poema è nella Gerusalemme liberata, ci faccio l’amore, discussione accesa tra poeta e censore, è oggetto di scrittura, diciamo fa fare forum al tuo stereo, Giuseppe ( raccontare a mente / union, joining ) appare troppo critico, molte parole, quasi tutte quelle di Giuseppe, che cerca il suo profitto intellettuale, in questa presentazione, sono diverse nel vocabolario, sono altre leggi fisiche, il nostro Giuseppe deve dire ” ho il fisico ” ( giocondità /sportfulness ), non presentare il grande documento del travaglio compositivo ( non ho scritto in fronte giocondo ), spiegare questo sentirsi nuovo, anche per regolarità geometrica, dire le differenze, che hanno scatenato una baraonda, tra due teorie, la sua, quella di chi insegna, che sono diverse, per capire che la solidità, il colore, del nostro corpo, si chiama coscienza. Chi si confessa, il cattolico, capisce il problema, comprende la tradizione confessionale dal punto di vista storico e psicologico, come vedi Giuseppe sarà sostituito con Tasso, quello che parla della “autorità della storia” e della “verità della religione” ( fast / fisso, fissato, solido, veloce, rapido, in avanzo )



Svolgimento : Un gioco di presentazione di Giuseppe ( COT- LAND cura il suo orticello, la sua culla ), quello che sa fare, che non sa fare, per comprendere il ” bando di concorso di quando faceva la scuola elementare “, sui suoi Riassunti, che sono la scuola che realizza un progetto di vita. Umberto Eco, il migliore maestro possibile, per scrivere, sosteneva che avrebbe passato una serata, con il wisky, assieme a John Locke, il filosofo ha le sue immagini, per dire con Hobbes che la curiosità è l’inizio di ogni filosofia. Quando un capo che corregge e modifica, ha il suo testo, anche per lo spazio per la ” big girl “, che spesso riempie, le nostre giornate musicali e cinematografiche,la voce dell’amore non è mai ” banale “, si fissa la nostra attenzione, si fissa la nostra attenzione a qualcosa di piacevole. Molte volte le cose non sono rilevanti, non hanno il gusto del wisky, appare la scuola di Saranno Famosi, che fu un telefilm, che alle audizioni non prese per fare parte della serie la cantante Madonna, che descrive la generazione X, quindi nelle nostre case porta i problemi dei giovani, non solo con lo spettacolo, anche con il sesso, la droga, il razzismo, per dire che la ” difficoltà ” di scrivere, fare musica, non è sempre solo filosofica, quindi ” difficoltà piacevole “. ( Wither Bound ? – Where are you going ?).



ANCHE SE PIU’ BUIO MI FAI LA CORTE.

Cambiamento ? Alle nostre origini per molti non vi è il collegamento da remoto ( la relation entre deux faits ), il suo numero, per molti non ha valore il rango di ” blogger “, non è semplice dimostrare, che mentre si è collegati vige il principio dell’armonia universale, che il suono, della web radio, sia non il ” sick beat “( montage en parallèle/série ) , sia, invece, il ” play, play, play “. Come si scrive del ” pupo ” ? Saremo oscurati da un satellite di Trump ( non tutti possono prodursi i cartoon su di lui ) ? Il bando della scuola elementare, è molto più facile, presenta il turista, il litigio con la moglie, è spiegazione di differenza tra manichino e bambino, visioni di belle figure muscolose, segno di ammirazione, speranza, da farsi, non solo, sfuggire ( TV liaison )



IN RAPPORTO ALLA GRANDEZZA.

Giuseppe ed il ” colpo di fulmine ” (coup de foudre ) :non sono uno scrittore, soprattutto non sono una scrittrice, come Dante, che quando amore si coglie dentro, si sa cosa va significando, la domanda è ” fammi entrare anche a me “, non sono io che ” giudico “, per dire che il giudizio ha le sue parole, per dire che la mente è forte, non sono ancora all’iperbole, anche se non posso dire ” lo dico senza ombra di iperbole “, come vedi Giuseppe (  rapide comme l’éclair ), come corpo ed anima, fa molto ” up “, va molto in eccesso, ti chiedi, ora se puoi credergli, se puoi conoscere la sua ” visione “, la ” comparazione “, la ” similitudine “, la ” concessione “, la ” sentenza “, soprattutto la ” comunicazione “, se la sua eleganza sia nella parola, se sa guidare l’occhio, molti, con lo scrittore, dicono il voto dei laureati al nostro Giuseppe ( coup de tonnerre ), della scrittrice, per dire tu sei donna di….., non donna d’assai, di molti.



QUESTA CASA.

Spesso una persona di quasi 50 anni, non ha successo facendo vedere come è uscito da un ” momento infantile ” ( fare contro-storia ) scrivendo una ” sola parola “, stile personale e momento di gioco. Quando il testo non ha una sola parola in neretto, è il progetto che ha bocciato Giuseppe, per dirgli guarda che eros e senno non vanno insieme, lei ha perso la sua intelligenza, come spiega Eraclito, nel mettere una sola frase, non si va oltre misura, non si supera quello che è il ” logos “. La parola, che toglie il mio dubbio, diventa quella ” maiuscola “( dalla filosofia della prassi arriva il modello retorico forte ) , quella scelta per essere pronunciata, quella non scritta, che rimane il Riassunto, dove la parola è silenzio, si legge solo dell’anima ardente, che vuole essere amata. Iniziamo con il tecnico del suono ” in riva al mar, col sol, rumor dei cani, non cresce la lettera D ( consolazioni poetiche ) “, con il montaggio arriveremo al Giuseppe interrotto, poi riprendiamo, Giuseppe got a promotion, She has to get it done before midnight, He is such a happy man, Will they have finished ? ( Giuseppe ha due possibiltà, una sola frase, for a job a big small, oppure un “sei arrivata o abbiamo finito ? )



RISCOPRIRE L’UOMO.

Il coro si apre con le voci ” il tempo è un ladro e ti ruba la vita, come dire muore la vecchia con il gas o meglio è a tutto gas ed entra in casa vuota la storia “( ci vogliono personaggi e storie esemplari non la tua vecchia ) . Diligenza, sintonia, discernimento, esattezza “,dal ” coro” ( beni concessi dalla fortuna ) a chi ha acceso il suo ciao, con i piedi,per dire tu stai in piedi, in modo preciso, quella vecchia ha aria, da stra- strazio ( 7 lettere ) ; stravolto ( 9 lettere ) ; strappalacrime ( 14 lettere ) ; straordinariamente ( 18 lettere ), come vedi sulla parola ” stravecchio ” ha fatto pettegolezzo, meno gas, meno parola, ha il nome che si da al suo piccolo bambino, quello di un quadro, come quello di Paernio dal titolo “Lo sbadiglio e Il mio gamellino “, come vezzeggiativo, è caduta nel tranello del coro, l’immagine del pittore come immagine di famiglia, anche se non è bambola, ha visto il vivere dell’odio, ama il tempo della quiete, quindi ha capito dal pittore, dal Paernio, che ha un figlio con Amore sulle spine ( è omerica cerca efficacia dell’azione e virtù d’uomo ). Se vuoi perdere tempo, con Giuseppe, lui è come Jerry Lewis, in lui tre parole sono ” lusso e dispendio “, la prima è fra, con frati è cacofonico suona male, la seconda è lo ska, viene dalla Giamaica, la terza è rho è la diciassettesima lettera dell’alfabeto latino, per molti filosofi l’uomo può diventare più fortunato degli altri, non può diventare felice, quindi il numero tuo è il 17 ? Lo zio Jerry farebbe maschera comica, a lui la critica francese ha dato del “il regista totale” (The Total Film-maker divenne anche il titolo di un libro in cui Lewis mise per iscritto gli argomenti di un corso di arte drammatica che aveva tenuto a Hollywood ). A noi tocca il suono detto male , come bambino, non bambola, se è del Bambino Gesù dice ho fame, ho mangiato un intero panino, se viene dalla musica, come Bambino Gesù è cantare la canzoncina di buon compleanno e spegnere le candeline, se è latino, come Bambino Gesù è vero che la farfalla porta fortuna. Il 2022 è un anno di grande conquista una donna in politica di successo, ora ci vuole la donna Sindaco, la donna Professore Universitario, la donna ovunque, di successo, come dire forse non troverai il ” quando si ama ” da the girl’s book, il libro delle ragazze, che ti aspettavi uscisse da scuola, troverai Di Summa, con it’s fun for fish, è divertente per i pesci, se il sole scompare, magari piove, senza il sole è poco divertente per le farfalle. Quindi anche con il motto di Di Summa ” quando il sole sulla terra cadrà il nostro amore scomparirà “, buona sorte, in latino a tutti : Homo faber fortunae suae.

Buona Lettura.



STORIA MIA ” LA BELLA ACCOGLIENZA SI AVVICINA AD AMORE “.



Con noi Giuseppe ( select video ) ” bombardato di suono “, la medicina, spesso ci aiuta a fare pratica ad esercitarsi, gli Ospedali si organizzano per i ” controlli antidoping “, che spesso sono strumenti statistici avanzati, per il controllo della scuola, è lotta per la gestione della qualità, molti di noi devono collezionare un’entrata moderna, in questo senso nello spazio di scrittura, quindi come il costruttore che mette ordine in strada, con pietre, con la forma di scala, con i gradini, con punti di riparo, la sanità, crea il ” cordone “, che ti mette in sicurezza, per dire che nella storia naturale, quelle pietre hanno un nome, la logica, dice, nel discorso, non dire solo sasso, devi dire litologia, è tutta una scienza di un esame di storia. “La famiglia della ragazza sua ” è pronta a dire cucina male, il pane, la pizza, è dura come un sasso, oppure non studia, non si applica, ” è duro di comprendonio come un sasso “: Facciamo questa risonanza, tra un testo filosofico, con il gioco di corteggiamento ad una donna, anche se la filosofia, ti ricorda il tuo ” buon senso, non criticare quello che vive di ragione accettata e condivisa, che è l’istituzione matrimoniale, appaiono parole del suono in una stanza, che mai, avrei pensato, a cura di un Ospedale ( evidence of therapy includes an youtube video). Sei distratto, nel pensiero, ” fisso sempre in qualche cosa “, sei giunto, a ricevere nella casa, al posto della tua amata, l’inno, la canzone del Vangelo, il bombardamento di suono, finisce quando hai composto, letto, sentito, l’inno giusto ( facts ). Come dire sei passato dall’inno di un fisico all’inno di un musicista, un legame, come insegna la matematica, di ogni tipo di programma scolastico, questo si dice sta sul programma, come legame, con la musica, cosa diversa, il suono rispetto alla parola, you got this, lo ha capito, non va visto in senso mistico, a molti uomini piacciono le misure delle conigliette di Playboy, find the contact number, . Il piacere musicale, come il piacere con le donne, è ” armonie “, l’aritmetica dei suoni, va colta in modo preciso, nel ritmo, le frequenze, le ampiezze, come la religione cattolica, ha la teoria sul creato, allo stesso modo, molte canzoni, musica, hanno la loro teoria di creazione. Il nostro maestro è Will Durant ( outcomes of the text review ) , che ho deciso per il 2023, di riassumere, con numerosi post che ho impiegato tanti anni a scrivere, in compagnia femminile, vera, non virtuale, ti scrivo i miei ideali, ti scrivo di soldi, ti presento il concetto di scuola sperimentale, commentiamo la saggistica, entriamo nel manuale, come fece lui chiediamo salario uguale per uomini e donne, cerchiamo di rendere la filosofia accessibile a tutti. Il nostro voto ufficiale come Blog, nel 2023 ( going on lecture ) : Will Durant vedeva la storia non come una triste successione di date e regni impersonali, ma come un luogo che si svolgeva attraverso esseri umani che amavano, combattevano, sognavano e realizzavano . Ricorda che ” ci sono le elezioni “, dalle case arriva il voto, che va nelle Istituzioni.


Photo by Alexander Suhorucov on Pexels.com

LA PERSONIFICAZIONE NELLA MUSA.

Va spiegato il termine bombardato di suono ( time to explain ), per dire che la scrittura ha il controllo di qualità, in corso, per dire ” non – performance “, la parola verifica è ” cotta “; è ” innamorato o è ” solo una cotta “. Questa allora, non è la tua fidanzata, non è la tua ” musa “; è questione di tre parole ” mente, investigare, intelletto “, che vale di colei che si sogna. Si dirà ora il solito effetto Poe, della letteratura americana su di noi, che non vogliamo questo scrittore, vogliamo che beve acqua, che non sa che la mitologia di muse ne conta nove, siamo alla prova del 9, dell’Ospedale locale, Clio, storia, Enterpe, musica, Talia, danza, Erato, versi amorosi, Polinnia, retorica, Urania, astronomia, Calliope, poesia epica. Come vedi si entra in una stanza ( preparedness ), con che fai scrivi storia, non sai che il mondo è tutto occupato, fai la persona intelligente, che l’amore non esiste ( pubblic ), non perdere la tua intelligenza per una che si chiama Francesca, non è Calliope, stai attento ai disturbi della sfera sessuale . Poe, presenta la sua storia, siamo ad un Ritratto ovale, un narratore di storia misteriosamente ferito, che vive nella sua stanza un evento : Nella camera della torre il personaggio rimane estasiato dai dipinti che decorano le pareti della stanza e comincia a sfogliare un libro, trovato su un cuscino, che descrive la storia di ciascun quadro.


Photo by Anna Shvets on Pexels.com

COSTUMI MASCHILI E MATERIA DI VIVERE CIVILE.

Giuseppe, ha creato CAMBIO GIORNO ( long text web site ), per presentare il suo ” voto “, che è sempre quello, ” voglio sposare una cittadina americana “, come dire Poirot, ha pubblicato una notizia sul giornale, per vedere se abbocca. Il suono andrà via quando “rimessa “, sarà ” remits “, potrai inviare, questo invito, alla diretta interessata ( search button false ), dopo che il medico ti avrà condonato per questa idea, visto che per affidarti ad una moglie, dovrà presentare il tuo non sminuire la connazionale, ti dovrà perdonare, dovrai annullare delle dichiarazioni d’amore, si tratta di ridurre le tue conquiste amorose ( living ). Dopo avere fatto tante domande, che mi sono fatto, su questo Blog, devo dire il ” mio scheletro nell’armadio “( living things ), dall’età di 9 anni e 19 anni, ho cercato il pluralismo, nell’ascolto, non solo di avere la mia lingua e la mia storia, mi sono dedicato a conoscere il mondo americano, che a 49 anni è ancora amatissimo, da sposare. Impalmare una fanciulla ? Certamente. ( explain the space )


Photo by Mizuno K on Pexels.com

DOPO ALCUNI MINUTI IN NOSTRA COMPAGNIA.

Photo by Mizuno K on Pexels.com


E’ finito il momento, che ci ha accompagnato dalla nascita del blog, il colloquio per “non ti sei fatto una pagina ” ( verità contro ortodossia ), di questo che si esprime in ” latino ” ( tutto cuore ), come dice il suono, roba da fare effetto alle donne, come il buon vino, come qualità della voce. La filosofia insegna il dialogo, come conversare, in un banchetto, attorno all’argomento ” eros “, spesso quello che sai lo hai appreso da un esperto, le questioni amorose lo insegnano. Noi continuiamo a cercare esperienze, seppure i colloqui sono diminuiti di molto, come il dialogo, non solo, spesso nello scambiarsi i racconti, sempre la filosofia insegna, chi parla del tesoro, sotto la terra, che cerca nella vita, vede pianti e sofferenze, chi racconta del cielo, si gode la beatitudine, è un modo di raccontare, come quello di dire che se mi dici la parola ” anamnesi “, spesso si tratta di ” amore platonico ” ( inedito ). Ora superato il colloquio, il dialogo, sulle esperienze del racconto, passiamo a nuove versioni. Abbiamo completato il nostro spazio di filosofia ( attività di rete ) , deciso, quando anni fa inizia la lettura, appena sveglio, dei libri dei filosofi restando giornate intere nel letto, per dire che ” quell’uomo ” che dialoga così, non va descritto, come ogni uomo di valore ( investimento ), in preda al riso all’umorismo, va descritto in modo serio, la ragione, l’esperienza, come l’apparenza e la sostanza, sono stati nella ” storia della filosofia ” ( seeking – seeking empathic ).


Photo by Yaroslav Shuraev on Pexels.com

IL FILOSOFO HA CAPACITA’ DI PENSARE UNA REALTA’ VERA ( DEVE CRESCERE LA CULTURA D’IMPRESA ).

Ha luogo ? Il monogramma, si deve superare, si supera una abbozzo solo di linee e senza colore, per creare una copertina, il simbolo grafico( grado della dottrina ) , valore di sigla, è quello del bando, della scuola, di quando facevamo sport da bambino, trasmesso come suono, è il modo di scoraggiare degli artigiani, a fare concorrenza, ai non iscritti, oggi ci iscriviamo come artigiani ai blogger, possiamo superare il problema grafico ( extension )

QUELLO CHE PUO’ ESSERE DETTO E PENSATO.

Ha luogo, alla lunga, per spazio, per tempo ? Si, con strumento da fiato, con il fiato, la parte avanzata, ha luogo vicino allo studio del Notaio, appare il ” segno “. Cosa importa ? Fai la tua scoperta in questa città vuoi bene, non ami, come ogni giovane ti importa, t’importa, da giovane, fare del bene, come t’importa, da adulto, fare una impresa. ( extension of the territory )


TECNICA DI SCRITTURA E DIMOSTRAZIONE.

Come leggi, il nostro Blog, ha dovuto confrontarsi con la filosofa del Liceo Classico, che attingendo dal linguaggio dei racconti mitici, ha presentato ” nella tua casa un odio profondo ed è meraviglioso “, dicendo che dalla filosofia non ti devi solo aspettare solo il racconto di amore, devi capire che abbiamo anche l’odio ( hai vinto una medaglia con il suo rovescio – double face ). Noi non ci aspettavamo una ” guerra , da ” potenza militare “, per divieti logici e linguistici, della scuola, dell’esame accademico, per entrare nella ” dottrina “, per dire che ” si partecipa alla lotta politica della città “, che è ” lei sarà Professore Universitario “, come dire il principio è ” disgregatore “, è ” militare “, è un ” clima culturale ” delle dottrine ( to suffer a reverse ). Pensa anche a cosa ne pensa il Liceo Scientifico, della guerra, delle parole, di rendere prigioniere le parole, per non fare scrivere una ” inchiesta giornalistica “; per dire che alla lunga, con pazienza, i nostri contrari di Classico e Scientifico, scompariranno, basta avere pazienza, saremo ” due Presidi e due voti alti “, qui arriva Eraclito, che ci aiuta, il mutamento del concetto non è ” qualitativo e quantitativo “, si cambierà solo di luogo, sarà traslato nella economia d’impresa della Ragioneria ( to get the sack )



AMICIZIA E CONTESA ?

Chi scrive è pacifista, pro- globalizzazione, in italiano, in inglese, scrive in questo senso, non per introdurre ” dottrina ” ( they will come ), per dire siamo uniti, siamo coesi, come paesani. Dobbiamo scegliere in filosofia, un nuovo argomento, il celebre Achille e la Tartaruga, quindi per Zenone Achille ed una tartaruga devono raggiungere un traguardo con Achille in vantaggio sulla tartaruga, per dire che il punteggio militare è vittorioso, l’uomo che accetta di correre, senza problemi raggiungerà la tartaruga, basta che corre, con la corsa sarà vittorioso. Allora vuoi lavorare per la tua scuola dicendo ” due Presidi sono due volti alti ” ? ( they will call you )” Svelare i tuoi dubbi con questo tiene voti alti ” ? Il filosofo sa che il pensiero, posto in versi, è ricerca, molti scrittori, scrivono poesia, poemi, per ricercare il valore della scuola, nulla di male, chi scrive non è ” blogger ” per questo, chi scrive si affida nei versi, alla simbologia del viaggio, che sempre fa uscire fuori la terza via, non il condivide, concorda, di come la scuola, in dottrina, ad esempio sia di sinistra, tra i ragazzi, il viaggio, come terza via, dibattito, discordia, del ” nel solo ricordo possibile, nel silente mare azzurro, la vita insegna molto, vedi le stelle lontane “; molti non sono in sintonia con la cultura americana, non la amano tra i banchi di scuola, altri devono dire del viaggio, che tu sei un ” damerino “, non sai che l’unica cosa che conta, non è lo scrittore, è quello che con la manualistica si ripete, devi averlo capito, con lo studio del catechismo, siamo in casi di ” religione pubblica “. Caro Poeta la domanda è l’anima purificata dalla scuola, dal Preside, è l’anima che farà molta strada ? ( one of the Grace ).


Photo by Marcelo Jaboo on Pexels.com

UN VERSO ANTICO.

” Potrei essere un semi- dotto, un semi- filosofo, nella fitta nebbia, un verso antico, colpisce alla schiena, non è più formula moderna, ha detto, mi sono detto, come dire ” non si è detto lusingato del vostro benvenuto “, dopo essersi detto anche ” tartaruga “, non corridore, con cuore di leone ( il pinguino esisteicy – ). Qui sul mio Blog, non sei a scuola, sei in viaggio, nella scrittura, non taglierai il traguardo scolastico, anche se la filosofia te lo ricordano, gli scrittori, come i filosofi, sono tanti a ricordarlo, chi pratica correttamente e lo studioso, è il ricordo del maestro e della conoscenza, su questo nulla da eccepire( età e buona conservazione del file ) . Verrebbe da dire, ti piace la musica, il mondo, allora, come esso è continuo affidalo al Pitagora di Taranto, per dire che ogni attività tecnica, come la musica, la scrittura, spira, muore, per il numero, niente contatti, niente ospiti, niente scrittura, il blog non ha numero, con la soddisfazione del Preside, che ti fa ” perdere il contatto “( illustratori della vita cittadina ), con il numero del voto alto. Quindi i bambini non lavorano, non fanno nulla, come i ragazzi della canzone, non arrivano al ” vecchio maestro “, alle sue conoscenze americane, quindi lei non è una ” spogliarellista “, è il tuo ” angelo ” ( tocco arioso e poetico ).



LA PAROLA IN SCENA.

Come dire ” salvare la specie, siamo su un arca ” ( affermare con significato linguistico ), come aggiungere ” non chiuderti davanti a questo inferno ” ( essere parlante ); come scrivere ” speriamo bene o speriamo in Dio “( cercare una immagine realista di come fare ), per commentare il sempre vivo ” ai posteri l’ardua sentenza “, questo, sentirsi, come scrittura, attaccato a quel palo, per un gioco basso, a prezzo alto, sei sul palcoscenico, se scrivi questa parola, la scena, ha voglia di ” documentarsi “; con suoni ed immagini, di film, musica, che ci si chiede ” sono suoni ed immagini che non esistono quelli che vuoi salvare e portare sull’arca per la tua specie “?( Trovi un segnale divieto di sosta ? ) Ogni epoca ha la sua tendenza, ha la sua immagine, che spesso è viva nelle ” strutture teatrali “, ogni spettacolo, ha una componente visiva, che si dice erotica, drammatica, commedia, il teatro risponde a ” questa casa “, l’attore sa che giungerà alla ” Casa di Higgins “( joy/ home ), per dire che è la durata dell’azione, come essa va rappresentata, che fa la scena, per dirla meglio ” è il mutamento dell’ambiente dell’azione “( skin diving ). La ” cultura “, la sua ” storia “, porta argomenti, che è difficile, siano ” generalizzazioni ” , molto personali, quindi Antonio’s Revenge, 1602, non si svolge in una casa, si svolge in una ” cattedrale “, si vede un domestico, di notte, ad ora tarda, in stato trasandato, non consono, adeguato, all’ambiente della cattedrale, per dire che molti, in scena, sono accusati di scarso scrupolo ( to be in power )


IL TUO COPIONE E’ ” STRAVECCHIO ” ?

Basta una sola battuta, per esprimere amore, sulla tua identità, per dire che l’amore non è reciproco, quindi basta dire ” stravecchio ” ( rapporto tra suoni e sostanze mentali ), oppure “lei deve diventare vecchio come il cognome di quel dottore “, per ricordare ” per il servo “, è arrivato il momento di ” apparecchiare la tavola “, servire per gli ” ospiti arrivati “, come direbbe il francese ” garçon sais écrire”, facci vedere questa tavola, non merendine, bevande gassate, telefilm. Caro Soldato ora sei giunto al voto delle parole, con la loro funzione, che fa ” all’s well that ends well “, il famoso lieto fine, del film, della immagine, che molti dicono ” non esiste “; che sempre esiste, vince sempre il buono, tutto è bene quel che finisce bene. Come finisce bene ? Io leggo le tue ” filastrocche “, per dire che la giovane età, da sempre, per lo stile, è giusta per la ” meravigliosa anarchia “( indipendenza dalle parole ), della quale si serve ” questa mente “, per poi dire, che nella testa, nel pensiero, di ognuno di noi, ha spazio come ricorda il maestro, il voto, Will Durant, ogni Eroe del Pensiero, seppure la concorrenza, nella testa, di ogni uomo, è da sempre quella del pensiero spirituale, oggi, come sempre 30 e lode, nessuna bocciatura, al Pontefice della Chiesa Cattolica ( proteggere il nostro testo e continuare a vederlo ), che si spende per la pace, per il suo ” urlo “, la sua ” voce “, per dire che la cultura da sempre,quella di massa, lotta con il valore del genere, molti, che vivono di cultura, notano un suo ” livellamento coatto “, la risposta è ” non siamo al suo livello “, per dire che la poesia ci mette nella storia, di uomo, che tra azioni, reazioni, può diventare un uomo, che la donna vuole ” un omossessuale, uno che la gente non vuole sentire parlare “; per motivi di voto di storia, per dire, che a tutti gli uomini, viene chiesto, di adeguarsi, seguire i precetti della società, come ad esempio il matrimonio, fare e fare figli, cose molto cattoliche. Sei arrivato al finale, per me il Pontefice è sempre 30 e lode ( sapere comune ed immediato consenso ), seppure chi scrive non è cattolico, come la giustizia cristiana, faccia la storia, costruisca la società, valorizzi le nobili anime, non è argomento mio, quindi entriamo nella Filosofia del diritto, che spiega la parola ” il nostro futuro “, che è quella che si occupa di costruire la società del futuro, molti di noi, se ne vanno tra le nuvole, arriva con te, l’ultimo testo, per dire che con te andrei tra le nuvole, camminerei nei fiumi, non seguirmi tanto l’amo, ognuno di noi aspira ad un posto felice, un posto autonomo, con base molto mondana ( log in / log on / log book )


Photo by Monstera on Pexels.com

SONO LE PUBBLICAZIONI QUELLE CHE CONTANO ?


Certamente, tanto è vero che anche il Blog, ha dovuto con me scrivere un E- Book, un saggio, per essere realizzato. Cosa significa sono le pubblicazioni quelle che contano ? ( deluso e critico ). Nel caso dell’E- Book, è questione di intervento e sviluppo, in campo di cura, pensa ad aprire una clinica, una squadra di basket, calcio, volley, una radio, una televisione, devi combattere con la perdita reale dell’oggetto comunicazione ( conservare la lingua ). Nel caso, del saggio, che chi scrive ha dedicato alla politica, il campo è più facile, più aperto, i politici non ti riempiono di angoscia, altrimenti, non gli voterebbe nessuno, vivono di comunicazione, anche se spesso, non sanno in merito alle parole, che accanto ad una donna che ci piace, per ricordare Stendhal, molto spesso, per amore, non sappiamo cosa dire, quindi non confondere la politica con ” cenerentola innamorata ” ( intendere taccuino e registro).


Photo by Anthony on Pexels.com

IL CALORE DELL’AZIONE.

Come fare entrare, dal punto di vista quantitativo e qualitativo, alla Ragioneria ( il termine gergale e popolare ” niente “ ), un punteggio di Classico, di Giuseppe, di Scientifico di Giuseppe ( fatica, disagio, pericolo, di uno spostamento ), chi scrive ringrazia il ” Classico ” dove non ha avuto problemi, di spostamento, difficile è la teoria dell’altra scuola, che non vuole chi ” rinuncia alla propria anima, a quella, che è la propria vocazione “, per dire che il partito comunista, che io stimo tantissimo, dice che i ” giovani ” devono lottare, nel futuro, vivere per il futuro, pensare al ” sole dell’avvenire “; non a una cultura vecchia, come dire che il Sindaco, non viene dall’alto, si misura per attesa di ” cariche “, spesso, se non sei diventato Sindaco, la colpa è del passato, molti se la prendono con la DC, a mio avviso sbagliando, è la coppia concettuale, le equivalenze terminologiche, che ti hanno ” segato ” come Sindaco, ora il Primo Cittadino, può correggersi nelle sue dichiarazioni pubbliche, continuare ed aggiornare la lezione. Giuseppe va in crisi ( colto, parlato, volgare ), come Blog, scrive poco quando i medici hanno vinto un concorso con il liceo scientifico( popolare presso la mia mamma non scurrile ), fanno speculazione filosofica per una struttura di una cattedrale. Chi scrive, si attiva, solo per quello che riguarda la città di Roma ( di stile laconico e spartano ), soprattutto come struttura. Come insegna Dio, cose fanno altre cose, invece, bisogna scegliere non l’infinito, bisogna scegliere di fermarsi solo nel proprio spazio ( voce non di mamma ma di pirata ). Un intelletto in atto, come insegna la filosofia cattolica, sceglie la forma possibile per l’intelletto, oggi, meno di ieri, molti ritengono sia il collegamento via satellite, il networking ( apparire, maschera e persona ), la forma possibile, se definiamo l’uomo conosciamo l’uomo, se definiamo il satellite conosciamo il satellite ( ci si chiede quello chi è )


AUTOSUFFICIENTE.

Come risolvere la questione ? Devi farti furbo, trattandosi di teatro e cinema, basta che dici al Notaio, che si occupa della scrittura, che sa la materia di legge, la storia del fratello( aulico, semplice ), che è tipica, di rilievo, nei social, è sociale, come scrive Pirandello, è un ” uomo potente da lui voglio un figlio “, speriamo non faccia la fine di Giulio Cesare ( umanisti e cultura latina ), ogni attore, vuole evitare di portare sfortuna, patire un pregiudizio, come personaggio, è uno il fratello che arriva al dunque, sa fare la domanda, alla donna che lo ha scelto ( buongustaia ), in modo che dalla voce di essa, che lo accompagna, si capisca, sempre con i personaggi di Pirandello, che è il suo amante, verso di lei non ha colpe ( dolcezza e diletto incomprensibile ).


DA SCRITTURA IN VERSETTI A SCRITTURA CON NORMALE FUNZIONALITA’.

Raccontata così perde fascino sanitario, quindi diciamo che le emozioni, il ricordo, è facile, quando il materiale è lo stesso, tra due fratelli ( con, di, per ), riesci a dire la voce del Bambino Gesù per essere nati e vissuti nello stesso paese( studioso che ha parola ha letto sul serio ) , è solo l’effetto coorte, quindi a quel tempo i satelliti, le apparecchiature erano già presenti, dopo è stato solo una spiegazione, di influenze sociali ed ambientali. E’ la storia, vera, la storia mia, che ha diritto, come scena, di vivere qui con noi, se si usa un satellite. Il diritto moderno deve accettare la persona che la comunità ha scelto di potere nominare, a fini contrattuali, per le scene televisive ( cronache vivaci e di colore da Gazzetta ). Sono strategie di Avvocati d’affari, le attività lavorative, nel diritto, ovviamente sono ” frutti di loco “. Ci chiediamo se riuscirà, a combattere, al satellite, social, del mio idolo di sempre Madonna, che fa 11.000.000 di visualizzazioni, che noi amiamo per la nostra voce, senza essere la nostra amante, qui lo schema del corpo e più spontaneo, il soggetto ci vuole arrivare, vuole raggiungere la scena, che ama, che gli piace, non rientra in uno schema generale, di tutti, rientra in uno schema personale, seppure, formalmente, informalmente, vale per la carica politica cittadina, di una comunità ( come sempre si tratta della pubblica felicità oggetto di buoni principi ). L’editore dell’antenna del sud non arriva al segnale, per materiale occorrente, per sapere sul foglio quanta luce fa il contatto con il terreno, la luce cresce poco a poco, nella cucina del film Casa Umberto, devi fare pace con Umberto, anche se poi, chi si è stancato, in cucina, ritorna nel buio. Umberto scopre che :la  padrona, vuole trasformare la sua stanza in un salotto per ricevimenti mondani.

Nota : Umberto D. è un film del 1952 diretto da Vittorio De Sica.La pellicola è un tributo del regista al padre, Umberto De Sica, con cui aveva un rapporto molto forte.


Photo by Jasmine Carter on Pexels.com

OVIDIO E IL PROBLEMA DELLA LASCIVIA.

Se sei al ” cuore e batticuore ” per una donna ( baccalà o stoccafisso ), oltre che al telefilm, sei al suono di un cardiologo sul corpo, che ha acceso con un farmaco una voce sulla tua faccia ( il buongustaio ti vede pesce ), la donna direbbe, allora interrompilo con un ” singhiozzo “( stai buono, tieni buono il marmocchio ), chiamalo subito, arriverà subito in meno di 15 minuti, nella stanza, la voce inizia a mancarti per il conto, allora non te ne sembri preoccupare, se non gli paghi il conto, la voce non te la toglie, lui ha pazienza, con chi fa invasioni fantastiche nelle stanze, non solo, è come il prete, molto spesso gli riferiscono i sogni, le apparizioni, quelle che il telegiornale chiama ” loschi figuri “( i giustizieri ). Tu dirai che con questa cavolo di donna, le cifre, non salgono nella mia casa, è una questione di economia domestica ( Anfitrione che parla di liberalità ), sai, spesso, il gioco ha presa sugli uomini, che devono trattarlo con ironia( essere becco ) , anche il gioco, fatto di grande bluff, detto il gioco delle parti. La donna ti ha messo sulla fascia la parola ” lascivia ” per Ovidio, ha svelato, in pubblico, la tua inclinazione alla sensualità o alla licenziosità ( a bizzeffe, gioia, felicità ). Tutto il tuo tempo a parlare così, scherzare su tutto, citare la propria grandezza, è un difetto di stile, da rendere noto. Hai visto mai Ovidio che ti dice ” Beato colui che ha l’ardire di difendere ciò che ama “, non sono versetti, non sono fotocopie ( coniugato/ attaccato allo stesso gioco ).


Seleziona un lavoro da ” dinastia “.

Molti dicono che lo spazio pubblico va difeso( qui non mettere piede ) , ci passa la Professoressa, ci passano i Vigili, dopo senza Vigili e Professoressa, ci passa il servizio sanitario nazionale( toponomastica / cancello / in inglese bar ) . Operatore pubblico e privato, come ” bar ” dove si ” rimorchia ” e Chiesa dove ci si sposa, lo chiedono ( porta cittadina ). Qui la risposta la trovi solo nelle ” Operette Morali ” di Giacomo Leopardi, come scrive lui ” di grazia lasciamo questa materia che è troppo malinconica “; almeno così la hanno resa le Prof. S’insegnano le ” tre grazie “, chi è ammesso alle grazie, deve sapere che mai ne deve pubblicare i segreti. Non solo, il padre, il figlio, come insegna Giulio Cesare, si dividono, quando hanno una idea di proprietà non condivisa ( living history ). Dopo una buona cura, si supera la malinconia, le cose umane riprendono speranza, ricorda che le donne, ti ricordano se diventi sempre ” collerico “, arrabbiato, passerai per un uomo leggero, che non le sopporta ( contained five books ). L’esperienza di leggere, un poeta, è cosa diversa, le scene risplendono, deve sapersi dire grazie alla poesia, non al versetto di Di Summa, che non si può confrontare con la poesia, è lui il poeta autorizzato ad esplorare il desiderio di malinconia, gazing at spring, guardando la Primavera, per dire quanto sia ” erotica “, lui spiega, come la voce di una donna morta, scomparsa, lasciata, torni sempre nella sua mente ( Who did you see ? )


Photo by Yaroslav Shuraev on Pexels.com

Café chantant 

E’ vero, il blog, non è rivista seria, da Ospedale, da informatore, da Scuola, noi siamo per gli ” spettacoli “, musica e ballo improvvisati, con mezzi di fortuna ( figure e personaggi ). Anche il Cinema, il Teatro, del Comune, ci chiede ” attrezzature stabili “, attrici famose come la Kidman( To miss the point / non afferri l’essenziale ) , sono da scordare, un attrice non ci chiederà di essere ” luogo di ritrovo “, tipo ” ci vediamo ai cancelli “, oppure ” domani ci vediamo sulle scale “, diciamo che al massimo arriviamo alla ” canzonetta ” ( To play was a miss / la commedia è stata un fiasco ), Giuseppe non ha il suo pseudonimo anagrammatico da parodia, che viene dalla corte alla Kidman, della quale sente il suono, in dolby sorround, da schermo cinematografico, è lei, proprio lei, la voce di mamma, che dice alla carriera, bisogna stare a casa, con i figli i prossimi venti anni, incontrerai, questo personaggio, con il tuo lessico, dialetto, ironia, in noi si affianca alla metrica, di scuola di recitazione, anche contrasto tra apparenze e verità della vita e della società (Good luck !) . E’ seducente ? Puoi approfittartene una volta, farcela, con il sesso, poi dovrai lottare per essere amato. Spesso agli idealisti, viene fatto un discorso, come scrittore, gli si presenta la loro ” stroncatura “, per dire che la tua critica è che i tuoi istinti vanno repressi dalla società. La scuola valorizza la psicologia, la preparazione psicologica di ognuno di noi, ti guarda, ti osserva, ti cura, ti presenta l’ottica moderna dell’informazione, dove lo Scientifico è ” neuroscientifico ” ( Well done! )


Photo by Pixabay on Pexels.com

ASSET/LOCATION

Il diritto, per tornare all’Avvocato, al Notaio ( Ragioniere è questione d’immagine ) , dice giustamente che diritto alla personalità vuole dire che non devo essere ” offeso “, non è facile scrivere, anzi si rischia di chiudere il Blog, chi scrive chiude molto spazio ogni giorno, per questo pericolo, quello dell’offesa, ti verrebbe detto un ” si è risentito ” ( il Preside e la psicosi ). Dice il Pontefice ” vi ho cercato, vi ho voluto, siete venuti da me “, il modo giusto per dire ” vieni da me le cose le insegno io “, devi superare il problema con l’analista, di conoscenze scarse e distorte. Trasmissione, momento, finale, ” tu ” e ” voi “, ” criminogeni ” , ” sadici “, ” intrusi in modo illecito “( la spada di Damocle ) , momento di “impotenza ” per gli studiosi in merito a come si evolve una tecnica, che richiede ” prova “, non solo, ci sono motivi politici, sul suolo pubblico, la insofferenza e la tristezza politica, del momento. Eredita in struttura? Il maggiorente politico, della tristezza, diventa il ” polo sud ed il polo nord “; le persone che noi non siamo, che vogliono dichiarare, un opera, un libro, nella struttura utile, come pubblica, come testo, come bando ( l’inserimento )


DALLE RISPOSTE PASSO AI MOVIMENTI. NUOVI DIRITTI E NUOVE PERSONALIZZAZIONI.

Ho tolto un ” satellite ” ( table, chairs ) che non è il mio lavoro, che non ci consociamo, che aveva registrato libri e domande, con la segreteria comunale, dicendo che la creatura chiamata a giudicare, non confondendolo con il Pubblico Ministero, è la donna, che si esprime sul dare soldi o meno, in modo degno, a quell’uomo, quello del satellite ( garage, garden ). Un Giudice, un Istruttore, non devono fare quel calcolo satellitare, non devono sapere penetrare in esso. Ti sorprendi nel leggere ” lei non sposerà con quel calcolo una ragazza di questo Paese “? ( to sing in the rain ) Il collegamento s’indirizza verso il litigio cronico, rischia di passare dalla poesia, all’ingiuria. Prima di chiudere con la poesia, ci vuole ” il predicozzo “, del Generale ( house, home ) , esperto satellitare, non vedi che sono soldi non incassati, non lo vedi il prezzo del petrolio, dell’oro, delle materie prime, non basta il talent, la poesia, è solo con il denaro che si diventa un’altra persona, è garanzia da Camera dei Deputati, non da Camera da letto( at home ) , ” Un giorno andremo a letto insieme “?Ti ho riconosciuto subito è l’appartamento dove lavori, ora ti riconosco. Il pittore, è come ricorda Rodari, un povero in canna, anche se nelle sue stanze, con i suoi quadri, affascina, lui va dal padrone del blu, anche se il vero problema è il rosso, lo scrittore è nella Camera dei Deputati, come sempre vuole mascherare, smascherare, una ideologia. Si vuole giungere al vincitore Andrzej Bursa, che ha scritto il ” buon psichiatra “, problema da sempre dello scrittore, morto come autore nel 1957, lui che scrive il telegramma che è giunto in redazione, dal primo settembre ammazzano tutti i poeti, come dire ricorda hai troppe amanti qualcuno ti fa fuori, è il demone di una cornetta che fa rumore, seppure è lui che ti presenta la ” ventoaeroterapia “, il suo metodo, tutti lo vogliono per il fatto che non fa ” domande stupide “, è lui come sempre che ha rubato il rosso al pittore, è sempre lui ” che toglie forte eloquenza all’arte “; ti ricorda ” impara l’arte e mettila da parte “, è lui che ti definisce artista autodidatta, è lui che vede come dai vita a tutti gli oggetti dimenticati ( a lot of ). Per sapere percorso del segnale audio, video, nella nostra casa, si parte dalla copertina di ON THE NIGHT, live, dei Dire Straits, un modo molto specifico del fare musica, in tal senso, ricordando che l’allievo vuole sapere, quale fattore lavoro si è creato, non credere solo ad un futuro a- temporale, dopo il ” sistema ” ( landing, landing page )


IL POST CLASSICO

Come dice, giustamente Berlusconi, sono ” pagine fondamentali nella storia della Repubblica “, riconoscere uno status, la nostra Repubblica. Diciamo che è la storia del testamento, nel suo caso, spesso se è ” inefficace “, si vede una ” querela ” (pensare troppo / essere ansioso ) . Chi scrive non ti sta lasciando un posto di lavoro in una Scuola Aldo Moro, grande giurista, oppure in una Falcone e Borsellino, Giudici, non ha queste pagine da scrivere, non è mai stato parte di questo modo di fare ” testamento “. Il non uso, del tempo, è un classico, nella lettura, nella scrittura, si chiedono post brevi ed efficaci . ( count )Con la scrittura, con la dichiarazione, d’amore sono obbligato a dirtelo che non avrai questa eredità, il fu manifesto, è fondamentale per la zona di rischio di un collegamento satellitare, per capire chi si sente danneggiato, da una ” pagina “( so – long ) . Giuseppe come fidanzato deve essere Avvocato ? No, non è possibile, guardalo come ” assistente di sala da bar, ristorante “, come ” aiuto cuoco “, come ” assistente amministrativo “; come ” segretario aziendale “, non pensarlo proprio in quel senso, fai riferimento a questo ” status “, per capacità fisiche e studi, anche se la tutela migliore, ad ogni forma di rivendicazione, è sempre quella dell’Avvocato ( country ). Ricorda, nel diritto, Catone il censore, che spiega la partecipazione delle donne ai riti di bacco, il baccanale, era una festa che aveva fascino per i meno istruiti, non solo si diceva che attirava ” gli uomini più simili alle donne” ( re- opening )


IL FINALE : NATO O MORTO NELLA CULLA.

Tutti noi sopportiamo il ” rischio della morte “, con un livello, se lo provi su Giuseppe, forse nel sopportare non arriva alle 26 scosse. Hai mai preso questa scossa ? Chi scrive lascia tutto alla Chiesa, tutte le sue pagine usatele per la messa ed il ” catechismo “, spesso chi è in detenzione, per una scossa, la pagina non può usarla e deve darla indietro, allora impara a votare e fare votare la ” politica della vita “. ( motivated )Ricorda, di non possedere in modo doloso un testo, ci vuole il permesso, anche per l’apparizione della Madonna, poi, vi sono grazie a Dio, tante manifestazioni di libero apprezzamento ( re – open ). I ” Riassunti di Giuseppe ” vanno alla Chiesa, alla messa, chi scrive, è laureato a Bari, solo per il ” festival oro “, il suono, della città di Bari, per scrivere il ” principe del mondo “, che come vedi parte da ” idee concettuali idealistiche “, che poi richiede attenzione alla conoscenza del Riassunto, del Giuseppe di 12 anni, molti si richiamano all’ideale, per il ritorno alla quiete, anche pre- Natale, sai prima che tu nascessi non piangeva, non si arrabbiava nessuno, sei una vera ” croce “, si dice a tutti (many question ). Spesso, Cartesio, insegna l’intelligenza del Riassunto la si vede interagente, in networking, altre volte, per progetti diversi, nasce un costante, continuo ” brusio “. Principe del mondo ? Il corpo, che occupa un dato spazio, è ambiguo, può dare un comportamento inaspettato, quello del Principe, appunto, che non rimane fermo, sa muoversi, anche se, non sa, che vicino a lui, si trova il cittadino, che lo segue passo dopo passo, che non è il Principe del mondo ( re- call ).


ORTOFONIA.

I medici correggono la voce, la aggiustano, come il moto, la nostra sufficienza mentale, o meno, con esso, viene fuori dal RIASSUMERE ( hanno vinto le poste ? ), se il periodo è della pubertà, di quando eri bambino, riviverlo sempre è nevrosi o psicosi( categoria nel testo inglese, nel testo francese ) . Il Riassunto, è una pagina monitorata via satellite che non deve andare distrutta, l’autore, che ha vissuto, dal networking, vuole avere alle spalle grandi poeti come Leopardi, Pascoli, Manzoni, D’Annunzio. Una tecnica non scientificamente fondata, con il gioco, ad esempio, non è ben vista nell’apprendimento umano ( consuetudine / accordi )

Photo by Vladimir Konoplev on Pexels.com

Il sapere rielaborato ( non vincono le poste ), con gli Eroi del Pensiero, dalla filosofia, dipende dalla esperienza, quindi lui Giuseppe, parla a lei, magari che si chiama Sonia, quando le parla, lei si calma. Come direbbe l’attrice che porta l’amore nella nostra casa : sei con le spalle al muro per il tuo Principe ? Ci vuole effettivamente Sheakespeare, uno deve essere fatto Re, mani e lingue, acclamano sino alle nuvole, altro che medico che corregge la voce, si dice ” grazie e calorosamente sostenuto “, seppure poi il grande ” bardo, devi trovarlo pure in inglese, uno che si chiama Giuseppe, ora posso chiamarlo così, Signor Giuseppe, si somiglia in modo esteriore, in modo interiore, quindi somiglia al Principe del mondo, scriverebbe Willy ” the must be know “, il deve essere conosciuto( uniforme ) . Vuoi scrivere una lettera di protesta alle emittenti televisive per il fatto che mancano i tuoi Riassunti ? Io, no, mi trovo tutto su SKY ogni giorno, con grande piacere, ti chiederai, che dietro alla gente ” glamour “, famosa, amata dalle donne, ci vanno dietro giornalisti e fotografi, che fanno articoli, post, foto, che usano per i telefilm , gli show, che uno sconosciuto riceve pochi inviti, non lo chiami per mangiare ” la pizza tua “, che un Riassunto autobiografico, serve solo a lavorare con la famiglia ( matura riflessioni con contributo interessante nelle varie categorie ). Il pilota, con sorriso d’atleta, è entrato nella stanza, ha visto suono, luogo, prima di andare via in ” uno rossa “, oppure chiamatela ” cadillac “, ha visto uno spazio organizzato, di una voce, di un campo, che funziona con un collegamento telefonico, ha visto alfabetizzazione, educazione, informazione, gli sono apparse le fonti informative, radio, tv, clinica, squadra di calcio, di basket, sono descritti, parlati dal mondo della informazione, sono in politica i verdi, gli ambientalisti, imparati e scritti con la riscrittura, di un laboratorio di scrittura creativa.


Photo by Spencer Selover on Pexels.com

IMMAGINAZIONE E CUORE

Quasi nessuno di noi, poi alla luce dei fatti, sa cosa vuole dire ” eros “, il problema tecnico è solo nella domanda ” come possono essere collegate queste parole a questa immagine ? ( applicazione ) ” Quella del pescatore che va in barca, con te, come ospite, a pescare in piena notte. Ognuno di noi vuole essere puntuale, nella esperienza, evitando viaggi inutili, pensa a quanto conta con una donna, per andarci, essere puntale, stare nel momento giusto, al posto giusto, se abbiamo fatto tante pagine, pensiamo di sapere tanti concetti, non riusciamo, poi, molte volte a vedere quello che abbiamo davanti agli occhi ( fonte ). Cosa vedi ? Un concorso di un candidato Sindaco, 5 o 6 volte, dal titolo ” lei non sposerà una ragazza di questo Paese “, per il fatto che non ci sono immagini e suono, nel Paese. ( riferito alla rete )

Photo by Isabella Mariana on Pexels.com

LA SODDISFAZIONE INTIMA.

La Signora giusta è Lady Susan ( concreto ), di Jane Austen, che dice ” tu pensa meno ai figli, pensa al tuo benessere, alla tua vita mondana, con la quale ti senti a casa tua “; roba da ECM, per dire che spesso di una Lady si è felice della sua presenza, gli si dice dove. Chi scrive ha avuto molte donne, anche se non è sposato, molti lo vedono single, senza compagnia, senza una presenza, non sapendo il luogo, dove s’indugia, nelle romanticherie, è questione di quanto tempo, riesci a fare durare le tue visite, di tipo sentimentale. Stai attento a chi scrivi ” si consiglia una visita ” diventa un minaccioso psicoanalista alla ricerca di ECM, che magari ti vede ” vergine ” o con ” problemi di coppia “, non capendo, come scrive la Austen, che ogni donna è alla ricerca della sua ” liberazione “; dalla sua prigione, un luogo ove il suo affetto sia ricambiato ( solidarietà concreta tra i popoli )


SECONDA PARTE- FINE DI IPOTESI E PARENTESI DI EMINENTI MATERIE TECNICHE.


TAKE ME INTO YOUR HEART.

Una cosa ” incorporea “, come il linguaggio del pensiero, può interessare tanto ? Chi entra nel pensiero ? Diciamo, che a dire il vero, molti amori di musica e cinema, nemmeno più sono nel mio pensiero, ho abbonato la carriera di scrittore, sono un anonimo blogger, che non conosce persone famose. E’ la memoria di una segreteria comunale ad essere la memoria che rende possibile il pensiero ? Spesso la risposta è filosofica, la donna è scettica, ti considera molto ” perverso “, può accadere, sei poco credibile come il ” maritino “, devi sapere che la diversità è la nostra facoltà più creativa. Chi mi ha rubato DI SERA ( momento irripetibile da telecamera ) ? La posso riscrivere nuova ? Nel passo della nuvola, due cuori lontani, nuvola unisci i zingari sospiri, scrivi alla stazione, vai sopra il mio albero, di sera la pazzia, cannoni, bombe, patiboli, letti di costrizione, noi vogliamo la pace di un figlio, vogliamo la nuvola vicino all’aliante, vogliamo la sera che vola con l’aliante, di sera, mi sento svuotato, incline al precario, al mondo della sofferenza, del batticuore serale, non è più tempo di volare, nella sera, di quando il triangolo delle bermuda, divenne nella mia sera, un mare, un oceano in tempesta, la tempesta del mio pensiero.

Hai perso entusiasmo con il tuo intelletto, la tua anima è in fondo, sei speculativo, dovresti fermarti solo a ” verità di fede “( film image ) , anche fede al dito, matrimoniale, da maritino ufficiale, si dice, ti volevo curare, non avevo queste intenzioni, sei oltre le mie responsabilità, sono in relazione, con un mistico, che si confronta con ” entusiasmo e mania “; chi scrive è stato sconfitto dalla nuvola, di sera è uno che si è perso, bastava chiedere aiuto agli amati preti per salvarsi con : La montagne de la contemplation è la descrizione dell’anima che si eleva alla contemplazione di Dio attraverso tre gradi: 1. – la penitenza e l’accettazione delle sofferenze della vita attiva; 2. – il ritiro dell’anima nella solitudine per umiliarsi e aprirsi alla grazia; 3. – la contemplazione dell’anima giustificata dalla grazia ( autore Jean Gerson ).


POTENZIARE LA SCRITTURA CON LA TECNICA CINEMATOGRAFICA


LA DERIVA METAFORICA DELLA IMMAGINAZIONE COLLETTIVA.

Senza dire Caro Cavour, prenditi una pausa, non sei in lista, Gioberti fa il ” giro d’Italia “, con la folla in delirio, cose che accadono quando uno ” se ne deve stare nella cultura del consiglio comunale “, possiamo dire che il Blog, è nella sua fase finale, non pubblica quasi più, ha concluso il suo programma. Il suono è apparso, per dire che la buona letteratura, si chiederà se appare il testo, oppure questi personaggi restano ignoti, non hanno il successo di Gioberti, per togliere Cavour. Ora andiamo in Via Cavour a vedere il voto : lo status quo dell’agricoltore( sound on disc ) . Quando leggi, quando scrivi, arriva il momento di mandare due lettere a due Avvocati diversi con lo stesso testo, per questo ” matrimonio istituzionale “, per capire, se vi sia già la lite con frase tribunalesca ” intentare una lite, intentare una causa “, voi pensate non sia una buona idea, scoprire, che per sposarsi devi pronunciare bene e senza sbagliare, sonora, , o aperta, ò, insomma è questione di grafemi polivalenti. Le Prof. sono armate di ” dizione della lingua italiana “, per vincere il girone, il campionato, vincere il torneo, essere lo sposo, vogliono sentire la ” e ” aperta, magliéttafogliéttovecchiétto ( the sounds of the letters )

Nota : Il cinema del grande John Ford, Rio Grande, fa vedere l’incarico di addestrare nuove reclute, tra cui il proprio figlio, bocciato agli esami dell’accademia. E’ il campo lungo che può dire ” questo è il risultato di quello che è appena accaduto, cioè la battuta ” a te ti devono bocciare “, se non riesci a vedere nulla per quello, il discorso si perde nella tua testa, non hai mai partecipato.



UNA VISIONE VITALE SONO GLI UOMINI E LE DONNE LE UNICHE PERSONE.

L’unica non valorizzata sembra la Prof.( adressing ) Non è così, chi scrive non ama soffermarsi sul ” gruppo di studio “, come concetto psicoanalitico, quindi vederlo negativo, disoccupato, povero, quindi bisognoso di ” psicoanalisi “, a chi scrive non è mai venuto in mente di fare entrare nelle camere da letto, un collegamento via satellite di un dipendente pubblico, di nome ” gruppo di studio “, per dire che scarichiamo su esso tutte le responsabilità, del nostro Riassunto ( input from the acoustic ). Quando sei in gruppo, cambi come scrittore, cambia anche il tuo testo, non puoi sfuggire, puoi arrivare al declino della tua intelligenza, per capire che devi scegliere parole che hanno significato per il tuo gruppo, i suoi contenuti. devi dimostrare di essere intellettuale, di potere vivere nella conversazione collettiva, di sapere ridare il suono, in conversazione normale. Manus iniectio, dicono i giuristi, per dire che è “procedura vecchia ” ( field project ), per dire che si finisce fuori dal proprio territorio, per i crediti formativi, del gruppo di studio, per dire che se lo abbiamo fatto, insieme, lo abbiamo parlato, è riconosciuto come ” certo “, nel nostro territorio, non sempre lo spazio di studio è discrezionale, solo quello votato al tuo ” successo ” ( auditory information )

Nota : Frank Sinatra recita in Suddenly, in Italia è conosciuto come ” Gangster in agguato “, si dice del film regista da mano sicura e cast notevole, una gran voce quella di Sinatra, nel film gli uomini della sicurezza, devono trovare il tempo per atterrarlo, come dire ogni voce, grande voce, ha il suo orologio.



IL SET

La visione, soggetto e sceneggiatura, è l’Odissea di Omero, da quel set è nata la grafica, possiamo codificarla, dire che rappresenta un viso, una parola in greco, quindi se dici questo sa il latino, non lo hai riconosciuto, le nostre facoltà cognitive si indeboliscono, più che satellitari, tecnologici, spesso torniamo ” primordiali “. Per aiutare l’uomo il più grande satellite, che è nei cieli, è quello della Chiesa, che è informazione, anche se è il lavoro, che condiziona, ogni attività dell’uomo, quindi il lavoro oramai è molto satellitare ( soundscape ). Spesso sapremo la fine di un personaggio Omerico quando avrà vinto la sua lotta con una lunga ombra, gli diranno devi vincere il ” non vede “, deve essere, per non avere la stanza sbagliata, come Ulisse che chiede aiuto a Nausicaa, che lo invita, per farsi conoscere nella sua casa, in modo da capire che il suono in una stanza è solo ” ci conosciamo “( sound that locals ) . Per dire che l’uomo ospite, che viene, nella nostra casa posso chiamarlo ” mio sposo ” , la bella Nausica dice : «Sentitemi, ancelle braccio bianco, che dica una cosa “, la solita cosa che dice ogni donna, al primo incontro mi pareva brutto, ora mi piace. Ulisse diventa per molti personaggio da voto alto, per molti si scrive ” il mistero del fiore d’oro “, un antico testo taoista, di 25 secoli fa, raccolta di saggezza poetica e simbolica,la sua conoscenza, è un ” segreto “; non può essere passata a tutti, qui il voto è meno, alto, il personaggio meno famoso, il nostro ” maestro ” è ” spirituale “, è il ” guru “, non molto mediatico, per arrivare a dire il voto delle pubblicazioni che contano Bernard Gunther scrisse un libro Dying for Enlightenment, ricco di fotografie e descrizioni liriche delle sedute meditative e delle terapie di gruppo, non sempre è facile, rendere visibile, il suono in una stanza. Alla fine nella stanza si è detto ” vai alla Bocconi “, la Ragioneria, in inglese( visitors pass ) , diventa Prof di Economia Aziendale ( replace the listener ), quindi ha vissuto il tuo modo di essere, senza negare i tuoi studi, poi, conoscerai tramite le scelta filosofica il risultato,un ologramma di un parente, la registrazione acustica e fotografica di una immagine, che sai oggi, ti resta solo l’inglese, dopo che hai suonato per la folla, se hai vissuto la negazione, non hai fatto gli studi, hai preferito incontrare quell’uomo saggio e buono che hai sposato, che non si riferisce al matrimonio, con espressioni da economia aziendale, al massimo ti fa la dichiarazione in inglese, quando l’avversario è ” cieco “, non ha visto questo studio “; così radicale, per noi, come studio, esce fuori la traccia in noi stessi, capire, che la forma che si deve affermare nel mondo, fare l’immagine, è il ” matrimonio “, non quella degli studi aziendali, vi è sempre una ” catena ” che impedisce all’uomo di realizzarsi.

Nota : 2 Giorni a Parigi, un film di Julie Delpy, tutto va storto per gli ex fidanzati, uno vuole essere vago, invece, le scene sono già occupate, lo scrittore non riesce a mantenere il mistero.


VEDREMO

” Vedremo se dopo il semaforo verde l’amore si accende ” (un saluto sottovoce ), un modo per dire che siamo in attesa della ” comunicazione della pace “, che ci vuole nella esperienza politica una ” bomba pacifista “; che spieghi ” le Patrie e l’Europa “, la migliore via è ” democrazia europea “; l’obiettivo per molti è il segno, molti scrittori si riferiscono al problema economico, la Ragioneria tecnico e economista aziendale accademico, come citare Padoa Schioppa, la lingua deve essere ” schietta e franca “, dobbiamo dire ” noi vogliamo questo lavoro “( la maxi- trama ) . Se tu scegli di dire ” che parli poco d’amore, vorresti che d’amore apparisse il viso “; vorresti questo verde acceso “, togli allo scrittore, al giornalista, una misura. Le riflessioni impegnate, cambiano la teoria precisa, il messaggio deve finire, essere riscritto in economia, per dire pensa al sesso, al vino, nella confusione vi farà da ragazze, che mangiano panino e coca, delle vere donne, è un modo di dire la misura, di un ” grande cambiamento “, molti nella lettura, per avvicinarsi alla donna, chiedono di essere ” decifrati “, vogliono dire ” noi beviamo il vino “, è vero che il nostro punto di arrivo è ” (lat. «in questo segno vincerai»). – Frase con cui viene comunemente tradotto il motto greco τούτῳ νίκα «vinci con questo» secondo Eusebio (Vita Constantini I, 27,31 ). Finisce tutto nel ” mi vuoi disponibile ? “. Come dire il farmaco è ” bio- disponibile “, la ” condivisione del consumo “; è un fatto molto personale, altri, ti dicono anche ” nulla di personale “, così è la vita, si ricorre al contabile professionista, per vedere quanti passi fa in casa tua il Prof. dei Ragionieri, per abitudini di consumo, per endogamia, riproduzione sessuale tra simili, matrimonio nello stesso gruppo sociale, ecco appare il passo, il fare il passo, con la domanda ” lei sposerà una ragazza di questo Paese “?La scala di consumo, ha anche il suo momento di discriminazione, il consumo alla moda, l’attività di consumo, ha una base tecnologica. Al Prof. di Ragioneria( codice grafico e visivo ) che conteggia il passo non è possibile far vedere un ” calcolo a ritroso “, il metodo di calcolo, della diffusione, radio e tv, deve essere quadrato non tondo, dotato di robustezza, di prestanza fisica; solido, robusto, largo, dotato di notevole equilibrio intellettuale o morale; assennato, giudizioso, equilibrato ( dalla ideazione alla produzione è questione di audience ).

Nota : Gregory Peck un mito, come Sinatra, interpreta ” Barriera invisibile “, si vede cosa significa essere vittima della intolleranza religiosa, per avere la narrazione, che non sia eccessiva, si finge ebreo per un articolo, ha a cuore il tema, vuole scrivere un pezzo giornalistico, vuole una storia.


VERSO LA FORMULA SEGRETA DELL’ODISSEA DI OMERO.


IN QUESTIONE PER L’UOMO CONTEMPORANEO.

Il caso si chiude con la domanda Benedetto XVI in Caritas in Veritate ha sbagliato un satellite della Chiesa ? Ha scritto di poveri e solidarietà internazionale, quindi ha detto che sul ” territorio deve crescere solidarietà “, ha scritto che bisogna vivere, condividere, anche nella globalizzazione, ha scritto che si deve rafforzare alleanza tra uomo ed ambiente, dove ha inserito il ” suono in una stanza “, per fare crescere la Chiesa, viene da chiedersi, per collegarla, comunicarla, farla vedere, leggere, ha scritto il segno della presenza di Dio, della sua attesa in noi, è lui che ha scritto il ” segno ” ( rendere il prodotto pedagogico per un bambino )

ACCENDERSI DI IMPRESSIONI RUSTICHE, INTERNE, DA CAMPAGNOLO.

Inizia, il momento finale, del nostro confronto ( il filosofo entra in stanza Nietzsche che dice ” boh ” !!), tra scrittura rustica, rozza, da Riassunto del Di Summa, con quella capitale ed elegante,molto tipografica, per dire : Biondo stai dando troppe carte ? Battuta da film di Giuliano Gemma, per dire fai troppe conquiste, anche se ” costruisco le case, non faccio le porte, dovrei solo dire amore molto forte “, come dire che da un camion scaricano una bella bionda, vicino casa, si fa o non si fa il ” battibecco “, la maniera naturale, dice che abbiamo un corpo, non che siamo una casta, allora si può dire il diritto commerciale in questa maniera( un Dio non ti ha tolto qualcosa mentre dormivi ? ), viene da chiedersi, con il battibecco, come questo, non ci separa dalle risorse, che sono sociali, gli eroi, sono quelli che fanno tutto senza calcolo. Quando ” cenerentola innamorata ” si è trasformata nel ” meraviglioso 4 del gruppo di studio “; ogni ” poesia nella tua stanza diviene scocciante “, le telecamere dei social, registrano un ” tanti auguri e buon compleanno diverso ” ( uccisi dal filosofo con me anche il mio prossimo ), sono i problemi d’amore, è la storia, quella dei romani, quella del fascismo, che deve dare un ruolo sociale al cattolicesimo, questa scelta non piace al gruppo di studio, che, invece, vuole ” questo è il mio paese di Foscolo “. Cosa è scocciante ? Col cappotto, il libro, verde andavi in gonna nera, nell’invero freddo, con gambe bollenti, pensai, alla stanza, dissi in me con la neve ma senza te ” come dire il ” meraviglioso quattro dell’amore “, come dire quando si penetra nel caldo, dell’amore, i costumi, gli abiti, hanno il loro peso( un superbo edificio è crollato per acque piovane immagina per la neve ). Non è facile convertire ” lettere calde ” come quelle di Foscolo, nella sua opera Jacopo Ortis, in follie d’amore, come dire chiama ” Emmina “, cioè ” Emma “, vedi se nella stanza, ora, non vedi più nulla, non trovi più pareti, pensi solo a ” penetrarla “, la stanza non è più scocciante, sei come chi non ama la trippa, vuole passare il tempo a penetrare, per non annoiarsi in casa, quindi pensi sempre ad Emma, alla donna, la vuoi compiacente, che soddisfa un capriccio, è personaggio di Flaubert ( il palato ghiotto ricerca )

Nota : La ricerca finisce nella teoria cinematografica, che dice giustamente, ogni riferimento a cose, fatti, persone, è di pura fantasia, altre volte, il documentario, dice le persone in video vogliono dire quello che dicono. Chi scrive per questo non si è sposato, per il fatto che non si sa quello che è destinato a me, di teoria cinematografica, che dice avevi ” una traduzione manoscritta “, che non ti porta all’altare, di nome ” stravecchio “, se con esso, il copione, giochi troppe partite, la gente si butta nelle tue avventure. Montanelli racconta degli ” hammans ” o Istituti di bellezza, un esempio di casa, oppure degli ” harem ” cioè santuari, chi si sposava, anche giovanissima, doveva compilare l’oroscopo degli sposi, un esempio di scritto abbastanza vecchio.

INVERO LA CASETTA BIANCA E QUIETA SEMBRAVA CHE GUARDASSE.

Allora come fare a scrivere di trippa e penetrazione ( la notte che incalza ) ? Sono piccolo ed avaro, non bevo sidro, non amo l’amaro, al sapore di trippa bevo molto, il mio complesso è mancare ragazza, non fare scomparire una stanza, balbuzie, emissione della voce bloccata, niente sospiri, niente ansimo, l’audacia scompare, la casa riappare, la trippa fuma, l’audacia è finita, la Signora è in casa, nella notte rimbombava sono interessato a te, eri persona calda, poi senti dalla Signora ” dai mangiati la trippa che noi non abbiamo bruciato nessuno “, il poeta leggero, aumenta le righe siamo nel romanzo rosa, tipico del sole in terrazza, in Estate, s’accende, parte, s’infiamma d’amore, al calore, vede sotto il costume in spiaggia, si sente vivo, sentimentale, pieno d’ardore, ripensa al bollore, come se ci vuole il ghiaccio sul petto, dopo avere rovesciato il te, una doccia fredda, arriva lei con mangia la trippa che è la sola cosa calda, guarda la stanza, vede tv, divano, tavolo, sedie, niente è scomparso è tutto chiaro, come il piatto di trippa, con lui che ripensa avevo sei anni quando dissi che nella vita volevo infilarlo, alla donna, nel suo punto g, per dare una notizia calda calda, avevo tentato di spiegare con Manzoni cosa sia il colpo maestro ( incalzante ), fare centro, dentro di lei. invece, prima piatto di trippa, poi appare il camino, con lei con tisana calda, per me un piccolo bicchiere di brodo caldo. Quella mi guarda negli occhi, mi dice, di dire il suono in una stanza, con un testo, di quelli famosi, io, disse lei, scelgo per te : : se talora Vedea guatarmi da cupido amanteChinava gli occhi rustica e selvaggia (T. Tasso ). Lei risponde ma dai allenati guarda un puntino rosso fisso ogni giorno nella stanza. Cara, dai è una truffa la mia, nella stanza non vedo il grande amore ( le donne incalzano il nemico ), il tuo incantesimo d’amore non diminuisce nemmeno un oggetto. Lei risponde, Caro, me ne sono accorta dalla tua camicia con il rossetto, che in questa casa non ero io il grande amore, sai tu volevi solo bere il vino, farmi cantare, sciogliermi il trucco sul viso, in giro, intorno, a noi, la casa è ora piena il giusto, sia a ragione che a torto ( è incalzante non ho capito il problema )


STILE DI VITA : A BARI SI TROVA IL SOLE.


CHIAREZZA PER TECNICA E TRADIZIONE.

Questa storia ti fa leggere a cosa servono i Riassunti di Giuseppe ( l’animo s’affanna), servono a fare una storia, con un personaggio di un libro che hai letto, sino a qui nulla di male, si aggiunge la corrispondenza con il testo, che fa adesso il Riassunto, è routine, cose normali, oppure come sempre quel personaggio non fa niente, mangia, beve, va a spasso, nell’arte di Galasso, è legato all’interesse dell’umanità, lo trovi in ogni latitudine, in questo modo leggono il Riassunto. Oggi si dice, fai il blogger, il freelance, per affermare un classico, con la paga bassa, quasi nulla, lo scrittore lavora meglio, gli elaborati sono migliori, vengono meglio per la necessità, si pensi a come Dickens scrisse Canto di Natale ( momenti simili ). Il Riassunto ora è versione 2023, il testo è stato aggiornato, rimane nella presentazione del blog come programma attivo da leggere, il concetto è aiutato dalla fatica personale, la fatica vuole il guadagno, senza di esso arriva il riposo, noi abbiamo scelto molto riposto, di faticare molto sul Riassunto ( la fortuna di leggere il suo nome sul Giornale ), meno sull’intervista, non solo, spesso chi scrive viene visto come povero e sfaccendato, quindi ha spazio e tempo per scrivere, il compito dello scrittore è rendere il paesano, amabile, agiato, allegro, utile, industrioso, come la moneta che fa circolare la zecca di Stato, che nella stanza ha messo il suono, aspettandosi le storie, le immagini, i colori, i testi, arrivando alla lamentela contro il consumo di trippa, facendo vedere il classico, che se ti pagano molto il tuo lavoro, ti scordi della trippa, passi il tempo in birreria, in pizzeria ( non ci siamo mai scritti e telefonati )

Nota : La ASL del ” cresciuto con noi “, difetto del contenitore psichico, vede una separazione intollerabile della misura militare , dice ” pericoloso “, è poeta, è filosofo, che dà fastidio ad un ” Generale “, che vive di ” nadir, azimut, zenit, molto satellitari, molto scientifici “, sono le parole sulla strada ” comprare, patente, cantina, assicurazione, neonato “, che il nostro Generale, controlla, non siano troppo poetiche e filosofiche, teme una punizione, a torto o ragione, per il troppo legame affettivo, l’arcangelo dovrà pur ripetere una “ingiunzione “, non sappiamo se sceglie quella di Generale, di poeta o di filosofo. Il film è Lincon, con Daniel Day Lewis, che fa vedere due tipi di cambiamenti, quello della guerra, quello di chi, come Lincon, vuole passare alla storia, per il cambiamento del successo, per avere assicurato il destino delle generazioni future.

IL RIASSUNTO ED IL COMPLIMENTO PROVVISORIO.

Grande successo a Bari ( incalza il libro del credito formativo a memoria ) ? Grande errore, chi scrive non è nessuno, nulla sua carriera di studi universitari, onestamente nella Università di Bari non ho imparato molto, se non che gli studi non scritti, anonimi, vengono dalla cultura non occidentale, qui lavoriamo tutti sullo scritto e sulla lingua ( non ci interessa la musica, il cinema, vogliamo il testo d’esame ). Non mi sono segnalato in essa come studioso ( Degree ), come scrittore ( engagement ), come autore, il risultato nel gruppo di studio è molto mediocre, spesso uno scrittore, scrive i Riassunti, poi risulta ignaro del loro vocabolario, non sa come si parlano, gli mettono una voce in faccia per dire, la differenza tra ” fauce ” suono di animale e ” gola ” voce umana “, monitorando il vocabolario ( marriage ) di suoni via satellite, il Riassunto è giunto ” a vivi i suoni, i visi, senti i rumori, l’amore è lontano, se ti giri ama lo stesso “, quello che suona si sta costruendo come vocabolo con ” interferenza “, spesso la scoperta della filosofia ( promotion ), avviene dall’incontro tra due filosofi, invece, altre voce si scopre nulla, non si scopre nessuna tomba, se veniamo a sapere di sapere, abbiamo nuovi argomenti, incrementiamo la conoscenza, chi scrive non è venuto a sapere di sapere i suoi Riassunti ( to win a competion ). Hai capitolo io sono piccola ? Nel piccolo si trova sempre il più piccolo, probabilmente, tra essi ci siamo noi, come risultato di studio, siamo alle omeomerie, per quello che siamo chiamati a comporre, dobbiamo aver saputo seminare a lezione magari di filosofia, chiamati in aula, non a casa nostra, lontani dal gruppo di studio ( birth of a baby )

Nota : Uso non banale del colore, il primo piano, come effetto, che sa dare il ” divo “. Sono il Banco di prova del Teatro Brancaccio, del city manager, dell’Accademia delle belle arti, cose romane, trasferite a Bari, azione, luogo, salto temporale, fa vedere il personaggio che rievoca una vicenda come protagonista o solo come testimone. Giuseppe, non fa parte di quelli del ’73 come pensi tu, ha 49 anni, dirai non parla a nome della famiglia, la rivelazione di una disciplina non arriva così, con parole di famiglia, il personaggio Giuseppe è ” astemio ” va a Coca Cola, magari ama il latte e miele, come il rispettatissimo, da Giuseppe, Maometto, fu lui, che disse ” cresciuto con noi “, quando disse ad una sua fan, come racconta Montanelli, di lasciarlo solo, senza di lei, in modo che il desiderio di lei potesse crescere.


OGGETTO COMUNICAZIONE COME MESCOLANZA DI TUTTI I SEMI.

Ora chi ha scritto come me non sviene, il libero pensatore ( la tua voce si ferma ), non vuole minare con la metodologia, decide solo, nel mio caso, con una passeggiata, un bacio sulla spiaggia, di chiudere la Università di Bari, ogni suo argomento, con una visione di tipo confidenziale, Giuseppe Confidential, per la teoria dei tipi, delle trame, per una ammissione ovvia, è diverso come risulta il pensiero del mio personaggio, è uno che con il gesto delle mani, è in conflitto con l’Eors, si chiama Giuseppe ( quella che racconta le storie )

Si perde il piacere di pensare, che la psichiatria dice, che il ragazzo e la ragazza vive, nelle attività scolastiche, si tratta di ” si aspetta da tè, spetta a tè, dipende da tè, beato tè ! povero tè “, non ne so quanto tè, per arrivare al suono in una stanza, di un esame della Università di Bari ( Io e il Presidente di facciamo questa camminata ) che fa ” tè partito la casa sembrava vuota ” ( sornione )

Siamo nella vita del ” pensatore debole “( giornali ), alla mamma non ho detto mai nulla dei miei articoli di stampa, poi sono ” morto “, gli hanno detto tutto, facevo i Riassunti. In ambito teologico si sostiene senza essere ” elusivo “( guardano ) , si dice, a tutti, di avere ” fiducia nella propria conoscenza “. Per dove sei partito, dove sei andato, in America ? Sono andato in giro, al mare, con una bella bionda, la ho tolta dalla stanza, dove lo studioso barese l’aveva ficcata, dicendogli.: Il thè verde alla menta del Marocco va bevuto caldo ( supera l’impulso solitario )

Spesso molti di noi hanno per lo studio delle reazioni fobiche ( torna a quella della lettera G ),il Riassunto arriva al ” chi soffre di paure, vive di paure, muore di paure ” ( mi sposo G ), spesso le nostre insufficienze intellettive, sono nella genetica, spesso la paure e collegata a questa insufficienza, se il pensiero è arcaico ( la donna esperta t’insegna che è G ), con molta privazione sensoriale, il ritmo, la respirazione, il rilassamento, non basta a far passare la paura. Rimango un pensatore debole che non scrive da liberamente ? Le lettere a Serena hanno fatto sorgere, anche con superstizioni, i popoli barbari, quindi si conferma, che la religione, pretende si studino in pubblico le lettere. La Università di Bari, quelle delle grafie fatte male, poco corrette, che riproducono parzialmente il modo di dire di una lingua straniera, è chiusa, hai visto, con esse il volto, il fantasma di Giuseppe, che un fotografo non ha mai visto sulla spiaggia, in riva al mare, con la bella bionda, dopo avere bevuto il thè.

Io ho avuto paura e stavo male ? E’ il Giuseppe l’altro, che può andare e venire dall’America, che è la paura, che appare, è il suo futile motivo per andare, che fa sorridere, il nostro Giuseppe, anche con i pasticci, si è meritato il pasticcino ed il pomodorino, il dominio sulla terra, non da musicologo ( c’est toujours la même musique! ) senza fare la iena affamata, oppure il cane che abbaia per l’osso, il filo rosso corre, unisce, fa prestazione, troviamo preoccupazione, ostacolo, turbamento,la prestazione finisce, nello stesso pensiero ” Carla è Nipote di Ulisse ; Ulisse è Nonno di Carla “, con noi l’Università di Bari ( à usages multiples ) si chiude e finisce, la grafia fatta male, non è una lotta contro la grammatica, la lingua, la psicologia, in nome della logica, solo per dormire meglio, la grafia viene rivista,per mangiare meglio,per fare sesso meglio, stare meglio in genere, per riprendere attività sociali, che spesso lasciamo nei nostri momenti psicotici(  l’inquiétude allait (en) croissant ) , è finita una ricerca, durata anni per i testi teatrali, un commento scena per scena, il mito che ha avuto ogni paese, ogni epoca, che rende in scena, la grafia incerta, la lingua sbagliata, è Sofocle, Elettra, che toglie la lettera S, alla Università di Bari, arrivi alla domanda ” Che parole sorella oltre la soglia del vestibolo ancor pronunci ? “. S come suol, come sogno, quindi il suol tutto copriva, al sol narrava il sogno, arrivi al voto ” quando il sole sulla terra cadrà il nostro amore scomparirà ” (lasciare un luogo- partir, s’en aller ), scoprirai che sono parole di Oreste, di Sofocle, che ti dicono, in merito a suolo e narrazione, un tu cianci, ed il cammino indugi ( radio TV andare in onda: être diffusé )

Voglio chiudere con chi sa fare il discorso :

Insomma, mi si impedisce di usare il metodo migliore per prevenire errori pericolosi, per il timore di cadere in errori pericolosi, come se mi si impedisse di usare gli occhi, per timore di un uso scorretto di essi, ed io camminassi ad occhi chiusi per l’eventualità di sbagliare strada se camminassi ad occhi aperti. Perciò, il ragionamento fatto per porre dei limiti è contraddittorio in modo evidente ed è inefficace per distogliermi dal proseguire la mia indagine.

Anthony Collins, Discorso sul libero pensiero, a cura di I. Cappiello, Liberilibri, 1990



LA MALATTIA OCCUPA IL PENSIERO.


UNA DISCUSSIONE DA CONSIGLIO COMUNALE CHE FA ONORE AL PARLAMENTO.

La voce in faccia è quella di ” Luigi, Peppino, Anna “, una buona lista, con buona reputazione, che è un ” ottimo giudizio “, il loro filo rosso, con la regola, mette in linea, il principio manageriale, il loro non è un risultato ” filantropico “, si spargono risultati, con molte analisi del sangue, per noi scrittori, da questa porta nella stanza ci può entrare la democrazia, oppure l’aristocrazia, la nota nobiltà urbana, il mio Riassunto ti scrive ” sono democratico cosa vuoi di più “. Si tratta di incoraggiare lo sforzo del cittadino, su questo ottimo giudizio, non di ” moderarlo “, quindi Luigi, Peppino,Anna, sono lo sforzo del cittadino, le apparenze esterne, le cose futili del potere, non interessano, non colpiscono il pubblico. Sono, in agguato,le spese militari nei confronti del Parlamento, quando gli uomini, non gli unisce la passione per il creato, di tipo cristiano, non sono ” nella dimensione cristiana della loro scelta civica “; non sono ” nella democrazia europea “, non sono in ” azione “, dopo la notte, gli istinti democratici si svegliarono.

Devi spiegare il senso di questa dichiarazione ” nobiltà urbana ” ?

Aristotele, dice come si muta un Governo di pochi, si manda un Sindaco, all’opposizione, se i potenti sono pochi, i molti si sentono oppressi e vogliono cambiare, altro motivo è il sedicente ricco che si ribella per il fatto di non essere soddisfatto, sono i modi, in Aristotele, ve ne sono altri, di fare mutazione, noi nell’area liberale democratica, noi del Partito Liberale, noi liberali, sappiamo che le questioni di spesa, l’Assessore al Bilancio, sono il popolo che deve avere la parte sua, sappiamo da questi studi come s’intende per mio Paese, costume della Patria, quindi si osserva la religione, si onorano i vecchi, si presta ubbidienza. La retorica di Aristotele, dice il voto dei compagni di banco, per stare in consiglio comunale, devi sapere il diritto amministrativo, quindi bisogna documentarsi per dare consiglio.




IL CIRCOLETTO ROSSO SUL GIORNALE


LA PELLE.

Giuseppe ha la ” vitiligine “, non guida la macchina, quindi ha subito il satellite dei Vigili Urbani, studio di una localizzazione, per il fatto che lui non ha il titolo, la certificazione, che si ottiene con la ” patente “. Se entra in un garage una ” uno rossa “, tutto finisce nella storia della filosofia, ricordiamo che : Il concetto dell’Uno arriva in occidente insegnato dai sacerdoti egizi presso i quali Pitagora era stato ammesso a studiare in Ermopoli Magna, dove si dice avesse dovuto aspettare un anno prima che gli fosse concesso l’ingresso al tempio di Thot. Quindi stai attento quanto tempo devi aspettare per entrare, passare i cancelli, ricorda anche che l’Uno è come un cerchio bipolare, che permea di sé ogni realtà, articolandosi ma restando semplice, in maniera simile a un organismo, stai attento a quale organismo entra nel garage, per il fatto che si arriva anche alla teologia negativa, Dio è solo logica, formalità, che con Di Summa è un pericolo, via negationis, come l’uno, come leggi ci fa riflettere sul ” metodo dialettico “, è il ” nulla ” del collegamento via satellite dei Vigili Urbani che è un nulla che vuol dire potenziamento, non diminuzione; pienezza traboccante, non un semplice vuoto. «Elimina ogni realtà» è l’imperativo che riassume l’insegnamento di Plotino. L’Uno, la fonte del pensiero, è infatti anche il limite del pensiero. Partono le domande del Vigile Urbano ” Sei Professore ? No, Elimina questa realtà, poi continua Sei Allenatore ? No, elimina. Sei tecnico federale ? No, elimina. Fino a tutte le eliminazioni. Giungiamo a due frasi fondamentali della religione cattolica, che ci aiutano, a dare risposta ai Vigili Urbani,  Melius scitur Deus nesciendo, cioè «Dio si conosce meglio nell’ignoranza», Si comprehendis non est Deus, «se lo comprendi allora non è Dio, frasi di Agostino. Basta dare al Vigile Urbano le coordinate, del collegamento, accendere un satellite, si tratta di accessi, in quelli che sono detti insediamenti minori, chi non guida la macchina, ha minore accesso, insediamento, nei garage, si tratta del problema dei confini urbani, spesso chi non guida fa il pendolare in bus o in treno, quindi l’area metropolitana, urbana, vuole essere definita in modo realistico, si adotta un indice di spaziatura l’indice del vicino più prossimo, se il tuo vicino ti conosce, lo spazio appare, sei visibile, sei insediato dal punto di vista urbano.

Nota : Qui la teoria cinematografica, arriva al TAXI di Besson, un commissario le cui inchieste languono, è un imbranato poliziotto.



DAVANTI ALLA TELEVISIONE

La ASL, che non è il sistema politico, non è il sistema economico, con gli studi medici si prende il segnale televisivo, radiofonico,è il momento cronologico, il tuo orologio, che non è ” desueto “. Come insegna Bertrand Russell, dovresti essere attivista e saggista, per essere creduto con questi Riassunti, per essere ” un testo a cui credere “, il sistema, di prima, politico, economico, non è ” rappresentanza virtuale “. Russel fu l’apripista del pensiero, che divide Giuseppe dalla Chiesa, la massa che fa forza, ” nei suoi scritti giovanili espresse l’opinione che l’amore tra un uomo e una donna che non sono sposati non è necessariamente immorale se essi si amano veramente “, per molti il momento cronologico è mantenere l’illusione. I figli dei medici che te lo hanno chiesto al catechismo sono davanti alla televisione per il risultato, una illusione di tipo ottico e geometrico, visto che l’illusione, cede il passo, alla ragione di sentirsi tranquilli con la moglie.. L’edonista, in filosofia, è nel piacere cinetico, immediato, anche piacere senza dolore, il bene si riduce a piacere, nemmeno amore, solo al sesso, nella tua stanza entra il ” piacere “, l’edonismo te lo dice in modo chiarissimo ” Posseggo, ma non sono posseduto “. Russell, non fu bocciato con il Ministro dell’Economia ed il gruppo di studio del tempo, si fece il gruppo di Bloomsbury, dove ebbe incontri, ascoltò discorsi, che giudicò precisi e logici.



MATRICE DA CLUB D’OPINIONE.

Lascio la televisione per raggiungere quelli della ” uno rossa “; pensi, dato la lunghezza che il testo si riposa, la irrealtà del gruppo della morte, del libro della vita, che poi è solo che per fare critica politica, di un totalitarismo bisogna avanzare un antologia di scritti, capire che qualcuno viene sostenuto. Queste sono dizioni viene da chiedere di Giuseppe e chi sarebbe lo stesso uomo ?


Per me il maestro è Aldo Moro, grande politico, accademico, è questo punteggio, di paralisi, di testo e di critica,che è nella trappola per una personalità eroica e rappresentativa, finita in considerazioni di ” rivoluzionari “, per dire che la forza democristiana, alla guida di un Governo, è iniziata ad essere regressiva, poi dal 1992, non è tornata. Chi scrive si augura il ritorno della DC al 20%, mi farebbe molto piacere, fedeltà ad un partito, rapporto tra cittadino e Stato, sono il problema.


Fare Sindaco ” fedele “, non in contrasto a verità scientifica, vuole dire avere dalla propria parte la coscienza del cittadino, il gruppo della ” uno rossa “, è vivace, ha grande interesse per il sociale, è sulla strada della coscienza del cittadino. Si, disse, la tua lei, quando mi disse Cara, come ricorda Goethe, per la prima volta, quel Cara, mi ha penetrato l’anima, quindi ogni sera per dormire ” buonanotte Cara “, come la donna, anche la politica, ha il suo momento, di ” fedele “, se la politica è precoce, dal punto di vista sociale, sbaglia lo sviluppo, ci vuole il momento giusto, per il Sindaco ” fedele “, non sapendo, oltre al problema della alienazione sociale,abbiamo il problema della scrittura, Hitler, fece finta, di essere conosciuto, come scrittore, fece circolare milioni di copie, cercava il ” fedele “, il libro poi non ebbe quel successo che credeva, si finisce che le elezioni devono farsi in facoltà, non essere una facoltà intermittente, questo è vero, poi la libertà di espressione, finisce, dalla facoltà, in organizzazione d’opinione, quindi in facoltà ti ricordano se leggi il giornale.

Nota : Qui la teoria cinematografica arriva a ” Tre colori : film blu “, Julie è l’unica sopravvissuta ad un incidente d’auto, per ritornare alla vita, ha bisogno di amore e musica, ci recita la ” meravigliosa ” Juliette Binoche, il film sulla libertà di essere liberi dal ricordo del passato.


IO VADO CON IL CUORE NON CON IL MOTORE.


Hai una relazione con un cadavere ( sapro ) ? La motivazione, la curiosità, su quello che ” fa “, o non ” fa ” con le donne, il nostro scrittore, è da ” cifra esatta “, per sapere se ” io non mi drogo “, vuole dire a sapro- non aggiungo fix, linguaggio dei drogati per iniezione, droga, quindi la ” uno rossa “; patente, certificato, si scrive anche ” sapro- fix “. Per prendere in questo caso la ” uno rossa “, ti dovresti muovere in modo maggiore alla velocità di fuga, fare allargare il mondo, ci vuole l’acqua, aromatizzata, la cifra, cambia, la tua curiosità su quello che fai, che non uccide nessuno, diventa ” Pareresembrare una trina, a proposito della straordinaria finezza di esecuzione “.


Lo hai letto a Trieste ? Usare le chiavi o suonare il campanello, è differente, per entrare in una stanza, la casa editrice d’arte, la storia dell’arte, sono cose diversa dalla storia di sapro- fix, uno senza generosità, per la nostra casa, che non dimenticheremo mai, uno senza quella ” trina “.


Tra gli abitanti delle casa, avere conosciuto un aspirante sapro- fix, non un personaggio ragguardevole da invito, è la fine del Riassunto 2023, con questa presentazione che si chiede al lettore di leggere, il sogno divampato nel cervello, che spesso rende pessima la giornata, per non arrivare a sapro- fix, andatevene in campagna, avete bisogno di cambiare aria, il tradizionalismo storico, che si legge a Trieste, lotta con la nostra messa in scena, per quello che riguarda il personaggio.


Essere d’esempio in televisione.

Il collegamento arriva alla sua parte finale, possiamo estenderlo e perfezionarlo, partendo da un esempio, da uno sportivo, collegato, via satellite, in modo ludico e commerciale, tracciando sul foglio di carta la parola ” sistema scolastico “, ” ambulatorio medico “, come stessa località, oppure località di comune diverso, è la distanza, che segna il ” povero di città ” ed il ” ricco di città “.




CARTA VINCENTE


VEDERE LO STESSO ARCOBALENO.

Per ” VITALE IL VITALE E’ ENTRARE “. Per questo abbiamo visto il gruppo ” della uno rossa “, per dire che tu sei il processo opposto alla tua generazione, il gruppo ti ha detto ” noi siamo la generazione dei suoni “, quindi noi siamo nati, generati, nel nostro Comune di nascita, Aristotele quindi direbbe ” γένεσις “. Chi è entato se non Deleuze, noto filosofo morto nel 1995, il giorno 4 Novembre, con lui capiamo il terzetto da osservare ” il poetico “; ” l’ingenuo “; ” il totalmente altro “; un filosofo che sfida il ” vecchiume accademico “, non il solito filosofo allevato nel ” culto della dialettica “, lui, sa ricevere l’invito per il buon filosofo : o sarai capace di
pensare capello, fango e sporco, cioè il vivente nel suo aspetto mostruoso, oppure
dovrai rinunciare alla filosofia.



CAPELLO SELVAGGIO ?

Il filosofo pensa la tecnica per giudicare la scienza, non è facile giudicare lo ” scientifico “, la filosofia, promette agli uomini, di fare filosofia, lasciando la loro forma umana, non toglie il capello selvaggio, per il capello in ordine, siamo finiti al massimo della filosofia Kant, con il suo scritto ” Gedanken über die wahre Schätzung der lebendigen Kräfte (Pensieri sulla vera valutazione delle forze vive).



” L’amore viene e va come un altalena “, per concludere, il nostro testo, siamo alla traduzione ” empirica ” della teoria, si dice questo libro è un ” mattone “; su quelli si svelano i concetti, quelli veri della teoria, poi le preposizioni empiriche divengono sintetiche, qui come vedi dalla grafica, siamo solo alla visione, nel senso di sai che dovrai vedere Giuseppe per esaminarlo, sai che dovrai riassumere un suo problema, sai che dovrai farlo per proiettare un film, sai che si parla della Madonna, di esperienze miracolose, sai che spesso sogna, ha fantasia estrema, sai che gli chiedono una scena d’amore molto commovente.



Io non lo so e lei mi sta dando fastidio, per dire giù la maschera, ad una sintesi fittizia. Non so che Bettino Craxi ha lasciato al nostro Riassunto il problema del ” satellite non falsa comunicazione audio e video 24 ore su 24 “, gli ideologi sanno i principi guida, gli esperti sanno i mezzi e la conoscenza, ci vuole per il vero problema di sintesi, uno spettatore, non di forme ideali, ci vuole gente con storia, che la ha vissuta, non in modo apatico ed indifferente. Craxi lo descrive la politica ” uomo totus politicus “, noi questo uomo su CAMBIO GIORNO non lo abbiamo trovato, non abbiamo trovato questo ” appassionato discorso “, è il giudizio di Bobbio che abbiamo trovato per fare sintesi, il  filosofo durante un convegno disse : «Nel nostro paese un forte partito socialista c’è; ma non è il partito socialista». 

Hai conosciuto Giuseppe nel caso di un coccodrillo, non scrivere mai che sono scrittore, poeta, narratore, giornalista, devi chiamarmi Ragioniere, chi scrive è ” aziendalista “, è il caso del ” body talk “; che è sempre ” retorica, tecnologia e riproduzione “, siamo definiti ” on the self “, sul nostro ” se “, trasformati da un ” futuro culturale “, vedi la spiegazione del tuo corpo che nasce nel mio, per le basi, le ” groundwork “, sono le basi, quelle che hanno messo il ” suono nella stanza “.

VECCHIA VOLPE.

La struttura, che diffonde queste lettere, non è un Blog, è meglio il Colosseo, escono i numeri giusti, della donna, che in coscienza, dopo una cena, apre la congiura di Catilina, forse se dobbiamo scrivere delle ” filippiche ” è ancora meglio, anche Urbano II che non vuole il ” sultano “, con le crociate dei bambini e dei pezzenti, non è roba da Blog, il nostro autore, soprannominato Zorro, vuole fare la ” vecchia volpe “. La vis retorica è molto apprezzata per il Riassunto, Exempla elocutionum (“Esempi di stile”), autore Arusiano Messio, spiega come si presenta il ” meraviglioso quattro “, cita quattro autori, “quadriga di Messio”, conosciamo Virgilio, Terenzio, Cicerone, Sallustio. La scrittura del nostro blogger ha avuto una revisione che possiamo dire : un piano carismatico (pulcherrimum decus). Il luogo che non esiste è l’aula di scuola, oppure accademica, italiana, dove trovi Giuseppe, non lo troverai mai collegato, archiviato e scritto, non è un uomo, per dirla con Goethe, che vive così la scrittura in italiano, in grande stile, è un obiettore di coscienza, che del suono in una stanza ha fatto il riepilogo giornaliero, per comprendere quali azioni, piacciono al Sindaco. Quindi al Sindaco romano, del medioevo, ecclesiastico, come municipalità, va riconosciuto un collegamento, è una posizione filosofica nichilista, che annulla la realtà, che vive la Professoressa, in coscienza, quella che ha ricevuto il suono, nella stanza, è quello che Marx dice sia ” rapporto sociale di lavoro “, la Professoressa dice che Giuseppe è ” apparenza “, solo immagine, poi al Miur non esiste, è chiaro che l’idea singola, è distanza dall’idea universale, è un problema di partecipare agli affari civili, di un Comune, senza dare l’idea di essere Professore, quindi chiamatemi Ragioniere, nella scrittura, una scrittore pro- globalizzazione, in italiano, in inglese, una conquista intellettuale, quella della Economia Politica, della Economia Aziendale, per la quale mi brillano gli occhi sul mondo.



SE RIMANI IN LUOGO, NON RAGGIUNGI IL POSTO, SI USA IL SISTEMA DELLA CAMERA OTTICA.

E’ la RAI, che mette ” effetti sonori ” a Giuseppe da quando aveva otto anni per i Riassunti, con la biblioteca, il dipendente pubblico, la Scuola ed il Comune, come dire a Cambridge, non deve arrivare copia di seconda mano del Corano, quindi posa l’osso. Non è il momento di scrivere il collegamento, tutto in film e bianco e nero di risposta , visto che vale solo una storia per l’immagine del Pasto del Doganiere, il pasto del leone, quadro di Rosseau detto il ” doganiere “, motivo per il quale chi scrive resta sempre in Italia, non viaggia all’estero. Le immagini direbbero è solo ” leggere e viaggiare “, non caro amico lettore, è l’interrogazione del Professore di italiano, che ti chiede Masaniello, un esempio tipico di brigante e patriota. Voi penserete che il pittore ha viaggiato in ” giungla “, invece, per gli animali presenti nel quadro, ha tratto ispirazione dalle illustrazioni che compaiono nei libri per bambini e da riviste scientifiche specializzate. Masaniello, vediamo se è lettura e viaggio, per ” fare risultare in maniera precisa “, per recuperare austerità, quella chiesta da Scuola e Comune, tipica del significato religioso, ucciso con la strategia del fare pazzie, fu invece Masaniello, che venne dichiarato ” pazzo ” ed ucciso, lui, invece, viene descritto dai suoi amici, all’età di 27 anni, in questa maniera, prima di diventare un rivoluzionario, così si legge di lui ” «Era un giovine di ventisette anni, d’aspetto bello e grazioso, il viso l’aveva bruno ed alquanto arso dal sole: l’occhio nero, i capelli biondi, i quali disposti in vago zazzerino gli scendevano giù per lo collo. Vestiva alla marinaresca; ma d’una foggia sua propria, la quale, […] alla mezzana, ma svelta sua persona molto di gaio e di pellegrino aggiungeva”. Come vedi anche lui personaggio austero, altro che leggere e viaggiare. Vediamo se il maestro cambia la prospettiva d’insegnamento, cioè riconosce un pittore come Rosseau, che viene riconosciuto, come dominatore, con i suoi mezzi, della immagine, per bravura in tema ed uso pittorico di forme e colori. Il maestro forse della RAI, non ama questo effetto, gli piace dopo l’austerità, un momento mori, una allusione, dopo l’austerità, alla caducità della vita terrena, come vedi, non è sempre l’amore che vince nel testo, anche lui ha la concorrenza della RAI.

Photo by Life Of Pix on Pexels.com


ACCOMPAGNAMI DA IMPRENDITORE, GIURISTA, ECONOMISTA.


IL TASSISTA.

Sei arrivata ? Chi ti ha dato un passaggio in macchina, ha accesso un ” colloquio ” di tipo conoscitivo, quindi parlami di te, quali responsabilità hai avuto, divengono le domande, come difetti, punti di forza, come vedi il colloquio, la job- interview è in arrivo, se hai fatto domanda per un giornale, ad uno sportivo, ti hanno messo davanti ad un selezionatore, devi rimanere calmo, fare molta pratica. Siamo gli ” umori corporei “, per vedere, se ti giudicano il ” dilettante”.

Il filosofo sposta allo ” scientifico “, quello del professionista, per farti arrivare, al grande Democrito di Abdera che sostiene ” la parola è un suono di per se astratto, vuoto, senza significato, perchè ha valore convenzionale “, quindi “parli i suoni, fai il pappagallo, hanno organizzato per te banda e tappeto rosso “, vuole dire che difficile si sveli la parola che è ” intima essenza “, come quella che tenta il mio scritto, difficile anche che la parola sia ” magica “, questo discorso è nel filosofo Gorgia, per dire che ora sei arrivata all’ Encomio di Elena che segue Paride, convinta delle sue parole, come vedi il ” tassista ” ha fatto la scommessa che non dirai le parole, con le quali ti assumono, ti fidanzi, ti sposi, in modo professionale, da casa editrice, da editore, da televisione, da cinema, da teatro, sarai fermo nel ” vorrei, mi piacerebbe, dirle “, non solo sarai avaro, malinconico, quindi l’organismo, ha necessità della sua collocazione temporale, osservazione del vivente, come ricorda Palazzeschi tu hai creato testo, fatto il blog, solo per ” divertimento “; i futuristi ” se la ridono “, come dire Democrito ride, Eraclito piange.

Noi cosa possiamo fare ? Io non dico niente!!!….

Ai tempi dei social, come conquista di libertà, dovremmo postare la filosofia, a molti sembra un pò fuori moda. Molti si aspettano un suono dei medici, che abbiamo dalla conoscenza della medicina, la radio, deve essere Sandra, che studia vicino Londra, che sa i verbi in modo corretto, deve sapere il suono in una stanza, quello dei verbi giusti per dire che lava i piatti in cucina, ecco stanza e luogo, che appaiono.Le ricette sono, in cucina, ciò che per Platone, in filosofia, erano le idee, ossia modelli intellettuali, dotati di una loro forma e di una loro conoscibilità specifica.


DAL PAPIRO, AL PASSAGGIO SEGRETO, PER LA CASA DI TOPOLINO.

La gente, quella del ” ha detto, essi fanno, loro dicono “, sembra dire sempre si, poi non trovi una con cui uscire la sera, l’Odissea, è un grande testo epico, che affronta domande, risolve dei dubbi, il filosofo lo trovi nel giardino a pensare. Ogni uomo misura con se stesso, dubita delle false illusioni, sa che la società non misura anche con lui, applica i concetti di salute mentale, se senti la voce delle illusioni, ti sei illuso, capisci che noi abbiamo dubbi, siamo stati noi del ” noi vogliamo una crisi nervosa “; vogliamo il dubbio, la persona si deve aprire una strada, che lo faccia vivere nelle cose autentiche, non quelle del giardino, dove da bambino ha Riassunto, il suo pensiero, per dire che la successione, per usare Freud, comporta una coesistenza, qui si arriva nel medesimo luogo, con antico e moderno. Siamo al momento di dire ” è vecchia la storia ma a furia di sentirla e svanita dalla memoria “.


Photo by Mohammad Danish on Pexels.com

L’IMPERSONALE ” SI “.

Vuoi essere te stesso, non una nevrosi d’impulso, un impulso irrazionale per ” ha detto, essi fanno, loro dicono “; il paesaggio virtuale, si dice déjà vu» In un epoca subentra un genere di memoria, oggi abbiamo il Blog, il social, le storie, se la traduzione ha avuto effetto il testo originale scompare, il Riassunto vince, ma ogni traduzione di materiale arriva alla psiconevrosi, potrebbe essere ” delirio “, ogni epoca ha le sue vie disponibili ” ci sono molte vie perse nelle memoria, che ritornano per essere la nostra storia, mi alzo e scatto verso una lampadina accesa “.


Photo by David Peterson on Pexels.com

DA INDECISO A DECISO.

” In ogni cosa io vivo pensando, in ogni cosa io sono vivo “, è a volte una ” via senza uscita “, un girarci intorno, una voglia di ” muoversi in giro “. Musa, dimmi di Ulisse, quell’uomo che ha visto molte città, nell’Odissea si dice all’ospite che si vuole dire l’anima, questi invece, che vedi non hanno in mente che suoni e canti.


La stanza è per l’indeciso che arriva quando il treno è già partito, deve uscire fuori l’anima, che arriva con Dante, ti fa apparire adesso quegli spiriti, che avranno in cielo il loro posto, delle anime, per dire che Ulisse non rimarrà troppo nella sua patria in bando, per il fatto che come quelle anime, dirà ” questo è il mio Paese “, per dire che quelli hanno il cuore, risuonano, nel loro nome.


Come ricorda il Pontefice, l’uomo di pace è, in orario, davanti alla unica cattedra della pace che è la croce, Ulisse, uomo di guerra, viaggia, per farti vedere, che dal viaggiare, a qualcuno, che lascia il suo Paese, gli torna il danno. Come finisce in questa stanza, con la ” penna, che impara a fare festa, a fare danza “, il movimento vivo è quello della ” fanfara dei bersaglieri “, che si sente ora ben misurato, come movimento. Aggiungi il fanfarone, Giuseppe, ad esempio, a cui la donna non crede, che dopo la favilla subito si spegne, non fa colpo, non solo come innamorato non è credibile si sente ” sfanfanar d’amor “, è Omero, che scrive la formula magica nell’Odissea, pasteggiate con noi, apriremo il cuore, udremo chi siete, non solo dal pasteggiare, dal suo piacere, conoscerete le cose che racconto a tempo. Poi Ulisse espresse il problema di leggere ” le alate parole “, quel pensiero, che io vivo volando, che si legga alla penna che resiste, sei in bella sede, devi sapere destinare i numi, seppure oggi non si usa più, si dice solo ” Santi numi!, che cosa mi dici mai!”.


IL LIETO FINE DEL RIASSUNTO PIU’ O MENO QUASI.

La voce di Marco Pannella, che risponde a ” quando il sole sulla terra cadrà il nostro amore scomparirà “, gli italiani sono oramai stanchi, è quella del ” sole che ride “, la frase del moto spontaneo. Via satellite abbiamo avuto il ” leader radicale “, che vuole spiegato come si fa a diventare il ” segretario del PD “, Zenone, grande filosofo, direbbe un sole pronto a rievocare l’incendio del mondo. Non basta scrivere una lettera a Montanelli, sul condivide e concorda, aprire il dibattito sul metodo concordatario di Togliatti, deve apparire il Riassunto, è creazione sovra-umana, è doppia. Ci vuole il seggio della intelligence professionale, un Avvocato e Uomo d’affari, che dice attento al rapporto tra merito e sapienza visto che il rigorismo liberista, non basta, per stare lontani dal PD. Nella Cattolica si ritroverà negli studi la classe dirigente della democrazia cristiana, nella Università e Scuola, che abbiamo frequentato noi, si trova il ” democratico di sinistra “, per cultura, stampa, addestramento militare. Giuseppe è ” liberale ” non si candida, nonostante la voce di Pannella, per il Riassunto, alla segreteria del PD, non per la partecipazione di musicisti, cantante, fotografi, operatori, come se fosse l’evento mondano dell’anno. Caro Pannella l’oggetto di bramosia liberale merita la liberaldemocrazia, oltre il sentimento naturale, di giusto, ingiusto, merita la scelta del ” candidato naturale “, non per questa candidatura da segreteria, le deliberazioni della giunta comunale, non valgono la convocazione del mondo visibile, perfetto, che ci rende tranquilli che corrisponde all’anima, nel campo della educazione, delle arti e dei mestieri, per dire con i Professori, i Presidi, che il Riassunto, nella sua ricerca, ha sbagliato indirizzo deve arrivare alla Segreteria del PD, per aggrapparsi al concetto di qualità. Il PD sa fare benissimo i Riassunti, sa chiedere ” è interessante il film o siete stanchi “, quindi nessuno dice il contrario ( individuo che appartiene alla specie per fare cognizione diretta e sintesi ). Sei giunto al momento topico della pizza. ” Vuoi assaggiarla “, abbiamo trovato l’antidoto alla trippa, la nostra lei direbbe ” è solo un single in cucina “, qui ci vuole il poeta Lucrèzio Caro Tito, nel suo poema si vuole trovare traccia di follia, a riguardo delle immagini, attento a quando dici che qualcuno non è d’esempio, l’amara esperienza dei folli tormentati dalle angosciose immagini dei loro terrori e dei loro desiderî, come vedi l’immagine del desiderio è ” vuoi assaggiare la pizza mia “, come vedi un momento di ” smarrimento dell’intelligenza “, appare uno che si è ” perso “; qualcosa di perso, qualcosa di diverso, con lui si scopre anche il poema dottrinale, arido e duro. Arriviamo a Spinoza, che viveva giornate con zuppa di latte, con un boccale di birra, come tutti noi, aggiungiamoci del buon pesce, per mettere in trappola davanti al frigorifero il ” pinguino “, è Spinoza che toglie la illusione ottico – geometrica con l’Ethica, “ordine geometrico”, cioè dando al discorso una struttura di tipo euclideo, e quindi procedendo per definizioni, assiomi, dimostrazioni, corollarî, scolî.




LA LITANIA

La scrittura del Riassunto è finita, solo chi incontra di persona il nostro Giuseppe, ha vinto con esso. Il caso in cui si manifesta è l’incontro del coach famoso a Trieste, vedi quello lì, è famoso, poi vedi l’attrice famosa a Roma, il regista famoso a Bari, il politico famoso a Roma come vedi sono loro a vincere il nostro testo, quando non ci sono posti possibili, questi appaiono, se non ci sono questi incontri vi è solo un salto fideistico : credere fideisticamente in un programma politico. Sconfitti ? I giornalisti, che ovviamente non scrivono così, come esempio il politico e giornalista La Volpe, eletto con i progressisti, lui ha pubblicato il suono che mamma Rai, ha messo su di noi , il nostro Riassunto in RAI 643111 (Eir 2015), il taccuino di un giornalista lottizzato, lui lo dice benissimo il suono su di noi ” i giornali non si fanno senza le redazioni “, chi scrive ne ha visitata una, da lì ha capito che deve stare lontano dal mestiere di giornalista, spiega la cifra, La Volpe, con questa frase ” “Non è un numero di un centralino telefonico, ma una cifra irriverente usata da Bettino Craxi per capire la lottizzazione”. Con libri pubblicati, in diversi paesi del mondo, sale in cattedra, per scrivere il programma politico, un grande del giornalismo, Roberto Gervaso, lui è chiarissimo in un suo scritto ” Se vuoi che t’ami…. Galateo erotico, Milano, Bompiani, 1986. Molto utile come testo, per il nostro racconto. Chi scrive non crede ai giornalisti, lui ti spiega, digli di venire da me, quanto vale l’incontro di persona, nel suo caso con Montanelli, nel 1956, dopo aver conseguito la maturità liceale, gli chiese un incontro. Montanelli gli aprì le porte della sua casa romana in piazza Navona.



I SALUTI ” NON VOGLIAMO UNO SCRITTORE E VOGLIAMO CHE BEVE ACQUA “


Devo scrivere la storia ? No grazie. La filosofia ? No grazie. La sociologia ? No grazie. L’idea di un testo d’esame, che sia una ricerca in ogni facoltà, legata dal ” filo “( recorder for the music ) , non piace a molti che studiano. Dobbiamo crescere su ” noi stessi ” ( direttore della programmazione di una radio ), lo stiamo facendo, proviamoci, oggi il telegiornale, da il risultato del voto della Prof di Grammatica, ai Riassunti di Di Summa, lo riporta “Euronews “; nel Giugno del 2012, bisogna studiare la filosofia per crescere, riporta la notizia che ” La scuola elementare Waikiki di Honolulu ha introdotto un nuovo metodo di studio basato sull’introduzione dei concetti filosofici “.



L’amante ? La puoi conoscere solo dopo avere visitato una grande città, pensa tutti noi italiani come siamo poveri, senza la piazza, di una grande città, io amo Roma, la considero il meglio al mondo( other language ) . Quella non ci casca !! Vengo dalla Puglia, a noi interessa il nostro voto in America, per la nostra cucina, il nostro sport, il nostro cantante, si soffre, il filosofico bello e pronto, non serve a molto ( aloud )



La moglie ? Sai, io faccio questo tragitto, questo percorso, lo cerco nella letteratura, per dire dimmi, con un linguaggio della Rai, uno short talk, l’idea, la tua, sul suono in una stanza, che con la Rai abbiamo messo, come dire con Topo Gigio ” “Ma cosa mi dici mai?! ( you know everything everything )



Come vedi il matrimonio istituzionale, del Riassunto scritto da Giuseppe, con la Rai, non è possibile, non ci sposeremo mai, se hai trasmesso quelle parole, chi interpreta l’esserci in televisione, dice io uguale diritto al voto americano, rispetto a te. Siamo, al compito, della filosofia, l’auto-riflessione a misura d’uomo, non acquisire una idea di uomo, di storia d’amore, di Giuseppe, dalla Rai, ti ho creato il blog personale, di nome Cambio Giorno ( get the chance ). Come dire ” Open Game ” ? Con il carisma, la simpatia, dell’Uomo del Sud, grande film di Jeane Renoir, il protagonista, nonostante fulmini tuoni, saette, riuscirà a coltivare il campo, oggi diremo ad aprire il negozio di frutta e verdura, anche se l’attrice, che meglio apre il gioco, è Tony Collette, che recita in Japanese Story, un viaggio, un amore, fa la guida turistica in Australia, ad un uomo, vedi il gioco si chiude in Australia, non si vince la medaglia d’oro, grazie a Giuseppe, per dire l’esserci, la vita dove viene vissuta dall’uomo ( chances are ).


Photo by Pixabay on Pexels.com

ALL’USCITA ” SOGNI D’ORO “


PER TE CHE VOLEVI ” SOGNO , SPECCHIO, STRADA “.

Il suono della RAI al nostro Riassunto è lodevole, da 30 e lode, per chi vuole diventare Dottore. Se a Giuseppe dici di NO, lo fai dicendo guarda al cinema con te non vengo, se il film lo scegli tu, il tuo specchio, la tua immagine, non è alchimia, non è filosofia, non appare dove andare, per quella promessa di felicità che cerchiamo negli stessi film, invece, a Giuseppe dici di SI, se il sogno, è dell’alchimista, del filosofo, alchimia, infatti, significa ” fondere», «colare insieme», «saldare», «allegare», ha il significato di arte egizia, seppure per fare il festival oro, ha bisogno del suo significato cinese che è «succo per fare l’oro». Ora Giuseppe è Festival Oro se è sogno + foto della strada. La domanda è lo sai che avuto il suono per sapere se con te sul palco ci va un buffone, uno stravagante, oppure un ” poeta “, a cura di un Ospedale, con le statistiche della celebrità ? La risposta è vero, ognuno ha il nome dei suoi eroi, che sanno la voce giusta sul palco, per dire detto, fatto, in un battibaleno.



Risolviamo la questione finale, che riguarda l’Istituto di Ricerca, che si occupa di spazio e tecnologia, se Giuseppe insegna è psicotico la sua tesi non fa comprendere molte cose ? Rispondo con Saveter, autore di A mia madre mia prima maestra, editore Laterza, lui cita il filosofo che descrisse il valore di due cose, la mano, il tempo, cita Goethe, che ricordava che l’insegnamento del greco solo in forma di apprendimento a memoria, lo aveva portato a disprezzare quella materia. Giuseppe possiamo dire che è ” to beat/ beat/beaten “, sbattere, sempre contro la materia, forse come Goethe, all’insegna del detto inglese ” go and get ready, or you’ll never find out ! ” ,la sua psicosi viene dal fatto che non fa punti quotidiani, come direbbe Verne, nel Giro del mondo in 80 giorni, bisogna convincere i membri del Reform Club, ad occuparsi della stessa questione, che poi sospendono per la classica partita a carte. Steven Hawking esperto di esperimento e ricordo, si segnala per trovare “ridicolmente facile” il lavoro accademico, lui non tratta mano e tempo, come scrive Saveter, si occupa con un Singularities and the Geometry of Space-Time, di altro, questo è fondamentale, per capire che possiamo rimanere sulla traccia del tempo quella del ” ti devo ringraziare e dire chiedo scusa “, lo fa Hawking nel suo saggio ” si scusa se per ignoranza o inavvertenza non ha reso i ringraziamenti dovuti”. La cifra con cui sei ” bravo ” viene fuori dagli studi, chi scrive quindi non va mai definito Professore, di nessun tipo, Giuseppe, al massimo chiamalo Dottor Giuseppe, non associarlo mai al Professore, faresti un grande errore, come scrive Oscar Wilde, si tratta di recitare, di recitare male, se si è conosciuta la realtà dell’amore, aggiungi Fitzgerald con il Grande Gatsby, capirai che non esce fuori la cifra del bravo, qualche oculista burlone, ti ha fatto vedere così, per aumentare la clientela. Chi vuole arrivare al matrimonio, vuole discernere un giorno dall’altro, un pranzo da una cena, vuole vivere in una cultura semplice e stabile.


LO SCENARIO.


Il nostro 25% aperto, come il 50% dei dipendenti Twitter licenziati, è frutto del collegamento, non è un caso di ” autoregolazione “. Nel 1999 alla programmazione ” giovane italia+ close your eys+contact ” ( prefer )è stato messo il suono per fare vedere, dopo trasmesso in web radio, quanto vale ( preference ), a noi resta il 25% dello spazio. L’impressione ascoltato quel suono, nel 1999, che sia una posizione ideologica dei giovani ( word list ), che sono la generazione dei suoni, il risultato finale è invece, sport, vita all’aria aperta, come benessere corporeo, è lo sport, che ha chiuso il nostro 75%, per dire lo stato di salute migliora con maggiore attenzione all’alimentazione, la chiusura di quello spazio è ” noi non vendiamo padelle ” ( competent ), i laureati, si aspettano, dalla playlist musicale, maggiore efficacia terapeutica dello sport, con la musica ( competent dj worker work on building room). Le Petit Prince, il Piccolo Principe, è pubblicato a New York nel 1943, lui incontra il geografo descritto così : un geografo che sta seduto alla sua scrivania ma non ha idea di come sia fatto il suo pianeta, perché non dispone di esploratori da mandare ad analizzare il terreno e riportare i dati. Noi invece, dobbiamo camminare e respirare da sport, alternato al camminare e respirare da geografo ( little influence on language ).


Vediamoci chiaro, definiamo l’ambiente radio e tv, Odeon, costruzione dedicata a gare musicali, è stata una televisione italiana, nata con grandi investimenti, che resta il suono nella mia stanza, quello di una gara musicale, il festival oro, Odeon, è un esempio italiano, come Twitter oggi, dal 2009 al 2012, passa da 250 a 97 dipendenti. Comunque il medico del mio Comune, entra nella mia stanza, con la scuola, per il programma di una gara musicale, con dettagliata ricerca, non trascurabile, anche su come abbiano trasmesso il suono radio e tv, non ti dice solo la ” nostra frutta i nostri dolci “, esprime anche le definizioni in negativo della cultura, che sono il cranio, i capelli, la pelle, le cause genetiche, ereditarie delle malattie, per dire che l’estensione dell’interesse, per una gara musicale, se ne deve stare nelle terre sue, nei confini culturali. Su questi Riassunti sono state girate molte scene, fatti discorsi politici, le redazioni hanno detto, chi ha fatto basso ascolto è stato chiuso, cose che succedono ogni giorno, non è facile raccontare, ad esempio, per chiudere, questa presentazione, che vi tiene compagnia per il 2023, il copione, il soggetto, la sceneggiatura, del CARO MARITINO TI SCRIVO, per superare la noia, per dire guarda come siamo ” con vita attiva “, poi come nel mio caso, vivo con gli anziani, non sono più giovane, si sa, quando siamo strappati dal piacere, anche sessuale, proviamo dolore, Di Summa scrive ” hai mai visto un pianto “, un effetto sonoro, cinematografico, ai medici che nel territorio ti chiedono termini non razzisti, niente calunnia, niente delazione, per dire che dalla ” defezione, la rivolta, la diserzione “, l’immagine viene rovinata, possiamo avere i motti, poi per il tramonto, la veduta, lei deve essere con te, per capire ” se hai visto mai diventa hai mai visto un pianto “, se la donna, non risponde, con il cuore, si perde quel movimento, nervoso, volontario, come ricorda Stendhal, nell’Amore, con lui possiamo ricordare il Matrimonio, usando le sue parole per educazione le ragazze si maritano con piacere.



Hai letto il linguaggio sonoro del mio RECAP, RESUME, RIASSUNTO, che non troverai mai in nessun film, telefilm, uscito prima del 2000, che ovviamente è distrutto da grandi successi televisivi e cinematografici, abbiamo scoperto la fonte sonora di un orologio nella città di Bari ( La fonte sonora è qualsiasi elemento che può produrre un suono -suoni prodotti dagli animali, dalla natura, dall’uomo, da oggetti, da congegni ).Non tutto il suono, infatti, del festival oro si può fare, visto che il suono che diventa musica ha la sua regola il valore di riferimento, stabilito dalla Conferenza di Londra del 1939, è 440 vibrazioni doppie, quindi 880 semplici.

Nota : Qui vale la pensa vedere il film A Study in Terror film britannico del 1965, il grande Scherlock Holmes passa attraverso una scia di aristocrazia, ricatti e follia familiare.



SONO LORO ?

Un editore ha deciso di fare la fortuna, con il laureato in economia, con chi ha fatto il servizio civile, con chi fa sport, per proporre le radici, guardare bene l’intelligenza artificiale. Sono nate le storie, per dire ecco la corrente culturale, ecco la modernità, ecco la post- modernità. Duca ? Dica !!! Come dire che il nobile inizia a perdere nobiltà dal testamento, diviene molto più umano, come ognuno di noi, conosce il momento del suo trasferimento, di quello che si dice ” tramonto dell’Occidente. Come vedi sotto sono gli oggetti in cucina, che danno l’identificazione del nostro Giuseppe, lui, non ha un ruolo neutrale nel consumo, fa la spesa porta beni in cucina, per testamento, ha un test per diventare consumatore più intelligente, come leggi nella musica, nel cinema, per trasferimento, per viaggio, turismo, ha il momento di capire il suo reddito reale, per dire che ” vi è analogia tra famiglia e nazione “. Siamo giunti, con questa identificazione, alla fine della scrittura da centro ricreativo, dove la tecnologia, deve ri- plasmare, ri- definire, ri- disegnare, quell’uomo, chiamato duca, visto cuoco, trasferito, così siamo identificati, essendo spostati vicino a quelli simili a noi, poi abbracciamo il nostro ” modello esistenziale “



ORIENTAMENTO E SPAZIO.

Abbiamo concluso, quello che non siamo, quindi non trovi un collegamento con i dipendenti pubblici, non trovi un 30 dei docenti, degli accademici, non trovi un voto ad una associazione sportiva, culturale, della scuola, questa è la scissione Giuseppe dal luogo materiale. Rimane l’amore, dalla fase di ideazione, sino a quella di erotismo, spesso ci si divide come spazio, da ripetere, per un trauma, per dire che collego luogo materiale e luogo ideativo, rimuovendo, non considerando un trauma, quindi ricordate sullo spazio ideale, incide anche la patologia. Vedi Giuseppe disegnato, che lotta con l’astratto, momento psicoanalitico, segni e disegni, perdono il loro contorno caotico, per dire che il mio pensiero è così strutturato, ha creato questo movimento, ha esercitato i riflessi, mantenuto delle posture, ha usato la memoria, ricordato date, per dire introdurre al luogo Cambio Giorno, vuole dire portarti dentro al luogo, dentro alla notte, fuori quindi dai dipendenti pubblici, gli accademici, i tecnici sportivi, per dire che hai visto anche il luogo della cura, di chi insegna a fare camminare, per capire che devi separare quello che è inerte, con quello che è, invece, possibile sia movimento.

SCRIVERE DEL MARITINO NON DELLA NOSTRA SOCIETA’.

Chi scrive dal 1999 è nello sport, quindi ha dovuto rinunciare alla sua musica, al cinema, alla tv, alla televisione, ai giornali, per seguire lo sport, che ti fa vedere che Giuseppe, non lo conosce nessuno e non lo vuole nessuno, nel broadcasting, sono di moda gli studi sul pluralismo, soprattutto il confronto, il programma sostanzioso, sarebbe dal titolo la televisione ed i tuoi bambini, con le referenze dello sport arrivi qui. Noi abbiamo aperto al maritino, grazie al Blog, per riflettere sulla parola ” popular account “. La parola serve all’incontro, si veda il filosofo Ebner, come lui ricorda dal monologo, si passa al dialogo, la realtà diventa visibile, la scuola elementare ha visto i ” miliardi ” del broadcasting, ha chiesto il valore dell’io e del tu, per dirla con Ebner, l’uomo vuole vivere con, non con la tv, con il popolare blog, vuole vivere, come insegnano a scuola, con l’altro, cerca un compagno, un uomo, una donna, da avere accanto, il io sono, il tu sei, è momento di genesi spirituale. Per il 2023 resta per voi questo racconto.


MODELLO GRAVITAZIONALE : PICCOLO E CON LE SPALLE AL MURO.

IL RUOLO DEL BLOG PER UN IMPULSO DI TIPO CULTURALE.

Giuseppe nella competizione, tra i blog, nasce con quasi 10 visitatori al giorno, oggi è sotto i 2, molti gruppi culturali, vivono di primogenitura, come dire sono lo sport, il tecnico e la tattica sono io, sono la sanità, la visualizzazione, della psicologia dello sport, è mia. Sono momenti di richieste agli accademici di titoli, crediti formativi, che non riguardano questo Blog. La specializzazione, in uno spazio, permette di usare le risorse, come vedete a noi ci viene richiesta, a livello regionale, non una casistica semplificata, non un paese ipotetico. Siamo commercialisti in Puglia ? Lo spazio praticabile, di una famiglia, deve essere quello del divertimento, quindi si aumenta, se migliora la tutela ambientale. Siamo allo studio, per rispondere al docente economico, tra chi è in convinzioni ” naturalistiche “, l’ordine naturale delle cose, con chi ha convinzioni ” volontaristiche “; basate sulla volontà umana che incontra resistenze naturali. E’ solo un momento di credibilità nella fase di scrittura, del nostro Blogger, a disposizione dello studioso, va messa la discrezionalità del Manager, nel valutare il Blogger, come anche le informazioni su di lui, per uno studio attento di uno schema, di scrittura, d’informazione, su un Blog, su uno scrittore pacifista, pro- global, in italiano, in inglese, che non è ” concorsi militari “, si ricordi un saggio importante, del 1962, a firma Tullock/ Buchanan, dal titolo ” Il calcolo del consenso, fondamenti logici della democrazia costituzionale “, che studia il rapporto tra decisioni collettive e procedure legali.


LA CITTA’ COME CARTA, CARNET, CARTELLO.

Sei arrivato alle tre ” C ” del nostro racconto. Hai preso un voto con Giuseppe ? No, nessun voto di scuola esiste, di livello superiore alla scuola nemmeno. Leggi di libero commercio, moneta, bilancio, subordinato alla presentazione, di uscita, transito, del lettore, nella vidimazione del racconto. Il tuo problema del riscontro amministrativo, pare ora risolto, le nostre storie, sono nel tesserino, che ci accompagna tutti, anche quando facciamo un abbonamento. Siamo al blog, ad una applicazione che va gestita, vista in chiave privata, con una precisa identità si crea un segmento preciso, di utente, di cliente, noi, nonostante, il testo ci dobbiamo spendere per agevolare i servizi digitali, automatizzati.

RICAMPIONAMENTO.

Se i dati sono provenienti da un campione, sulla cura del pensiero, delle emozioni, non non da una popolazione, il piacere non è effimero, non si può ricostruire un collegamento via satellite nella nostra casa, vuoi vedere l’esistenza in pace e non chiederti un Carneade chi era costui. Rawls ha proposto il ” criterio maximin “, nel 1971, ogni cittadino ha diritto di godere delle proprie libertà, a patto che ne possa godere tutta la comunità, se fanno sesso gli altri, devono poterlo far fare anche a me, senso della vita, momento di disagio, verrebbe da dire. Per il benessere sociale, si cerca sempre di andare a vantaggio dei deboli, che collegamenti via satellite non possono permetterseli, per lui, a proposito di sesso, per rispondervi, resta il ” velo d’ignoranza “, nessuno può sapere del suo futuro, per dire che benessere sociale è solo quel minimo che non si può togliere a nessuno. Chi scrive non ha mai ” acceso un satellite “, se non per mettere il voto alla statistica italiana, con il concetto di ” entropia “, se trasformi troppo un programma accademico, corri solo il rischio di uno ” spreco di risorse “, per una inutile trasformazione, la cultura, usata, va tutelata, nella sua forma, non sprecata.

LA FINE DELLA ESPERIENZA DI SPEAKER RADIO.

Chi scrive ha chiuso la sua esperienza in web radio, della quale leggi il bilancio, come dire un broadcast satellite ed internet, alle spalle. This text talks about Joseph, questo testo parla di Giuseppe, revised and synchronized by fast titles media, rivisto e sincronizzato da titoli multimediali veloci. On air, per alcuni anni, programmers with information, come leggi, for the sex and the age, per un sesso ed età di ascolto, dedicato al ” maritino “; conduct an in a house, conduzione da casa, dalla propria stanza. Day pass di ogni Lunedì sera, dalle 23 alla mezzanotte, soft numbers and small rating, numeri piccoli e valutazione morbida.


Proudly Powered by WordPress

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: